Jump to content

Valori nutrizionali per alimento e apporto minimo giornaliero


Turro

Recommended Posts

Ciao a tutti, volevo segnalare questo sito per farci un idea dei valori nutrizionali e composizione degli alimenti che diamo in pasto alle nostre tartarughe: di seguito ho linkato i latterini, ma all'interno della pagina web nel menù sulla destra possiamo cercare l'alimento desiderato.

 

http://www.valori-alimenti.com/nutrizionali/tabella15053.php

 

Si potrebbe anche approfondire sul discorso di apporto minimo giornaliero di un determinato alimento se c'è qualcuno informato o in grado di farlo. Potremmo controllare anche sui nostri libri. Ora non cel'ho a portata di mano ma provvederò se riesco a trovare del tempo libero!

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Link davvero utile ... Grazieeee ...

Comunque ho notato che gran parte delle verdure hanno valori nutrizionali simili quindi non capisco tutta questa ossessione del radicchio quando potrebbero mangiare decine di verdure differenti ...

Link to comment
Share on other sites

Dovremmo tener conto non solo del rapporto calcio/fosforo ma anche della quantità di ossalati di calcio contenuti ad esempio nelle verdure.

 

"L'acido ossalico è un fattore antinutrizionale presente in numerosi alimenti, fra cui spinaci, rabarbaro, cereali integrali e cavoli. Una volta ingerito si combina con diversi minerali (ferro, magnesio e soprattutto il calcio) formando dei sali, detti ossalati, che ne impediscono l'assorbimento. Per questa loro capacità di ridurre i minerali a disposizione dell'organismo, gli ossalati favoriscono l'instaurarsi di stati da carenza (osteoporosi, anemie ecc.)." (fonte: http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/ossalati.html ; al seguente link è possibile anche visionare una tabella con alcuni cibi con i valori di acido ossalico)

 

Ad esempio la malva stando al rapporto calcio/fosforo pari a 3.83 (690/180) quindi si potrebbe dare in grandi quantità, ho letto però che questa è ricca di proteine ed è ricca di acido ossalico. Quindi in realtà sarebbe sconsigliata come cibo anche se su internet proprio su siti sull'allevamento di tartarughe viene considerato cibo da dare in grandi quantità. Qualcuno di voi ha un libro o ha trovato qualcosa anche su internet riguardo il cibo da dare alle tarta con le quantità di acido ossalico?

Link to comment
Share on other sites

  • 6 months later...

Ragazzi rispolvero questo topic perchè a mio avviso molto importante. Come già detto molti di noi leggono tabelle su internet dei cibi indicati per le tartarughe. Ma siamo sicuri che siano tutti cibi adatti?

 

Tutti sappiamo oramai che bisogna privilegiare cibi con un alto contenuto di calcio e basso di fosforo, ma con gli ossalati come la mettiamo?

 

Personalmente ho fatto una ricerca sui cibi che contengono ossalati o acido ossalico in grande quantità ma senza trovare nulla di nuovo, so che è presente in molte verdure... ma quali? Magari diamo il cibo sbagliato alle nostre tarte! Qui ci vorrebbe l'aiuto di un nutrizionista! :mod:

Link to comment
Share on other sites

Si però se riuscissimo a fare un lavoro simile saremo gli unici sul web! :D c'è qualcuno che ha libri anche universitari dive attingere info sugli ossalati?
Link to comment
Share on other sites

OTTIMO POST!! SONO INTERESSATA ANCHE IO..STO GIUSTO PREPARANDO UNA "TABELLA" PER I PASTI INVERNALI E CASALINGHI DELLE MIE TARTE..HAN 3-4 ANNI E MISURANO (CIRCA) 10 CM..QUINDI SAREBBERO DA CONSIDERAR ADULTE??

QUINDI SECONDO LA SCHEDA CHE C'è SUL FORUM 2-3 PASTI A SETTIMANA???

50% E 50% TRA PESCE E VERDURE??

IO NN SON ESPERTA DI VALORI NUTRIZIONALI..ASPETTIAMO IMPAZIENTI QUALCUNO COMPETENTE!!!

 

: Love-:

Link to comment
Share on other sites

:nono: Dovrebbero essere subadulte ovvero si riconosce il sesso ma non sono ancora pronte per l'accoppiamento.

 

...si riconosce poco...tra poco, quando le portero dentro, provero ad esaminarle per bene..ma..non avendole cresciute io in questi anni..(tranne le mie ovviamente) secondo me non si sono sviluppate proprio in maniera ottimale..

Link to comment
Share on other sites

...si riconosce poco...tra poco, quando le portero dentro, provero ad esaminarle per bene..ma..non avendole cresciute io in questi anni..(tranne le mie ovviamente) secondo me non si sono sviluppate proprio in maniera ottimale..

 

Dovrebbe essere già evidente se sono maschi o femmine.

Link to comment
Share on other sites

se metti una foto ti diciamo il sesso, al limite le femmine

hanno la cloaca alla base del piastrone, invece i maschi verso l'esterno...

poi i maschia hanno la coda lunga rispetto alle femmine,

abbondantemente sopra i 2cm...

Link to comment
Share on other sites

appena faccio le foto ve le posto cosi mi aiutate..!! ho letto tutto sulle differenze tra i due sessi ma..a parte una con la coda un po' piu grossa..non riscontro altri caratteri distintivi..
Link to comment
Share on other sites

se metti una foto ti diciamo il sesso, al limite le femmine

hanno la cloaca alla base del piastrone, invece i maschi verso l'esterno...

poi i maschia hanno la coda lunga rispetto alle femmine,

abbondantemente sopra i 2cm...

 

Symo piano piano stiamo andando in OT!

 

Il discorso da affrontare è un altro... :susu:

Link to comment
Share on other sites

Molto bello quel sito delle tabelle nutrizionali.

Io mi sono spesso affidato a questo: http://www.my-personaltrainer.it/tabelle-nutrizionali.htm, ma devo dire che anche l'altro è utilissimo.

 

Willer ma dal sito che hai postato te dove sono riportati i valori di fosforo, calcio? Mancano anche gli ossalati presenti...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.