Jump to content

Letargo emilia romagna consigli


Recommended Posts

Salve a tutti,

ho bisogno di consigli per il letargo delle mie 2 tarte....

Camilla è abituata alle temperature di Napoli, quindi quest'anno sarebbe il suo primo letargo in Emilia Romagna, l'altra Alvaro mi è stata regalata da una persona del posto.

Le tartarughe fino a questa sera erano in giardino nel terraio che ho costruito, e ho notato che erano interrate e già da tempo avevano smesso di mangiare...

Questa sera le ho spostate con delicatezza in una scatola di plastica, con base di terra prelevata dal terraio, uno strato di paglia e infine uno strato di foglie secche, e le ho spostate in una sorta di cantina, propabilmente con una temperatura non adatta, in quanto dopo qualche ora mi sono resa conto che erano sveglie!!!! credo che questo eventro sia un disastro!!!

vorrei portarle fuori nuovamente nel terraio e provare a fare il letargo lì, ma ho paura delle temperature drastiche della notte (anche -10 gradi!!!).

Vorrei provare con il metodo del nido, un pò come ho fatto con la scatola di plastica, aggiungendo il telo di TNT, ma non so se va bene....

aiutatemi, ho tanta paura di fargli fare il letargo fuori, in quanto mi terrorizza l'idea di non rivederle in primavera, potrei morire solo a pensarci!!!!

Camilla ha sempre fatto il letargo dal primo anno, oggi ne ha 4 di anni, idem per come mi hanno detto di Alvaro di circa 3 anni.

Aiuto Aiuto Aito!!!!

Grazie a tutti anticipatamente!!!

Link to comment
Share on other sites


Ciao, di che specie sono le tue tartarughe quanto pesano?

 

Alvaro mi è stata regalata da una persona del posto

Immagino che ti abbia "regalato" anche i documenti che devi avere per poterla tenere.

 

Le tartarughe fino a questa sera erano in giardino nel terraio che ho costruito, e ho notato che erano interrate e già da tempo avevano smesso di mangiare...

 

Perfetto, il letargo era iniziato, dovevi solo copeire il luogo di interramento con foglie e una eventuale copertura rigida per proteggerle dalla pioggia battente.

 

 

Questa sera le ho spostate con delicatezza in una scatola di plastica, con base di terra prelevata dal terraio, uno strato di paglia e infine uno strato di foglie secche, e le ho spostate in una sorta di cantina, propabilmente con una temperatura non adatta, in quanto dopo qualche ora mi sono resa conto che erano sveglie!!!! credo che questo eventro sia un disastro!!!

 

Le tartarughe stavano già facendo il letargo, non dovevi fare altro.

Le minime a -10 sono state occasionali, inolre considera che sotto terra le temperature sono maggiori.

 

Ti suggerisco di rimetterle nel recinto in giardino e di non fare più nulla!

Al limite smuovi la terra dove presumibilmente andranno a interrarsi.

Una volta interrate copri con foglie.

La paglia se la metti va sopra le foglie non sotto in quanto marcisce prima e va periodicamente sostituita.

 

Tieni presente che le tartarughe fanno letargo tra 2° e 10° le temperature nella tua zona non sono proibitive.

Per monitorare la temperatura puoi usare un termometro con sonda.

La base ti fornisca la temperaura ambiente e la sonda la inserisci nella terra in prossimità del luogo di interramento.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Ciao, di che specie sono le tue tartarughe quanto pesano?

 

Camilla è un ibrido e pesa circa 250g Alvaro è una testudo hermanni è siamo sui circa 130/150 g

 

 

Perfetto, il letargo era iniziato, dovevi solo copeire il luogo di interramento con foglie e una eventuale copertura rigida per proteggerle dalla pioggia battente.

 

visto che le tartarughe sono in un terrario di legno e sono coperte in quanto sopra c'è un terrazzino basta il telo di tnt?

 

 

 

Le tartarughe stavano già facendo il letargo, non dovevi fare altro.

Le minime a -10 sono state occasionali, inolre considera che sotto terra le temperature sono maggiori.

 

 

l'anno scorso qui a Lugo (RA) c'è stato un invermo molto rigido a febbraio siamo stati anche a -18° per diversi giorni mi chiedo il sistema del cumolo nibo può bastare?

 

grazie ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.