Jump to content

Tarta


TARTARUGHINA84

Recommended Posts

Ciao a tutti,

finalmente sabato ho acquistato un acquaterraio per le mie tre Tachemys SS.

Non avendo molto spazio in casa ho deciso di acquistare un acquaterraio di lunghezza 70 cm e larghezza 35.

Penso che per ora essendo ancora piccoline possa andar bene! Successivamente farò un laghetto in giardino.

E' in vetro con la zona emersa in un angolo sul lato sinistro. Sotto a questa zona emersa a forma di sasso c'è lo spazio per la pompa del filtro dove attaccato mi hanno messo un tubicino per immetere l'acqua depurata nell'acquario!

davanti ala pompa mi hanno posizionato la lana.

Mi hanno sistemato tutto nel negozio dove ho acquistato l'acquaterraio.

Secondo voi può andare bene?

 

Volevo acquistare una lampada per scaldare la zona emersa, ma mi hanno consigliato di non acquistarla perchè avendo già il termoriscaldatore per l'acqua, e essendo in casa le tartarughe erano già in un ambiente caldo.

Voi cosa ne pensate?

 

Vorrei sapere dove vannno posizionati i cannolicchi e i carboni attivi e a cosa serve la zeolite e dove va posizionata?

 

 

Inoltre vorrei sapere se le mie tartarughe sono nella norma riguardo grandezza e peso:

JACK - lung. 8,40cm - largh.7,20 - altez. 3,00 - peso 87,50gr

ELIZABETH: lung. 8,50- largh.7.00 - altez. 3,50- peso 86,50gr

WILL: lung. 6,00 - largh.5,50- altez. 2,70 - peso 34,50gr

Jack ce lo da due anni e mezzo

Elizabeth da un anno e mezzo e Will poco più di un anno.

Le ho prese tutte e tre molto piccole.

L'alimentazione cerco il più possibile di variarla.

Gli do pesce o fresco o decongelato di acqua dolce o di acqua di mare, gamberetti decongelati, un composti di carne di pollo, fegato e spinaci e ogni tanto cerco di dargli della cicoria che però non gradiscono molto.

 

Grazie a tutti in anticipo.

Attendo vostri consigli e suggerimenti.

Link to comment
Share on other sites


CIAO:laugh3: INNANZITUTTO BENVENUTO RIGUARDO ALLA SISTEMAZIONE POTRESTI METTERCI QUALCHE PIANTA,IL TERMORISCALDATORE PER ORA VA BENISSIMO SO CHE LE TARTA DIVENTANO MOLTO GRANDI :shocked3: ANCHIO NE HO UNA SI CHIAMA UGA,PENSO CHE PER ADESSO IL LORO ALLOGGIO VADA BENE MAGARI ACCESSORIALO UN PO CON PIANTE,METTI ANCHE UN PESCE ROSSO COSI FA DA ANTIPASTO:laugh3: :laugh3: SALUTI DA NARIKO.
Link to comment
Share on other sites

Effettivamente la vascha durerà poco, le Trachemys crescono molto in fretta e non ci vorrà molto perchè tu debba cambiarla.

Comincia a progettare il laghetto ;)

 

Il metodo della pompa sotto al sasso è uno dei sistemi di filtraggio peggiori.

Prima di tutto occorre eliminare la lana e mettere al suo posto una spugna a maglie grosse, così si intasa molto di meno e ci devi mettere mano più raramente per la pulizia. Poi puoi tranquillamente tenere da parte il carbone attivo, è utile solo in rari casi, non per la pulizia ordinaria. I cannolicchi dovresti metterli in un sacchettino a rete e posizionarli più esteriormente rispetto alla spugna. Le colonie batteriche che si creano sulla superficie dei cannolicchi sono utili a trasformare i nitrati in nitriti. Metti un secondo sacchettino di zeolite tra i cannolicchi e la spugna. La zeolite è utile ad assorbire i nitriti.

 

Però, come ti ho detto, è un filtro poco efficiente, infatti ogni qual volta vai a pulire la vasca i cannolicchi vengono mossi e rimangono fuori dall'acqua, disturbando fatalmente le colonie batteriche.

 

Il mio consiglio è di staccare via tutta la zona rocciosa, usare corteccia di sughero incastrata tra i lati della vasca come zona emersa, e comprare un buon filtro interno, come ad esempio il Duetto.

Link to comment
Share on other sites

 

Il mio consiglio è di staccare via tutta la zona rocciosa, usare corteccia di sughero incastrata tra i lati della vasca come zona emersa, e comprare un buon filtro interno, come ad esempio il Duetto.

 

so che è una rottura di scatole, ma è la cosa migliore...

anzi l'ideale sarebbe il filtro esterno... credimi!! :wink3:

Link to comment
Share on other sites

Effettivamente la vascha durerà poco, le Trachemys crescono molto in fretta e non ci vorrà molto perchè tu debba cambiarla.

Comincia a progettare il laghetto ;)

 

Il metodo della pompa sotto al sasso è uno dei sistemi di filtraggio peggiori.

Prima di tutto occorre eliminare la lana e mettere al suo posto una spugna a maglie grosse, così si intasa molto di meno e ci devi mettere mano più raramente per la pulizia. Poi puoi tranquillamente tenere da parte il carbone attivo, è utile solo in rari casi, non per la pulizia ordinaria. I cannolicchi dovresti metterli in un sacchettino a rete e posizionarli più esteriormente rispetto alla spugna. Le colonie batteriche che si creano sulla superficie dei cannolicchi sono utili a trasformare i nitrati in nitriti. Metti un secondo sacchettino di zeolite tra i cannolicchi e la spugna. La zeolite è utile ad assorbire i nitriti.

 

Però, come ti ho detto, è un filtro poco efficiente, infatti ogni qual volta vai a pulire la vasca i cannolicchi vengono mossi e rimangono fuori dall'acqua, disturbando fatalmente le colonie batteriche.

 

Il mio consiglio è di staccare via tutta la zona rocciosa, usare corteccia di sughero incastrata tra i lati della vasca come zona emersa, e comprare un buon filtro interno, come ad esempio il Duetto.

 

 

GRAZIE DEDEKIND!

SECONDO TE COME DIMENSIONI, LE MIE TARTA SONO MESSE BENE?

CRESCONO ABBASTANZA BENE?

 

ADESSO PROVVEDERO' PER FARE IL POSSIBILE! HO APPENA COMPRATO TUTTO E VOGLIO CHE TUTTO SIA A POSTO PER FARLE STARE AL MEGLIO!

PERO' QUANTO MI COSTANO QUESTE PICCOLINE....:smile2:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.