Jump to content

materiale adatto per il fondo del terrario


morenino81

Recommended Posts

ciao a tutti,

vi scrivo per sapere da tutti voi appassionati di tartarughe terrestri qual'e' il miglior tipo di materiale da mettere nel fondo di un terrario per delle piccole tartarughe terrestri della specie hermanni.

leggendo varie discussioni ho notato che non esiste una regola fissa...molti utilizzano del cartone essendo molto igienico,altri usano mettere della carta ma personalmente ho dei dubbi sulla sua tossicita'essendoci tracce di petrolio,altri ancora mettono della segatura ma mi chiedo se viene ingerita dalla tartaruga cosa puo' succedere?,altri della terra con dei sassolini,altri ancora del fieno...insomma esistono tante soluzioni qual'e' secondo voi la migliore?

aspetto le vostre risposte!

grazie tanto

 

antonio

Link to comment
Share on other sites


il substrato dipende dalla specie!! Per delle hermanni sarebbe meglio secondo me della normalissima terra assicurandoti non sia trattata!! Ma aspetta le opinioni dagli esperti!!
Link to comment
Share on other sites

per delle hermanni puoi usare terra di bosco oppure la torba bionda di sfagno...si trova in alcuni supermercati grandi, oppure in centri per il giardinaggio....l'importante è non prendere terra con concimi o cose del genere.:wink3::wink3:
Link to comment
Share on other sites

io con le piccole hermanni ho provato ad usare la terra, il problema è che si attaccava al cibo e quindi andava a finire che ne ingerivano parecchia... E quando bevendo si bagnavano un po' poi camminando la terra si attaccava tutta al guscio e alle zampe!

Personalmente mi sono trovata molto bene con la segatura soffiata, quella che vendono per i roditori.

Link to comment
Share on other sites

spero che sia depolverata...ma depolverata per bene, perchè la polvere della segatura è pericolosissima per le tartarughe, può causare seri problemi a livello respiratorioil problema della terra che si attacca alla tartaruga quando esce dall'acqua non è un problema...quello della terra sul cibo sarebbe meglio evitarlo, magari mettendo il cibo su una mattonella, e non a diretto contatto con la terra, così se ne attacca molto meno!;);)
Link to comment
Share on other sites

ciao a tutti e grazie per avermi risposto ,

per il momento mettero' del cartone quando cresceranno staranno nella terra come natura vuole....

non capisco perche' secondo alcuni di voi pensate che la terra le faccia male se ingerita con il cibo ma sbaglio o in natura le tarte terrestri vivono nella terra?

ciao

 

antonio

Link to comment
Share on other sites

vicino al sottovaso per l'acqua io metto dei sassi lisci in modo che quando escono dall'acqua non si attacchi la terra.stesso discorso per il cibo,una pietra grande liscia:)come substrato uso normale terra di giardino mista a torba e sabbia,non mi dà problemi.:D
Link to comment
Share on other sites

ciao metti il prato sintetico.....

le tartarughe hanno bisogno di interrarsi:rolleyes3:

il prato sintetico secondo me non è adatto ed è difficile da tenere pulito!!:confus::confus::confus:

Link to comment
Share on other sites

la terra in un terrario ogni quanto andrebbe cambiata?

 

ciao zick:)

la terra in terrario, se pulito giornalmente ti dura parekkio.

quando la tarta ti fa i bisogni, tira via solo la parte + superficiale.

poi periodicamente la integri con altra terra:)

lascia perdere l'erba sintetica.

ciao:)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

anke io ho una hermanni hermanni...

e sto cercando di costruirmi un terrario.. e sto optando per la terra di giardino anche io..

 

Solo che vorrei sapere qualcosa in più sul sistema di riscaldamento e gli accessori da usare.. potete mica rispondermi QUI?

Link to comment
Share on other sites

Scusate per un recinto all'esterno per delle terrapene cosa si dovrebbe usare come per mantenere l'umidita?Torba?o una miscela di piu cose? Le terrapene sono facili da tenere ?

Quali terrapene hai? In inverno non l'ho tenute mai fuori dopo la morte di un esemplare. Vabbe' non so se fosse già ammalato visto che l'ho trovato per strada che attraversava le strisce pedonali.

hai un maschio? una femmina?

Scusa sai se sono così insistente, ma io ho due maschietti assatanati :laugh3:uno della carolina ed uno decorato

Link to comment
Share on other sites

Scusa ma allora...io...ho sbagliato tutto???? ci ho messo le scaglie di quercia ,quelle rossicce per rettili, e sopra uno strato di fieno per conigli...lei sembre felice...se n'è porteta un pò anche all0interno della casetta in lego che le abbiamo fatto per l'inverno...
Link to comment
Share on other sites

Quali terrapene hai? In inverno non l'ho tenute mai fuori dopo la morte di un esemplare. Vabbe' non so se fosse già ammalato visto che l'ho trovato per strada che attraversava le strisce pedonali.

hai un maschio? una femmina?

Scusa sai se sono così insistente, ma io ho due maschietti assatanati :laugh3:uno della carolina ed uno decorato

 

non le ho ,era solo curiosita .Ma credo proprio che posso stare all'aperto tutto l'anno anche perche credo sia decisamente piu facile mantenere l'umidita spruzzando di acqua il recinto esterno una due volte al di.Poi credo sia nord americane e quindi sopportino basse temperature .Perche non le lasci fuori scusa.Ma cmq che sub strato usi quando le lasci fuori?

Link to comment
Share on other sites

In definitiva il sub strato per il recinto esterno dellle terrapene qual'è ?La torba e qualche tipon di corteccia? Gradirei saperlo visto che mi piacciono molto queste tarte? Oppure basta solo del terriccio da innaffiare regolarmente?
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.