Jump to content

Terrario poco apprezzato?


dadodartagnan

Recommended Posts

Ecco una foto del terrario che ho creato in giardino. L'ambiente sembra

niente male per la mia tarta HB di circa 2 anni. L'unico problema é che

se la metto li dentro si rifugia sotto i ripari e non esce piu per giorni e

giorni.. dopo una settimana di digiuno completo ho dovuto prenderla

e rimetterla nel terrario in casa dove appena arrivata si é abbuffata

all'inverosimile..

 

Non capisco cosa fare.. anche in questi giorni ho provato a rimetterla

fuori tuttavia purtroppo ci sono stati un paio di acquazzoni che non

hanno contribuito all'adattamento e cosi ancora una volta ho dovuto

riportarla in casa perché la fuori piu che stare sotto la tegola interrata

non fa... e ancora una volta appena messa nel terrario in casa ha

mangiato subito..

 

Devo adottare la linea dura lasciandola fuori nonostante non mangia?

Il terrario é in pieno sole ho anche pensato che forse ha troppo caldo

ma se cosi fosse al mattino e la sera dovrebbe uscire comunque invece

niente..

 

Voi che dite?

Grazie

Davide

 

foto: http://www.dartagnan.ch/images/dartagnan/terrario.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ecco una foto del terrario che ho creato in giardino. L'ambiente sembra

niente male per la mia tarta HB di circa 2 anni.

 

è una gabbia?:eek3:

ma se hai un giardino perchè non fai un recinto come si deve?

comunque sempre al sole non va bene.. fa caldo..è ovvio che si nasconde!

Link to comment
Share on other sites

ciao, scusa ma la gabbia per conigli nn è chiusa sotto? cioè...se piove...l'acqua puo uscire...o si allaga tipo piscinetta?
Link to comment
Share on other sites

1) in gabbia e non in giardino perché al momento sto facendo dei lavori e non ho la possibilità di creare un recinto.

 

2) ovviamente (come si vede dalla foto) il fondo é bucato in molti punti per lasciar uscire l'acqua senza creare ristagni.

 

Consigliate di mettere il terrario in un luogo semi ombreggiato? E di persistere nel lasciarla fuori? Non penso che si lasci morire di fame.. ad un certo punto dovrà pur uscire no?

Link to comment
Share on other sites

La tarta é lunga 7 cm (me l'hanno venduta come di 1 anno ma é troppo grande secondo me quindi presumo che ne ha almeno 2) ed il terrario é di 1.5 m x 80 cm.. se consideriamo che quando la metto li si interra e non si

muove piu non vedo come dargli piu spazio cambi le cose..

 

A parte i commenti sul terrario, ma anche voi avete avuto problemi di

ambientazione con le vostre tarte passando dalla casa al giardino?

 

Ora che c'é il sole riprovo a metterla fuori e vediamo cosa combina..

purtroppo però hanno dato ancora forti temporali nei prossimi giorni quindi

mi sa che dovrò riportarla in casa quando inizia il diluvio..

 

Cmq il terrario scarica ottimamente l'acqua..

Link to comment
Share on other sites

Stai sbagliando a portarla dentro - fuori poi ancora dentro.

Lasciala stare altrimenti la stressi.. mettila fuori e fai in modo che non piova nel terrario e lasciala ambientare.. se la sposti di continuo difficilmente potrà farlo :)

Link to comment
Share on other sites

Ecco una foto del terrario che ho creato in giardino. L'ambiente sembra

niente male per la mia tarta HB di circa 2 anni. L'unico problema é che

se la metto li dentro si rifugia sotto i ripari e non esce piu per giorni e

giorni.. dopo una settimana di digiuno completo ho dovuto prenderla

e rimetterla nel terrario in casa dove appena arrivata si é abbuffata

all'inverosimile..

 

Non capisco cosa fare.. anche in questi giorni ho provato a rimetterla

fuori tuttavia purtroppo ci sono stati un paio di acquazzoni che non

hanno contribuito all'adattamento e cosi ancora una volta ho dovuto

riportarla in casa perché la fuori piu che stare sotto la tegola interrata

non fa... e ancora una volta appena messa nel terrario in casa ha

mangiato subito..

 

Devo adottare la linea dura lasciandola fuori nonostante non mangia?

Il terrario é in pieno sole ho anche pensato che forse ha troppo caldo

ma se cosi fosse al mattino e la sera dovrebbe uscire comunque invece

niente..

 

Voi che dite?

Grazie

Davide

 

foto: http://www.dartagnan.ch/images/dartagnan/terrario.jpg

 

No, niente linea dura.

Bisogna rimboccarsi le maniche e capire, piottin piotton, perche' l'ambiente esterno non le va bene. Come reazione mi pare eccessiva senza avere altri dati che la giustifichino.

Di positivo c'e' che, almeno all'interno, si comporta da tarta che sta bene, a quanto dici.

 

Le temp dentro come sono? se tieni il riscaldamento del terrario attaccato rischi molto grosso quando le metti fuori, specialmente avanti e indietro.

(mi e' venuto il dubbio, anche se mi pare di ricordare che si fosse gia' parlato di abituarle alle temp esterne gradualmente, quando escono da terrario riscaldato.)

 

Un metro e mezzo per 80 come spazio va bene. Deve essere ben organizzato. E ottimamente esposto. Se non ha copertura gliela poi fare: sia antisole che antipioggia. Una cornice di legno, 4 assi in piedi da fare da zampe, e sopra il tutto una copertura non trasparente (legno o ondulina+frasche). Che ti sposti come vuoi a seconda del meteo. (4 ruote non sono male in questo tipo di strutture ;)

*

a Lugano quando comincia il periodo del letargo?

Link to comment
Share on other sites

concordo con anna, molto meglio portare fuori il "suo" terrario e sistemarlo con le dovute cautele segnalate

 

l'avanti e indietro è sconsigliabile ed è normale che soffrano il cambio ambientale (in quella gabbia poi...)

 

quando avrai finito con i lavori appronta un bel recinto ;)

Link to comment
Share on other sites

Grazie Anna, finalmente qualcuno che risponde in modo utile ed esauriente :-)

Allora per prima cosa rifarò di nuovo il terrario. Ho letto che la terra venduta

per i cactus (se priva di concimi) va bene. Forse non sopporta la terra prelevata

dall'orto.

Fatto questo le creerò un rifugio leggermente rialzato dove potrà rifugiarsi in

caso di pioggia se vuole stare all’asciutto. Inoltre coprirò parte del terrario per creare delle zone d’ombra e riparate dall’acqua. Il terrario esterno é in pieno sole dal mattino fino alla sera.

Nel terrario all’interno ci sono 30 gradi di giorno e sui 18 la sera. Fuori quando

C’é il sole le temperature arrivano anche a 30 gradi e di notte in questo

Periodo scendono fino a 10 gradi penso.. calcola che vivo sul confine con la Lombardia quindi il clima é quello.

Non ho idea di quando inizia il periodo del letargo visto che la mia tarta é giovanissima e non l’ha ancora fatto. Vedrò quest’anno. Sistemato il terrario

Esterno la lascio libera di gestirsi il letargo. Comunque come periodo dovrebbe essere come nel nord d’Italia.

Che ne pensi?

Link to comment
Share on other sites

Grazie Anna, finalmente qualcuno che risponde in modo utile ed esauriente :-)

 

Allora per prima cosa rifarò di nuovo il terrario. Ho letto che la terra venduta

per i cactus (se priva di concimi) va bene. Forse non sopporta la terra prelevata

dall'orto.

 

Fatto questo le creerò un rifugio leggermente rialzato dove potrà rifugiarsi in

caso di pioggia se vuole stare all’asciutto. Inoltre coprirò parte del terrario per creare delle zone d’ombra e riparate dall’acqua. Il terrario esterno é in pieno sole dal mattino fino alla sera.

 

Nel terrario all’interno ci sono 30 gradi di giorno e sui 18 la sera. Fuori quando

C’é il sole le temperature arrivano anche a 30 gradi e di notte in questo

Periodo scendono fino a 10 gradi penso.. calcola che vivo sul confine con la Lombardia quindi il clima é quello.

 

Non ho idea di quando inizia il periodo del letargo visto che la mia tarta é giovanissima e non l’ha ancora fatto. Vedrò quest’anno. Sistemato il terrario

Esterno la lascio libera di gestirsi il letargo. Comunque come periodo dovrebbe essere come nel nord d’Italia.

 

Che ne pensi?

 

troppi cambiamenti tutti assieme. Rischiamo di perderci la testa se non si e' cosi' fortunati da beccare subito l'equilibrio giusto.

Una escursione termica da 10 gradi a 30 nell'arco di 24 ore deve essere ben ben "digerita". E' molto elevata per una tartina da terrario.

L'effetto mitigante del lago.....? :mad3: non c'e' da te? :mad3:

 

:)

 

****

Le tartine che vengono direttamente dal letargo sono piu' rusteghe nella tolleranza delle escursioni termiche rispetto a quelle che hanno vissuto il terrario.

In vista del grande esordio fuori occorre calare gradualmente le massime interne.

Per l'ombra della gabbia esterna ti puoi organizzare facilmente con un ombrellone o con un gazebo per bambini avendo l'avvertenza di coprire (ombrellone o gazebo) con una rete oscurante (ottime quelle da agricoltura, che costano una cicca). (se gazebo/ombrellone non fossero impermeabili oltre alla rete oscurante aggiungi un telo di plastica)

Avere un ulteriore e ampio cuscino di aria fra la gabbia (che comunque e' ben arieggiata di per se') e la protezione sole/acqua migliora le condizioni termiche.

 

No no mettere la plastica direttamente sopra il terrario.

 

Aspetterei a cambiare la terra. (difficile trovare in busta terra migliore della terra d'orto o della terra di incolto - la tua terra d'orto e' non trattata?)

 

Ok per il rifugio rialzato. 150 x 80 ti consente anche di fare piu' di un rifugio. Uno dei due lo sollevi e l'altro lo lasci dove sta.

Una possibilita' di scelta in piu'

 

Indispensabile fare le pesate. Occorre tenere monitorata la piccina.

 

Non abbiamo tanto tempo davanti, essendo gia' verso fine giugno. E di un po' di vita all'aperto ha necessita'.

Occorre capire i passi giusti senza fare errori ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.