Jump to content

Dimensionamento filtro


Vulkan

Recommended Posts

Da un post e un confronto nato con un'altro utente ho appurato che in effetti il calcolo per il filtro (litri acqua acquario moltiplicati per 3) è MOLTO approssimativo.

Come si diceva, se io ipotesi ho una piccola tarta vbglossarlink.gif di 4 cm in 200 litri di acqua non penso davvero che mi serva un filtro da 600 litri. Quella piccola tarta vbglossarlink.gif sporca uguale se stà in 50 o in 200 litri d'acqua. Quando io prendo un filtro da 300/400 litri direi che è anche più che sufficiente. Ovvio poi che la tarta vbglossarlink.gif cresce e sporca di più, la mia era solo un'affermazione fine a se stessa correlata all'affidabilità di quel calcolo.

Secondo me conta più cosa si pensa di metterci dentro che non i litri di acqua in se.

Per capirci, i litri "nominali" dei filtri da acquario sono dati non in base ai veri e propri litri, ma in base a come si calcolano i litri per un acquario di pesci. Vi spiego, il litraggio minimo di un acquario di pesci si calcola contando un litro per ogni centimetro lineare di lunghezza del pesce più uno. Esempio, un pesce di 4 cm ha bisogno di minimo 5 litri di acqua (4+1), due pesci di 3 cm hanno bisogno di almeno 8 litri di acqua ( 3+1 x2) e così via... Quindi un filtro con capacità nominale massima di 250 litri è studiato per pulire l'acqua di 50 pesci da 4 cm di lunghezza, non per pulire 250 litri nel vero e proprio senso della parola.

Penso quindi che si potrebbe pensare a un calcolo più idoneo per le tarta pensando alla misura massima che avranno in quella vasca, prima che decidiamo di spostarle, proprio sulla base (un pò come si fà per i pesci, ma naturalmente con altri coefficienti) basato proprio su questa misura. In fondo anche le tarta, come i pesci, sporcano in base alla loro dimensione, non ai litri d'acqua di cui dispongono.

Link to comment
Share on other sites


il filtro andrebbe preso da subito sovradimensionato,fai una spesa singola,

poi se prendi un filtro 'piccolo'e in futuro hai la possibbilità di cambiarlo ,bene :embarrasseda:

Link to comment
Share on other sites

La faccenda è se io so già che a tot dimensione la metto nel laghetto inutile prendere un filtro che non userò mai. Quindi dicevo, magari stabilire la dimensione massima che si pensa di farle raggiungere e dimensionare il filtro su quello, non sui litri dell'acquario.

Perché io spero vivamente che la gente non tenga una tarta adulta di 30 cm in una vasca di plastica ikea che ha il lato più lungo che è appena 2 volte e mezza la lunghezza della tarta...

Link to comment
Share on other sites

Ma ormai è difficile che una femmina arrivi a 30cm,si ferma prima....

Io nella samla ci tengo un maschio di 10 cm, poi ce

Chi ci tiene due femmine di 15cm

Link to comment
Share on other sites

Bè ma la vasca ikea il più delle volte non viene consigliata come soluzione definitiva.

Il punto è che molte persone arrivano a spendere anche 70€ per una "tartarughiera" che puó contenere, quando va bene, 40 litri scarsi.. E non appena approdano su forum che trattano l'argomento, si rendono conto della spesa che bisogna affrontare per fare in modo che la propria tartaruga abbia una sistemazione decente... E rimangono un po' spiazzati.

 

Molte volte si tratta di ragazzi, studenti che non lavorano e che gravano (giustamente) sulle spalle dei genitori.. Se non si ha la possibilitá di affrontare nell'immediato la spesa per allestire un acquario definitivo, piuttosto che buttar via dei soldi per una vasca che durarà solo 1 annetto o due, benvenga la samla ikea.. Così nel frattempo si possono mettere da parte i soldi necessari per la sistemazione finale.

 

Essendo poi che i filtri non li regalano, trovo che sia meglio prenderne subito uno adatto alla vasca definitiva anzichè doverlo cambiare più volte.

 

Nel tuo caso si puó fare un discorso a parte, perchè sai già che a primavera trasferirai la tartaruga in un laghetto esterno, quindi si tratta di una sistemazione provvisoria.

 

Non tutti peró hanno questa possibilità. Credo che la maggior parte degli utenti viva in appartamento, quindi creare un laghetto apposta è impossibile e bisogna "arrangiarsi" come meglio si puó.

 

Ovvio che bisogna anche avere un po' di buon senso.

Chi ha un maschio di trachemys potrebbe pensare di tenere la samla ikea come soluzione definitiva, se non puó permettersi altro; parliamo di una vasca che puó contenere benissimo anche 120l, che per un maschio vanno più che bene.

Se hai due femmine e buon senso, sai bene che la samla ikea non sarà per sempre..

 

Infine, la cosa più corretta da fare sarebbe fermarsi un attimo a riflettere prima di acquistare una tartaruga (o qualsiasi altro aninali si desideri acquistare/adottare) e dire: di cosa necessità questo animale per poter vivere dignitosamente? Sono in grado di poterlo fare?

Ma il più delle volte purtroppo questo non avviene..

 

 

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Beh Veronica hai centrato il problema. Io ero (e sono tuttora) abbastanza inesperto in materia di tarta ma la prima cosa su cui mi son informato PRIMA di comprarle sono state tipo di alimentazione, necessità e dimensioni dell'esemplare adulto.

Se uno non ha la possibilità ne di un laghetto ne di un GROSSO acquario allora forse farebbe bene a pensarci su un pò di più prima di comprare una Trachemys (che quasi sicuramente sarà femmina visto che gli allevatori alzano la temperatura di covata per velocizzarne la schiusa).

Symo il mio discorso sulla Samla era generico non riferito a te, nemmeno sapevo la avessi.

A mio parere tenere una trachemys femmina (anche una sola) di 30 cm in una vasca lunga da un lato quasi il doppio di lei (56cm) e dall'altro poco più del doppio (78 cm), con una profondità dell'acqua pari alla sua lunghezza (42 al bordo, se si tolgono anche solo 10 cm per non farla uscire diventano 32), mi sembra un pò forzato...

Sarebbe come rinchiudere una persona a vita nel retro di un Fiat Ducato e far si che quello sia tutto il suo mondo. Io diventerei pazzo dopo 2 giorni...

Link to comment
Share on other sites

Perché a prescindere dai litri di acqua (che vanno considerati secondo me solo se si ha una grossa vasca con più tarta, per contare se c'è il litraggio per farle convivere bene) si devono considerare pure gli spazi di manovra. Per spiegarmi, lo stesso litraggio di sopra (che poi in realtà sono 40 litri in meno dei 130 dichiarati con quei 10 cm in meno, perché la samla sotto stringe di molto e perde parecchio volume) lo si può ottenere con una vasca 100*100 alta 12, ma non penso proprio che la tarta sarebbe comunque contenta di quei 120 litri, perché non può usarli.

Forse per rendere meglio l'idea si può fare un paragone (che esula dai litri ma da l'idea degli "spazi di manovra" disponibili).

Una samla (considerando di poterla riempire sino al bordo) per una tss femmina adulta è come una vasca 26*18*14 per una tarta di 10 cm di carapace, secondo voi ci vive bene?

Link to comment
Share on other sites

Nel senso che la Samla riempita sino all'orlo, in proporzione, equivale a quella vaschetta indicata riempita sino all'orlo. Se la Samla è riempita di meno devi diminuire il valore dell'altezza nella vaschetta in proporzione. Se tu ad esempio nella Samla lasci l'acqua a 10 cm dal bordo, nella proporzione devi tener conto che la vaschetta sia alta poco meno di 11 cm anzichè 14 cm...

Io la proporzione la faccio volutamente con una vaschetta indicata come piena sino all'orlo, per dare meglio il senso del volume a disposizione. Inutile parlare di una vasca alta ipotesi 40 cm, me che poi viene riempita sino a 14 cm di altezza. Ti dico direttamente una vasca alta 14 cm piena sino all'orlo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.