Jump to content

Consiglio per la mia amata tarta


luchettota

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono nuovo del forum ma vi seguo spesso.

Avrei bisogno di un vostro aiuto/consiglio.

La mia tarta ha ormai raggiunto i suoi 25 anni e mi si è presentato un caso anomalo.

Lei ha vissuto per 25 anni (so che mi criticherete) in una vasca nel balcone di casa e con un alimentazione a dir poco schifosa ma non ha mai avuto nessunissimo problema.

Il mese scorso gli ho regalato un acquario che ho dotato di tutti i confort, pompa di riciclo esterna, lampada uv-b e uv-a, ma sono nati dei problemi.

Qui mi serve il vostro aiuto.

Da qualche giorno la tarta si è impigrita, sul guscio sono comparse delle macchie dorate e sugli occhi è comparsa una patina biancastra.

Da mangiare gli stavo dando dei gamberetti surgelati acquistati in pescheria e da oggi ho unito anche gli stick.

Aiutatemi vi prego.

Link to comment
Share on other sites


Si il filtro è esterno ed è composto da uno strato di cannolicchi, uno strato di carboni attivi e una spugna a grana larga.

Le foto le metto domani perchè ora sono al lavoro.

 

Intato la disposizione (se cosi è in ordine di contatto con l'acqua) dei materiali è sbagliati.

 

L'acqua deve incontrare prima spugna/lana perlon, poi un filtrante meccanico che possono essere le bioballs o i cannolicchi in ceramica, nel terzo ripiano ci stanno i cannolicchi in ceramica (se nel secondo ci stanno le bioballs) o i cannolicchi in vetro sinterizzato (se nel secondo ci stanno i cann. in ceramica) e infine nel quarto ci stanno i cann. in vetro sinterizzato (se nel terzo ci stanno quelli in ceramica) o le pietre sinterizzate (se nel terzo ci sono i cann. in vetro sinterizzato)

 

In questi 25 anni cosa ha mangiato? spero solo non questi gamberetti. Mai data verdura? a 25 anni dovrebbe mangiare quasi solo esclusivamente verdura e mangiare 2 o 3 volte a settimana.

 

Postaci delle foto cosi vediamo un po

Link to comment
Share on other sites

Io comincio con delle domande: che lampada hai messo?

Marca e modello del filtro?

 

Una spiegazione forse forse ce l'ho... ed è solo esperienza personale.

In tanti ci portano (anche se non siamo un centro di recupero) tartarughe provenienti da situazioni disastrose. E alcune non presentano alcun segno di malattia.

Paradossalmente la malattia si presenta nel momento in cui le condizioni (con tanti sforzi e fiumi di parole da parte nostra) volgono al meglio.

Io mi sono dato una spiegazione parafisiologica: una tartaruga che sta resistendo in condizioni disperate può non mostrare alcun segno di sofferenza, patologia o disturbo comportamentale perchè ha trovato un fragile equilibrio nelle sue pessime condizioni.

E può resistere in queste condizioni molto a lungo.

Anche vasche senza un riscaldatore magari consentono la sopravvivenza (parlo di Trachemys in inverno, altre specie hanno altre esigenze), poi però le si mette fuori ad Aprile e insorge una polmonite batterica... la spiegazione qui è semplice: le basse temperature inducono l'animale a rallentare il metabolismo in toto, offrendo poco "terreno buono" ai patogeni... alla ripresa delle normali attività la tartaruga è debilitata, estremamente magra e con un sistema immune depresso; se a questo aggiungiamo un'alimentazione pessima, il patatrak è presto servito.

 

Nel tuo caso sto pensando che il passaggio da un ambiente malsano quale una vasca con poca acqua (immagino, vista l'assenza del filtro), acqua cambiata spesso, pessima alimentazione ad uno migliore, con tanta acqua e un filtraggio, abbia provocato uno spostamento dell'equilibrio dell'animale.

Non che tu abbia fatto male a migliorare le condizioni di vita, ci mancherebbe; solo che potrebbe volerci qualche tempo per far riprendere l'animale.

 

Altrimenti mi viene in mente che tu abbia sbagliato qualcosa nel nuovo allestimento... per esempio: parli di una sola lampada. Ne servono 2 nell'allevamento indoor e ora è proprio il periodo in cui anche lo spot si comincia a riaccendere.

Quindi vorrei sapere quale lampada hai.

In più hai quindi spostato l'animale all'interno, mentre prima se ne stava fuori al sole: anche questo è un minus, meglio del sole non c'è nulla.

Alimentazione: se sei passato dai gamberi secchi ai gamberi freschi pure sgusciati... hai fatto un saltino, ma proprio -ino.

Quello che serve al tuo animale sono cibi equilibrati, pesci INTERI. Di piccola taglia ovviamente, non un trota intera.

Leggiti bene questa guida (su, è piena di figure!!! :D:D:D): http://www.tartaportal.it/23-alimentazione/39722-cibo-da-dare-o-evitare-per-le-tartarughe-d-acqua

 

Ultimo dubbio (ed ecco perchè la domanda all'inizio)... potresti aver toppato con il filtro: capita a tanti di comprare un filtro inadatto, allestirlo maluccio e non farlo maturare; in tutti e tre i casi si rivela inutile.

Se prima cambiavi spesso l'acqua, anche se è una pessima cosa, eliminavi con il cloro la possibilità di germi e funghi.

Va da sè che però il cloro danneggia la pelle e gli occhi in particolare della tua tartaruga.

Il filtro lavora molto meglio... a patto che sia bene impostato però.

 

 

Attendo risposte alle domande, altrimenti sto qui a scrivere ipotesi tutta la sera... :D

Link to comment
Share on other sites

Innanzitutto volevo ringraziarvi per la vostra proverbiale disponibilità. Ora sto facendo il turno di notte.

Nella giornata sarà mia premura mettervi le foto dettagliate di ogni parte dell'acquario.

Link to comment
Share on other sites

Ecco le foto. Aspetto i vostri consigli.

 

Questo è il filtro esterno.

 

113.jpg

 

 

Uploaded with ImageShack.us

 

Questa è la lampada

 

114.jpg

 

 

Uploaded with ImageShack.us

 

I carboni attivi

 

115.jpg

 

 

Uploaded with ImageShack.us

 

Vista dell'acquario

 

116.jpg

 

 

Uploaded with ImageShack.us

 

E finalmente lei che fa un pò la timida

 

117.jpg

 

 

Uploaded with ImageShack.us

 

Sono in vostra attesa

Link to comment
Share on other sites

Allora intanto dovrebbe essere un lui.. Poi, da dove cominciare.. Quell'acquario che dimensioni ha? Ti servirebbe un acquario di 100x50x60, anche se è un maschietto.. poi togli i sassolini, sono inutili e anzi potrebbero essere pericolosi, senza parlare della sporcizia che trattengono.. devi alzare il livello dell'acqua, una tartaruga adulta meriterebbe 40/50 cm di acqua di altezza.. la Uv-b deve essere come questa http://acquariomania.net/exoterra-repti-compact-p-2931.html, lo è? poi deve essere puntata sulla zona emersa (ti serve anche una zona emersa, meglio se esterna e sopraelevata) a non più di 20 cm di distanza.. dovrai prendere anche una lampadina alogena da 28 watt, sempre da puntare sulla zona emersa.. Tra poco ti servirà anche un riscaldatore da 250 watt.. infine il filtro.. quello non è adatto, è sottodimensionato, ti serve qualcosa del genere:

 

http://acquariomania.net/eheim-ecco-2036-fino-300lt-materiali-filtranti-p-2329.html

http://acquariomania.net/filtro-esterno-cristal-profi-green-line-e1501-fino-600lt-p-4929.html

http://acquariomania.net/askoll-pratiko-generation-p-6940.html

 

Per l'alimentazione una tartaruga di quell'età ha bisogno di alimenti vegetali per il 90% della dieta, quindi radicchio rosso, malva, cicoria, tarassaco, petali di rosa, erbe di campo, ecc.. ogni tanto anche dei latterini.. niente stick, metti un osso di seppia nell'acquario..

Ah mi raccomando dai da mangiare 2/3 volte la settimana, sempre la mattina..

Edited by Nicola17
Link to comment
Share on other sites

Come dice Nicola... è un LUI, basta vedere le unghie.

Non è messa benissimo diciamo, ha il carapace parecchio vissuto.

 

L'acquario non è malaccio, solo che lo stai sfruttando male.

La cosa migliore sarebbe dargliene uno ancora più grande, le misure te le hanno indicate... ma se questo abbiamo, sfruttiamolo.

 

L'acqua va alzata, al massimo possibile in modo che la tartaruga possa nuotare ma che non possa fuggire.

Se non è mai stato abituato a nuotare ci vorrà un pochino ma vedrai che ce la fa a nuotare egregiamente.

Ovviamente alzando l'acqua quella zona quasi-emersa non servirà più e ne va predisposta una differente: galleggiante, sopra la vasca, appesa ad una parete, un pezzettone di sughero... insomma, spazio alla fantasia.

La lampada a occhio pare una UVB, ma per esserne sicuri bisogna sapere quello che sta scritto nella parte bianca della lampada (il ballast o accenditore).

Ne manca comunque una in quanto quella genera la radiazione UVB (è troppo lontana dall'animale) ma serve anche una lampada che emetta calore. La sintesi della vitamina D3 richiede infatti sia UVB che calore.

 

Il filtro: è un piccolo esterno... così com'è non regge di sicuro. Anche perchè vedo che ha cannolicchi in ceramica.

I carboni puoi anche non usarli, sono inutili con questo genere di animale.

Io ti consiglio di prenderti dei cannolicchi in vetro sinterizzato e sostituire quelli in ceramica in dotazione.

Inoltre devi cambiare l'ordine dei cestelli:

se non vado errato il tuo ha a disposizione 2 cestelli; in quello superiore dicono di metterci la spugna, in quello inferiore i cannolicchi.

Bene, compra i GlaxRing e inverti i cestelli, con la spugna sotto e i cannolicchi in vetro sinterizzato sopra.

Non sarà un filtro "meraviglioso" ma possiamo vedere se regge comunque.

 

Anche io mi schiero contro i sassi sul fondo... paiono grossi per essere ingeriti ma sono una bella rottura di rotule per tenerci pulito.

Ma sono questioni che uno deve affrontare da solo.

 

L'alimentazione l'hai cambiata secondo indicazioni?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.