Jump to content

Tartaruga in gravi condizioni


mc92

Recommended Posts

Salve a tutti,

possiedo una tartaruga acquatica di circa 2 anni e mezzo, dall'ultima settimana di Agosto circa ha cominciato a manifestare i sintomi dell'ipovitaminosi A, ho provveduto a soministrarle delle vitamine, ed in seguito a non molti miglioramenti ho anche contattato un veterinario che non mi ha saputo dare un vero e proprio consulto.Adesso dopo mesi di alti e bassi continua a non guarire del tutto.. io continuo a darle le vitamine nelle dosi consigliate anche se da due mesi a questa parte non mangia più e mi rende quasi impossibile alimentarla tant'è che ultimamente ho provato a spruzzarle le vitamine in bocca con una siringa con scarsi risultati. Sono praticamente disperato in quanto non so più cosa fare.. l'acquiterrario in cui la tengo è fornito di riscaldatore e lampada UV compatta, con un buon sistema di filtraggio (anche se ultimamente per non correre nessun rischio di infezione da acqua sporca cambio l'acqua ogni giorno con le dovute cautele per gli sbalzi termici).

Vi ringrazio in anticipo e spero che riusciate davvero a darmi una mano, visto che sono disposto a fare di tutto pur di non perderla!

Ps: vi posto una foto del suo occhio malato, l'altro è meno grave, infatti riesce ad aprirlo anche se con fatica.

 

31.jpg

Link to comment
Share on other sites


Strano che dopo tanti mesi di assunzione di vitamina A ancora non da' segni di guarigione... dovrebbe fare le analisi al sangue per vedere a quanto stanno i valori... l'occhio è ancora gonfio perchè è ancora infetto (o infiammato)... bisognerebbe guarire l'infezione, per questo le vitamine (penso) non bastino piu'. Visto che e' molto gonfio bisogna agire con altri prodotti (se non una cura antibiotica) quindi l'unica cosa e' portarla da un veterinario (nel frattempo , volevo chiederti, quante ore la tieni fuori dall'acqua? (perche' se ha un'infezione, piu' l'occhio sta' in acqua, piu' l'infezione non guarisce e si 'rammollisce' la zona. Dovresti tenerla qualche ora (anche 2 o 3 fuori dall'acqua in una zona non esposta a correnti d'aria, sotto una lampada a raggi uvb, /meglio se accanto anche riscaldi un po' l'aria perche' l'aria fredda non ci fa bene all'occhietto gia' infiammato come quello. (se c'e' troppo freddo nella stanza dove la tieni) metti un portalampada con attacco e27 e ci metti una luce tipo spot (lo trovi in ferramenta a pochi euro) cosi' anche l'aria intorno rimane calda. E lei puo' stare un po' all'asciutto a crogiolarsi sotto la lampada uvb e prenderne tutti i benefici. Poi potresti fare anche dei bendaggi (tipo un fazzolettino inumidito in acqua calda e te' (non bollente, fai le prove prima sul polso) e con una temperatura un po' tiepida, gli tieni al caldo l'occhietto... prova a vedere se vedi miglioramenti.

 

Pero' facci sapere se la tieni sempre in acqua o meno.

E la temperatura dell'acqua in questo esatto momento?

Pero' usa un termometro di precisione per acquari, altrimenti la temperatura non e' esatta.

 

PS: una volta la mia tartaruga aveva un'occhietto un po' gonfio e arrossato (non cosi' gonfio come il tuo pero' aveva un'infiammazione) e con una pomata antibiotica apposita e questi consigli scritti da me sopra, è guarita.

Ti consiglio cmq di contattare il veterinario (se sei di Catania ti consiglio subito uno molto bravo: Coci Giuseppe. Se vuoi l'indirizzo, te lo passo volentieri).

Edited by SOULCALIBUR
Link to comment
Share on other sites

Ciao l'ipovitaminosi A subentra perchè alla base c'è una cattiva alimentazione,se tu dai le vitamine e l'alimentazione rimane la stessa non guarisce mai,poi visto che lo stadio è avanzato dovresti fargli una puntura,cioè il veterinario deve farla,e per l'occhio sempre dal veterinario ,rimuove i batteri dentro la palpebra che causano il gonfiore,la tarta con gli occhi chiusi non mangerà mai,quindi dai carota e fegatini di pollo e portala da un veterinario ,se non lo trovi esperto in rettili contatta qualcuno che se ne intenda un po. se chiude tutti e due gli occhi cessa definitivamente di alimentarsi e muore.
Link to comment
Share on other sites

Per adesso la tengo in acqua molto bassa proprio perchè vorrei evitare che metta la testa giù e faccia progredire l'infezione, momentaneamente non ho una lampada spot, ma la tengo praticamente sotto una lampada UV, io abito in provincia di Trapani e credimi non riesco a trovare qualcuno veramente competente.. Provvederò a prendere una lampada spot e a tenerla totalmente fuori dall'acqua in attesa di miglioramenti.. più che altro vorrei indurla a ricominciare a mangiare, che penso sia la cosa fondamentale. La temperatura dell'acqua dovrebbe essere circa sui 23°-25°
Link to comment
Share on other sites

Se aumenti un po' di piu' la temperatura (tipo 27°) potrebbe iniziare a mangiare, a volte (specie col freddo dell'inverno) non hanno appetito, fai la prova, portala a 27° o 28°. Se è questo, vedrai che iniziera' a mangiare e mordicchiare anche nel giro di poche ore (il tempo che l'acqua si riscalda) dagli un cibo che preferisce di piu' per invogliarla maggiormente. (ps se tieni l'acqua bassa è buono cosi' non si bagna gli occhi, se sta sempre con la testina fuori l'acqua). Pero' se l'acqua è bassa, non riesce a riscaldarsi bene... quando hai lo spot (perchè la lampada uvb non riscalda molto l'aria come uno spot) potresti tenere l'acqua normalmente alta, e fare stare all'asciutto la tarta qualche ora sotto lo spot per far asciugare l'occhio e spalmare una pomatina. (almeno 20 cm di distanza lo spot xche questo riscalda, eccome! ) e usare qualche pomata o antibiotico che ti prescrivera' un veterinario... (se non è specializzato in rettili, è un bel problema, ti capisco benissimo, perche' nemmeno io trovo veterinari proprio specializzati, figurati qui' in Sicilia se si trova uno che ti pulisce addirittura l'occhio infetto della tarta.... sarebbe un miracolo.. capisco perche' non ti fidi, non mi fiderei nemmeno io) pero' in genere le pomate antibiotiche me le consigliava perfino il farmacista per le tarte (perchè gliele chiedevano spesso) quindi un vet, anche se non troppo specializzato , alla fine un po' piu' del farmacista (si spera) ne sapra'....

La mia ebbe un'infezione ad un'occhietto ma era molto meno gonfio, diciamo aveva un rossore e leggermente gonfio, ricordo usai Pensulvit 1% + 5% (si chiama cosi' cioe' ci sono scritti questi numeri sulla confezione) ,Pensulvit e' un'associazione di antibiotici ad ampio spettro d'azione. E' attivo, per tanto, sui germi che piu' frequentemente sono responsabili di infezioni oculari. La mettevo un pochino sulla parte gonfia con un coton fioc, e facevo un leggero massaggio (sulla zona della pelle, evitavo di farla entrare direttamente nella fessura vera e propria dell'occhietto stesso).

In genere una pomatina di queste non dovrebbe farle male (se inizi a metterne poca e vedere di giorno in giorno se ci sono leggeri miglioramenti (meno arrossamento etc.). Altrimenti interrompi. In mancanza di veterinari, io proverei cosi'.

Pero', sempre, ti consiglio di chiedere una visita anche ad un vet normale, magari un po' ne capisce (almeno di pomate).

 

Mi raccomando, facci sapere (ogni informazione ed esperienza aggiunta a questo forum, ricorda che saranno sempre di aiuto ad altre persone che hanno stessi problemi!)

Spero guarisca davvero. Ah! Dimenticavo. Come vitamina A che marca usavi? Io mi trovavo bene con AROVIT A.

Ad ogni modo, dato che la somministri da tanto tempo, (troppa vitamina A) anche se sembra non la ingoi, alla fine sempre un po' ne assorbe, e nei mesi, troppa potrebbe fare male.

Edited by SOULCALIBUR
Link to comment
Share on other sites

Adesso sto usando un integratore che si chiama sera reptilin, comunque provvederò a procurarmi una spot e questa pomata che hai consigliato. Se non vedo miglioramenti proverò a cercare un veterinario (si spera bravo). Grazie dei consigli
Link to comment
Share on other sites

guarda, un mio amico ha avuto la stessa situazione, ma lui l'ha portata dal vet e dopo una settimana di somministrazione della vitamina A è guarita anche se per un mese mangiava poco.. in alternativa, ti consiglio di tenerla piu al caldo e di usare una pomata.. prova magari a dargli delle foglie di insalara ROMANA , NO LATTUGA, cosi ti stimoli un pò..
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.