Jump to content

Vecchio filtro "Eheim Ecco".


Giacomo91

Recommended Posts

Salve a tutti.

Vi anticipo che, oltre ad essere nuovo in questo portale, sono completamente nuovo al mondo delle tartarughe.

Mi è stata regalata una vasca 60x30x30 della Haquos e sto decidendo quale tartaruga poter allevare al suo interno (pensavo ad una Pelomedusa Subrufa).

Rovistando in cantina ho trovato gli attrezzi del vecchio acquario marino di mio padre (acquario di dimensioni molto superiori rispetto al mio). Tra questi c'è un filtro "Eheim ecco 2235" che sembra decisamente potente (forse troppo?!) per le mie esigenze. Credete debba comprarne un altro o posso risparmiarmi la spesa del filtro mettendo questo che già ho?

Ringrazio in anticipo.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 36
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ciao e benvenuto!!!!!

Sappi che e' una ottima marca, ma metti qualche dato in piu', portata, litri ora ecc... ho visto qualche foto del filtro, ma il tuo problema a breve sara' la vasca... temo che sia un po' piccola...

Rimani in attesa di qualche guru piu' esperto....

Link to comment
Share on other sites

Ciao se posso darti un consiglio sulla specie, prendi anzi due Sternotherus Odoratus, rimangono piccole, sono molto carine e hanno bisogno di meno attenzioni delle Pelo.. Ritornando al filtro, aprilo e dicci che materiale filtrante c'è dentro.. Per il resto sai già cosa prendere? Lampade, riscaldatore, tutto per l'alimentazione? inoltre quella vasca non potrà essere definitiva, per una coppia di di Sterno ti servirà almeno un 100x50x50..
Link to comment
Share on other sites

A quanto mi era stato detto la vasca aveva delle dimensioni perfette per l'allevamento di una sola tarta.

Se il problema è che la Pelomedusa richiede pù spazio, apprezzerei molto qualche consiglio su una tartaruga che potrei allevare all'interno della vasca che attualmente possiedo.

Per quanto riguarda le caratteristiche del filtro: l/std 580, V 230 Hz 50 W 8.

 

Edit: Grazie della risposta. Piano piano sto cercando di ricavare più informazioni possibili. Come già detto, sono proprio un novello in questo campo, ma avevo intenzione di fare un lavoretto abbastanza discreto.

A parte vasca e questo filtro ho un termoriscaldatore da 50w, sempre abbastanza vecchio.

Edited by Giacomo91
Link to comment
Share on other sites

Mi dispiace ma nessuna tartaruga può vivere nell'acquario che hai adesso.. per il filtro, intendevo proprio i materiali che ci sono dentro.. de lo apri dovresti trovare delle spugne, dei canolicchi, ecc..
Link to comment
Share on other sites

D'accordo. Magari lo terrò come acquaterrario iniziale e poi lo cambierò anche se, dove lo tengo attualmente, non ho problemi in lunghezza e altezza, ma ho qualche problema con la profondità (a 50cm non credo di poterci proprio arrivare).

Dentro al filtro ci sono 4 "cestelli" con all'interno quantità spropositate di cannolicchi. Sopra ai cannolicchi, nel cestello superiore, c'è una spugna blu.

Link to comment
Share on other sites

Allora il filtro potrebbe andare bene, bisognerebbe vedere la qualità di questi canolicchi, però al massimo si comprano a parte.. l'importante è avere il corpo filtro.. A 40/45 cm ci puoi arrivare di profondità?
Link to comment
Share on other sites

40 è proprio il limite minimo ma si può fare.. Il consiglio è sempre di fare almeno un 100x40x60, o se proprio vuoi strafare un 120x40x60.. Puoi iniziare anche con il tuo, ma poi dovrai cambiarlo, e ti consiglio di controllare sui siti di usato, sono misure standard e non dovresti avere problemi a trovarne uno, risparmiando un bel pò.. Se l'acquario definitivo sarà come quelli che ti ho indicato, puoi prendere anche due tartarughine.. in ogni caso non soffrono la solitudine, e anzi se lo spazio è poco si prendono molto facilmente.. detto questo ti scrivo una piccola guida ok? Allora intanto l'unica specie che puoi prendere sono le Sterno, Odoratus o Carinatus, scegli tu, in base anche alle tue disponibilità economiche e alla reperibilità di queste.. Inoltre queste specie sono completamente carnivore e permettono così di mettere molte piante nell'acquario, migliorando anche l'effetto visivo..

La vasca già ce l'hai, e per un annetto potrebbe andare ben, dopo dovrai cambiarla con qualcosa di definitivo..

Il filtro lo hai, magari facci una foto dei canolicchi e mettila qui, almeno vediamo quali sono.. la marca è ottima, forse la migliore, ma non so di quando è..

Per completare l'allevamento ti serviranno due tipi di lampade:

 

- Una lampada Uv-b al 5% da 26 watt, che simula i raggi del sole.. deve restare accesa dalle 8 alle 20 e deve essere messa a non più di 20 cm dalla zona emersa.. va cambiata ogni 6 mesi.. http://acquariomania.net/product_info.php?products_id=2931

- Una lampada spot riscaldante, va benissimo una normale lampadina alogena da 28 watt opaca che si trova in ferramenta, costa 1/2 euro.. anche questa va puntata sulla zona emersa in modo da riscaldarla ed invogliare la tarta a salirci sopra

 

Infine ti servirà un riscaldatore, che deve avere un wattaggio pari ai litri presenti in vasca.. tu avrai circa 0,6*0,3*0,2*1000= 36 litri di acqua quindi quello che hai dovrebbe bastare, prima magari provalo per guardare se funziona, al massimo lo cambi con questo:

 

- http://acquariomania.net/product_info.php?cPath=38_269&products_id=1822

 

Prendi un termometro da acquario e lascialo sempre dentro (quelli con la ventosa), per verificare la temperatura dell'acqua che deve stare sui 22 gradi.. il riscaldatore mettilo dove il bocchettone di uscita del filtro..

Ti servirà poi una zona emersa, va benissimo una corteccia di sughero.. Magari falla bollire un pò prima..

Le Sterno hanno poi bisogno di un fondo sabbioso, extrafine, tipi questo http://acquariomania.net/product_info.php?cPath=103_278&products_id=570, te ne basta una confezione da 5 kg.. Inoltre hanno bisogno di tronchi che dalla base dell'acquario arrivino fino a pelo d'acqua..

Link to comment
Share on other sites

Per l'alimentazione invece NIENTE ma NIENTE gamberetti secchi.. devi dare latterini (piccoli pesci che trovi in pescheria o al supermercato), camole, siano essere della farina o del miele, lombrichi, gamberetti (quelli che mangiamo noi).. Dai una porzione di cibo pari al volume della testa più il collo della tarta, sempre la mattina, 6 volte alla settimana per i primi sei mesi, poi cominci ad alimentarle a giorni alterni.. il digiuno è importante per questi animali, fidati.. il pesce va dato intero, senza togliere testa, lische o interiora.. se il latterino è troppo grande lo dividi in due e il resto lo congeli..
Link to comment
Share on other sites

Ciao! un piccolo consiglio, leggiti bene le schede di allevamento delle specie consigliate...tra odoratus e carinatus ci sono differenze anche a livello caratteriale, le carinatus ad esempio di giorno spesso sono inattive, mentre le odoratus sono diurne. Specie come Pelomedusa, a meno che tu non abbia la possibilità, e lo sbatti (manutenzione e altro) di ricreare un ambiene adatto, te lo sconsiglio. Le trachemys, se dovesse capitarti una femmina, potrebbe raggiungere i 30 cm, e allora i 40 di profondità sarebbero pochi. Le sternotherus, o le kinosternon , che sono un'altra specie, potrebbero andare bene, però leggiti bene le schede di allevamento

Se vuoi risparmiare, come lampada non esiste solo la repti glo della exoterra...io quest'anno ho preferito prendere un neon, se hai già l'attacco sei a posto, costano la metà (ovviamente sempre con emissioni uvb al 5%)

Edited by yoshi92
Link to comment
Share on other sites

Ciao! un piccolo consiglio, leggiti bene le schede di allevamento delle specie consigliate...tra odoratus e carinatus ci sono differenze anche a livello caratteriale, le carinatus ad esempio di giorno spesso sono inattive, mentre le odoratus sono diurne. Specie come Pelomedusa, a meno che tu non abbia la possibilità, e lo sbatti (manutenzione e altro) di ricreare un ambiene adatto, te lo sconsiglio. Le trachemys, se dovesse capitarti una femmina, potrebbe raggiungere i 30 cm, e allora i 40 di profondità sarebbero pochi. Le sternotherus, o le kinosternon , che sono un'altra specie, potrebbero andare bene, però leggiti bene le schede di allevamento

Se vuoi risparmiare, come lampada non esiste solo la repti glo della exoterra...io quest'anno ho preferito prendere un neon, se hai già l'attacco sei a posto, costano la metà (ovviamente sempre con emissioni uvb al 5%)

 

Io ho una Odoratus e una Carinatus nella stessa vasca e tutto questo comportamento notturno della Carinatus non lo ho notato, e fino a Luglio avevo l'acquario in camera.. invece ho notato che è molto timida e schiva, mentre l'Odoratus è molto più esuberante..

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille per la guida e i consigli. In questi giorni provvederò a sistemare un pò il tutto.

Probabilmente prenderò un Odoratus, che dalle immagini mi è più simpatica.

In caso ne volessi prendere una sola adesso, c'è la possibilità, quando prenderò la nuova vasca, di aggiungerne un altra baby, o sarebbe meglio di no (o magari prenderne una coetanea a quella già presente)?

Link to comment
Share on other sites

Dipende tutto dalle dimensioni che avrà la tua.. dovranno essere delle stesse dimensioni circa.. conta che hanno una crescita lenta.. Visto che ormai mi sono addentrato, posso darti qualche altro consiglio:D:D?? Allora il filtro va fatto maturare, in pratica deve crearsi al suo interno una colonia batterica che riesca a smaltire il carico biologico della tarta.. Nel filtro metti la spugna al suo posto, e riempi i restanti cestelli di canolicchi.. Posiziona l'acquario con circa 20 cm di acqua decantata da 24 ore, poi avvii il filtro.. magari spezzetta un pò di mangiare dei pesci nell'acquario.. dopo una settimana aggiungi la sabbia (staccando il filtro, altrimenti l'aspira).. lasci andare così per un'altra settimana, poi puoi aggiungere le piante, se le vuoi mettere.. alla terza settimana puoi mettere, se vuoi, dei pesci, tanto convivono abbastanza bene con le Sterno (qualche sparizione ci sarà), dopo la quarta settimana puoi mettere le o la tarta.. in questo modo il filtro sarà maturo e tu dovrai sono fare cambi parziali del 10% alla settimana.. Mi raccomando, è fondamentale che ogni qual volta si aggiunga acqua all'acquario, questa deve essere lasciata decantare per almeno 24 ore, in un contenitore con un'apertura abbastanza larga, in modo che il cloro evapori.. se ci metti acqua non decantata devi ricominciare il processo di maturazione..
Link to comment
Share on other sites

Ecco le foto del filtro, cannolicchi, spugna.

http://imageshack.us/photo/my-images/560/2kcc.jpg/

http://imageshack.us/photo/my-images/834/22sd.jpg/

http://imageshack.us/photo/my-images/856/p631.jpg/

http://imageshack.us/photo/my-images/69/likx.jpg/

 

Premetto nuovamente che il tutto ha svariati anni. Quei cannolicchi sono lì da una decina d'anni forse.

Edited by Giacomo91
Link to comment
Share on other sites

Ciao, teoricamente hanno vita infinita, però non riesco a capire se sono in ceramica o in vetro sinterizzato.. Secondo me dovrebbero andare bene, però aspetto qualche utente più esperto..
Link to comment
Share on other sites

Sicuramente quelli più piccoli sono in ceramica.

Un mio amico mi aveva parlato di "carboni attivi" per rendere l'acqua più limpida da inserire dentro al filtro.

Edited by Giacomo91
Link to comment
Share on other sites

I carboni attivi non sono molto utili con le tarte, perchè in 2 settimane si intasano e perdono di efficacia.. Per avere un buon filtro bastano le spugne e i materiali biologici..

Se vuoi approfondire il discorso sul filtro cerca l'utente Leonida89 e leggi la sua guida "Il filtro biologico, il cuore della vasca" che ha in firma..

Edited by Nicola17
Link to comment
Share on other sites

I cannolicchi, proprio perchè mi dici avere 10 anni... sono sicuramente in ceramica.

10 anni fa il sinterizzato praticamente non esisteva.

Non devi buttarli, per carità... però vanno limitati.

Se il tuo filtro NON contiene questo (presente sull'EccoPro)

http://img546.imageshack.us/img546/1381/nb27.jpg

allora devi sistemare i materiali in modo che la spugna si trovi nel cestello più in basso, sormontata da cannolicchi ceramici (che hai già).

Puoi altrimenti comprare spugne di altra grana (più fine) e sovrapporle a realizzare un cestello di sole spugne.

Gli altri cestelli vanno riempiti con materiali sinterizzati... se vuoi proprio esagerare metti sotto materiali cavi e sopra materiali pieni.

Edited by Leonida89
Link to comment
Share on other sites

Quindi, ricapitolando, ho 4 cestelli.

Nel primo cestello, il più basso, ci metto prima la spugna e poi i cannolicchi in ceramica (o, in alternativa, riempio il cestello più basso di sole spugne. Questo secondo caso è più indicato/vantaggioso?).

Nel secondo e terzo cestello, materiali cavi in vetro sinterizzato (che mi dovrò comprare).

Nel quarto cestello, il più alto, metterò materiali pieni in vetro sinterizzato (mi dovrò procurare anch'essi).

Mi confermi o ho sbagliato tutto?

 

P.s. Il filtro, quindi, non è esagerato considerando le dimensioni della vasca ? (mio padre lo usava su un acquario marino abbastanza capiente).

Ciao e grazie!

Edited by Giacomo91
Link to comment
Share on other sites

Quindi, ricapitolando, ho 4 cestelli.

Nel primo cestello, il più basso, ci metto prima la spugna e poi i cannolicchi in ceramica (o, in alternativa, riempio il cestello più basso di sole spugne. Questo secondo caso è più indicato/vantaggioso?).

Nel secondo e terzo cestello, materiali cavi in vetro sinterizzato (che mi dovrò comprare).

Nel quarto cestello, il più alto, metterò materiali pieni in vetro sinterizzato (mi dovrò procurare anch'essi).

Mi confermi o ho sbagliato tutto?

 

P.s. Il filtro, quindi, non è esagerato considerando le dimensioni della vasca ? (mio padre lo usava su un acquario marino abbastanza capiente).

Ciao e grazie!

 

Con questo setup ti regge tranquillamente i 150 litri di un acquario

Link to comment
Share on other sites

Tutto giusto... Io dico che regge molto di più di 150 litri... Soprattutto se allestito come dice di volerlo fare.

Mettere tutte spugne non ha un vantaggio significativo, se le metti però di grana differente allora hai sicuramente un filtraggio meccanico migliore di spugna+ cannolicchi ceramici.

Link to comment
Share on other sites

Tutto giusto... Io dico che regge molto di più di 150 litri... Soprattutto se allestito come dice di volerlo fare.

Mettere tutte spugne non ha un vantaggio significativo, se le metti però di grana differente allora hai sicuramente un filtraggio meccanico migliore di spugna+ cannolicchi ceramici.

 

Non vorrei fare l'uccello del malaugurio ma speriamo che funzioni :)

 

Giacomo fallo partire a vuoto ( senza materiale intendo) in un secchio con dell'acqua... Vedi se funziona e se non fa rumori strani...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.