Jump to content

Acqua molto sporca


acconuovo

Recommended Posts

27.jpgSalve belli è da un po' che non apro un Topic ma ultimamente noto che l'acqua delle tarte è diventata davvero sporca.

Ho un filtro eheim da 250lt con cannolicchi e la potenza è rimasta invariata. Non riesco a capire però perché l'acqua delle tarte sia diventata così verde e opaca. Purtroppo per una lunga questione domenica dovetti cambiare completamente l'acqua e pulire la vasca all'interno. Ora è passata una settimana e l'acqua è verde e opaca. Cosa posso fare? Faccio anche dei cambi parziali ogni tanto ma sembra inutile. Cosa succede al filtro se cambio l'acqua totalmente?

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Edited by acconuovo
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 55
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ma io alghe ad occhio non ne vedo D: saranno microrganismi? Cmq si è fuori all'aperto.

Ma se cambio l'acqua totalmente una volta a settimana Cosa succede al filtro?

Le alghe fanno bene o male alle tarte?

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Le alghe sono innocue...

 

Se cambi totalmente l'acqua è ovvio che i batteri nei cannolicchi muoiono, spariscono... per questo van sempre fatti cambi parziali declorati.

Link to comment
Share on other sites

È essenziale che l'acqua sia decorata nei cambi parziali? Perché stando fuori al balcone di solito l'immissione di nuova acqua l'effettuo tramite pompa.

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Il cloro è dannoso per gli occhi della tarta e perchè uccide i batteri nel filtro..

 

Infatti bisogna far riposare l'acqua dentro delle bacinelle per 24 ore..in modo da far evaporare il cloro.... c'è chi usa prodotti chimici..ma è solo uno spreco di soldi dato che ottieni GRATIS lo stesso risultato.

Link to comment
Share on other sites

I cambi parziali vanno sempre fatti, non tutti i giorni come nel periodo di maturazione ma vanno fatti :)

E, come ti ha detto anche Dj, l'acqua dei cambi parziali (o totali nel caso estremo tu debba farlo) deve essere necessariamente declorata..

Link to comment
Share on other sites

ahahahah acco prima ti lamentavi che le tarta nn sporcavano l'acqua e ora che è troppo sporca; cmq al di la delle alghe, come dice dj, se hai fatto un cambio totale dell'acqua è ovvio che sia sporca, sono morte tutt ele colonie batteriche e ora stai facendo di nuovo la maturazione del filtro, e tra la seconda e terza settimana l'acqua diviene invivibile, ma mi raccomdando nn fare cambi totali di nuovo, altrimenti perdi tutto il lavoro che hai fatto; abbi un po di pazienza e tra un paio di settimane il filtro lavorerà alla grande
Link to comment
Share on other sites

Quindi per ora faccio solo cambi parziali con acqua decorata? (non uccidono le colonie batteriche vero?) seconda cosa: quando il filtro sarà maturato di nuovo le alghe spariranno? L'acqua tornerà limpida? Posso fare dei cambi parziali 1 volta al giorno? Magari levo un secchio d'acqua e ne metto uno di acqua decorata. Per ora mi accontento di levare lo sporco con un retino =)

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Quindi per ora faccio solo cambi parziali con acqua decorata? (non uccidono le colonie batteriche vero?) seconda cosa: quando il filtro sarà maturato di nuovo le alghe spariranno? L'acqua tornerà limpida? Posso fare dei cambi parziali 1 volta al giorno? Magari levo un secchio d'acqua e ne metto uno di acqua decorata. Per ora mi accontento di levare lo sporco con un retino =)

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

 

Con l'acqua declorata non uccidi le colonie batteriche.

La formazione delle alghe è influenzata dalla luce, quindi anche dopo la maturazione del filtro probabilmente si formeranno ancora; comunque non sono dannose per le tartarughe :)

Durante il periodo di maturazione puoi fare cambi parziali giornalieri, dopodichè sarà sufficiente farli ogni 7/10 giorni (sempre con acqua declorata).

Link to comment
Share on other sites

Ma le colonie batteriche che ruolo hanno?

Buona lettura:

"L'acquario è un vero e proprio ecosistema in miniatura capace di riprodurre in buona parte quello che avviene in natura. L'esempio principale è il ciclo dell'azoto, in pratica un insieme di complessi percorsi attraverso il quale gli elementi chimici (azoto, fosforo, potassio) si trasferiscono dall'ambiente agli organismi e viceversa.

Questo elemento, l'azoto appunto, viene introdotto nei nostri acquari essenzialmente grazie alle proteine dei mangimi, i pesci, nutrendosene, estraggono da essa l'energia necessaria per il loro metabolismo ed espellono azoto sotto forma di ammoniaca (NH3) e nitriti (No2).

Queste molecole, estremamente tossiche, vegono sfruttate dalle piante e dalle colonie dei batteri, queste ultime si occupano di detossificare l'acqua dell'acquario assorbendo e trasformando sia l'ammoniaca che i nitriti in composti meno tossici come i nitrati (No3).

Questo è il motivo per cui nei nostri acquari spesso si accumulano grosse concentrazioni di nitrati.

Arrivati a questo punto dobbiamo necessariamente intervenire noi e qui arriva l'importanza del cambio parziale che, tra tutti i benifici che comporta, ci aiuta anche a tenere costantemente sotto contollo l'accumulo dei nitrati; si interviene anche utilizzando le apposite resine.

In natura a questo punto invece avviene, grazie a dei partiolari batteri, la denitrificazione, che in pratica trasforma i nitrati in azoto gassoso che, in questo modo, abbandonano l'acqua per l'aria la quale, come sappiamo, è la più grande riserva di azoto sulla terra (ne contiene circa l'80%)

In acquario questo passaggio non può avvenire perchè i batteri denitrificanti hanno bisogno di condizioni particolari (carenza di ossigeno e presenza di substrati chimici specifici) cosa che nelle nostre vasche dificilmente si trova.

 

Pechè il filtro biologico sia pronto a compiere tutta questa trasformazione, nel mmomento in cui si attiva un nuovo acquario, è indispensabile immetere le colonie batteriche con l'uso di appositi prodotti, ed aspettare che colonizzino il substrato apposito, in mancanza di questo al momento in cui si inseriscono i pesci possiamo rilevare delgi accumuli di ammoniaca riscontrabili anche ad occhio nudo, infatti in questo caso l'acqua presenterà una coloazione biancastra e nebbiosa, segno indiscutibile di una grossa concentrazione appunto di NH3.

 

E' abbastanza semplice, in pratica il filtro biologico viene colonizzato da due differenti ceppi di batteri, i NITROSOMONAS per primi, che si occupano di trasfomare l'ammonio in nitriti, e questi si formano in maniera abbastanza veloce, e i NITROBACTER, i quali trasformano i nitriti in nitrati (molto meno tossici dei primi), e questi impiegano più tempo a formarsi, per questo motivo bisogna aspettare per inserire i pesci in vasche appene allestite. La formazione dei batteri è possibile grazie all'inserimento della flora batterica, che per questo motivo deve essere di ottima qualità, e il processo può essere accellerato inserendo del mangime, immettendo dunque nutrimento per i batteri, e piantumando subito la vasca, le piante infatti creano loro stesse dei residui producendo così ammonio.

L'importanza delle piante per lo smaltimento dei nitrati è notevole dal momento che se ne nutrono, aiutano così lo smaltimento dello stesso, in certe situazioni fa comodo inserire in vasca, per esempio, delle piante a crescita rapida proprio per aiutare a smaltire più velocemente il nitrato."

Fonte: Aquarium Planet

Link to comment
Share on other sites

Scusa Leo ma non credo che tu abbia risposto alla mia domanda, ossia: che ruolo hanno i batteri?

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Quindi i batteri mangiano lo sporco a livello molecolare?

 

Scusate il doppio post a volte faccio casino con il telefono

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

 

 

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Edited by acconuovo
Link to comment
Share on other sites

I batteri sono macchine molecolari: in questo caso per loro personale sussistenza trasformano composti nocivi agli esseri viventi in altri composti meno o per niente nocivi. Le piante chiudono il cerchio dell'azoto.
Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo: per quanto tempo deve declorare un normale secchio d'acqua che si usa per lavare il pavimento?

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo: per quanto tempo deve declorare un normale secchio d'acqua che si usa per lavare il pavimento?

 

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

per un mese

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.