Jump to content

consiglio trasferimento


giusi

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Vi chiedo un consiglio forse insolito!

Attualmente vivo a casa dei miei genitori e ho con me una hermanni di due anni.

Prossimamente dovrò trasferirmi e la piccola dovrebbe seguirmi poichè non può restare a casa dai miei.

Nella mia nuova dimora non avrei problemi per alloggiare la tartarughina.

Vengo alla domanda.

Mi capiterà spesso di alternarmi tra la casa nuova e quella dove sono attualmente.

Come posso comportarmi con la piccola? Sarebbe uno stress per lei seguirmi?

Certo non sempre ma a me preoccupano i miei periodi di assenza un pò più lunghi.

Grazie e un buon anno a tutte le tarta

Link to comment
Share on other sites


ciao!! è semplice..Ecco come farei se fossi in te. visto che nn sempre vai dai tuoi portala con te ma sistemala in una cassettina. se invece devi spostarti solo per uno-due giorni costruisci un rifugio per la piccola nella tua nuova dimora. un bel recinto dove può avere tutti i confort possibili.!!!!
Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti!

Vi chiedo un consiglio forse insolito!

Attualmente vivo a casa dei miei genitori e ho con me una hermanni di due anni.

Prossimamente dovrò trasferirmi e la piccola dovrebbe seguirmi poichè non può restare a casa dai miei.

Nella mia nuova dimora non avrei problemi per alloggiare la tartarughina.

Vengo alla domanda.

Mi capiterà spesso di alternarmi tra la casa nuova e quella dove sono attualmente.

Come posso comportarmi con la piccola? Sarebbe uno stress per lei seguirmi?

Certo non sempre ma a me preoccupano i miei periodi di assenza un pò più lunghi.

Grazie e un buon anno a tutte le tarta

 

se i due giardini hanno clima analogo non ci sono problemi. Le piccole tollerano piuttosto bene gli spostamenti, specialmente quando i luoghi di destinazione sono a loro conosciuti.

Ovviamente occhio alle temp in macchina ed evitare passaggi quando il clima e' molto ballerino con forti escursioni.

 

Se fosse adulta sarebbe molto piu' problematico.

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente in quella che sarà la sua dimora fissa le ci vuole un giardino, poi quando vai dai tuoi se è per una settimana puoi anche lasciarla, ci sono ottimi sistemi per dare l'acqua fresca, il cibo ne metti un pò, poi se è in giardino ha l'erba.

E' meglio non usarla come un pacco, più che puoi lasciala nella sua dimora, se poi vai dai tuoi per lunghi periodi portala con te, ma attrezza per lei un recinto anche lì.

 

Una domanda: il documento è intestato a te oppure ai tuoi genitori?

Link to comment
Share on other sites

se i due giardini hanno clima analogo non ci sono problemi. Le piccole tollerano piuttosto bene gli spostamenti, specialmente quando i luoghi di destinazione sono a loro conosciuti.

Ovviamente occhio alle temp in macchina ed evitare passaggi quando il clima e' molto ballerino con forti escursioni.

 

Se fosse adulta sarebbe molto piu' problematico.

 

 

 

in effetti le piccole tollerano di meno gli sbalzi di temperature ma ci tengo a precisare che le ermanni sono molto più resistenti delle altre tartarughe..infatti la mia più piccola passò il secondo letargo fuori..è si è risvegliata di ottimo umore e con una fame.....

Link to comment
Share on other sites

in effetti le piccole tollerano di meno gli sbalzi di temperature ma ci tengo a precisare che le ermanni sono molto più resistenti delle altre tartarughe..infatti la mia più piccola passò il secondo letargo fuori..è si è risvegliata di ottimo umore e con una fame.....

 

 

:laugh8kb:Credo che anna conosca bene la resistenza delle hermanni al letargo:yes4lo:, ma gli sbalzi di temperatura sono altri e cioè quelli che fanno moooolto male anche a noi:

aria condizionata, 40 gradi all'ombra oppure aria calda e -3 fuori, oppure finestrini aperti ecc...

 

Per quanto riguarda il letargo le mie fanno fuori anche il primo!:yes4lo:

Link to comment
Share on other sites

:laugh8kb:Credo che anna conosca bene la resistenza delle hermanni al letargo:yes4lo:, ma gli sbalzi di temperatura sono altri e cioè quelli che fanno moooolto male anche a noi:

aria condizionata, 40 gradi all'ombra oppure aria calda e -3 fuori, oppure finestrini aperti ecc...

 

Per quanto riguarda il letargo le mie fanno fuori anche il primo!:yes4lo:

 

so di persone che hanno perso le tarta perchè le hanno fatte fare fuori il primo letargo

io monitorai la temperatura per tutto il primo letargo e poi per le piccole gli sbalzi di temperatura possono anche essere il passaggio da un ambiente all'altro con variazioni di 5 °C

Link to comment
Share on other sites

Appunto che basta il passaggio da un ambiente all'altro è meglio lasciarle il più possibile in pace, anche per il letargo.

 

Allevo da anni e non ho mai perso una tartaruga per il letargo, a meno che la tarta non sia malata e allora il discorso cambia, la tengo sveglia. Le altre a nanna!:yes4lo:

Link to comment
Share on other sites

Appunto che basta il passaggio da un ambiente all'altro è meglio lasciarle il più possibile in pace, anche per il letargo.

 

Allevo da anni e non ho mai perso una tartaruga per il letargo, a meno che la tarta non sia malata e allora il discorso cambia, la tengo sveglia. Le altre a nanna!:yes4lo:

 

credo che con questi discorsetti inutili nn aiutiamo chi ha messo il post. cmq ognuno fa come crede. io intanto cerco di agire pempre per evitare catastrofi. cmq il trasporto di una tartaruga nn influisce se non sulla temperatura. ciao ciao.......:yes4lo:

Link to comment
Share on other sites

credo che con questi discorsetti inutili nn aiutiamo chi ha messo il post.

 

:oo7dt: veramente sei tu che hai deviato il 3D sul letargo che con la domanda originaria non c'entrava neanche di sguincio

Link to comment
Share on other sites

se i due giardini hanno clima analogo non ci sono problemi. Le piccole tollerano piuttosto bene gli spostamenti, specialmente quando i luoghi di destinazione sono a loro conosciuti.

Ovviamente occhio alle temp in macchina ed evitare passaggi quando il clima e' molto ballerino con forti escursioni.

 

Se fosse adulta sarebbe molto piu' problematico.

 

Per quanto riguarda il clima, essendo analogo, non ci sarebbero problemi.

La mia preoccupazione sono proprio gli spostamenti, ovvero lasciarla in pace.

Nello stesso tempo mi preoccupa lasciarla da sola.

Link to comment
Share on other sites

se i due giardini hanno clima analogo non ci sono problemi. Le piccole tollerano piuttosto bene gli spostamenti, specialmente quando i luoghi di destinazione sono a loro conosciuti.

Ovviamente occhio alle temp in macchina ed evitare passaggi quando il clima e' molto ballerino con forti escursioni.

 

Se fosse adulta sarebbe molto piu' problematico.

 

Come potrei evitarle problemi nel trasporto in macchina?

Link to comment
Share on other sites

Ma i tuoi genitori abitano molto lontano da te?

 

Comunque se il tuo giardino è ben recintato e la tartaruga in sicurezza puoi lasciarla per i brevi periodi, se vai via 15/20 giorni puoi portarla con te, magari mettendola in una cassettina con del fieno e cercando di non aprire/chiudere finestrini, aria condizionata o aria calda evitando cioè sbalzi termici.

 

Però io non la sposterei spesso se non è più che necessario!:yes4lo:

Link to comment
Share on other sites

quoto Giuditta per gli sbalzi termici.

E occhio a non metterla in una macchina che e' stata al sole ed e' surriscaldata.

 

Metti tarta in una scatola di cartone (con della carta sul fondo della scatola perche' riescono a defecare ed urinare in quantita' enorme). E la scatola sul sedile di dietro, non nel baule.

Link to comment
Share on other sites

Grazie! Sapendo come fare sono già più tranquilla:

Comunque io già pensavo di portarla con me solo per assenze più lunghe dei 4/5 giorni.

Il percorso in macchina durerebbe circa 2,5 ore.

Attualmente penso di aspettare che finisca il periodo di letargo.

Ma per il futuro potreste consigliarmi come fare se lo spostamento dovesse avvenire nel periodo di letargo o quando è sceglia?

 

Grazie e un Buon 2008!

Link to comment
Share on other sites

Grazie! Sapendo come fare sono già più tranquilla:

Comunque io già pensavo di portarla con me solo per assenze più lunghe dei 4/5 giorni.

Il percorso in macchina durerebbe circa 2,5 ore.

Attualmente penso di aspettare che finisca il periodo di letargo.

Ma per il futuro potreste consigliarmi come fare se lo spostamento dovesse avvenire nel periodo di letargo o quando è sceglia?

 

Grazie e un Buon 2008!

 

quello che ho detto vale per i periodi da sveglia piena. Nel sud da maggio inoltrato a settembre se non anomali.

 

NO NO trasferimenti in letargo. C'e' il rischio che ci rimettano la pellaccia

Link to comment
Share on other sites

quello che ho detto vale per i periodi da sveglia piena. Nel sud da maggio inoltrato a settembre se non anomali.

 

NO NO trasferimenti in letargo. C'e' il rischio che ci rimettano la pellaccia

 

:laugh8kb:Quoto in pieno.

 

Se è in letargo puoi lasciarla sola anche per tre mesi di seguito... non mangia non beve non la vedi:yes4lo:

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
quindi se dovessi assentarmi durante le future festività natalizie dovrò lasciarla da sola?

:-(

 

se e' in zona bari ti serve un/una tartasitter con controllo non meno di un giorno si' e uno no. E se gira grandine sarebbe meglio giornaliero.

 

Natale-capodanno e' troppo instabile per sapere a priori come buttera' e bisogna attrezzarsi per il peggio

 

i traslochi in periodo letargo sono decisamente da evitare

Link to comment
Share on other sites

ci tengo a far capire che a me non fa per nulla piacere far stressare la piccola e che questo trasferimento è stata una cosa da me non prevista.

La piccola è con me da agosto e se avessi saputo di questo mio cambio di residenza ci avrei rinunciato.

 

Scusatemi per questo mio piccolo sfogo ma comincio ad essere preoccupata.

Link to comment
Share on other sites

ciao giusy, io sono nuova e sinceramente nn credo di poter essere la più adatta a darti consigli, comunque nn ti preoccupare durante il letargo è meglio nn svegliarla e puoi tranquillamente lasciarla tanto dorme ;) appena si sveglerà potrai portarla dove vuoi tanto è un animale che si adatta facilmente nn per niente è il migliore!!!! ciao a presto
Link to comment
Share on other sites

Non so come butta a Bari il tempo, ma ieri ero ad Assisi ed un negoziante chiacchierando mi ha detto che lui ha un sacco di tartarughe che non segue più di tanto... in estate dà verdure ecc.. però non segue il letargo...era stupito dalle mie domande: lui le lascia fare: non gliene è morta una!!!

Naturalmente bisogna tener conto del clima, ma io non mi stresserei durante il letargo.

Link to comment
Share on other sites

.era stupito dalle mie domande: lui le lascia fare: non gliene è morta una!!!

Naturalmente bisogna tener conto del clima, ma io non mi stresserei durante il letargo.

 

Non prenderei le sue affermazioni come oro colato. Molti si ricordano solo delle adulte. Le piccole sono tutte "uguali", in numero rilevato a spannometro (una decina, una dozzina .... che non significa necessariamente che sono 10 o 12, e quando ne sparisce qualcuna spesso non viene rilevata la scomparsa.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.