Jump to content

Piaga sul collo, inappetenza


papàdiGina

Recommended Posts

attachment.php?attachmentid=27084&d=1472906735

Scusate se apro una nuova discussione ma la mia Gina non mangia un granchè da qualche giorno. Ero intenzionato a portarla da un veterinario quando mi sono accorto anche di questa piaga rosata sotto al mento, probabile causa dell'inappetenza. Purtroppo il link dei veterinari non funziona e non trovo un professionista in zona Busto Arsizio (VA). Sapreste indicarmene uno o spiegarmi come affrontare un viaggio in auto con la mia trachemis ?

Gina ha due anni e vive sola in una cesta in plastica da 60x40x40 con un filtro askoll 400 che gira da un anno.

Grazie a chiunque mi puo' essere d'aiuto.

Link to comment
Share on other sites


Ciao, la macchia potrebbe essere una semplice carenza di vitamina A e D o qualcosa di più "grave", il consiglio è di farla visitare da un veterinario specializzato, io avevo questo contatto

Dr. Claudio Peccati

Via Ravasi, 23 – Varese

Tel: 0332/287724

Non so se è ancora attivo.

Ciao

Imy

Link to comment
Share on other sites

Grazie Imy, conosco quel veterinario ma è a 30 Km di distanza da casa della Gina. Tu che fai recuperi mi sai dire come si trasporta? Non credo che basti un guinzaglio lungo e dire "forza Gina, andiamo!"

...anche se mi piacerebbe se fosse possibile portarla a spasso! :hug-right: :turtle:

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

in primis hai bisogno di una fauna-box, o una vaschetta richiudibile.

Per evitare che l'acqua schizzi ovunque, puoi bagnare un tappetino antiscivolo (tipo quelli che si usano sui lavelli per far gocciolare i piatti - 1€ dai cinesi) e mettere il tappetino sul fondo della vaschetta e la tarta sopra, in modo che mantenga l'idratazione.

Puoi tenerla così anche 6/7 ore.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

Aggiornamento Gina:

la povera trachemis è finalmente arrivata (grazie alle indicazioni fornitemi da Imy_Ant) dalla veterinaria ma in condizioni quasi disperate, la testa completamente estroflessa che non riusciva nemmeno a tenerla sollevata, ne a tenere gli occhi aperti. La pazientissima Dr.ssa Donatella Cozzi della clinica veterinaria SanMagno a Legnano (MI) le ha diagnosticato una stomatite! Grazie agli antibiotici e all' alimentazione forzata (che non auguro a nessuno di dover fare) la Ginetta ha ripreso a nuotare e ad arrampicarsi sulla sua isoletta.

:smilea:

Link to comment
Share on other sites

Accidenti! La stomatite non è una cosa leggera.

Sì, non auguro a nessuno di dover "ingozzare" una tartaruga, specie se d'acqua.

Sono felice di sapere che ora stia meglio.

Peccato che non hai un veterinario più vicino e disponibile all'occorrenza!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.