Jump to content

La maledizione della pulizia


AlphaM

Recommended Posts

Salve amici

 

 

E' da un bel pò che non scrivo. Tutto procede bene, le tartarughe crescono sane con controlli periodici dal veterinario esotico.

 

 

Scrivo questo post per condividere con voi una grande maledizione della mia sistemazione: LA PULIZIA.

Dopo l'ennesima sessione di mezzagiornata a pulire la sistemazione ho deciso che sarebbe stato meglio condividere con voi il mio metodo in modo da ricevere consigli e/o avvertimenti nel caso in cui sbagli qualcosa.

 

 

Abito a Roma, dove l'acqua risulta essere piena di calcare. Questo provoca automaticamente il fastidiosissimo "segno del livello dell'acqua" sulle pareti di vetro dell'acquario.

 

 

Procederò di seguito a descrivere il lungo processo di pulizia che almeno una volta ogni sei mesi effettuo.

Facciò ciò perchè in ogni fase della pulizia sono terrorizzato da ogni possibile mossa falsa.

 

 

1)Fin quanto il sifone me lo permette, travaso l'acqua dall'acquario in due grandi bacinelle di plastica (il tutto a filtro spento) e infine "trasferisco" le tartarughe nelle due vasche.

 

 

2)Pulizia filtro: butto l'acqua presente nel cilindro del filtro, separo i due cestelli con cannolicchi e palline dalle spugne. I cestelli non vengono toccati e lasciati in distaparte per tutto il tempo, le spugne le lavo con dell'acqua corrente per farle poi asciugare. I tubi del filtro (EHEIM) li "sbatto" contro una ringhiera in modo da staccare tutta la patina di sporco e alghe che si attacca nella parete interna del tubo.

 

 

3) Con l'acquario quasi vuoto, pulisco con della carta di giornale intrisa di acidi naturali (aceto o succo di limone) le pareti interne. Quì viene il bello. Eh si perchè liberarsi di quelle fastidiose strisce di calcare intrise di alghe che periodicamente ritornano risulta essere un vero lavoraccio dove serve molto olio di gomito. Avete lo stesso problema? Come lo risolvete?

 

 

4) Porto l'acquario in un posto dove posso sciacquarlo con la pompa e svuotarlo completamente in modo da rimetterlo sul mobile dove solitamente sta. Una minimissima quantità d'acqua rimane sul fondo.

 

 

5) Pulizia dei sassetti: li faccio bollire in pentola anche loro con aceto per lasciarli poi asciugare. (sono sassi grandi, non temete: non provano nemmeno a mangiarli)

 

 

6) Rimetto sassi, acqua (dalle due vasche di plastica del punto 1 ) e tartarughe. Attacco il filtro e fine. Il livello dell'acqua non è come all'inizio di tutta la procedura, ma risolgo il problema nei giorni successivi immettendo acqua decantata un paio di giorni.

 

 

Quì vengono i miei dubbi: ho il terrore che nel processo rendo inefficace il filtro, magari anche se l'acqua risulta pulita il filtro non sta funzionando a dovere. Qualche "test" che si può fare per verificare il funzionamento?

 

Vi ringrazio per l'attenzione augurandomi tanti tanti consigli!

 

Buona giornata

Link to comment
Share on other sites


leva i sassi che non sono faondamentali se non vuoi avere troppo sbattimento con la pulizia del fondo, per l'altro, va bene come fai, le pareti puliscile con dell'acqua mista a aceto e tannini, l'acqua devi diluirla con acqua per acquari
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.