Jump to content

New Entry.....


paolo77

Recommended Posts

Vi presento MINUS .... la nuova arrivata che ho regalato ieri alla mia Ragazza....

 

Purtroppo come capita spesso non era tenuta nelle migliori condizioni... vasca piena di alghe... livelli dell'acqua infimo senza zona emersa.....

 

 

http://www.tartaportal.it/mkportal/modules/gallery/album/a_515.jpg' border='0' alt='Immagine non Disponibile' title='*' />

 

comunque dopo attenta una ripulita e un po di amorevoli cure.... la più piccola della famiglia si sta divertendo in vasca.....

 

http://www.tartaportal.it/mkportal/modules/gallery/album/a_516.jpg' border='0' alt='Immagine non Disponibile' title='*' />

 

http://www.tartaportal.it/mkportal/modules/gallery/album/a_517.jpg' border='0' alt='Immagine non Disponibile' title='*' />

Link to comment
Share on other sites


E' una Malacemys Terrapin ... dovrebbe essere una "Centrata" come sottospecie... ma è ancora piccolissima e i disegnii sul carapace non sono ancora molto definiti....
Link to comment
Share on other sites

complimenti per la malachemys ma li sono facilmente reperibili?e a che prezzo?

qua a parma dato che ti interessa le ocadia si trovano come i funghi le trovi anche ai mercatini rionali

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per i complimenti... è molto difficile da trovare anche da noi.... per il prezzo sorvoliamo.... ma dato che me nero innamorato e vederla trattata così... non ho potuto farne a meno.....

 

Volevo chiedere se qualcuno sa come mi devo regolare per il sale in acqua.... io ho sempre avuto specie di dolce.....

 

Grazie

 

Paolo

Link to comment
Share on other sites

Credo che sia il caso, per ricreare la situazione salmastra della palude, di utilizzare i sali per acquario marino al 30-40% della concentrazione indicata sulle confezioni.

Temo che il sale da cucina non sia adatto.

E qui poi nascono tutti i problemi per i filtri tipici dell'acquario marino, tra cui la zeolite che viene saturata in poche ore.

 

Assolutamente non farlo nell'acquario con le altre, se no fai fuori il filtro e stermini le piante. Forse le tartarughe sarebbero quelle che ne soffrono meno

Link to comment
Share on other sites

Alt! Dietrofront

 

Leggendo con più calma qui puoi vedere che non devono vivere sempre in acque salmastre. c'è uno studio del 1993 con le percentuali consigliate ma, soprattutto, pare debbano periodicamente tornare nell'acqua dolce.

 

Forse potresti farla mangiare separatamente dalle altre in una vasca con acqua salata 2 o 3 volte la settimana, dandole pesce e crostacei marini.

 

A proposito, pare mangino i granchi. Occhio alle dita! :lol:

Link to comment
Share on other sites

A questo punto non so neanche se mi convenga ( come era la mia prima ipotesi) allestirgli un acquaterrario per conto suo con acqua salata.... e farle magari patire la solitudine ( che a volte è anche peggio)... forse potrei farle trascorrere in acqua salata solo qualche ora la settimana... anche perchè con le Trachemys sembra conviva molto bene...anche se è la più piccolina è stata accolta senza problemi..

 

Piu che altro chiedo consiglio su come debba essere ( quanto sale aggiungerci e cquando ) quasta acqua salata.. dato che non ne capisco un 'H di marino non vorrei farla tipo "Aringa sotto sale" mettendogliene troppo...

 

Grazie

 

paolo

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.