Jump to content

Problema tartaruga


Francesco Di Costanzo

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, mi presento, mi chiamo Francesco ed ho una tartaruga d'acqua dolce da circa 10 anni.

La tartaruga vive in un contenitore di plastica parzialmente aperto sopra che ho acquistato quando è diventata troppo grande per stare in quello che mi avevano regalato con la tartaruga. E' posizionata in una zona dove prende sole per alcune ore al giorno.

La tartaruga da un pò di tempo ha smesso di mangiare o comunque mangia pochissimo, c'è stato l'inverno di mezzo nel quale ha sempre mangiato 0 o poco, ma ormai è giugno... e continua a non mangiare.

Forse ha anche perso peso. Le ho sempre dato da mangiare gamberetti, prima piccoli, poi quelli grandi.

Cosa posso fare?

Link to comment
Share on other sites


Direi che se non vai velocemente da un veterinario ci sarà ben poco che potrai fare... Purtroppo hai sbagliato tutto per 10 anni, dalla vasca (probabilmente senza filtro e con poca acqua), ai semi-letarghi in casa, all'alimentazione con gammarus essiccato.

Direi che è stata anche troppo forte a reggere 10 anni

Link to comment
Share on other sites

Ciao Francesco!

Prima cosa penso che il tuo allestimento sia da rivedere, devi avere una vasca che sia adatta alle dimensioni della tartaruga con un filtro esterno che gestisca la pulizia dell' acquario ed una lampada uvb e spot che riscaldino la zona emersa, o meglio una zona dove l' acqua non arriva e le tartarughe possano salire facilmente per prendere il sole/stare sotto le lampade.Inoltre ci vuole il termoriscaldatore che regolerà la temperatura dell' acqua in base all' esigenza della specie che allevi.

Inoltre i gamberetti sono VIETATI nell' alimentazione di una qualsiasi specie di tartaruga in quanto contengono possibili parassiti e non nutrono la tartaruga siccome hanno valori nutrizionali pari quasi a zero.

Dai loro da mangiare latterini che si trovano in reparto pesce al supermercato nei decongelati e radicchio (se sono trachemys, la specie più comune). per il momento se non hai ciò informati cosa deve mangiare la tua specie e se hai pellet dagli quelli in modo razionale per il momento.

Edited by sennar1996
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Avevo scritto ieri sera ma non è apparso il messaggio. Provo a ricapitolare la situazione con gli aggiornamenti.

Mi rendo conto degli errori fatti, mi trovo davanti a 2 scelte visto che non posso vedere la tartaruga che "vegeta" fino e la sua morte.

La prima: la regalo ad una persona (non mia conoscente) che ha altre tartarughe ed ha un acquaterraio di grandi dimensioni (probabilmente vive in una villa con giardino, perchè a come ho capito è interrato).

Seconda soluzione compro quello che serve sperando stia meglio.

Quindi mi servirebbe capire cosa devo comprare, è una tartaruga di circa 12 cm ed appunto 10 anni (a proposito quanto vivono di solito?).

Intando vi spiego come è fatta la mia casa, da un lato ho una "veranda" dove il sole batte la mattina, dove ho modo di sistemarla piu' o meno decentemente (e dove ha vissuto fin'ora.

Dall'altro lato ho un terrazzo con balcone (coperto), dove il sole batte nel pomeriggio, pero' devo sistemarla nella parte esterna se no il sole non arriva.

Pero' è una zona molto ventosa, e soprattutto in inverno fa freddo. Fatto salvo che vivo a Reggio Calabria 200 m sul livello del mare quindi un freddo relativo.

Datemi un consiglio.

Link to comment
Share on other sites

Dunque, se credi nei miracoli puoi anche non portarla da un veterinario, ma quell'animale è malato (direi in fin di vita). Quindi dopo una cura adeguata puoi decidere anche quale sarà il suo futuro.

Adesso di futuro ne vedo poco.

 

È sempre stata al sole a quanto dici, quindi non ha sicuramente carenza sotto quell'aspetto. Lampade e riscaldatore ora servono a nulla... Io ipotizzo che abbia un'infezione anche a livello avanzato. Una foto dell'animale?

Altrimenti, carenze varie di vitamine, sali minerali e nutrienti dovuti all'alimentazione errata.

 

Ma appunto, visto che non mangia, inutile stare a pontificare su cosa dovrebbe mangiare (le alici vanno benissimo, come tutto il pesce vero), serve probabilmente un intervento "bomba" con liquidi e antibiotico. Ma ritorniamo sullo stesso punto, serve un veterinario.

 

Una Trachemys in salute passa tranquillamente i 25-30 anni.

Link to comment
Share on other sites

Prova a farla mangiare pesce dopo averla messa in una vasca grande con acqua a temperatura adatta , al sole o con una lampada uvb e metti un osso di seppia

 

Inviato dal mio ThL W8 utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

Scusa la qualità delle foto, ho provato a farti le foto richieste, in particolare volevo farti notare la parte inferiore della tartaruga che è come "spellata", riesci a vedere che ha delle alette quasi staccate? praticamente tutte, è normale?

Per quanto riguarda le zampe di confermo che le tira dentro.

La testa ogni tanto la tira fuori.

A volte si passa la zampa destra sulla testa.

Link to comment
Share on other sites

Dunque, a vederla così, nemmeno si penserebbe che sta male.

A parte che da alcuni scorci, si vede che la pelle è arrossata, indice di irritazione/infezione.

 

Il piastrone è normale, sta cambiando gli scuti com'è giusto che sia.

E' una femmina, ma è cresciuta pochissimo in rapporto alla sua età.

 

Cosa hai provato a dargli nell'ultimo periodo, a parte le schifezze essiccate? riprovato a lasciare un pesce vero in vasca?

Ha una zona emersa asciutta dove possa stare? A vedere quante alghe ha addosso, direi che è costretta a stare in acqua sempre.

 

Io continuo a consigliarti un veterinario e una vasca adatta alla sua mole con tanta acqua. Io uso questa per gli esemplari che ancora non ho messo nel laghetto, si trova facilmente ed ha un costo contenuto (22 euro).

Contiene 180 litri lordi (saranno 150 netti circa) ma necessita di un filtro, per forza. E anche la zona emersa è necessaria, come vedi anche dalla foto.

32.jpg

Link to comment
Share on other sites

Vi aggiorno sulla situazione.

Intanto ho dato alla tartaruga una casa un pò piu' grande, sempre un contenitore di plastica trasparente a bordo alto ma di dimensioni maggiori (ma ancora lontana da quelle indicate di 100 e piu' litri), sono poi andato al mare a prendere una grossa pietra piatta in modo che potesse stare anche all'asciutto. In pratica non aveva piu' questa possibilità da quando tolsi l'isolotto dalla sua ex piccola casa, era diventata troppo grande per quell'isolotto.

Sono andato a comprare della carne macinata che a quanto ho capito è indicata, non sono riuscito ancora comprare pesci, questa mattina non potevo prenderli in quando dovevo stare in giro in auto ancora per parecchie ore e con il caldo penso sarebbero andati a male e quando sono uscito nel pomeriggio ho trovato tutti chiusi.

Nel supermercato ho trovato delle confezioni di pesci congelati, si chiamavano pesci ghiaccio, qui la chiamano nannata... non so quale sia il loro vero nome comunque sono quei pesciolini microscopici trasparenti con gli occhi neri, quelli vanno bene? cmq domani mattina posso andare in pescheria.

Ho fatto un rapido giro tra i vari negozi di animali e purtroppo non ho trovato una tartarughiera di dimensioni adeguate.

O comunque sono molto lontane da quelle consigliate qui, il che mi preoccupa perchè già quelle non costavano poco XD Sempre in questi negozi ho visto che c'era anche altro mangime, pellett, crocchette varie, pesci, ma sempre essiccati, non so se vanno bene o meno, nel dubbio non ho preso ancora nulla.

Penso che optero' per una soluzione come la tua, ovvero un grosso contenitore di plastica e poi allestire io una zona asciutta, ed ovviamente montarci una pompa. L'unico mio timore è che questi contenitori non reggano tutta l'acqua e si rompono, ne cerco uno spesso.

Il problema è che poi una cosa del genere non si puo' piu' spostare, devo metterla fuori il terrazzo, fin quando è estate ok, ma poi in inverno non fa troppo freddo?

Link to comment
Share on other sites

Avrei un ulteriore dubbio.

la sistemazione esterna é valida a che per l'inverno? In che condizioni?

cioe adesso allestisco questa vasca di grandi dimensioni con zona emersa, metto il filtro per pulire l'acqua anche se la sera non fa ancora caldo mi sembra di capire che va bene.

ma per l'inverno la targa può stare fuori? Devo mettere qualcosa per scalare l'acqua sui 22*?

Link to comment
Share on other sites

Signor trachemiscotta, io la tartaruga l'ho tenuta in un contenitore che mi é stato venduto da un negozio specializzato in accessori ed alimenti per animali, e gli ho dato da mangiare mangime per tartarughe consigliato dai negozianti stessi. Se poi queste condizioni non erano corrette per l'animale stesso io non ne ero a conoscenza e me ne dispiaccio, al punto che sto acquistando gli accessori e gli alimenti consigliati sul forum stesso. Per quanto riguarda le offese personali oteva anche evitarsele, se invece vuole continuare, può indirizzarle direttamente a mio nome e cognome cosi che io possa farle conoscere il mio avvocato. Cordialmente.

 

Sent from my RM-821_eu_italy_310 using Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

No, la sistemazione all'aperto per l'inverno di questo tipo non è adatta.

Io la vasca la rimetto in casa a fine ottobre se devo tenere qualche esemplare sveglio, altrimenti le piazzo nelle loro vasche di letargo controllato fino alla primavera successiva, lasciando la vasca dove sta.

Se metti tutto in casa, dovrai anche munirti di 2 lampade e un riscaldatore che proti l'acqua appunto tra i 21 e i 22 gradi.

 

 

No, la carne macinata non è INDICATA, è un cibo di emergenza perchè di solito lo mangano senza storie. ma non devi darlo come alimentazione base... è solo l'ultima spiaggia.

Link to comment
Share on other sites

Signor trachemiscotta, io la tartaruga l'ho tenuta in un contenitore che mi é stato venduto da un negozio specializzato in accessori ed alimenti per animali, e gli ho dato da mangiare mangime per tartarughe consigliato dai negozianti stessi. Se poi queste condizioni non erano corrette per l'animale stesso io non ne ero a conoscenza e me ne dispiaccio, al punto che sto acquistando gli accessori e gli alimenti consigliati sul forum stesso. Per quanto riguarda le offese personali oteva anche evitarsele, se invece vuole continuare, può indirizzarle direttamente a mio nome e cognome cosi che io possa farle conoscere il mio avvocato. Cordialmente.

 

Sent from my RM-821_eu_italy_310 using Tapatalk

Lascia stare, ha ancora pochi minuti di vita sul forum. Evita di rispondere ai troll, ci pensiamo noi a eliminarli.

Link to comment
Share on other sites

Ancora alla ricerca della casa ideale. i negozi specializzati li ho girati tutti e nessuno ha qualcosa di sufficientemente grande, ne in vetro ne plastica.

I negozi di prodotti per la casa ne ho trovato uno sulla carta interessante, ha la forma giusta ed è molto resistente, regge l'acqua senza problemi, le 2 cose che non vanno è il litraggio ancora inferiore a quanto dite ed il fatto che è di colore bianco, si vede pochissimo attraverso ho letto sul forum stesso che non è l'ideale. Gli altri che ho trovato sono comunque sotto i 100 litri come questo ma sono meno resistenti, ne ho trovati anche con le ruote ma immagino che le ruote non vadano bene. Adesso è in una che sarà 50/60 litri, con piccola zona asciutta fatta da una pietra piatta di circa 20 cm per lato.

Sul mangiare ho preso anche il radicchio che a quanto ho letto va bene.

Per la conservazione dei prodotti pensavo di congelarli e tenerne solo un pò fuori.

La tarta si è risvegliata, adesso è piu' vispa, pero' mi sembra un pò aggressiva. Ancora non capisco se mangia e cosa mangia.

Quindi in sostanza Maggio-Ottobre la sistemo in esterno senza riscaldamento.

Novembre - aprile la tengo in casa in letargo a 22 gradi è giusto così?

Edited by Francesco Di Costanzo
Link to comment
Share on other sites

Dunque, secondo me stai sbagliando proprio il target. Se vai in un negozio per animali e chiedi una "tartarughiera", ti rifilano queste, la peggior cosa che esista per questo genere di animali:61.jpg

 

Inutili e costosissime dall'inizio alla fine.

Se vuoi qualcosa in vetro devi chiedere un acquario. E io sinceramente prima guardo cosa c'è nell'usato... ho fatto degli ottimi affari, non ho mai comprato una vasca in vetro nuova.

Esempi:

http://www.subito.it/annunci-calabria/vendita/usato/?th=1&q=acquario&sp=1

http://annunci.ebay.it/annunci-calabria/acquario/?p=1

 

Basta perdercisi un po' e qualcosa si trova generalmente.

 

Se invece ti piace di più la plastica (è anche più pratica secondo me e molto meno fragile) devi cercare non nei negozi casalinghi (dove trovi al massimo vasche simil Ikea) ma nei negozi dove vendano prodotti agricoli.

Se hai una terrazza piuttosto grande, puoi arrivare a metterci un cargopallet o una vasca agricola (mastello) di dimensioni accettabili.

Esempi:

62.jpg

63.jpg

 

Perchè dovrebbe essere un problema se si vede pochissimo attraverso la vasca? Io uso vasche nere, laghetti, tutte cose per niente trasparenti.

Si crea più stress all'animale che vede fuori ( e che quindi percepisce di non essere totalmente al sicuro) rispetto a quello che non vede niente (e si sente più protetto)

 

La zona emersa con una roccia piatta mi fa capire che ancora una volta la tartaruga sta in pochi cm di acqua. Servono grandi spazi per far nuotare questa specie, e quindi tanta acqua.

E tanta acqua non si cambia, si compra un filtro che riesca a trattarla.

 

Il cibo lo congelo tutto anche io: sarei matto a comprarne esattamente quanto mi serve per ogni giorno (considerando le 3 specie diverse che alleviamo, ognuna con la sua tabella alimentare, disposte in 5 posti diversi... :tshock:)

 

 

E' bene che una tartaruga sia "aggressiva", è indice di salute. Non capisco come si possa pensare che un rettile sia gentile. Se una tartaruga che viene maneggiata non si ribella, sta male.

Se invece soffia, graffia, tenta di morderti... sta piuttosto bene.

Come fai a non capire se mangia e cosa mangia?

Ma non sei te ad occupartene? Se metti a disposizione un latterino, 2 latterini, quello che ti pare; alla sera controlla cosa manca.... se lo sarà mangiato!

 

Questione letargo, ti vedo ancora un tantinello confuso: il letargo è una cosa, il tenerle SVEGLIE a 22 gradi totalmente un'altra.

Se gli fai fare un letargo serve un posto in cui non ci sia riscaldamento, possibilmente buio e tranquillo. Qui la temperatura non deve mai scendere sotto i 4 gradi (punto di congelamento) e devono avere acqua bassa. Si chiama letargo controllato.

 

Viceversa, se le si mette in casa (dove ci sono i riscaldamenti) si deve loro garantire un discreto livello metabolico. Non come in estate, ci mancherebbe, ma serve un termoriscaldatore impostato sui 21-22 costanti, un filtro (ovviamente), 2 lampade che simulino il sole, per termoregolarsi.

Questo è un allestimento indoor (il mio) completo di tutto:

64.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.