Jump to content

Consigli per l'inverno


Zio Daddy

Recommended Posts

Salve, mi chiamo Davide, sono nuovo del forum! Sono un amante delle tartarughe, tra me e la mia compagna, ne abbiamo 9 !

Vi scrivo per chiedervi un cosniglio:

La mia ragazza, teneva 5 tarta in un acquario da 200 Litri. Siccome, dopo qualche anno, questo acquario, cominciava a stare stretto a questi 5 esemplari, abbiamo deciso di trovare una sistemazione all'esterno, visto che intorno a casa sua, c'è un grandissimo giardino. Alla fine abbiamo optato per la soluzione più conveniente, ossia un mestello o tino da 1000 litri per la raccolta dell'uva. Quindi a maggio, ci siamo messi all'opera! Risultato ottimo, ora le tarta hanno a disposizione 1000 litri d'acqua dove poter sguazzare e, grazie ad una struttura studiata su misura, hanno anche l'opportunità di sfruttare una pedana in acciaio rivestita con prato sintetico per godersi il sole! Il problema, però si comincerà a presentare con i primi freddi: come possiamo fare a garantire alle tarta un sicuro e tranquillo riposo invernale?

La profondità del "laghetto" è di circa 70-80 cm, sul fondo non c'è nulla, visto che per il cambio dell'acqua abbiamo applicato un rubinetto in basso che faccia defluire l'acqua sul terreno senza problemi.

 

Abbiamo pensato di rivestire la struttura con polisterolo o lana di vetro, per isolarla, poi abbiamo pensato di costruirci una piccola serra intorno e applicare una pomba per fare in modo che l'acqua resti sempre in movimento evitando quindi il congelamento dello strato superiore d'acqua...

 

Potete darmi qualche dritta per favore? Vi ringrazio..... :)

Link to comment
Share on other sites


Ciao, di norma la profondità dovrebbe essere almeno un metro, questo perchè anche in caso la temperatura scenda sotto lo 0 a un metro e sempre 4 gradi. Per passare un letargo corretto le tartarughe (Trachemis) devono stare tra i 4 e i 10 gradi.

 

Il laghetto deve avere una risalita moltro graduale da tutti e 4 i lati e nel tuo caso non mi pare sia così, perchè sembra quasi assurdo ma possono morire annegate, in quanto durante il letargo a volte si svegliano a respirare, ma sono parecchio "intontite" e quindi se l'accesso alla superficie non è più che facile il rischio è alto.

 

Ovviamente quanto descritto sopra è da ritenersi valido se le tartarughe sono in buona salute.

 

Veniamo alle domande:

 

1) Che tartarughe hai?

2) Età?

3) Alimentazione?

4) Fin'ora come ti sei comportato per il letargo?

5) Puoi postare delle foto? (in questo modo qualcuno più esperto di me, potrà notare se hanno dei problemi)

 

Considerando quando hai descritto sopra e ipotizzando che siano tutte in ottima forma te lo sconsiglierei, piuttosto opta per un letargo controllato :)

 

P.S. Dimenticavo, un filtro e una pompa devono essere sempre presenti!!!

Edited by Clark22
Link to comment
Share on other sites

Hanno circa 5 anni! Sfortunatamente non ho foto, poichè il laghetto è a casa della mia ragazza! Peró appena ne avró l'occasione, te le faró avere :) ! Le tartarughe sono Trachemys scripta scripta o tartarughe dalle orecchie gialle! Fin'ora, sono state in casa nell'acquario col riscaldatore, cosa che abbiamo tolto l'ultimo inverno! Vengono alimentate con i pellet e sono in ottima salute! La zona aciutta è una pedana in acciaio con una rampa che scende verso il basso per facilitare la risalita! Appena ne avró modo, posteró qualche foto! Ma secondo te, se isolo la vasca, lascio sempre in movimento l'acqua e ci costruisco una serra intorno, credi che possano avere problemi? :) grazie dell'aiuto! ;) Edited by Zio Daddy
Link to comment
Share on other sites

Evita i pellet, o meglio usali come integratore non come alimento, di base per una corretta alimentazione segui questa guida http://www.tartaportal.it/23-alimentazione/39722-cibo-da-dare-o-evitare-per-le-tartarughe-d-acqua

 

Sinceramente dipende un po dalle temperature della tua zona in inverno, ma il problema più grande a mio avviso è che se tentano di risalire dalla parte dove non vi è la rampa muoiono annegate. Piuttosto se fai questa serra e la temperatura sta tra i 4/10 gradi puoi fare un letargo controllato che è molto più sicuro :)

Link to comment
Share on other sites

Dici che i pellet non vanno bene? La mia ragazza, gli da solo quella roba perchè il veterinario gli ha detto che li trovano tutte le sostanze che gli servono per crescere bene!

Io per esempio alle mie do un po' di tutto, frutta, verdura e gamberetti a rotazione , mi sembra una cosa più "naturale" insomma...

A parte ció, si, credo che la serra la faremo, tanto ho notato che le vendono già fatte e non costano un'esagerazione...!

Link to comment
Share on other sites

I pellet sono integratori, non un alimento!!! Il veterinaio è esperto in rettili? Mi pare strano l'abbia indirizzata su quella strada.

 

Per quanto riguarda la tua tarta invece la verdura va bene, dovreti magari elencare quale, la frutta meno diciamo una volta al mese i gamberetti priprio no, sostituiscili con il pesce e quelli che hai a casa buttali nel cestino!!!

 

Per la serra dovresti solo sperimentare mettendo una bacinella d'acqua e verificare la temperatura in inverno, se rimane dai 4/10 gradi falle fare il letargo controllato, ovvero bacinella con acqua a filo del carapace, ne più ne meno.

Link to comment
Share on other sites

Si, è esperto in rettili, lo abbiamo cercato appositamente !!!

E ti dico che sono cresciute bene e senza nessuna complicazione!

Per quanto riguarda me, do alle tarta, di tutto, mele e pere principalmente, per quanto riguarda la verdura, gli do l'insalata principalmente e poi carote ecc. Puó andare? Ah poi gli do anche un osso di seppia di tanto in tanto!

 

Comunque seguiró i tuoi consigli per l'acqua! :)

Link to comment
Share on other sites

Il fatto che siano cresciute bene, è relativo. Io ho una TSE di 12 anni circa l'ho alimentata sempre scorrettamente, ovviamente non per farle del male ma in quanto ignorante in materia, è ancora viva e vegeta, ma questo non significa che la mia dieta era correta.

 

Esempio stupido, guarda cosa mangiano gli americani, non muoiono dopo un giorno ma non si può dire che siano l'esempio della salute.

 

Il problema della frutta è che essendo ricca di zuccheri fermenta nell'intestito e quindi non fa bene.

 

Per quanto riguarda la verdura io ti consiglio:

 

Tarassaco (detta anche dente di leone,soffione o cicoria selvatica)

Radicchio

Fiori di hibiscus

Petali di rosa

Malva

Ortica

Cicoria

Crescione

 

L'osso di seppia va benissimo e dovrebbe sempre rimanere a disposizione delle tartarughe. Cmq devi introdurre anche il pesce nella loro dieta.

Link to comment
Share on other sites

Il radicchio je lo do,peró non ne vanno matte, il resto delle cose non le ho mai provate! Il pesce per un periodo lo mangiavano perchè nel mangime che avevo comperato, oltre ai gamberetti, c'erano anche dei pesciolini issiccati! Ma che pesce intendi tu?
Link to comment
Share on other sites

L'elenco l'ho preso dalla guida sul forum:

 

Spesso:

Alborelle

Cefaletti

Tinca

Latterino

 

Da dare con parsimonia:

Trota

Salmone (perchè grasso)

Nasello (chiamato anche merluzo)

Pesce persico

Platessa

Alici

Pesce ghiaccio

Sardine

Pangasio

 

Io alle mie do in prevalenza latterini e poi il resto vario un po in base ha quello che ho a disposizione.

 

La misura corretta della porzione di cibo è la dimensione della testa e del collo per le adulte.

 

In pescheria dalle mie parti i latterini costano 25€ al Kilo freschi, surgelati li trovi a meno :)

 

Ovviamente crudo e intero

Link to comment
Share on other sites

Sono col telefono, quindi devo essere breve: Io non mi sentirei tranquillo a lasciarle in una vasca che sta pure sopra al terreno, non è nemmeno isolata dal terreno circostante.

Se avete un posto come una cantina o una soffitta non riscaldata, siete a posto e non rischiate nulla.

Rivedete l'alimentazione e il veterinario é molto poco informato... Le tartarughe alimentate a solo pellets rischiano obesità, piramidalizzazione, insufficienza renale da eccesso di proteine.

Insomma, alimentatele bene e vivranno bene e a lungo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.