Jump to content

Quanto Sporco!


ilpieva

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e da poco ho deviso di regalare a marvin e yogo un acquario un po' più degno del bene che gli voglio.

Sono due scripta elegans...

marvin l'ho trovato 10 anni fa che attraversava la linea di mezzaria di una strada provinciale mentre ero fermo in colonna di ritorno dal lavoro...:cool2: . Probabilmente era fuggita da qualche giardino lì vicino. Il suo padrone gli aveva praticato 2 buchini nella parte posteriore del carapace, probabilmente per fargli passare un filo a mo' di guinzaglio, ma marvin tira e tira si è "tagliato" il carapace ed è riuscito a fuggire.

yogo invece me l'ha regalato un amico 5 ani fa (piccolissimo) e i due vanno molto d'accordo.

Marvin ora è circa 1 kg ed è lungo 23 cm, yogo misura circa 10 cm

 

La nuova vasca è autocostruita e misura 70x70x25cm di altezza dell'acqua, quindi simo a circa 120 litri, con una bella parte emersa in sughero.

Ora, su consiglio del venditore ho preso un filtro interno da 11,5w, dichiarato per acquari intorno ai 300l, con una portata di 1000l/h (si chiama unifilter aquael 1000uv, spugna, canolicchi e carboncino "sciolto", cioè nl sacchettino), a cui nell'altro angolo dell'acquario ho lasciato abbinato il vecchio filtro soprattutto per creare un "giro" dell'acqua, un "ranger" un po' più piccolino a cui ho aggiunto fra le spugne un sacchettino con canolicchi e carbone.

 

Ciononostante l'acqua diventa sporchissima e gialla in un paio di giorni... potete aiutarmi?

L'alimentazione è quela canonica (gamberetti, pellets, verdura, carne e pesce crudo), che gli dò circa ogni 2 giorni.

Sul fondo per il momento non c'è nulla perchè mi hanno detto che quella è solo una questione estetica.

 

Qualcuno sa aiutarmi?

grazie e viva le tarte!

:laugh3:

Link to comment
Share on other sites


devi far attivare il filtro. Mettere un attivatore batterico e farlo girare a vuoto per almeno 15 giorni altrimenti si sporcherà di continuo senza che tu possa fare molto.
Link to comment
Share on other sites

Beh, c'è da dire che le tartarughe sono belle grosse e l'acquario è troppo piccolo per loro. Anche un qualsiasi filtro interno è inadeguato per tartarughe della loro stazza.

Con le cacche che fanno ci mette poco l'acqua a saturare.

 

Dovresti passare ad un acquario più grande, diciamo almeno 100x50x50 e ad un filtro esterno, diciamo un Pratiko 200 almeno.

Link to comment
Share on other sites

In sostanza devi far proliferare le colonie batteriche nei cannolicchi che metti nel filtro esterno (non un solo sacchettino come hai ora però).

Per far questo o usi un attivatore batterico oppure, come ho sempre fatto io, metti nell'acquario dell'acqua già "usata" dalle tartarughe...e poi fai girare il filtro per un periodo senza mettere le tartarughe nella vasca. Magari ci impiega qualche giorno in più, ma il risultato è lo stesso!

Link to comment
Share on other sites

Capito... e per prevenire il fatto che l'acqua diventi gialla come posso fare?

Visto comunque che Marvin spara degli escrementi grandi come un mignolo (!) sto seguendo il consiglio letto su di un altro topic del forum in cui si diceva di far mangiare le tartarughe in un'altra vasca, aspettare che facciano i loro bisognini (a proposito, è normale che siano così veloci o non è un buon segno?) e poi rimetterle nell'acquario che così risolve l'80% dei problemi di sporco...

Questo trattamento è traumatico per le tartarughe? Crea qualche problema?

grazie

Link to comment
Share on other sites

e per prevenire il fatto che l'acqua diventi gialla come posso fare?

 

Non c'è molto da fare, l'ingiallimento è determinato da molti fattori. Legno presente nell'acqua (sughero, mangrovie, etc), spezzettamento di cibo essiccato o in stick, scioglimento delle feci e altro. Tutti questi elementi passano attraverso il filtraggio meccanico perchè polveri troppo sottili. L'unica cosa da fare sono i cambi parziali.

 

sto seguendo il consiglio letto su di un altro topic del forum in cui si diceva di far mangiare le tartarughe in un'altra vasca, aspettare che facciano i loro bisognini

 

Questa pratica non mi trova molto d'accordo. Stress, diversa temperatura dell'acqua, diverso ambiente, colpi d'aria nel passaggio da una vasca all'altra non contribuiscono di certo a mantenere serena e sana la tartaruga.

 

a proposito, è normale che siano così veloci o non è un buon segno?

 

Si, è normale. Le tartarughe non sono provvisti di muscoli nell'apparato escretore, quindi non possono "spingere via" le feci. A spingere ci pensa il cibo in ingresso. Così appena mangiano defecano, ma pochi sanno che sono le feci del pasto precedente ;)

Link to comment
Share on other sites

grande dedekind, chiaro e conciso... una manna per gli incapaci come me!:cool2: Mi sembrava strano che le tarte fossero così veloci nel digerire il cibo... geniale questa cosa che il nuovo cibo spinge fuori il vecchio!!!

se volete dare un'occhiata al mio acquario e darmi qualche opinione vi lascio il link al mio disco remoto...

 

http://hosted.filefront.com/ilpieva/

 

marvin sta nuotando allegramente mentre yogo sta sul sughero. L'acquario misura 70x70x25 di acqua circa e come vedete ci sono 2 filtri ad angoli opposti che dovrebbero far "girare" l'acqua... fra poco il tutto verrà montato su una base di legno con rotelle, di modo da poterlo far girare per casa e portarlo al sole quando si vuole... consigli, critiche e quant'altro sono ben graditi!

Link to comment
Share on other sites

Se è questo è proprio piccolo.

 

03381_norm1.jpg

 

Ti servono almeno 6 L di massa filtrante biologica (cannolicchi e bioballs)

 

E un badile per la cacca:laugh3:

 

P.S. lo so bene, ne ho 4:wink3:

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo è lui... lo sospettavo pminotti, ma cosa vuol dire piccolo? spara dai 250 ai 300 litri l'ora, e il mio acquario ne ha solo 120!!! Il negoziante mi ha ASSICURATO che questo filtro, pur essendo piccolo, sarebbe andato alla grandissima!!! forse è un filtro per pesci?

ah ma domani mi sente... :-O

 

e visto che non ci capisco un cacchio e che il mio acquario starà quasi a terra (e quindi non posso posizionargli un filtro esterno più in basso, a meno di fare dei buchi nel pavimento), sapete consigliarmi una soluzione alternativa? cioè, un filtro esterno che possa stare "a livello" oppure uno interno... che funzioni però....

 

grazie

Link to comment
Share on other sites

si beh, quello a sinistra è un filtro a spugna (a cui ho aggiunto in mezzo un sacchettino con cannolicchi e carbone, così per gradire).:tongue3:

L'acqua misura 70x70x25 cm = 122.500 cm3 di acqua, cioè 122.5 litri circa, se non sbaglio a fare i conti... sembrava di più o di meno?

e qualcuno ha qualche filtro interno da consigliarmi? mi sa che questo lo riporto indietro...:mad3:

Link to comment
Share on other sites

p.s. x pminotti... ne hai 4 di cosa?

di litri di massa filtrante biologica o di quei filtri "in serie"?

 

aaargh...

 

Di Trachemys

 

Due da 1,7 Kg, uno da 500 g e uno da 385.

 

:eek3:

Se devi usare per forza un filtro interno fai un divisorio con tre sezioni e metti la spugna del filtro meccanico nel primo, i cannolicchi in mezzo e la pompa nell''ultimo con sopra la zeolite, come una volta.

Link to comment
Share on other sites

riprendo quello che mi dice Pminotti:

 

"Se devi usare per forza un filtro interno fai un divisorio con tre sezioni e metti la spugna del filtro meccanico nel primo, i cannolicchi in mezzo e la pompa nell''ultimo con sopra la zeolite, come una volta."

 

siccome ho un amico vetraio (che tra l'altro è quello che mi ha costruito l'acquario) non credo sarebbe un problema costruire delle pareti di vetro interne, magari sotto l'isola di sughero che misura circa 30x20 cm... potrebbe bastare?

 

sapete aiutarmi per trovare foto o misure o esempi di filtri interni costruiti in questo modo? da solo farei solo dei danni!! :wink3:

 

grazie ancora da parte mia, di marvin e di yogo...

a proposito, se aggiungessi una piccola scripta scripta ci sono problemi di convivenza con le elegans?

Link to comment
Share on other sites

Se non la mangiano no!:wink3:

 

Occhio, che alle volte capita.

 

 

Per il filtro servono tre pezzi di vetro

 

Il divisorio e due segmenti

 

8.jpg

 

Come puoi notare il flusso è rovescio rispetto agli analoghi filtri per pesci.

 

I tagli dell'aspirazione acqua devono essere alti almeno 4 cm per compensare le veriazioni di livello dovute all'entrata e uscita delle tarte.

 

(I pesci non lo fanno!:laugh3: )

 

Così il filtro non si intasa e elimina la pellicola superficiale.

 

Se si usa l'argilla espansa si possono piantare dei Pothos o dei Bambù nella vasca centrale.

 

La spugna del filtro meccanico si sfila comodamente da sopra e non serve toccare le colonie batteriche.

 

Nel terzo scomparto si mettono i sacchetti di zeolite o, all'occorrenza, di carbone attivo.

 

La pompa non deve essere potentissima.

 

Ovviamente si deve comunque sifonare il fondo una volta la settimana.

 

Con le tarte non si sfugge alla "Spaten Gang"!:puke:

Link to comment
Share on other sites

Si, è normale. Le tartarughe non sono provvisti di muscoli nell'apparato escretore, quindi non possono "spingere via" le feci. A spingere ci pensa il cibo in ingresso. Così appena mangiano defecano, ma pochi sanno che sono le feci del pasto precedente ;)

 

E la ma domanda mi esce spontanea...ma quando devono andare il letargo come fanno visto che non mangiano per alcuni giorni prima (credo come le terrestri)? Cioè essendo che gli escrementi non vengono più "spinti" fuori, vanno in letargo ad intestino pieno? Sembra strano...pensavo fosse come per le terrestri..

Link to comment
Share on other sites

wow, fantastico... se ho ben capito l'acqua viene pescata da sopra, scende attraverso le spugne filtrando le particelle grosse, poi passa nella parte del filtro biologico (cosa sono le bioballs e l'argilla espansa?) e poi va a finire nella zeolite (ma qual'è la differenza con i carboni, che ovviamente il mio negoziante di fiducia :mad3: mi ha consigliato?).

 

alcune domande, magari stupide:

- la parte centrale del filtro (canolicchi etc) dev'essere più grossa?

- potrebbero andare le dimensioni 8cm spugna, 14cm cannolicchi etc, 10cm zeolite e pompa, il tutto x 20 cm di larghezza?

- ci sono problemi se chiudo con un coperchio di vetro sopra, e ci appoggio sopra il sughero?

-i tagli per l'ingresso dell'acqua se ho ben capito stanno nella parte alta, riesce comunque a risucchiare gli escrementi sul fondo?

 

se qualcuno ha delle foto di progetti del genere realizzati... grazie! :rolleyes3:

Link to comment
Share on other sites

wow, fantastico... se ho ben capito l'acqua viene pescata da sopra, scende attraverso le spugne filtrando le particelle grosse, poi passa nella parte del filtro biologico (cosa sono le bioballs e l'argilla espansa?) e poi va a finire nella zeolite (ma qual'è la differenza con i carboni, che ovviamente il mio negoziante di fiducia :mad3: mi ha consigliato?).

 

alcune domande, magari stupide:

- la parte centrale del filtro (canolicchi etc) dev'essere più grossa?

- potrebbero andare le dimensioni 8cm spugna, 14cm cannolicchi etc, 10cm zeolite e pompa, il tutto x 20 cm di larghezza?

- ci sono problemi se chiudo con un coperchio di vetro sopra, e ci appoggio sopra il sughero?

-i tagli per l'ingresso dell'acqua se ho ben capito stanno nella parte alta, riesce comunque a risucchiare gli escrementi sul fondo?

 

se qualcuno ha delle foto di progetti del genere realizzati... grazie! :rolleyes3:

 

Deve essere più grande possibile, mentre l'ultima basta che contenga la pompa.

 

Le Bioballs sono un altro tipo di supporto per i batteri, più efficiente.

 

http://www.abissi.com/foto/7010.jpg

 

L'argilla espansa sono quelle palline che si usano per l'idrocoltura o, in edilizia, come isolante.

 

14.jpg

 

Prima dei cannolicchi si usavano quelle. Se ci metti le piante sono meglio.

 

Il guaio è che galleggiano e si frantumano.

 

Per tutti quanti, sopra puoi mettere il sughero, ma è meglio se corre aria.

 

I batteri nitrificanti hanno bisogno di molta aria.

 

I residui del fondo li devi aspirare col sifone, oppure metti un filtro da fondo.

 

Se li aspiri nel filtro biologico lo intasano in mezza giornata.

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo.

 

Il carbone attivo è una sostanza porosa che trattiene gli inquinanti.

 

Dopo poco, al max una settimana, si satura e inizia a rilasciare quello che ha assorbito.

 

Và bene per pulire l'acqua dopo una cura con medicinali o per renderla cristallina.

 

Poi si toglie.

 

 

La zeolite invece si lega con i composti ammoniacali e li fà precipitare. Quindi si consuma piano piano.

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Zeolite

Link to comment
Share on other sites

bellissimo, mi sa che appena ho un attimo di tempo mi lancio nella costruzione... come pompa, riadattandola potrei usare quella del filtro attuale (dichiarata intorno ai 1000 l/h) o dovrei prenderne un'altra?

e in questo caso quale altra per un acquario che arriverà max a 150 litri?

 

e un'ultim cosa, per ossigenare i cannolicchi o le bio-ballz potrei prevedere di mettere l'altra piccola pompa fra il primo e il secondo stadio (fra le spugne e i cannolicchi) visto che quest'ultima ha la possibilità di aver collegato il classico tubicino esterno "che fa le bollicine"?

 

può procurare danni mettere le due pompe in serie all'interno del "cubotto", anche se magari non chiudo ermeticamente il passaggio fra i due stadi? (ovvero lascio anche uno spazio fra spugne e cannolicchi per lasciar passare l'acqua che viene risucchiata dalla seconda pompa, quella al termine della catena)... appena ho un attimo magari faccio un disegno così si capisce meglio, non penso di essere stato molto chiaro!:laugh3:

Link to comment
Share on other sites

Prova a vedere se riesci a riusare quella che hai.

 

Magari svuoti del contenuto il filtro e lo riempi di sola zeolite.

 

Così è più facile pulirlo.

 

Considera che la parte centrale del filtro assomiglia più a un vaso di fiori in idrocoltura che a un serbatoio da svuotare.

 

L'acqua deve girare ma deve andare piano.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.