Jump to content

incrocio o pura?


alex82

Recommended Posts

ciao a tutti!

questa è la trachemys di un mio amico.... ho notato che la macchia gialla delle orecchie è collegata senza interruzioni a quella del collo,e quindi non capisco se è una scripta scripta oppure un incrocio! spero possiate aiutarmi.... grazie!:rolleyes5cz:

http://img216.imageshack.us/img216/7820/foto0040fn5.jpg

http://img216.imageshack.us/img216/6086/foto0041pu3.jpg

http://img216.imageshack.us/img216/3641/foto0026jf1.jpg

http://img216.imageshack.us/img216/8853/foto0044zp4.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 41
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Non tutte, ma capita spesso.

 

Comunque, parlando di Trachemys, meglio così!

 

Ce ne sono troppe in giro.

 

Assolutamente no, si tratta di incroci tra sottospecie non di ibrido tra specie diverse.

Sono tutte fertili salvo altri problemi di certo non derivanti dal fatto che siano incrociate o pure.

Link to comment
Share on other sites

Quoto quanto detto da jcdenton, non sono sterili infatti è sbagliato chiamarli ibridi, la specie è sempre la stessa(cioè trachemys scripta), sono incroci tra sottospcie.
Link to comment
Share on other sites

il mio maschio di trachemys è impotente ed è un incrocio

 

Questo può dipendere da altre cose. Che dimensioni ha? La femmina è matura sessualmente? Può anche darsi che sia sterile a prescindere dall'essere un incrocio, ha sempre fatto letargo regolarmente? Questo influenza di molto la fertilità o meno dell'esemplare.

Un esempio del fatto che questi incroci siano fertili può essere dato da quegli esemplari che presentano contemporaneamente caratteristiche di tre sottospecie(es. scripta scripta, troostii e elegans).

Link to comment
Share on other sites

Visto che sono in commercio da una decina d'anni poi mi spiegate perchè in giro in natura troviamo solo TSE, TST e TSS ben definite nei caratteri.

 

Probabilemente vengono comprati solo da persone coscenziose.

Link to comment
Share on other sites

E gli ibridi, o come preferite incroci tra sottospecie che sono l'80% delle Trachemys in vendita?

 

Non si trovano?

 

O bella!

 

Non dico in Florida, ma qui, Boscoincittà, Novegro, Idroscalo, Canali della bonifica di Reggio Emilia.

 

Non ne trovate uno, a meno che non l'abbiano buttato dentro da poco.

Link to comment
Share on other sites

In cattività si che si trovano, tutti in pratica hanno incroci e sono comunque fertili.

Mmmmm mi sa che ci stiamo incartando parlando di cose diverse.

Allora in natura non si trovano hai detto tu e sappiamo che popolazioni di specie (o sottospecie diverse) statisticamente hanno una bassa probabilità di incontrarsi e dare vita ad incroci.

In cattività si fanno dei grossi calderoni da cui spesso si vedono nascere non solo incroci tra sottospecie diversi, ma anche ibridi tra specie diverse come pseudemys x trachemys e graptemys x trachemys.

Link to comment
Share on other sites

Sto dicendo che, se andate in giro per canali, di incroci o ibridi non ne trovate proprio.

 

Visto che sono la maggior parte delle tarte vendute, come mai scompaiono?

 

Semplicemente perchè non si riproducono.

Link to comment
Share on other sites

Non penso che sia facile avvistare delle trachemys baby in libertà, se ci sono, a prescindere da specie "pure" o incroci, altrimenti dal tuo ragionamento(se ho capito bene) si dovrebbe dire che ci sono solo incroci in natura dato che non si vedono nascite...comunque gli esemplari adulti di trachemys scripta con l'età tendono a scurirsi e ad uniformare il colore rendendo ulteriormente difficile la distizione tra un incrocio o meno.
Link to comment
Share on other sites

Allora tutti gli studi di biologia e tassonomia andrebbero a farsi benedire a questo punto e si dovrebbe riscrivere il significato di specie e sottospecie.

In più so per certo di incroci che si sono riprodotti con prole sanissima.

Link to comment
Share on other sites

Se permettete, gli studi di tassonomia degli incroci non ne parlano proprio, e quelle in natura nemmeno.

 

Non sto parlando di avvistamenti, ma di controlli di esemplari presi con reti.

 

Pesati e misurati.

 

Che gli ibridi siano un casino nato negli allevamenti cinesi è un fatto.

 

Che si riproducano è un altro discorso.

 

Che le Trachemys scripta si incrocino è un fatto, ma difficilmente abbiamo prodotti di seconda generazione.

Link to comment
Share on other sites

Se permettete, gli studi di tassonomia degli incroci non ne parlano proprio, e quelle in natura nemmeno.

 

Non sto parlando di avvistamenti, ma di controlli di esemplari presi con reti.

 

Pesati e misurati.

 

Che gli ibridi siano un casino nato negli allevamenti cinesi è un fatto.

 

Che si riproducano è un altro discorso.

 

Che le Trachemys scripta si incrocino è un fatto, ma difficilmente abbiamo prodotti di seconda generazione.

 

E questo dipende dal fatto che in in natura hanno la possibilità di "scegliere", al conrtario degli incroci "forzati" in cattività. Per fare un esempio con le terrestri, se uno alleva insieme gruppi di hermanni hermanni ed hermanni boettgeri è improbabile che le due sottospecie si incrocino a vicenda, ognuna starà con i suoi simili, se invece si tengono assieme solo due esemplari adulti di sesso opposto una hermanni e l'altra boettgeri, queste si riprodurranno senza problemi dando orgine a incroci a loro volta fertili, e su questo non ci sono dubbi.

Comunque quando si parla di trachemys scripta, molte volte ho letto "è una scripta scripta all'80%" oppure "ha un lontano parente troostii", quando si manifestano all'interno di una sottospecie, minimi particolari di un'altra, dovrebbe essere il caso di seconda, terza (o non so quante ne siano possibili) generazione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.