Jump to content

testudo greca... che dormono


bomboliere

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e cerco aiuto per le mie tartarughe testudo greca.

Le possiedo da circa un anno , sono tre: la più grande sui 7 cm lunghezza, la media sui 5/6 cm e la piccola sui 4/5 cm.

Non so che età hanno.

Vivono in un terrario in casa vicino al termosifone, con lampada, piattino per l'acqua etc e da un anno sono sempre state bene. Quest'inverno non sono andate in letargo .

Proprio in queste settimane la grande e la media però non hanno più mangiato e stanno dormendo: si sono infilate sotto la tettoia lontano dalla lampada e se ne stanno lì.

La piccola invece continua a mangiare, ma anche lei è un po' meno attiva.

Domanda. Visto che essendo primavera, la casa è un po' più fredda e i termosifono stanno un po' più spenti, non è che siano andate in una sorta di letargo .. ritardato?

Cosa devo fare?

Grazie

RP

Link to comment
Share on other sites


Ciao

 

non credo sia una buona idea tenerle vicino ad un calorifero.

se come dici,i termosifoni sono spenti,la temperatura e scesa,potrebbe essere questo il motivo del dormire.

dovresti avere una temperatura costante di 30° di giorno,la sera sarebbe buono circa 7° in meno.

giusto per sicurezza...hai controllato che stiano dormendo veramente?

escono ogni tanto? o da quanto tempo stanno dormendo?

 

comunque penso dipenda tutto dalla temperatura.

dovresti comprare una lampada UVA-UVB apposta a meno che tu non le abbia già

Link to comment
Share on other sites

Ciao Bomboliere. Benvenuto.

Secondo me non è consigliabile affidarsi al termosifone per riscaldare il terrario. Il terrario dovrebbe avere un "propria" fonte di calore. Molto probabilmente la ridotta vivacità delle tue tartarughe è dovuta ad una diminuzione della temperatura. Non fisiologica, oltretutto, visto che in natura proprio adesso le temperature sono in aumento!

Hai un termometro all'interno del terrario?

Il terrario deve essere riscaldato e prevedere una zona più calda e una zona più fredda. Ti consiglio di utilizzare una lampada (i watt dipendono dalle dimensioni del terrario) per riscaldare il terrario. Inoltre, visto che le tieni in casa, è necessaria anche una lampada UVB-UVA, ai fini delll'assorbimento del calcio e dell'assimilazione della vitamina D3.

Link to comment
Share on other sites

intanto puoi provare a mettere un lampadina per rettili, in modo da iniziare a scaldare...poi se le lasci ancora in terrario, aggiungi le lampade uvb-uva che lara e meri ti hanno indicato sopra.

 

benvenuto anche da parte mia

Link to comment
Share on other sites

Ciao bomboliere, benvenuto/a.

Le testudo greche sono molto sensibili ai cambiamenti di temperatura/umidità anche minimi e non prolungati, la discesa della temperatura relativa al probabile spegnimento dei termosifoni può ben esserne la causa...

Come evidenziato dalle risposte precedenti, la soluzione del calorifero come fonte di calore non è la migliore, non tanto per questioni di principio quanto per gli eccessivi sbalzi termici che crea nell'alternanza della fase acceso/spento (in genere giorno/notte).

Assunto questo, sarebbe interessante capire perché hai fatto saltare il letargo a esemplari che a giudicare dalle dimensioni hanno tra 3 e 4 anni; per le greche non è regola farlo neanche con le neonate...

Se ci fornirai più notizie saremo in grado di aiutarti a trovare altre soluzioni; per adesso, rialza la temperatura del terrario anche con una normale lampadina ad incandescenza purché si arrivi non oltre i 25/26 gradi, sperando che di qui a qualche settimana abbia la possibilità di spostarle in un terrario allestito all'aperto o su un terrazzo.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Se ci fornirai più notizie saremo in grado di aiutarti a trovare altre soluzioni; per adesso, rialza la temperatura del terrario anche con una normale lampadina ad incandescenza purché si arrivi non oltre i 25/26 gradi, sperando che di qui a qualche settimana abbia la possibilità di spostarle in un terrario allestito all'aperto o su un terrazzo.

Ciao

 

 

:)

Link to comment
Share on other sites

Ciao Bomboliere io ho appena preso una tarta greca ed è grande circa 4 cm ha 8 mesi , per il momento nn ho una lampada ai raggi uva-uvb ho una lampadina da 40 watt e stà attaccata in media 8 ore al giorno , lei gira e mangia quando è accesa e poi va a dormire quando la spengo , la tengo abbastanza vicina in modo che faccia + caldo possibile. Quando la metto al sole resta molto + nascosta preferisce stare sotto la lampada , ma se è bello cmq è meglio metterla al sole così prende un pò di raggi uvb.
Link to comment
Share on other sites

Cari amici,

grazie per le vostre risposte.

Allora: io ho una lampada da circa 30 watt ad incandescenza posizionata a una ventina di cm di altezza. Li la zona è calda e le tarte vanno a mangiare.

Poi ho una zona meno illuminata dove si vanno a mettere per dormire.

Sono sempre state bene ma da un po' hanno questo problema.

La grande dorme da circa una settimana, le altre sono un po' addormentate.

Pensavo di lasciarle a fare un piccolo letargo furi stagione, ma mi sembra di capire che è meglio che stiano attive. Dopo aver letto le vs risposte, le ho rimesse sotto la lampada e aspetto che si riprendano col calore.

Poi cambierò la lampada e ne metterò una UVA.

Ho fatto bene? domanda: come faccio a capire se quella che dorme non sia morta?? Entro quanto si deve svegliare?

Grazie, e scusate se non sono molto preparato. Tra l'altro avevo letto che le Graeca non facevano il letargo in terrario...

grazie ancora

Rob

Link to comment
Share on other sites

Anzitutto non ti devi scusare! Penso che siamo arrivati qui, quasi tutti, pieni di dubbi, e scambiandoci esperienze siamo riusciti a imparare qualcosa.

 

Per la lampada: se non erro non devi sostituire la lampada ad incandescenza con la lampada UVA ma devi eventualmente usarle entrambe in quanto hanno 2 funzioni diverse. La prima serve a riscaldare, la seconda serve per l'assorbimento del calcio e dell'assimilazione della vitamina D3 ed è necessaria se le tarte non vengono esposte al sole.

 

Sul letargo fuori stagione... non ne ho mai sentito parlare, mi sembra innaturale... cmq rimando a qualcuno più esperto.

 

La tartaruga che dorme, riesci a vedere se respira? Se le tocchi le zampine, le ritrae?

Link to comment
Share on other sites

Eccomiiiiiiiiii!

 

Dunque, mi sono documentata e ho trovato una possibile procedura per verificare se la tartaruga è realmente morta. La procedura in questione suggerisce di mettere la tartaruga sotto una fonte di calore.

Se dopo un pò il guscio diventa tiepido: è viva.

Se, invece, il guscio diventa "troppo" caldo mentre testa e arti rimangono freddi, purtroppo è morta.

 

L'alternativa è di lasciarla nel terrario riscaldato ed aspettare qualche giorno.

 

O ancora meglio: domani portarla da un veterinario!!!

Link to comment
Share on other sites

ha gli occhi infossati??

comunque aspetta..se fosse il rigor mortis alla fine passa...e ti accorgeresti se fosse morta...

 

per quanto riguarda la lampada a spot ossia quella riscaldante, se il terrario è scoperto puoi lasciarla come dici...ma se il terrario fosse coperto, sarrebe bne tu mettessi un termostato tarato sui 30-31 gradi, con la sonda nei pressi del punto più caldo che la lampada scalda. E dovresti anche verificare che la tarta abbia possibilità di raggiungere parti del terrario dove la temperatura sia una decina di gradi più bassa.

 

io tengo il tutto (uvb) compresa acceso sulle 10-11 ore. 8 sono un pò pochine. Ora per fortuna speriamo arrivi il caldo definitivamente.

Link to comment
Share on other sites

Proverei con un bagnetto tiepido ma non sono sicura 100%.

 

Spero ti risponda presto Anna Emme. Adesso mi documento e se trovo qualcosa ti dico.

 

La situazione non e' molto chiara... c'e' stata una lampada riscaldante e questo e' ok. Ma non sappiamo molto delle condizioni generali di terrario ne' del comportamento delle tarte durante tutto l'inverno.

 

Separa subito la tarta che sembra morta dalle altre tarte. E cerca di tenerla alle stesse temperature delle altre. Se fosse veramente morta ci se ne accorge (e non e' piacevole) pero' ci sono stati altri casi di tarte apparentemente morte che invece erano vive, anzi vivissime ed e' meglio non rischiare.

Abbiamo bisogno di avere una descrizione piu' dettagliata di come era organizzato il loro ambiente, del loro comportamento, di quanto defecavano (=quanto erano -e sono- grandi le feci). E di come sono organizzate ora.

Quali sono le temperature del terrario?

E' importante che pesi e misuri le piccine perche' ci aiuta a capire come stanno

info per pesi e misure alla pagina

http://www.tartaportal.it/index.php?ind=articoli&op=entry_view&iden=21

Link to comment
Share on other sites

E' da ieri che la tengo sotto la lampada e il carapace è tiepido, ma lo sarebbe comunque, vista l'esposizione al calore.

Non si muove e temo davvero sia morta.

La tarta ha defecato sempre meno e ha mangiato sempre meno negli ultimi tempi, ecco perchè pensavo che si preparasse ad andare in letargo.

Per il terrario, è ampio (un metro per 60 cm) in legno con terriccio e sassolini, lampada a 20 com di altezza (a incandescenza,accesa di giorno e spenta di notte), acqua e casetta coperta. La tarta era sempre stata bene, anche se ultimamente faceva spesso la cacca bianca.

Link to comment
Share on other sites

Feci bianche? Sicuro fossero feci e non urati? Di che consistenza erano? Gli urati sono tra il liquido e il denso e indicano il corretto funzionamento dei reni.
Link to comment
Share on other sites

Allora nn tenerci in sospeso come stanno le tartine???? Io se fossi in te terrei la luce accesa il + possibile visto che nn stanno nemmeno le altre due benissimo.
Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Ragazzi Si Acvvicina L'inverno

Ho Fatto Il Terrario Per L'inverno La Mia Tarta Graeca Ha 1 Anno Devo Fargli Fare Il Letargo?l'anno Scorso Nn Lo Ha Fatto

Era Troppo Piccola Adesso E In Forma Moltisssimo.volevo Saepre Se Gli Devo Far Fare Il Letargo Oppure No

Ho Paura Io E Il Suo 1 Letargo.

Aiutatemi Vi Prego

Link to comment
Share on other sites

Se è stata ben nutrita ed allevata deve fare il letargo, è una essenziale fase metabolica durante la quale consumano i grassi accomulati durante l'inverno.

 

Sai a che sottospecie appartiene? se è una di quelle tunisine il letargo può anche essere abbreviato.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.