Jump to content

Domanda sul recupero della fauna


roci307

Recommended Posts

E' triste iniziare una discussione così, ma preferisco fare alcune premesse:

 

PRIMO

Se ho sbagliato sezione, mi scuso e vi autorizzo a legnarmi! :-)

La domanda sarà banale, ma ho cercato per un'oretta sul forum e su internet ma non ho trovato una risposta PRECISA ed ESAURIENTE.

SECONDO

Questa discussione non ha NESSUN intento polemico!

Vorrei solo soddisfare una mia curiosità, se mi è concesso!

TERZO

Credete sia in malafede?

Cercate su google roci307. Constaterete che la mia passione è l'acquariofilia.

In vita mia, finché ho avuto la possibilità di avere un laghetto adeguato (e ***** se era bello... sigh...), ho posseduto solo due Trachemys Scripta insieme a 3 Nishikigoi e 2 Carassius auratus.

Dal 2008, i koi ed i carassi si stanno divertendo qui:

http://www.soulpix.com/download/desktop_pics/villa_pallavicini.jpg

(Villa Pallavicini, Pegli. Liberate previo accordo con il responsabile del parco)

Mentre le trachemis, che sono state rifiutate perché erano già pieni, sguazzano nel laghetto di un amico piemontese. Non mi sarebbe piaciuto che finissero prese a calci dai bambini idioti nel parco di Arenzano! :-)

QUARTO

Adoro le testuggini da giardino. Prima o poi ne avrò un paio. Ma finché non avrò un giardino, la vedo un po' difficile! ;-)

 

Tutto questo per dire che non sto cercando di piazzare le due testuggini di cui vi parlerò... Anzi, ammetto spudoratamente di essere egoista: so come imparare a gestire un animale, so informarmi correttamente (vi ho trovato subito!) e, se avessi un giardino adeguato, non sarei qui a parlare!

Insomma volevo farvi capire che se se vi vien voglia di mandarmi la forestale in casa, oltre a far venire un infarto mia nonna, fareste perdere a questi signori del tempo, visto che non troveranno altro che tanti pesci e delle bellissime piante... A proposito, volete delle ampullarie? Scherzo...

 

Ma veniamo al dunque e abbiate pazienza se sarò prolisso.

Avete presente come è strutturata Genova? Se no, vi basti sapere che, in molte zone, d'un tratto la linea dei condomini si arresta per fare spazio alle alture.

Io abito proprio in uno di questi palazzi al limite tra città e villette sulle colline: di conseguenza, mi basta camminare cinque minuti per trovarmi immerso nel verde, sempre che cespugli alti 90 cm e pini rinsecchiti entrino nella vostra definizione di verde! :-)

Ora, in uno dei giardini che si trovano nelle vicinanze, proprietà di un amico di famiglia, da circa vent'anni alloggiano due o tre testuggini.

Discutendo col proprietario settantenne, che mi ha anche proposto di prenderle (e lo dico senza vergogna: mi sono morso le mani di non avere un giardino!), ho scoperto che ovviamente non erano in regola (ho allentato un po' la presa perché conosco il CITES, c'è anche, E A BUON TITOLO, per i pesci).

Ora, visto che il proprietario manifesta intenzione di cedere le testuggini, sarei quasi tentato di ritirarle e portarle alla protezione animali o consigliargli di farlo. Ho già avuto una buona esperienza con 2 gabbiani con ali rotte (picchiano contro i cavi e precipitano a parabola in cortile) e 3 ricci semimorti ritrova... Sono proprio scemi i ricci: a fine autunno cercano il caldo e vagano come degli scemi nel parcheggio finché non si disorientano!

Ma torniamo alle testuggini: ho un dubbio. Anzi due.

Tanto per cominciare, sapendo che la legge italiana, fortunatamente non sempre ma purtroppo per larga parte, è scritta da scimpanzé e applicata da gibboni (nb.: niente di personale contro nessuno, è quello che francamente penso!), avrei giusto un pelo di paura che chi porti le tartarughe alla protezione rischi di beccarsi 50.000 € di multa e quarant'anni di miniera negli Urali. Se fosse così non avrei molta voglia di fare/consigliare di fare cosa giusta...

Secondo dubbio: a logica, che io sappia, la protezione animali libera gli animali. Visto che queste due bestie stanno, credo da prima che nascessi, in un giardino - e quindi non credo stiano così malaccio - non so quanta logica ci sia a "liberarle" nelle campagne italiane. Avrebbero un sacco di scelte ghiotte da provare: tritate da una fresa, diserbate, investite, prese a calci da bimbi scemi... Queste situazioni le ho proprio viste con testuggini nelle isole o talpe nel nord...

 

Scusate se vi ho annoiato, ma inquadrare la situazione mi pareva importante. Ora, la mia domanda è: ammettendo che voglia perdere tempo a convincere il signore a consegnarmele o convincere lui ad andare dalla protezione animali/forestale:

1) Verremmo brutalizzati dalle forze dell'ordine, visto che anziché evadere le tasse vorremmo, BLASFEMIA, vorremmo portare degli animali protetti dalla protezione animali, sapete come si dice "Italia, pizza, mafia & mandolino!"

2) Verrebbero rilasciate in un'area protetta? O ancora meglio in un'area recintanta, che so, parco pubblico o giù di li... Francamente tra la "campagna" italiana ed il giardino del signore, credo che queste testuggini sceglierebbero il giardino del signore...

Edited by roci307
link non funzionante
Link to comment
Share on other sites


in pratica, vuoi sapere se le porti alla forestale ti fanno la multa :question:, se dici di averne trovate in mezzo strada di solito non le fanno, ma lasciarle dal signore :question:, in più, l'eventuali rientrodzioni in natura, si fanno tramite forestale, se un privato con tutti gli incroci esistenti, le rilasciasse in natura, a quest'ora le sottospecie locali sarebbero estinte, piccola curiosità, che specie e sottospecie stai parlando :question:

 

.....................

Link to comment
Share on other sites

No. La mia domanda era anche riugardo alla multa. Non sulla multa. Ovvio che si portano con un minimo d'occhio.

La mia domanda principale é: queste tartarughe verrebbero liberate in natura dalla forestale. Abbiamo due possibilità:.

A: In un'area protetta, lontano da strade, diserbanti trattori, etc...

B: In un'area protetta delimitata da recinti;

C: Nella pineta all'angolo della statale (esempio) in una zona random non protetta.

A e B = ok, pigliatele

C = tanto vale che stiano in giardino

 

Comunque non ho la più pallida idea di come si identifichino i cheloni. E se anche ci volessi provare dovrei prenderli in mano e non vederli passeggiando! ;-)

Ti dico tutto ciò che so: sono molto ignorante in materia!

In Italia, autoctone o aliene, può capitarmi di vedere alcune specie di tartarughe e testuggini.

Le tartarughe le divido in "marine" o da "stagno". Quelle da stagno stanno nei laghetti e mozzicano (quando pulisci il laghetto e ti fanno saltare il terzo anteriore della falange distale del pollice), quelle marine non sono allevabili.

Le testuggini le divido in "testuggini da terrario" e "testuggini da giardino".

Le testuggini da giardino generalmente sono T. Hermanni o T. Graeca. Entrambe CITES che io sappia.

I maschi delle testuggini hanno il carapace leggermente concavo.

 

... e potrei applicare le due regole auree degli animali domestici non convenzionali...

Qualunque tipo di animale ha esigenze nutrizionali decisamente più complesse di quello che raccontano in giro: dieta varia = vita lunga!

Qualunque tipo di animale deve esser mantenuto in condizioni idonee... Salta un parametro = morte!

Edited by roci307
Link to comment
Share on other sites

*nota: ho capito che la liberazione la fa la forestale in un areale idoneo, ma volevo sapere in quale tipologia di zona dell'areale idoneo tra le tre proposte, per intenderci!
Link to comment
Share on other sites

le tartarughe che vedi, che definisci da stagno, purtroppo son quasi tutte specie aliene (trachemys sp), se ne vuoi qualcuna, fatti dare l'autorizzazione dal tuo comune e prendine quante ne vuoi :D, la fine che fanno è quella di esser prelevate e ammazzate con qualche programma di contenimento, o morte di malattie o di fame.

Comunque sia, la forestale è dura che le rientroduca in natura, finiranno in qualche centro di recupero tipo carapax, se fossi in te io seguirei la filosofia del tanto vale tenerle in giardino.

 

Ps. le terrestri son tutte in cites,anche alcune acquatiche, per le testuggini da terrario, ci stanno alcune testudo o geocheloni che vanno fatte svernare l'inverno in terrario, ma in estate vanno tenute tutte in giardino, tranne in casi di specie particolari, vanno tenute fuori il più possibile, anche con i supporto di serre riscaldate, cc...

 

 

PPs. di solito lo fanno in aree protette, ma solo se passano vari esai del dna, esami clinici vari, ecc..

..........

Edited by zippo90
Link to comment
Share on other sites

So cosa sono le trachemis e so anche del problema con le emys. Se hai letto il primo post hai notato che le ho anche tenute!

Anche la mia ignoranza ha un limite! :-D

 

Comunque mi hai proprio dato la risposta che volevo! Pensavo proprio di chiedere al carapax ma lo hanno smantellato, se sapessi dove portarle posso indirizzare il vecchietto o portarle io!

Ma se mi dici che provvede la forestale allora vado da loro...

Edited by roci307
Link to comment
Share on other sites

l

Comunque sia, la forestale è dura che le rientroduca in natura, finiranno in qualche centro di recupero tipo carapax, se fossi in te io seguirei la filosofia del tanto vale tenerle in giardino.

 

 

Per l'appunto.

 

 

Lasciale dove stanno, sicuramente vivranno meglio il resto dei loro giorni.

Link to comment
Share on other sites

So cosa sono le trachemis e so anche del problema con le emys. Se hai letto il primo post hai notato che le ho anche tenute!

Anche la mia ignoranza ha un limite! :-D

 

Comunque mi hai proprio dato la risposta che volevo! Pensavo proprio di chiedere al carapax ma lo hanno smantellato, se sapessi dove portarle posso indirizzare il vecchietto o portarle io!

Ma se mi dici che provvede la forestale allora vado da loro...

 

 

 

se dici che gli animali li avevi tu è come se ti autodenunciassi, rischi la multa. devi dire che le hai trovate e comunque anche in questo caso non le avresti dovute spostare. poi se dici che sono tre e anche di una certa età........ trovarle tutte insieme è una bella impresa, poi in liguria.

 

la forestale non reimmette niente in natura, gli animali dovrebbero finire in un qualche progetto di reintroduzione che da come so io non è che ce ne siano tutti i giorni.di solito le "appoggiano" in qualche centro di recupero (viste con i miei occhi anche dentro gabbie perchè gli spazi sono quello che sono) oppure in qualche riserva (alcune comunque non le prendono più ultimamente perchè ce ne sono una cifra).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.