Jump to content

Piante acquatiche, insetti e gambusie?


Dna

Recommended Posts

Salve a tutti ragazzi!

 

Attualmente nutro le mie 3 tartarughe con gamberetti di mare freschi presi in pescheria e congelati come alimento di pesce base (esoscheletro e interiora comprese) mentre come verdura rucola e radicchio con l'aggiunta di qualche foglia di lattuga ogni tanto.

Mangiano tutto senza alcun problema!

 

Finalmente dopo tanta ricerca ho trovato un sito dove poter comprare le piante acquatiche (Pistia stratiotes, trapa natans, Elodea Densa e Giacinto d'acqua) e gli insetti (camole della farina, grilli assimilis e lumbricus terrestris)!

Mi piacerebbe scrivere il nome del sito per sapere se è affidabile! Son riuscito pure a trovare una persona che vende le gambusie!

 

Ora vorrei sapere se posso ritenerla una dieta bilanciata e varia quella di gamberetti freschi + verdura, sinceramente non credo proprio... a tal proposito vorrei un parere sul come fare per far crescere le piante acquatiche sopra citate! Se hanno bisogno di filtri e quindi di controllare la chimica dell'acqua?

Per gli insetti dovrebbe essere più semplice, mentre per le gambusie? Ho letto che le gambusie stanno bene anche in acqua di rubinetto (ovviamente la decanterei per le solite 24/48 ore) ma gli serve un filtro?

 

Grazie dell'attenzione!

Link to comment
Share on other sites


Secondo me quell'alimentazione va bene, magari aggiungi l'osso di seppia visto che i gamberetti sono un po' carenti di calcio.

E compra il pellet per tartarughe acquatiche reptomin da dare con parsimonia :)

Link to comment
Share on other sites

Puoi variare sul lato "animale": latterini, acquadelle, cefaletti, pesce ghiaccio, mazzancolle... di base quasi tutti usiamo il latterino, per la semplice ragione che è piuttosto equilibrato e costa poco. :) gamberi e gli altri pesci possono essere delle "variazioni", ad esempio io dò due volte i latterini e una un altro pesce o i gamberi.

Gli insetti, se hai la possibilità di allevarli, sono un'ottima cosa! Una volta (due se metti su un allevamento esagerato :p ) a settimana andrà benone.

 

Sul lato "vegetale", se hai a disposizione un giardino, puoi spaziare sulle erbe di campo: tarassaco, malva, petali di rosa... Ce ne sono anche altri, c'è una guida sul forum. :)

 

Non ho capito se hai le tarte in vasca o in laghetto. In ogni caso, le piante acquatiche saranno un ottimo aiuto al filtro per il controllo della qualità dell'acqua, essendo divoratrici di sostanze di scarto difficilmente eliminabili dal filtro (nitrati e fosfati).

Ovviamente per fare ciò devono essere in vasca/laghetto. Puoi anche coltivarle a parte, se ti interessano principalmente come pasto. Però una parte la terrei lo stesso in vasca, ovviamente protetta, ad esempio COSI'.

Per coltivarle, una buona idea può essere quella di usare l'acqua dei cambi parziali; andrà aggiunto ogni tanto del concime.

Considera comunque che alcune tarte (ad esempio la mia :D) non distruggono le piante: io farei una prova, inserendole in vasca. Ovviamente resta il concetto di tenerne una parte protetta, perché in qualunque momento la tarta può decidere che la pianta è buona e da lì in poi ci mette poco a devastartele tutte.

 

Magari facci un po' vedere dove le tieni! :)

Link to comment
Share on other sites

X Loxx: Grazie, utilizzavo una sorta di integratore della friskies a "petali" dove si leggeva che serviva per il sistema immunitario! Ci sono affezzionato visto che lo hanno sempre mangiato tranquillamente e non hanno mai avuto problemi, comunque se lo trovo proverò il pellet reptomin! Mi sono trasferito da poco nella residenza estiva e putacaso ho trovato 1 osso di seppia che ho prontamente aggiunto! Devo dire che gli hanno messo qualche morso e poi lo hanno abbandonato sob... ho chiesto pure in pescheria se mi tengono da parte qualche osso di seppia!

 

X PastaMGW: Devo cercare meglio i pesci interessati! Io mi rifornisco nella mia città in una pescheria che vende soltanto pesce di mare. Si la guida l'ho letta e riletta, il problema è riuscire ad avere la certezza sulle piante! Le riconosco ma non vorrei sbagliare xD Magari prima di darla faccio una foto e aspetto una risposta? o,o

Al momento le tartarughe le tengo in una vasca e utilizzo l'acqua del rubinetto che lascio riposare 1 giorno in un recipiente (per eliminare il cloro). Le misure prossimamente! Sono interessato comunque a creare un laghetto ma il problema è un'eventuale furto di tarte o la loro morte per cause animali!

In verità qualche annetto fa' avevo comprato una pianticella acquatica in vasetto a Leroy Merlin ma qualche farabutto mi ha distrutto la pianticella fregandosi il vaso -.- quella piccola pianticella la inserivo nella vasca delle tartarughe e loro la demolivano lol così poi la toglievo per farla ricrescere e così forever... -.- Quindi basterebbero dei cambi d'acqua parziali (usando l'acqua sporca delle tartarughe?) per quanto riguarda il coltivare le piante acquatiche? Non servono filtro o altro? Solamente il sole? Dovrei pure controllare la chimica dell'acqua?

 

Per le foto adesso è tardi, magari con il sole! Oggi comunque una giornata fantastica! Dopo avergli dato da mangiare e cambiato l'acqua le ho messe per una mezz'oretta in terra (pavimentazione in pietra) e le ho fatte sgambettare tanto! Una di loro cercava di salire una decina di centimetri di dislivello, al primo tentativo si ha cappottato! Al secondo si è data da fare e tada' riuscita lol! La cosa più assurda è che dopo qualche ora che le avevo fatte accomodare nella vasca la tartaruga maschio ha fatto la danza dell'accoppiamento su quella piccina che sembra femmina ma ho l'impressione che le unghie gli si stiano allungando (alla presunta femmina)!

 

Grazie tante delle preziose informazione! A presto!!!

Link to comment
Share on other sites

Scusa Dna ma perché le hai fatte sgambettare? Tieni presente che è molto importante per loro avere sempre l'acqua e zone d'ombra o sole per la loro termoregolazione.....non voglio creare allarmismi ma su un fondo in pietra e magari sotto il sole non é proprio la cosa più consigliabile....

 

 

 

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

X PastaMGW: Devo cercare meglio i pesci interessati! Io mi rifornisco nella mia città in una pescheria che vende soltanto pesce di mare. Si la guida l'ho letta e riletta, il problema è riuscire ad avere la certezza sulle piante! Le riconosco ma non vorrei sbagliare xD Magari prima di darla faccio una foto e aspetto una risposta? o,o

Al momento le tartarughe le tengo in una vasca e utilizzo l'acqua del rubinetto che lascio riposare 1 giorno in un recipiente (per eliminare il cloro). Le misure prossimamente! Sono interessato comunque a creare un laghetto ma il problema è un'eventuale furto di tarte o la loro morte per cause animali!

In verità qualche annetto fa' avevo comprato una pianticella acquatica in vasetto a Leroy Merlin ma qualche farabutto mi ha distrutto la pianticella fregandosi il vaso -.- quella piccola pianticella la inserivo nella vasca delle tartarughe e loro la demolivano lol così poi la toglievo per farla ricrescere e così forever... -.- Quindi basterebbero dei cambi d'acqua parziali (usando l'acqua sporca delle tartarughe?) per quanto riguarda il coltivare le piante acquatiche? Non servono filtro o altro? Solamente il sole? Dovrei pure controllare la chimica dell'acqua?

 

Per le foto adesso è tardi, magari con il sole! Oggi comunque una giornata fantastica! Dopo avergli dato da mangiare e cambiato l'acqua le ho messe per una mezz'oretta in terra (pavimentazione in pietra) e le ho fatte sgambettare tanto! Una di loro cercava di salire una decina di centimetri di dislivello, al primo tentativo si ha cappottato! Al secondo si è data da fare e tada' riuscita lol! La cosa più assurda è che dopo qualche ora che le avevo fatte accomodare nella vasca la tartaruga maschio ha fatto la danza dell'accoppiamento su quella piccina che sembra femmina ma ho l'impressione che le unghie gli si stiano allungando (alla presunta femmina)!

 

Grazie tante delle preziose informazione! A presto!!!

Se vuoi coltivare le acquatiche da dare in pasto alle belvedovrebbe bastare l'acqua delle tarte, se vedi che patiscono aggiungi un po' di concime. Se coltivi anche delle palustri, un pugno di stallatico nel vaso e sei a posto per tutte. :)

Se hai bisogno per riconoscere le piante, chiedi pure!

NON farle sgambettare fuori dalla vasca, per loro è solo uno stress (inutile). Devono avere una zona emersa a disposizione, ma non necessitano di grandi aree per deambulare, "esercizio fisico" lo fanno meglio nuotando.

Link to comment
Share on other sites

Dna: Io ti consiglio anche di coltivare del tarassaco, butta un po' di semi ( che trovi in qualsiasi garden/brico ecc ) in un bel vasone e sarai a posto per quasi tutti i mesi dell'anno. Tieni conto che il tarassaco fa benissimo alle tarte, puoi somministrare sia foglie che radici che petali ed è di facilissima coltivazione.

Cresce ovunque ma mi fido di più a coltivarmelo da solo! :smile-big:

Link to comment
Share on other sites

L'osso di seppia lo mangiano di tanto in tanto non tutto subito. Lasciaglielo li ci pensano loro a regolarsi ;)
Link to comment
Share on other sites

Purtroppo non sono riuscito a trovare il cavetto per uppare le foto sul pc.

 

X Papuka: Magari mi sbaglio, ma presumo che cambiare ambiente ogni tanto non faccia male a nessuno! Poi se sarebbe uno stress per loro subito dopo non avrebbero fatto una danza dell'accoppiamento no? Nel mio piccolo credo di essere riuscito nell'intento di farle abituare alla mia presenza... ovviamente non sono cani ma credo che riescano a percepire che non sono una fonte di pericolo! Quando erano più piccoline tendevano a restare vicino me ogni volta che le facevo sgambettare mentre adesso tendono ad essere più temerarie!

 

X PastaMGW: Ok, ottime info!

 

Riguardo l'osso di seppia, la prima volta che l'ho utilizzato è ammuffito e mi son preso un colpo quando l'ho visto perchè mi sembrava una tartaruga morta!!! Da allora evitavo perchè non se lo mangiavano neanche a cannonate! Poi visto che tutti lo consigliano sempre mi son convinto, diciamo che si avvicinano e se lo mangiucchiano per passarsi il tempo quando l'acqua è cristallina... altrimenti vanno sempre a razzolare in cerca di materiale sfuggitogli durante il pasto!

 

Ancora per papuka: Ecco, esattamente! Non mi fido delle piante selvatiche perchè a volte si riproducono con specie velenose e cambiando di poco nell'aspetto possono comunque restare velenose anche se sembrano commestibili! Soltanto l'ortica trovo abbastanza semplice da trovare e sembra che resti sempre uguale in natura!

 

Alla prossima con le foto!

 

Ps: misure vasca 80cm lunghezza, 57 larghezza, 30.5 altezza e 7 cm di acqua con una porzione al sole con delle pietre e una buona metà coperta da un tappeto agganciato con le mollette per il bucato (rudimentale ma efficace lol). Ho anche un terracquario in vetro però mi sembra piccolo e del lato estetico me ne frego altamente! Meglio se stanno più comode!

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo non sono riuscito a trovare il cavetto per uppare le foto sul pc.

 

X Papuka: Magari mi sbaglio, ma presumo che cambiare ambiente ogni tanto non faccia male a nessuno! Poi se sarebbe uno stress per loro subito dopo non avrebbero fatto una danza dell'accoppiamento no? Nel mio piccolo credo di essere riuscito nell'intento di farle abituare alla mia presenza... ovviamente non sono cani ma credo che riescano a percepire che non sono una fonte di pericolo! Quando erano più piccoline tendevano a restare vicino me ogni volta che le facevo sgambettare mentre adesso tendono ad essere più temerarie!

 

X PastaMGW: Ok, ottime info!

 

Riguardo l'osso di seppia, la prima volta che l'ho utilizzato è ammuffito e mi son preso un colpo quando l'ho visto perchè mi sembrava una tartaruga morta!!! Da allora evitavo perchè non se lo mangiavano neanche a cannonate! Poi visto che tutti lo consigliano sempre mi son convinto, diciamo che si avvicinano e se lo mangiucchiano per passarsi il tempo quando l'acqua è cristallina... altrimenti vanno sempre a razzolare in cerca di materiale sfuggitogli durante il pasto!

 

Ancora per papuka: Ecco, esattamente! Non mi fido delle piante selvatiche perchè a volte si riproducono con specie velenose e cambiando di poco nell'aspetto possono comunque restare velenose anche se sembrano commestibili! Soltanto l'ortica trovo abbastanza semplice da trovare e sembra che resti sempre uguale in natura!

 

Alla prossima con le foto!

 

Ps: misure vasca 80cm lunghezza, 57 larghezza, 30.5 altezza e 7 cm di acqua con una porzione al sole con delle pietre e una buona metà coperta da un tappeto agganciato con le mollette per il bucato (rudimentale ma efficace lol). Ho anche un terracquario in vetro però mi sembra piccolo e del lato estetico me ne frego altamente! Meglio se stanno più comode!

 

Fidati: no e per diversi motivi.

 

Innanzitutto sono animali solitari e per loro è un grosso stress cambiare ambiente, non è esattamente come per noi fare una passeggiata, loro si sentiranno minacciate perché in un ambiente che non conoscono, tanto di più se per poco tempo. La percezione che abbiamo che si affezionino a noi e solo perché ci associano col cibo, ne più ne meno.

Tieni sempre a mente che sono animali ectotermi, ovvero che hanno una temperatura corporea vicino a quella dell'ambiente esterno e non sono in grado di tenerla stabile come noi che lo facciamo con il metabolismo.

Loro, esattamente al contrario di noi che siamo endodermi o meglio omeotermi, hanno un range di temperatura entro la quale il loro metabolismo si attiva e sono alla costante ricerca del raggiungimento di tale range per consentire al loro corpo di svolgere ogni funzione fisiologica.

Questo meccanismo lo conoscono solo loro e solo loro sono in grado di gestirlo, certo il nostro aiuto è funzionale al cercare di rendergli il tutto il più naturale possibile e quindi acqua ad una certa temperatura, fonti di calore e di riparo ecc......

Ricordati che sono tartarughe acquatiche che hanno quindi il loro elemento naturale nell'acqua, lo stare sulla terraferma e funzionale al fissaggio della vitamina d3 per la sintesi del calcio attraverso il sole, alla digestione ed alla deposizione delle uova in un posto sicuro.

 

Non da ultimo i continui sbalzi di temperatura li espone a grossi rischi di salute come raffreddori, polmoniti ecc....

 

L'acquario a breve sarà piccolissimo per 3 esemplari che mi auguro siano ancora minuscoli ma non ho capito se è all'aperto o in casa.

 

Ad ogni modo attendo le foto....qui ci sono dei veri e propri esperti che ti sapranno consigliare per il meglio, quindi non sentirti giudicato anzi apprezzo il "coraggio" di chi si mette in discussione!:clap:

Link to comment
Share on other sites

Per prima cosa, TRIPLICA l'altezza dell'acqua. :D

Occhio solo a eventuali vie di fuga.

 

Come detto da papuka, lo "sgambettamento" non è come portare fuori il cane, è più come mascherarsi da mostro, portare il cane in un luogo buio e sconosciuto e mettersi a urlargli contro con la voce modificata. Lo stress è più o meno quello.

Link to comment
Share on other sites

Per prima cosa, TRIPLICA l'altezza dell'acqua. :D

Occhio solo a eventuali vie di fuga.

 

Come detto da papuka, lo "sgambettamento" non è come portare fuori il cane, è più come mascherarsi da mostro, portare il cane in un luogo buio e sconosciuto e mettersi a urlargli contro con la voce modificata. Lo stress è più o meno quello.

 

Ahahaha....non avrei trovato metafora migliore!.... perfetta!

Link to comment
Share on other sites

La vasca la tengo sempre all'aperto, la porto dentro casa (quando mi trovo in città visto che d'estate non ci sono problemi) se si mette a piovere o a grandinare (raro). Non le ho misurate le tartarughe ultimamente ma dovrebbero aver raggiunto tutte e 3 i 10 cm di lunghezza. Mi stò attivando per il laghetto o comunque una vasca di dimensioni decisamente più grandi, per l'acqua posso aumentarla... il fatto è che quando la tenevo alta con una pioggia l'acqua aveva raggiunto il livello massimo e mi son preso un colpo perchè pensavo che fossero scappate mentre si trovavano sempre li dentro... strano!

 

Per quanto riguarda la temperatura, ripeto che le faccio camminare soltanto quando il sole è basso! Non mi azzarderei mai di metterle a terra con i nostri 40°... tanto più che a quell'ora non ci posso stare neanche io sotto il sole per più di 5 min lol

 

In ogni caso ne ho viste molte tartarughe e di solito quando mi avvicino con le mani per prenderle in mano si ritirano nel carapace e sibilano... le mie invece si avvicinano alle mani e se non ci stò attento provano pure a mordere (cosa che ritengo positiva) e raramente sibilano, il fatto di sibilare dipende anche dalla specie credo... la scripta scripta non l'ho mai sentita diversamente dalle elegans!

Link to comment
Share on other sites

La vasca la tengo sempre all'aperto, la porto dentro casa (quando mi trovo in città visto che d'estate non ci sono problemi) se si mette a piovere o a grandinare (raro). Non le ho misurate le tartarughe ultimamente ma dovrebbero aver raggiunto tutte e 3 i 10 cm di lunghezza. Mi stò attivando per il laghetto o comunque una vasca di dimensioni decisamente più grandi, per l'acqua posso aumentarla... il fatto è che quando la tenevo alta con una pioggia l'acqua aveva raggiunto il livello massimo e mi son preso un colpo perchè pensavo che fossero scappate mentre si trovavano sempre li dentro... strano!

 

Per quanto riguarda la temperatura, ripeto che le faccio camminare soltanto quando il sole è basso! Non mi azzarderei mai di metterle a terra con i nostri 40°... tanto più che a quell'ora non ci posso stare neanche io sotto il sole per più di 5 min lol

 

In ogni caso ne ho viste molte tartarughe e di solito quando mi avvicino con le mani per prenderle in mano si ritirano nel carapace e sibilano... le mie invece si avvicinano alle mani e se non ci stò attento provano pure a mordere (cosa che ritengo positiva) e raramente sibilano, il fatto di sibilare dipende anche dalla specie credo... la scripta scripta non l'ho mai sentita diversamente dalle elegans!

 

Questo allevamento è completamente sbagliato... Mancano:

 

1) Una zona emersa dove le tarte possano stare completamente all'asciutto.. Il perché serva te lo ha già spiegato Papuka

 

2) Acqua, manca tanta acqua!!! La vasca è minuscola ed ha pochissima acqua.. Se la metti diretta al sole rischi di cuocerle.. Secondo me serve già un 120x60x60, che, bada bene, non sarà definitivo (3 tartarughe hanno bisogno di un laghetto o 2 acquari separati)..

 

3) Un filtro esterno sovradimensionato

 

Ora mi chiedo.. D'inverno dove le tieni? La vasca d'estate può essere tenuta fuori (e va lasciata fuori senza spostarla), ma d'inverno non può rimanere sul balcone!!

Link to comment
Share on other sites

Oltre a quotare in toto Nicola17 ti ribadisco che non vanno fatte camminare nè col sole basso nè col plenulunio o durante un eclissi parziale di sole;

 

Come dice Nicola17 hanno bisogno di una zona emersa completamente asciutta di dimensioni proporzionali alla loro stazza e da quante sono.

I motivi te li abbiamo spiegati in tanti nei post precedenti, non pensare nè che siamo fissati nè che ci stiamo accanendo contro di te ma solo che spesso ( ho letto senza partecipare i post di questo forum per più di due anni ) leggo di persone che chiedono consigli e che poi ritengono di poter apportare piccole modifiche o ignorare parti dei consigli.

 

Se non sbaglio proprio con Nicola ci siamo confrontati recentemente in un'altro post perchè avevamo delle teorie diverse ma nonostante ciò eravamo ben consapevoli di quali fossero le basi, i principi indiscutibili per la corretta sopravvivenza in cattività di animali in salute.

 

Questi consigli che ti sono stati dati da tutti noi sono quelli minimi quindi credimi, per esperienza diretta che devono essere seguiti alla lettera.

 

Guarda che con pochi euro puoi almeno tamponare la situazione nell'immediato :

 

- procurati un contenitore più capiente ( e non spostarlo ) in modo che l'acqua non arrivi ad ebollizione;

- dotalo di una zona emersa abbastanza grande da permettere a tutte le tarte di fare basking;

- cerca di ottenere dei ripari che schermino parzialmente l'acqua, in modo che le tartarughe possano gestire a piacimento a che temperatura stare;

 

 

Non ho menzionato il filtro, come giustamente suggeritoti da Nicola 17, perchè stavo pensando agli interventi d'urto ma sappi che dovrai cambiare l'acqua di un buon 10/20% quotidianamente a seconda della capienza che avrai in vasca e dal volume di feci prodotte.

 

Sono un po' di fretta e credo di avere detto tutto....ma sei comunque in buone mani perchè ci penseranno gli altri eventualmente....:D

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Grazie tantissimo delle informazioni importanti ^_^!

Sinceramente avevo un pò paura a leggere le risposte perchè lo sò che le condizioni non sono proprio ottime sob... in ogni caso son contento che non mi avete sbranato lol!

 

Discorrendo in merito, prima di ogni cosa le due pietruzze schifose erano soltanto un qualcosa che avevo trovato quì al mare tra le mie pietre... solitamente al paese ne avevo messe di più! Adesso ho posizionato una pietra piuttosto grossa con l'aggiunta di qualche altre pietra sotto per renderla stabile e inclinata (ovviamente ho aumentato notevolmente il livello dell'acqua).

 

Per quanto riguarda il sole, io abito in sicilia quindi durante l'inverno non ci sono problemi! Durante l'estate il rischio di fare un brodo di tartaruga c'è sempre, ma stò molto attento e nonostante tutto la piccola parte coperta dal tappeto mantiene l'acqua ad una temperatura che penso sia buona, se considerate che prima l'acqua aveva un livello basso adesso che è molto più alta il rischio di brodo è azzerato.

 

Ho comprato le sementi per piantare la rucola e la cicoria, dopo continuerò con altra sementi se mi riescono queste lol!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.