Jump to content

Pappa pronta


Recommended Posts

Volevo chiedere se qualcuno mi sa consigliare sulle dosi per preparare un pasto completo per le graptemys. Mi spiego meglio... Ho una tarta malata di mancanza di vitamina A e ho fatto un preparato in cubetti così.... Radicchio, osso di seppia, gamberi freschi, sgombro, alici, pangasio, fegato di poll. Il tutto frullato e con della gelatina ho fatto dei piccoli pasti pronti... Il veterinario ha detto che per quella malata va bene ma non va molto bene per quelle sane... per comodita senza dover ogni giorno cercare nuovi pasti volevo preparare una cosa simile da poter dare a quelle sane ma vorrei bilanciarlo il piu possibile... avete consigli su come prepararlo?... Io pensavo una cosa cosi... tarassacco, un uovo con guscio, gamberetti freschi, pangasio, latterini... che ne dite? è bilanciato?
Link to comment
Share on other sites


Su un libro ho letto di un "budino per tartarughe", ma non so se si tratta dello stesso preparato che hai fatto tu.. Appena posso do un'occhiata e ti dico ;)
Link to comment
Share on other sites

"UN BUDINO PER TARTARUGHE

Nella letteratura specializzata non è difficile trovare ricette di alimenti semiconservati appositamente preparati per le tartarughe acquatiche e utilizzati presso i giardini zoologici e i centri di recupero e salvaguardia di questi rettili.

Ecco qui sotto quella proposta da Brigitte Artner, regolarmente somministrata, come razione prevalente, a esemplari appartenenti a una trentina di specie acquatiche differenti: da quando viene utilizzata, ha favorito la riproduzione di alcune specie di difficile adattamento alla vita in cattività. Rispetto alla ricetta originale (per 12l di budino) ne proponiamo una con quantitativi ridotti.

 

Ingredienti: 1 pacchetto di gelatina in polvere, 75g di trota, 40g di gamberi, 30g di polpa di cozze, 15g di fegato di coniglio o di pollo, mezzo uovo di gallina (o due uova di quaglia), 75ml di latte intero bovino, mezzo vasetto di onogeneizzato alla verdure, mezzo cucchiaino di prodotto vitaminico in polvere, una punta di coltello di colorante alimentare rosso.

 

[...]

 

Abbiamo provato personalmente questa ricetta aggiungendo dei pezzetti di zucchine e carote, riducendo il quantitativo di latte ed eliminando l'integrazione vitaminica.

Il budino è stato particolarmente gradito da molti soggetti (non da tutti), soprattutto emididi palustri nordamericani.

Questo alimento, essendo molto inquinante per gli ecosistemi acquaterrario e tarracquario (colora l'acqua, produce cattivi odori e intasa il filtro), è preferibile non venga aggiunto direttamente nel luogo di allevamento ma in una vasca a parte.

Nel laghetto all'aperto, invece, bisognerà non eccedere nella somministrazione, cercando di valutare il giusto qiantitativo da fornire agli animali."

Edited by veronica88
Link to comment
Share on other sites

io ne ho trovata un'altra ma secondo me è piu pratica da fare quella di veronica... pero non capisco perche mettono il colorante visto che l'impasto dovrebbe essere gia sul rosso... quello che ho trovato io ha:

70g di pesce (fresco o surgelato) tritato

250ml di acqua bollente

100g di pure di pesce (lessato)

70g di olio di fegato di merluzzo

50g di gelatina incolore e senza aromi

50g di farina di osso

1 cucchiaino di fosfato di calcio dibasico

20 gocce di colorante rosso per alimenti

 

da dare una volta a settimana

Link to comment
Share on other sites

Forse aggiungono del colorante rosso perchè le tarte impazziscono per quel colore..

 

Preparazione:

Mentre in una pentola si preparerà la gelatina aggiungendo 400ml di acqua e cuocendola per una ventina di minuti, in una padella bassa si metteranno assieme gli altri ingredienti, dopo aver tagliato finemente trota, gamberi, cozze e fegato, cuocendoli, a fuoco basso, e mescolandoli per una ventina di minuti.

A questo punto si aggiungerà il composto alla gelatina liquida e dopo aver amalgamato il tutto si stenderà il prodotto ottenuto in una casseruola bassa, dove si raffredderà solidificandosi nell'arco di un paio d'ore. Si taglierà quindi il budino ottenuto in fette o cubetti, in base al numero di esemplari e alle specie allevate, e si congelerà il tutto rapidamente, così da conservare al meglio le qualità organolettiche dell'alimento. Al momento dell'uso le fettine o i cubetti andranno lasciati a temperatura ambiente per qualche minuto in modo che si scongelino.

Link to comment
Share on other sites

Anche io preferisco seguire la dieta classica :D

Ho riportato questa ricetta perchè ricordavo di averla letta su qualche libro di tartarughe acquatiche.. e infatti.. taaaaac!

Link to comment
Share on other sites

Si ma povera tarta, è come se a te ogni giorno ti danno da mangiare la solita polpetta con dentro di tutto!!!

A variare le tarta sono più contente e sono abituate a mangiare un po di tutto così se vuoi fargli provare qualcosa la mangiano... dopo si abituano a mangiare solo questo e quando gli dai qualcosa di nuovo singolo non lo mangiano...

 

poi sono punti di vista, io preferisco il "metodo classico"

Link to comment
Share on other sites

io rimango dell'idea di preparare un pasto pronto senza dover cambiare continuamente

 

Tranquillo, è una questione di preferenze :D

Facci sapere come si trovano le tue tarte con questo nuovo menù.. e se ci sono problemi con l'acqua come nell'articolo che ti ho postato (sporco, cattivo odore, ecc)!!

Link to comment
Share on other sites

allora ho preparato il pastoncino senza colorante... ho messo dentro... mazzancolle (intere), tarassacco, latterini(interi) e carota (cruda a fettine). Frullato il tutto e messo sotto gelatina... L'hanno divorata senza battere ciglio come odore sembra non ne faccia piu che con i soliti alimenti e idem per il filtro.

Per rispondere a Rudi... Questo pastoncino una volta finito lo posso anche fare con nuovi ingredienti, ma almeno hanno ogni volta un pasto completo di tutto... e poi comunque... quanti animali vengono alimentati a vita con lo stesso cibo? ho visto persone che hanno tirato su il cane o il gatto solo a crocchette secche solo perche il loro animale doveva rimanere magro o per altri motivi assurdi

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.