Jump to content

trachemys in mezzo alla strada


vale_mrl

Recommended Posts

Ciao a tutti!

oggi ho trovato una tartaruga d'acqua, presumo sia una trachemys, in mezzo alla strada. Rischiava di essere investita dalle macchine, per cui l'ho portata a casa, ma sono totalmente inesperta. Momentaneamente l'ho sistemata in una bacinella (la più grande che avevo), ma ho preferito non mettere troppa acqua per il semplice fatto che non sono riuscita a creare una zona emersa adeguata. Inizialmente era visibilmente agitata, per cui l'ho lasciata gironzolare liberamente nel giardino, dopo di che l'ho messa nella vaschetta e, anche se inizialmente voleva uscire, si è infine in parte rassegnata e ha anche mangiato. Ora dorme beata e sembra tranquilla. Ho notato però che ha la calotta un po' cupa; credevo fosse sporca di terra, ma invece non è così: mi devo preoccupare? può essere semplicemente calcare?

Come posso inoltre evitare il fatto che passi l'intera giornata a cercare di scappare dalla vasca in cui l'ho messa?ho paura di trovarla stecchita a pancia in su...

Sottolineo il fatto che non ho intenzione di tenerla: sto cercando il proprietario, e se non lo trovo le cercherò una famiglia...

Allego qualche foto :bigsmile:

 

http://it.tinypic.com/r/beu3x2/8

 

http://it.tinypic.com/r/2rduiqb/8

Link to comment
Share on other sites


Ti confermo che è una trachemys, femmina a giudicare dalle unghie anteriori.

A dire il vero del carapace mi preoccupa più la macchia scura (che sembra una lesione) più della patina bianca (che mi sembra calcare).

Se non trovi il padrone, ti consiglio di rivolgerti a qualche associazione o chiedere a qualcuno del forum delle tue parti di prenderla, non abbandonarla.

Link to comment
Share on other sites

grazie della risposta Imy_Ant!:)

ovvio che non l'abbandono!! l'ho portata a casa apposta per evitare che facesse una brutta fine :p

La macchina marrone non è una lesione, ma solo una goccia d'acqua che le avevo fatto scendere sul carapace per vedere se si puliva (non sapevo se era calcare o terra); ovviamente non le ho fatto il bagno!

Nella parte opposta però presenta come delle piccolissime lesioni.. forse se le è fatte sull'asfalto, comunque non sembrerebbe nulla di grave.

Oggi è molto più tranquilla, anche se la dimora che le ho costruito non è proprio una reggia .. ma ho fatto meglio che ho potuto.

Aspetto qualche altro giorno, se il proprietario non si fa vivo (e a questo punto inizio a pensare che sia stata abbandonata...), ho una ragazza che la vorrebbe..

Qualcuno sa dirmi come devo comportarmi con il cibo?ho letto che non devono mangiare tutti i giorni se sono adulte, ma come faccio a capire se lo è?

Link to comment
Share on other sites

A dire il vero, vista l'assenza di "orecchie" gialle o rosse e dal colore rossastro del piastrone mi sembra più una Pseudemys concinna. :)

L'alimentazione comunque è analoga ad una trachemys, per cui vai di pesce, meglio latterini. Se non trovi il proprietario assicurati che chi la riceve sappia come allevarla, dato che il proprietario mi sa che ha qualche lacuna... :wilt:

Link to comment
Share on other sites

A dire il vero, vista l'assenza di "orecchie" gialle o rosse e dal colore rossastro del piastrone mi sembra più una Pseudemys concinna. :)

L'alimentazione comunque è analoga ad una trachemys, per cui vai di pesce, meglio latterini. Se non trovi il proprietario assicurati che chi la riceve sappia come allevarla, dato che il proprietario mi sa che ha qualche lacuna... :wilt:

 

Forse hai ragione... magari posterò qualche altra foto dove si vede meglio...

vicino a dove l'ho trovata c'è un piccolo fiumiciattolo: potrebbe provenire da lì?

Link to comment
Share on other sites

Potrebbe venire da li se qualche ignorante ha pensato bene di disfarsene liberandola in quel corso d'acqua. Questa specie cosi come le Trachemys non sono autoctone in Italia. Pertanto non rilasciarla in quello o in altri corsi d acqua per nessuna ragione. Ti fa onore se te ne prendi cura o la affidi a qualcuno che possa farlo. È sicuramente una Pseudemys sp. Per la specie servono foto migliori. La tonalità rossa del piastrone potrebbe lasciar intendere che si tratti di una Pseudemys rubriventris.

Ripeto di non dare informazioni se non si è sicuri. Sbagliando a classificare un esemplare (dicendo che sia una trachemys quando in realtà è una pseudemys) non è una banalità perche come sappiamo tutti ogni specie ha le sue esigenze (sebbene in questo caso siano simili). Quindi rispondiamo quando si è sicuri di quello che si scrive non andando a tentativi.

Edited by k3kk0
Link to comment
Share on other sites

grazie a tutti delle risposte!se non è una trachemys suppongo allora di aver sbagliato sezione ^^'

Allego qualche altra foto come promesso; spero siano sufficienti.

La calotta si è leggermente pulita rispetto all'inizio, e inizia ad emergere il colore (il ''motivo'' che presenta è simile a questo https://farm4.staticflickr.com/3157/3116117448_986534b9ae_o.jpg)

 

http://it.tinypic.com/r/28akfww/8

 

http://it.tinypic.com/r/16jqxoi/8

Link to comment
Share on other sites

Mi preoccupano un po' queste piccole fratture sopra e sotto il guscio: c'è qualcosa che posso darle per aiutarla a rimettersi un po'? magari un po' di osso di seppia? premetto che lei sembra stare bene, e si è anche ambientata abbastanza (non cerca più di scappare ed è molto più tranquilla rispetto ai primi giorni).

La ragazza che si era offerta di adottarla credeva fosse di terra, quindi non la vuole più... per il momento starà con me, finché non le trovo una casa e un/una padrone/a appropriato/a...

Dite che crescerà ancora molto? mi era passata per la mente l'idea di tenerla, ma temo di non avere uno spazio adeguato e abbastanza ampio per lei

Link to comment
Share on other sites

Le piccole escoriazioni, sembrano maggiori sul piastrone, ma sembrano ben cicatrizzate e dato che con molta probabilità era stata abbandonata non possiamo sapere (almeno per quanto riesco a vedere alle immagini) se sono dovute a sfregamento o se da batteri o funghi che hanno attaccato le parti dure, ma non mi sembra in stato infettivo; comunque ti consiglierei di far fare un controllo generale da un veterinario per controllarne lo stato di salute e fargli fare il tampone per la salmonellosi. Come tutti i rettili le tarta sono portatrici sane, ma in alcuni casi potrebbero essere malate, un controllo fa comunque bene (in realtà puoi farlo da te acquistando il kit in farmacia, costa più o meno 50 €).
Link to comment
Share on other sites

A dire il vero, vista l'assenza di "orecchie" gialle o rosse e dal colore rossastro del piastrone mi sembra più una Pseudemys concinna. smile.png

L'alimentazione comunque è analoga ad una trachemys, per cui vai di pesce, meglio latterini. Se non trovi il proprietario assicurati che chi la riceve sappia come allevarla, dato che il proprietario mi sa che ha qualche lacuna... :wilt:

 

Sì, giusto PastaMGW, in realtà non mi ero soffermata a guardare l'immagine, ho pensato solo alla domanda fatta da vale-mrl per sapere se era d'acqua o di terra.

Inoltre essendo entrambe della stessa famiglia non mi sono preoccupata più di tanto di specificare la specie.

Comunque grazie per la tua specifica.

Link to comment
Share on other sites

Le piccole escoriazioni, sembrano maggiori sul piastrone, ma sembrano ben cicatrizzate e dato che con molta probabilità era stata abbandonata non possiamo sapere (almeno per quanto riesco a vedere alle immagini) se sono dovute a sfregamento o se da batteri o funghi che hanno attaccato le parti dure, ma non mi sembra in stato infettivo; comunque ti consiglierei di far fare un controllo generale da un veterinario per controllarne lo stato di salute e fargli fare il tampone per la salmonellosi. Come tutti i rettili le tarta sono portatrici sane, ma in alcuni casi potrebbero essere malate, un controllo fa comunque bene (in realtà puoi farlo da te acquistando il kit in farmacia, costa più o meno 50 €).

L'ho portata dal veterinario due giorni fa; mi ha detto di metterle clorexyderm due volte al giorno, spazzolandole il carapace con uno spazzolino. Il veterinario dice che sta bene, e che questo trattamento lo devo fare solo per precauzione. Non le ha fatto il test per la salmonella...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.