Jump to content

Comportamento strano...


eledan

Recommended Posts

Salve a tutti!

La mia baby tss da un paio di giorni si comporta in modo molto strano. Passa tutta la giornata a dormire o comunque è molto meno vivace rispetto al solito.

Preciso che non le manca niente in quanto ha acqua a 26 gradi, luce spot per 5-6 ore al giorno e luce uvb per circa 12 ore. Inoltre, dopo il giorno di digiuno (ieri), oggi non ha toccato cibo (le ho dato del radicchio) e sono stato costretto a darle qualche pellet che ha mangiato piuttosto rapidamente. E' un comportamento insolito sia per quanto riguarda il cibo, sia per quanto riguarda il dormire tutto il giorno. Può essere che con il freddo di questi giorni si sia abbassata la temperatura dell'acqua? La mia stanza non è affatto calda nonostante il riscaldamento acceso...Non so proprio. Spero che qualcuno di voi sappia dirmi qualcosa in più a riguardo.

Grazie mille a tutti coloro che risponderanno!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 31
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

ciao,scusa ma nn hai un termometro per controllare la temperatura dell'acqua?poi per il comportamernto credo che sia normale,anche una delle mie sta per ore sotto la lampada spot,fino allo spegnimentoicon7.png,mentre per le verdure,da piccole ne mangiano pochissima,preferiscono piu' pesce...credo che sia tutto nella regolarita'!
Link to comment
Share on other sites

Non saprei perchè prima non si comportava in questo modo! Comunque non ho un termometro purtroppo. E' la mia prima tarta. La temperatura del termoriscaldatore sta a 26 gradi...magari l'aumento un pò!
Link to comment
Share on other sites

direi di nn aumentare,la temperatura impostata a 26 gradi e' alta.compra un termometro e' importantissimo per controllare eventuali sbalzi di temperatura,il mio e' impostato su 22 gradi,e' ti posso assicurare che stanno benissimo,ripeto 26 e' alto!magari aspetta qualcuno piu' esperto di me.
Link to comment
Share on other sites

la temperatura a 26 gradi è veramente eccessiva...sui 22-23 gradi è ottimale...il termometro lo puoi comprare praticamente ovunque a 2 euro massimo...la spot è la uvb le puoi tenere accese in contemporanea da quando ti svegli fino alle 5 del pomeriggio massimo...ammeno che la uvb non sia quella lunga e non la lampadina altrimenti se fosse la lampadina classica andresti solo a sprecare energia per nessun risultato. come alimentazione compra i latterini surgelati o freschi li paghi veramente poco ne dai un al giorno massimo preferibilmente la mattina...prova con la verdura a lasciarla a mollo se vedi che la mangiano a giorni alterni fai pesce e verdura esempio

lun verdura -pesce

mar pesce

mer verdura

giov pesce

ven verdura

sab pellet

dom digiuno

 

la verdura prova a darla dopo il giono di digiuno con la fame arretrata dovrebbero mangiarla piu volentieri...

controlla con un termometro che la zona emersa sta su i 30 gradi e vai tranquillo...penso sia tutto se hai qualche dubbio chiedi pure è sempre un piacere aiutare gli utenti a comprendere il fantastico mondo delle tarte :)

Link to comment
Share on other sites

Cmq molte persone su questo sito mi han consigliato di mantenere la temperatura sui 26 gradi. Inoltre, su un altro sito autorevole (non lo nomino per correttezza) dicono che la temperatura per le tss dovrebbe essere sui 25-26 gradi per gli individui più giovani e di qualche grado in meno (24-25) per gli individui adulti. Ognuno dice la sua a riguardo...

Per quanto riguarda la dieta alterno pesce a verdura. Il problema è che la verduta non l'ha mangiata il giorno dopo il digiuno mentre qualche giorno fa sembrava che ne andasse pazza (le ho dato del radicchio). Per quanto riguarda la luce spot e l'uvb tengo la prima accesa circa 5-6 ore per simulare le ore più calde della giornata e l'uvb circa 10-12 ore (si tratta di una luce compatta al 5% di uvb). Non mi sembra che ci sia molto di sbagliato nel modo in cui la mantengo...e cmq non si spiega questo cambiamento repentino nel suo carattere...

Link to comment
Share on other sites

Cmq molte persone su questo sito mi han consigliato di mantenere la temperatura sui 26 gradi. Inoltre, su un altro sito autorevole (non lo nomino per correttezza) dicono che la temperatura per le tss dovrebbe essere sui 25-26 gradi per gli individui più giovani e di qualche grado in meno (24-25) per gli individui adulti. Ognuno dice la sua a riguardo...

 

Bhè la disinformazione o cattiva informazione è data anche e soprattutto da fonti auterevoli che potranno sì essere autorevoli ma non infallibili. Proprio perchè quando sbagliano, là dove di solito sono una certezza, fanno molti più danni proprio perchè autorevoli.

 

Volendo risalire un po' con le osservazioni possiamo fare questa considerazione.

 

Le Trachemys S.S. sono originarie della zona compresa tra lo Stato della Virginia (limite nord) e quello della Florida (limite sud); entrambi nella zona est degli U.S.A.

Prendiamo questi due stati come zone di riferimento per i minimi e i massimi in termini di temperature di origini delle T.S.S.

 

In Virginia:

In Virginia la temperatura massima media annuale è di 19°.

solo in 5d12 mesi le temperature massime medie superano i 25°. (parliamo di temperature MASSIME medie)

le minime medie solo 1d12 mesi superano i 21°.

 

Presumendo di non voler far vivere le nostre Trachemys alle "rigide" temperature della Virginia passiamo al secondo stato quale "tipo" di clima più caldo di origine delle T.S.S.

 

In Florida la temperatura massima media annuale è di 27°; la minima media annuale di 17°.

Prendiamo la media min/max annuale di 22°; presumiamo di assumerla come temperatura per la cattività in acquaterrario (dove poche sono le variazioni tra mese e mese); assumiamiamo una variazione notte giorno di 2°: avremo 20° minima notturna e 24° massima diurna.

 

Ecco perchè io preferisco tenere la temperatura compresa in un intervallo di 21°notturni e i 23° diurni.

 

Tralasciando la mia ricostruzione più o meno attendibile, più o meno condivisibile, passerei a fare quest'altra osservazione basata sul comune buon senso:

 

Se la temperatura dell'acqua di allevamento dovesse essere, come suggeriscono questi signori, compresa tra i 25 e i 28 gradi, assumendo una temperatura di 26,5/27°, a che temperatura dovrei portare la zona emersa? 35° gradi? Di conseguenza: a che distanza dovrei posizionare le lampade? No perchè volendo ho anche una piastra per la grigliata a casa... potrei sempre metterle direttamente lì le tarte.

Link to comment
Share on other sites

Bhè la disinformazione o cattiva informazione è data anche e soprattutto da fonti auterevoli che potranno sì essere autorevoli ma non infallibili. Proprio perchè quando sbagliano, là dove di solito sono una certezza, fanno molti più danni proprio perchè autorevoli.

 

Volendo risalire un po' con le osservazioni possiamo fare questa considerazione.

 

Le Trachemys S.S. sono originarie della zona compresa tra lo Stato della Virginia (limite nord) e quello della Florida (limite sud); entrambi nella zona est degli U.S.A.

Prendiamo questi due stati come zone di riferimento per i minimi e i massimi in termini di temperature di origini delle T.S.S.

 

In Virginia:

In Virginia la temperatura massima media annuale è di 19°.

solo in 5d12 mesi le temperature massime medie superano i 25°. (parliamo di temperature MASSIME medie)

le minime medie solo 1d12 mesi superano i 21°.

 

Presumendo di non voler far vivere le nostre Trachemys alle "rigide" temperature della Virginia passiamo al secondo stato quale "tipo" di clima più caldo di origine delle T.S.S.

 

In Florida la temperatura massima media annuale è di 27°; la minima media annuale di 17°.

Prendiamo la media min/max annuale di 22°; presumiamo di assumerla come temperatura per la cattività in acquaterrario (dove poche sono le variazioni tra mese e mese); assumiamiamo una variazione notte giorno di 2°: avremo 20° minima notturna e 24° massima diurna.

 

Ecco perchè io preferisco tenere la temperatura compresa in un intervallo di 21°notturni e i 23° diurni.

 

Tralasciando la mia ricostruzione più o meno attendibile, più o meno condivisibile, passerei a fare quest'altra osservazione basata sul comune buon senso:

 

Se la temperatura dell'acqua di allevamento dovesse essere, come suggeriscono questi signori, compresa tra i 25 e i 28 gradi, assumendo una temperatura di 26,5/27°, a che temperatura dovrei portare la zona emersa? 35° gradi? Di conseguenza: a che distanza dovrei posizionare le lampade? No perchè volendo ho anche una piastra per la grigliata a casa... potrei sempre metterle direttamente lì le tarte.

 

hai perfettamente ragione..la temperatura dell'acqua dovrebbe rimanere sui 22/23..per essere sicuri della temperatura omogenea impostarlo sui 24 cosi mantiene tutta l'acqua a 23 gradi...controllarla assolutamente con un termometro secondario poi ti regoli te...costa solo 2 euro ed è importantissimo..avendo l'acqua a 23 gradi le lampade dovrebbero avere una temperatura di 28/30 gradi,non di piu..se la temperatura è troppo fredda(sotto le lampade)le tarta non salgono sulla zona emersa,preferiscono rimanere in acqua..capito il concetto?se l'acqua e troppo calda rispetto alla zona emersa le tarta preferiscono rimanerci dentro...ti consiglio vivamente di controllare le tempereature per evitare di avere problemi di sbalzi di temperatura e poi portarle ad ammalarsi con del raffreddore...

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le risposte...effettivamente seguendo il ragionamento di tartakevin la temperatura tra 23-24 gradi va meglio. Comunque dorme tutto il giorno dove le capita: quando sta accessa la spot dorme sulla zona emersa. Quando è ora di spegnerla va in acqua ed è molto apatica...fa un giro massimo e poi si ferma chiudendo gli occi un pò dove le capita o nelle acque più basse vicino alla zona emersa.
Link to comment
Share on other sites

Grazie per le risposte...effettivamente seguendo il ragionamento di tartakevin la temperatura tra 23-24 gradi va meglio. Comunque dorme tutto il giorno dove le capita: quando sta accessa la spot dorme sulla zona emersa. Quando è ora di spegnerla va in acqua ed è molto apatica...fa un giro massimo e poi si ferma chiudendo gli occi un pò dove le capita o nelle acque più basse vicino alla zona emersa.

 

Guarda secondo me se riesci a fare qualche foto chiara alla tarta senza stressarla potrebbe venire fuori qualcosa... gran parte delle patologie delle tartarughe si manifestano.

 

Cerca di controllare se per caso respira a bocca aperta sott'acqua o se nuota sbilenca.

 

E ancora prova a darle del pesce e altri vegetali nei prossimi giorni... potrebbe avere qualche insufficienza proteica/vitaminica che le causa un po' di indebolimento e apatia o, viceversa, potrebbe aver assunto troppe vitamine dai pellet. Quindi ti consiglio di non darle altri pellet. Da quanto ci descrivi potrebbe addirittura essere quella la causa del problema.

 

Se decidi per l'abbassamento della temperatura non abbassarla drasticamente. Max 1° al giorno: nel caso dovesse avere problemi respiratori potrebbero aggravarsi con gli sbalzi di temperatura.

 

Comunque cerca di farle qualche foto :)

Link to comment
Share on other sites

Allora...attualmente la temperatura del termoregolatore è addirittura di 28 gradi! La temperatura effettiva dell'acqua però è di 22 gradi circa. Ora la tss si è messa a dormire sopra il termoregolatore -.- La temperatura della zona emersa è di circa 30 gradi.. Che ne pensi? Comincio a pensare che il termoregolatore non sia un granchè. E' di 50 w ma, considerando che il rapporto è di circa 1w ogni litro e considerando che avrò messo più o meno 20 litri (se non meno), mi sembra che non riscaldi bene. C'è da considerare anche il fatto che si è abbassata tantissimo la temperatura e che la mia stanza sembra il polo nord purtroppo... Edited by eledan
Link to comment
Share on other sites

Ho fatto qualche prova: pur variando la temperatura del termoregolatore la temperatura dell'acqua rimane fissa sui 22 gradi. La tartaruga però si è messa vicino al termoregolatore, dove l'acqua è sensibilmente più calda...mah non so che pensare! Spero sia una cosa passeggera...
Link to comment
Share on other sites

Bhè se hai 20 lt d'acqua e il termoregolatore non riesce a portare l'acqua oltre i 22° potrebbe non funzionare bene. C'è da dire che il tutto però dipende anche dalla temperatura dell'ambiente circostante: se nella stanza o la veranda o altro posto in cui è situato l'acquario c'è una temperatura inferiore ai13/14° è anche possibile che il termoriscaldatore lavori bene ma che essendo poco potente non riesce cmq a riscaldare l'acqua più di tanto. Insomma se il termor. funziona o meno lo potrai capire anche dalla temperatura dell'ambiente circostante.

 

Il fatto che la temperatura sia a 22° non spiega comunque la letargia della tua tarta... è strano che dorma di giorno con le luci accese e a 22° che pur essendo "bassina" come temperatura non credo sia sufficiente (da sola) a determinare il comportamento della tua tarta.

 

Hai notato se per caso respira a bocca aperta sott'acqua o se nuota sbilenca?

Ti sei procurato del pesce per domani?

Hai la possibilità di farle delle foto?

 

:)

Link to comment
Share on other sites

Non nuota male ma è solo terribilmente apatica. Dorme praticamente tutto il giorno. Le ho messo del radicchio che sta mangiando proprio adesso (anche se non aveva manifestato grande gioia nel vederlo). Il pesce è un vero e proprio problema: qui a pisa ci sono pochissime pescherie e sono molto lontane dal posto in cui abito. Inoltre, al supermercato riesco a reperire solo del pesce azzurro (merluzzo, platessa ecc) o crostacei. Le ho dato del merluzzo due giorni fa. Ma come è possibile che questa apatia derivi dall'alimentazione? Fino ad adesso è sempre stata molto molto vivace e letteralmente divorava il cibo. Comunque non so come aumentare la temperatura dell'acqua. Mettendo le mani dentro si nota che l'acqua è più fredda rispetto a qualche giorno fa...penso che la temperatura si sia abbassata soprattutto a causa del drastico abbassamento della temperatura esterna. Nel momento in cui scrivo ha abbandonato il radicchio per fare basking... Mi dispiace ma non ho la possibilità di fare delle foto. Posso rispondere comunque ad ogni tua domanda per descriverti meglio la situazione. Grazie comunque del tuo interesse! Avevo bisogno di qualcuno che mi desse una dritta...:)
Link to comment
Share on other sites

Figurati siamo tutti qui per questo. Ho ricevuto molti aiuti qui e sono ben lieto di poter ricambiare.

 

Tornando al problema: il problema è che purtroppo non esistono soluzioni miracolose e quindi devi cercare di individuare la fonte del problema.

 

Le tartarughe non soffrono di depressione quindi la fonte dell'apatia non può che derivare da una delle seguenti cause:

 

Malattia

Alimentazione

Cattivo stato di allevamento (con conseguente semi-letargo)

 

Presumendo che tu abbia tutto ciò che serve (lampade, zona emersa, filtro) escluderei la 3a

Non conoscendo il regresso della tartaruga più che dirti di bilanciare ora la dieta (il pesce va bene anche surgelato) non so dirti se possa dipendere da quello quindi non mi sento di abbandonare del tutto l'ipotesi 2.

Per l'opzione 1 bhè..

Non potendo vedere la tarta brancoliamo un po' nel buio. Provo a darti un po' di indizi ma prendili con beneficio di inventario e non allarmarti se vedi qualcosa di quanto sto per dirti, potresti diventare apprensivo senza ragione e non voglio creare confusione... ciò premesso: controlla che non respiri con la bocca, che non nuoti sbilenca, controlla se ha "macchie" strane sul piastrone che non siano le ovvie pigmentazioni del piastrone stesso, controlla se qualche "macchia della crescita" (quel rossore che noti sul piastrone e che è sintomo di crescita) è più scura delle altre tanto da sembrare sospetta, controlla le guancie e cerca di osservare eventuali rigonfiamenti, controlla eventuali depigmentazioni del carapace, controlla le giunture degli arti (senza molestarla :D) nota se ci sono escrescenze (anche piccole) o fermentazioni sulla pelle, controlla che abbia tutte le unghie che dovrebbe avere, controlla che gli occhi non siano velati.... eh..... insomma se riuscissi a fare qualche foto sarebbe comunque meglio :)

 

In ogni caso non ti allarmare. Se ti sembra di notare qualcosa e proprio non puoi caricare foto portala da un veterinario specializzato. Se non dovessi notare niente pazienta e monitorala.

Tieni sott'occhio la temperatura. Se dovesse alzarsi quella dell'ambiente circostante quella dell'acqua potrebbe schizzare alto e non sarebbe un bene no no...

 

Continua a monitorarla. Se dovesse peggiorare e mostrare ulteriori segni (o gli stessi ma in maniera più acuta) di letargia e inappetenza bhè mi sa che dovrai comunque portarla da un veterinario.

Link to comment
Share on other sites

Allora, l'ho controllata bene. Sembra che stia facendo la muta perchè vedo come delle pellicine quasi invisibili sul guscio e sulla coda. Del resto sembra tutto perfettamente normale. Forse non è cresciuta molto da quando l'ho comprata...non so se possa essere indice di qualcosa. Cmq questa sera le faccio delle foto (al momento non ho la macchina fotografica) e se mi spieghi come postarle te le mostro. Il guscio e il piastrone sono flessibili, e il guscio mi pare un pochetto viscido...è normale?

Il radicchio lo ha praticamente lasciato del tutto...cosa faccio? Le do altro oggi? Ho solo un pò di merluzzo congelato e i pellet...

Edited by eledan
Link to comment
Share on other sites

Se ha già mangiato non darle altro. Non abusare con il merluzzo e se puoi cerca di sospendere i pellet per un po'.

 

Il guscio e il piastrone sono flessibili

 

Questo non credo sia un buon segno. Anzi...

Scusa te lo chiedo ma:

 

hai la lampada UV? Se sì in che modo è posizionata? La mollezza aggiunta alla scarsa crescita può sì indicare qualcosa...

 

che pellet usi? Hai controllato i valori nutrizionali?

Link to comment
Share on other sites

Il guscio non è molle, ma leggermente flessibile. Cmq ho una lampada uvb al 5% compatta posizionata soprattutto sulla zona emersa ma prende anche tutta l'acqua. E' dal 5 febbraio che ho la tartaruga ma la lampada uvb l'ho presa un 5-6 giorni dopo. L'unica cosa che mi manca è il filtro. Per quanto riguarda i pellet avevo già scritto su questo forum e mi era stato detto che da quello che c'era scritto non erano male. Nell'etichetta c'è scritto: Componenti: pesci e sottoprodotti dei pesci, cereali, sottoprodotti di origine vegetale, oli e grassi, alghe. Integrazione per kg: Vitamina A 8000 UI, Vitamina D3 1000 UI, Vitamina E (alfa-tocoferolo 91%) 100mg, Rame - Cu (solfato rameico pentaidrato) 3 mg. La marca è Padovan e il mangime si chiama TurtleSticks. Mi hanno dato questo mangime quando mi han venduto la tartaruga e non sapevo di che qualità fosse.

Purtroppo non ho filtro e sono costretto a fare il cambio totale dell'acqua ogni due giorni. Cerco di evitare ogni sbalzo. Ora che ho il termoemtro cercherò prima di effettuare il cambio, di mantenere l'acqua della vasca in cui la metto durante il cambio dell'acqua a temperatura costante. Vorrei trovare un filtro efficace ma non molto costoso.

Ritornando alla questione del guscio ho letto, ancora una volta su questo forum, che per una baby tss è normale che il guscio e il piastrone siano leggermente flessibili. Dai fianchi il guscio è invece duro e, da quanto so, una tartaruga malata dovrebbe presentare il guscio molle sui fianchi. La temperatura dell'acqua è leggermente salita (22,5 °C) e le ho dato di nuovo merluzzo (perchè non avevo altro) che ha divorato in gran parte anche se ha lasciato qualche resto sul fondo. Forse è leggermente migliorata come atteggiamento. Prendendola in mano si agitava come una pazza :)

Edited by eledan
Link to comment
Share on other sites

Ok allora cerca di variare e integrare l'alimentazione e di procurarti il filtro. Intanto cerca di ridurre i cambi d'acqua (le tartarughe soffrono molto lo stress) preferendo cambi parziali (sempre con acqua declorizzata) e una più intensa sifonatura del fondo. Se hai altri dubbi non esitare a risolverli e in bocca al lupo :D
Link to comment
Share on other sites

Un'altra domanda ce l'avrei: la temperatura di 22 gradi è sostenibile dalla tartaruga o può provocare danni? Sta sul riscaldatore ora...evidentemente cerca una temperatura più alta. L'acqua vicino al riscaldatore dovrebbe avere una temperatura intorno ai 25-26 gradi...

E poi siccome il merluzzo non può essere dato spesso quale altro tipo di pesce (reperibile in un supermercato) è possibile darle? Qui a pisa sembra che una tartaruga sia un alieno. Solo un negozio di animali in tutta la città vende tartarughe (solo scripta) e le pescherie sono davvero rare -.- assurdo...

Edited by eledan
Link to comment
Share on other sites

22° non è male come temperatura. Le mie le tengo a 23° di giorno e le porto quasi a 21° la notte... e sono due sane mucchette sempre in cerca di cibo... l'importante ti ripeto è non provocare stress eccessivi (continui cambi totali d'acqua) e non causare sbalzi eccessivi di temperatura.

 

Per l'alimentazione cerca di reperire qualcuno di questi cibi: qualcosa dovrai pur trovare (in fondo bastano pochi alimenti per consentire una dieta varia) :)

 

http://www.tartaportal.it/39722-cibo-da-dare-o-evitare-per-le-tartarughe-dacqua.html

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.