Jump to content

Come si fanno i tartini?


Recommended Posts

Ho da un mese un tartarugo hermanni (Rocco) di 6 anni che vive libero e felice in un giardino di 400 m2 a prova di fuga.

La mia vicina di casa possiede Lola, hermanni di 10 anni che conduce la stessa vita di Rocco. Vorremmo farle incontrare per accoppiarsi ma non conosciamo nulla sulla riproduzione. Chi ha voglia di impiegare un po' del suo tempo ed iniziare dal principio? grazie 1000

Link to comment
Share on other sites


eheheheh è molto semplice porti Rocco da Lola e lo lasci li per un po ,si accoppiano e lola dovrebbe deporre,se vuoi e se riesci a trovare il nido dove ha deposto puoi mettere in incubatrice,altrimenti lasci tutto alla natura e a fine agosto settembre dovresti veder spuntare i tartarughini,il rituale di accoppiamento è abbastanza violento,il maschio insegue la femmina incessantemente e la prende a morsi e a gusciate,poi lei si convince e si ferma per l'accoppiamento,ma il maschio poi continua all'infinito,quindi se vedi che la stressa troppo dopo un po separali.
Link to comment
Share on other sites

Grazie aroval, se si accoppiano adesso le uova si schiudono ad agosto o settembre? Ma è meglio il metodo naturale o l'incubatrice? Pro e contro? Dei tartini poi cosa ne devo fare? Sempre in natura o inverno senza letargo?
Link to comment
Share on other sites

Prima di accoppiarli andrebbe fatta una piccola quarantena per essere sicuri sulla a salute della femmina, e andrebbe vista anche la sottospecie precisa per evitare incroci
Link to comment
Share on other sites

La femmina campa li da 10 anni e il mio maschio mi è stato regalato da un'amica che alleva tarte da tempo ed entrambi non danno segno di malattie. Mi spieghi come si individua la sottospecie?
Link to comment
Share on other sites

Alcune malattie possono rimanere latenti per decine di anni e manifestarsi all'improvviso, per questo si consiglia la quarantena anche se per un breve periodo.

Per individuare la sottospecie basta guardare qui:

 

http://www.tartaweb.it/tartarughe-terrestri/allevamento/213-testudo-hermanni-riconoscere-le-sottospecie.html

 

Spiega come distinguere le sottospecie più comuni, per l'altre due sottospecie devo trovare qualcosa

Link to comment
Share on other sites

Grazie, molto chiaro. La mia è una THH, la Lola non l'ho ancora sbirciata. Ma cosa succede se si accoppiano due sottospecie diverse? Mi chiarite se è meglio l'incubatrce o la natura? I tartini dove li metto e come gli faccio passare l'inverno? Grazie dei vostri consigli!
Link to comment
Share on other sites

beh la natura per il benessere della tarta è meglio,nel senso che le tarte che nascono naturalmente sono più forti,ma ne nascono di meno,hai più rischi che le uova non si schiudano tutte,con l'incubatrice hai la percentuale delle nascite molto alta ,io userei sempre l'incubatrice(sempre se riesci a trovare le uova)
Link to comment
Share on other sites

zippo secondo me non puoi dire a una persona che non può far accoppiare 2 tarte x la sottospecie, ci saranno gia stati incroci e mica è successo nulla, fai anche capire sbagliato, cosi lui capisce che non si puo fare...
Link to comment
Share on other sites

Attento Novelli, ho scritto che andrebbero evitati, non che non deve farla accoppiare ;).

Incrociare sottospecie non ha senso, l'etica di un vero allevatore è evitare l'incroci e ibridazioni, creare tartarughe ibride non ha senso, tranne quello di soldi e avere tartine a tutti i costi.

 

Non capisco la frase:

 

x la sottospecie, ci saranno gia stati incroci e mica è successo nulla

 

Sai il danno che si è andato a fare?, vabbè che non si può pretendere di individuare il fenotipo esatto (se lo si individua si deve separare e riprodurre solo quello), ma almeno di evitare incroci tra thh e altre sottospecie.

Edited by zippo90
Link to comment
Share on other sites

Grazie, molto chiaro. La mia è una THH, la Lola non l'ho ancora sbirciata. Ma cosa succede se si accoppiano due sottospecie diverse? Mi chiarite se è meglio l'incubatrce o la natura? I tartini dove li metto e come gli faccio passare l'inverno? Grazie dei vostri consigli!

 

Oltre a riprodurre incordi nulla, ma andrebbero evitati e non creati.

Per l'incubazione delle uova, di sicuro l'incubazione naturale è la migliore, ma non avrai nascite al 100%, mentre con l'incubatrice alzi la probabilità di avere il 100% di schiuse, anche se i piccoli nati dovrebbero essere più deboli di quelli nati in terra (con uno sbalzo termico dovrebbero risultare più forti), mentre per l'inverno se non nascono al ridosso del letargo e hanno un peso possono fare letargo, inutile tenerle attive

Link to comment
Share on other sites

Grazie dei consigli, penso che, se le uova non le fa in un posto improbabile, le lascerò li, preferisco meno nascite al rischio di far sopravvivere una tartina con qualche malformazione (selezione naturale). Io mi affeziono molta alla mia fauna, non voglio fare un allevamento e tantomeno vendere. Non riuscirei a separarmene!
Link to comment
Share on other sites

Grazie dei consigli, penso che, se le uova non le fa in un posto improbabile, le lascerò li, preferisco meno nascite al rischio di far sopravvivere una tartina con qualche malformazione (selezione naturale). Io mi affeziono molta alla mia fauna, non voglio fare un allevamento e tantomeno vendere. Non riuscirei a separarmene!

 

Quoto 100 x 100 !!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.