Jump to content

Digiuno prima del letargo.


Recommended Posts

Ormai è noto che le tartarughe debbano digerire tutto il cibo ingerito prima di andare in letargo. Ok! Per le piccole ho letto k è indicato un periodo di digiuno di 3 settimane. Poi ho letto anke k bisogna facilitare tale digiuno evitando la somministrazione di cibo!?

Adesso domando (sono in preda ai dubbi)... in teoria dovrei smettere di dare cibo alla mia piccola anke se lei mangia ancora volentieri? Tra 3 settimane saremo a novembre e quindi credo k ci siamo...

Aiutatemi vi prego :(

Link to comment
Share on other sites


Lara, da me il letargo lo cominciano verso natale (se tutto va bene). Se non va bene festeggeremo capodanno e la befana con le tarte ed io comincero' a diventare molto nervosa per il peso che perdono.

Tu sei piu' a sud di me. Difficile che da te cominci prima di natale.

Link to comment
Share on other sites

E' proprio quello k avevo pensato stasera. Anke mia madre mi ha detto k qui non arriverà abbastanza freddo fino a dicembre. Nel frattempo, se non erro, va somministrato cibo + nutriente, quindi un pò di frutta in più. Senza esagerare lo so... GRAZIE ANNA.
Link to comment
Share on other sites

Cibo NORMALE. Le nostre piccole (alle quali diamo cibo aggiunto) sono tutte moooolto piu' grosse, grasse, ridondanti delle loro sorelle selvatiche. Di risorse ne hanno anche troppe. E anche alle tarte il peso in eccesso fa male.

Piuttosto che spingere i cibi nutritivi, che di nutrimento ne hanno anche troppo, e' meglio giostrare sulla varieta', cercando di ampliarla: quella si' che e' importante! Perche' le nostre tarte, rispetto alle loro necessita', non mancano di cibo, ma mancano di sufficiente varieta'. (discorso generale ;)

Link to comment
Share on other sites

Anna, mi pare di aver letto una volta che il letargo non deve mai superare i 90 giorni.

Ma a Milano freddo dura molto di più.......... che si fa?

 

Si provvede a svegliarle? si lascia perdere......?

Ho delle info sbagliate? :(

Link to comment
Share on other sites

In zona Milano il letargo “normale” abitualmente non viene accorciato. E anche la Marta Avanzi, se vogliamo avere un ulteriore supporto, parla di un massimo di 5 mesi. (e lei e’ del nord). Si puo’ abbreviare quando si nota/pensa che siano in difficolta’.

E’ vero che il letargo al nord e’ molto piu’ lungo di quello che c’e’ nei climi temperati, pero’ nei climi temperati ci sono problemi diversi e tutto sommato piu’ pericolosi per le tarte.

 

Hai fatto le pesate con la bilancia? Hai chiaro il concetto della pesata a mano?

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.