Jump to content

Il letargo più sicuro del mondo!


Recommended Posts

buongiorno a tutti.

 

oggi ho ritirato nel "box" tutte le emys dove passeranno l'inverno fino a marzo/aprile.

nel caso qualcuno fosse interessato a questa tipologia di letargo controllato allego alcune foto che rendono l'idea meglio di mille parole.

 

37.jpg

 

38.jpg

 

39.jpg

 

40.jpg

 

oggi è una bella giornata, al sole si sta bene.

guardando le previsioni x le prossime settimane ho cmq deciso di ritirarle onde evitare grandi sbalzi termici!

 

all'interno del box x adesso ho sistemato le vasche, 2 termometri x ambiente e 1 termometro x ogni vasca.

sia di giorno che di notte la temperatura rimane abbastanza costante, settimana scorsa che faceva molto freddo ho registrato una massima di 16°C e una minima di 13°C. il locale è ben coimentato quindi non ha grandi dispersioni di calore, le vasche sono tutte sollevate da terra.

 

ps ...mmm... vedo che questa sezione del forum è molto battuta!! :D

Link to comment
Share on other sites


vi ringrazio!!

 

bhè simo, x te in sicilia credo non ce ne sia bisogno!! :D

come no?!!:D in garage lo potro far fare!

questo ovviamente fra qualche hanno :D

Link to comment
Share on other sites

sukke come mai non fai fare il letargo nel laghetto ? è per la ristrutturazione o l'eccessivo freddo ? D:

 

 

sopratutto x il troppo freddo. anke se tutti dicono che basta fare le pareti poco ripide si risolve il problema, ma è una mezza verità:

il discorso vale "forse" x le ts che sono abili nuotatrici, ma le emys x poter risalire in superficie hanno bisogno di pareti molto delicate, si parla di un inclinazione di 30/40°.

e non si ha comunque la certezza che riescano a risalire. x questo motivo preferisco usare questo metodo, molto utilizzato, x evitare brutte sorprese.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

qualche osservazione sul letargo naturale delle emys , per correggere alcune cose nel letargo "controllato":

1) non tutte le emys fanno letargo in acqua , alcune lo fanno in terra.

2) quelle che lo fanno in acqua, lo fanno o in tane o sepolte nel fango.

 

quindi nel letargo in vasche 1) darei opportunità di salire all'asciutto 2) creerei tane con pietre di modo che le emys si intananino si sentano "protette" 3) metterei meno esemplari per ogni vasca altrimenti si tengono sveglie a vicenda 4) devono stare in penombra.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.