Jump to content

azolla caroliniana velenosa? e la mangrovia?


vioula

Recommended Posts

dunque intanto qualcuno sa dirmi qualcosa su AZOLLA CAROLINIANA? su wikipedia non c'è niente.

103.jpg

 

poi, della mangrovia ho trovato solo da far germogliare una pianta intera, ma io speravo in una radice già a gabbia, senza pianta, avete qualche sito da consigliare?

Link to comment
Share on other sites


Di azolla me ne sono fatto arrivare un bel pò da un tizio che la vendeva.

E' davvero stupenda!

 

Il problema è che mi è scomparsa praticamente subito.

Più della metà direi mangiata dalla mia bestiaccia [quindi non è per niente velenosa, a meno che la mia tartaruga sia fatta di amianto] e il resto mi è seccata...

 

Se vuoi fare un tentativo prova, magari era solo un problema mio.

Di mangrovia purtroppo non so nulla, mi spiace

Link to comment
Share on other sites

;334580']

Il problema è che mi è scomparsa praticamente subito.

Più della metà direi mangiata dalla mia bestiaccia [quindi non è per niente velenosa, a meno che la mia tartaruga sia fatta di amianto]

 

come principio generale, la valutazione di bonta' o di pericolosita' di una pianta deve avere dei supporti/studi alla lunga. O almeno una analisi dei principali componenti della pianta che possa fare ipotizzare eventuali ripercussioni positive o negative.

 

Sono pochissime le piante/cibi che ammazzano di botto. Sono invece molte quelle che possono dare problemi per eccesso di ingestione. Sia perche' apportano elementi negativi, sia perche' sottraggono elementi positivi.

Lavora l'effetto cumulo. La semplice osservazione che una ingestione una tantum non le ha ammazzate NON certifica che quel determinato cibo sia ok.

 

E' come per noi, l'effetto cumulo. Possiamo farci una bistecca di tonno piena di mercurio senza risentirne. Ma se il mercurio ce lo ingeriamo tutti i giorni ci becchiamo il morbo di Minamata sicuro sicuro.

 

n.b. discorso generale per impostare la valutazione dei cibi. Non ho dati sulla azolla nello specifico.

Link to comment
Share on other sites

Comunque, per esperienza, sconsiglio l'inserimento nell'acquario della Azolla Caroliniana. Mi ha intasato il filtro!

 

In laghetto è diverso.

 

Per quanto riguarda la Mangrovia invece ho due semi che stanno germogliando. Le ho inserite nell'acquario per l'effetto "mangia nitrati"! E le tengo a riparo nel divisorio.

 

Per avere delle radici robuste e forti devi aspettare un pò.

 

Per avere invece le radici ad "effetto gabbia" ho letto da qualche parte delle tecniche per farle sviluppare in questo modo.

 

Praticamente devi piantare le radici della Mangrovia in un vaso con della torba, poi devi fare in modo che la torba raggiunga circa metà del fusto però deve arrivarci a mo di cono (dal basso verso l'alto)... non so se rendo l'idea, devi formare una sorta di piramide con il vertice che coincide con la parte alta della Mangrovia...

 

In seguito va innaffiata diverse volte al giorno, non deve mai restare senza acqua. E serve anche un ambiente caldo e luminoso.

 

Dopo qualche mesetto a metà busto saranno apparse le prime radici che seguendo l'acqua tenderanno a scendere verso il basso formando l'effetto gabbia.

 

Spero di essere stato chiaro!

 

Io comunque non ho provato... già è stato difficile (almeno per me) riuscire a far adattare le piante in acquario!

Edited by Arthas
Link to comment
Share on other sites

mh io cercavo la radice già staccata, tipo fatta essiccare. c'è in resina ma onestamente mi fa schifino..

bah comunque allora passo, non credo di avere il pollice di nessuna tonalità di verde. :)

bene per l'azolla, quando faranno rifornimento nel sito la prenderò a far compagnia alla lemna (che finalmente ho ordinato e arriva domani).

 

per "intasato il filtro" intendi che ci sono finite dentro o che, che ne so, i cannolicchi hanno fatto indigestione o roba simile?

Edited by vioula
Link to comment
Share on other sites

Intendo dire che è una pianta che si rinnova velocemente.

 

Le foglie vecchie seccando non galleggiano più ma si depositano sul fondo.

 

Il filtro prima o poi le aspira, è questione di tempo... e queste vanno ad intasare le spugne. Anche dentro i cestelli con i cannolicchi trovai i resti.

 

E fu dura pulire le spugne!!!

 

Ripeto... in laghetto va bene, è anche resistente alle basse temperature. Inoltre in questo periodo la colorazione è sul rossastro, in primavera diventa verde!

 

Ma inserirla nell'acquario non lo farei più!!!

Link to comment
Share on other sites

con la voracità delle mie non credo che avrà il tempo di seccarsi nulla! XD

 

comunque capito, però una prova la voglio fare lo stesso, al massimo passerò una giornata a maledirmi. ^_^

 

e a proposito, alla faccia delle graptemys timide, ne ho una che è la metà delle 2 trachemys e quando stavo per dargli la pappa si è messa a mordere il carapace delle altre 2!!! santi numi, l'ho dovuta prendere e mettere sul tronco dandogli una bottarella sulla testa. non l'ha fatto più, spero abbia capito (ne dubito).

Edited by vioula
Link to comment
Share on other sites

... ma durano con le bestiacce?

che poi a me servirebbero mooolto alte, il livello dell'acqua è sempre tra i 50-60 cm, dovrei trovare il negozio...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.