Jump to content

Piante acquaterrario


pminotti

Recommended Posts

Ieri ho comperato alcune piantine da mettere nel costruendo acquaterrario per le sternotherus

 

gli acquisti sono stati

 

Equisetum Japonica

http://www.phynova.it/img/big/equisetum_hyemale.jpg

 

Acorus Gramineus Variegata

 

http://www.phynova.it/img/big/acorus_calamus.jpg

 

Syngonium

http://www.iperpiante.it/dbimg/syngonium.jpg

 

Spathiphyllum

 

http://www.iperpiante.it/dbimg/spatiphyllum.jpg

 

Helexine Solereii

 

http://www.iperpiante.it/dbimg/hele.jpg

 

Su quest'ultima avrei un piccolo dubbio, vista la famiglia

 

nome botanico:Helexine

famiglia:Urticaceae

 

Sarà mica urticante?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 33
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non so ancora.

 

Le ho prese per vedere se le prime due crescono in acquario, dato che sono piante da laghetto.

 

Le altre due sono quelle che si usano comunemente nei terrari e l'ultima

è una specie di palla tutta a foglioline che spero sia gradita come nascondiglio.

 

Vediamo che succede.

Link to comment
Share on other sites

ll guaio è che è la stessa famiglia dell'ortica:

Urticaceae

La famiglia delle
Urticaceae
comprende circa 500 specie diffuse soprattutto in America, nell'Asia sud-orientale e, in minor misura, anche in Europa e Africa. Si tratta per lo più di piante erbacee con foglie opposte o spiralate, con fiori generalmente unisessuali, aploclamidati, cioè con perigonio semplice e sepaloide, disposti in capolini o glomeruli. Il perigonio, verdastro, è tetramero e i tepali sono disposti su 2 verticilli; i fiori maschili hanno tanti stami quanti sono i tepali, quelli femminili hanno un ovario supero, costituito da un solo carpello, e sormontato da uno stimma filamentoso o piumoso.

La formula fiorale più ricorrente (riduzioni possono interessare il numero degli stami) è la seguente:

P 2+2, A 2+2, G 1

Il frutto è un nucula o una drupeola, spesso avvolto dai resti del perigonio. L'impollinazione è anemogama; i filamenti staminali, ripiegati nel bocciolo, si raddrizzano a scatto all'antesi proiettando lontano il polline.

Nelle regioni mediterranee sono presenti diverse specie di
Urticaceae
, tra cui le comuni ortiche,
Urtica dioica
,
U. membranacea
,
U. urens
e
U. pilulifera
, tutte provviste di peli urticanti. Una menzione a parte merita
Urtica rupestris
, raro e prezioso relitto terziario, endemico dei Monti Iblei (Sicilia), che differisce dalle altre ortiche, tutte erbacee, per avere un habitus lianoso con rami legnosi alla base. Molto diffuse 2 specie del genere
Parietaria
, dette erba vetriola,
Parietaria diffusa
, perenne, e
P. lusitanica
, annuale, entrambe diffuse sui muri e responsabili di fastidiose allergie.

 

Da
http://www.dipbot.unict.it/sistematica/Urti_fam.html

Link to comment
Share on other sites

 

Su quest'ultima avrei un piccolo dubbio, vista la famiglia

 

nome botanico:Helexine

famiglia:Urticaceae

 

Sarà mica urticante?

 

facilissima soluzione: la tocchi e vedi se punge ;) :yes4lo:

Non c'e' da strologare

 

p.s anche la parietaria non punge

Link to comment
Share on other sites

Le mani ce le ho già messe mentre le sistemavo.

 

Eccole:

http://img104.imageshack.us/img104/9591/phto0004jx8.jpg

 

http://img104.imageshack.us/img104/3029/phto0002ia5.jpg

 

 

Emys e Ocadie non le mangiano e non le hanno nemmeno sradicate.

Link to comment
Share on other sites

Problemino

 

Il tappeto di alghe sotto le piante ha gradito e si sta estendendo.:angry6wn:

 

http://img128.imageshack.us/img128/4733/phto0001ct8.jpg

 

http://img128.imageshack.us/img128/1566/phto0002vo2.jpg

 

http://img128.imageshack.us/img128/2755/phto0003dx4.jpg

Link to comment
Share on other sites

Si sentono le cose più strane.

 

Quelle selvatiche sono protette dalla convenzione di Berna e, a momenti, non si possono nemmeno guardare.

 

Quelle d'allevamento sono come qualsiasi altra tartaruga acquatica.

 

A dire il vero sono l'equivalente tartarughesco del Labrador.

 

Le tartarughe di Peluche:yes4lo:

 

Sono buffissime perchè hanno l'abitudine di attaccarsi sulla schiena di un'altra tartaruga e farsi portare in giro.

 

E' per quello che sono in compagnia, temporanea, delle Ocadie.

 

Tanto sono a 27° con i caloriferi chiusi! :angry6wn:

 

Pare che quelli del 6° e 7° piano stiano gelando e quindi qua sembra la sala macchine di una nave a vapore.

Link to comment
Share on other sites

prova conl superHi-liquid cleardrops nella mia vasca che di certo stavas molto peggio come alghe ha fatto miracoli... dopo averlo usato per 2-3 giorni di fila ho trovato le alghe morte sul fondo della vasca... è composto da amminoacidi selezionati proprio per combattere alghe e spore... molto meglio dell'algumin...
Link to comment
Share on other sites

Si, solo che voglio vedere come si sviluppano, perchè riuscire a fare un fondo tipo palude non mi dispiacerebbe e alle Ocadie pare che piacciano molto e se le pappano.

 

Sono curioso di vedere se riesco a tenere pulito il vetro davanti e se non sviluppano strani odori.

Link to comment
Share on other sites

hai la vasca grande?quanto per le emys?

 

100*40*40, filto Pratiko 400 + filtro da fondo da 600 L/h, 2 neon UVB da 18W e spot da 40 con riflettore, riscaldatore da 150W.

Link to comment
Share on other sites

Lo Spathiphyllum marcisce in acqua, minotti ;)

Dura un pochino,

poi marcisce inevitabilmente!

E' una pianta da tenere in terra.

 

Le mie Mangrovie stanno fogliando! ;)

Perchè non provi ad allevarne alcune??

Link to comment
Share on other sites

Lo Spathiphyllum marcisce in acqua, minotti ;)

Dura un pochino,

poi marcisce inevitabilmente!

E' una pianta da tenere in terra.

 

Le mie Mangrovie stanno fogliando! ;)

Perchè non provi ad allevarne alcune??

 

Difatti è quello in alto a sinistra.

 

www.tartaportal.it

 

Sono praticamente all'asciutto sopra l'argilla espansa e pare stiano tutte bene.

 

Le Sternotherus hanno gradito e ci dormono sotto.

 

Per le mangrovie non sono ancora riuscito a trovarne.

 

Temo però che da piccole siano un po' delicate per le attenzioni delle tartarughe.

 

 

C'è anche un altro problema legato all'altezza.

 

In acquario anche una pianta da 40 cm diventa troppo alta e interferisce con le lampade.

Link to comment
Share on other sites

senti ma invece quel termometro che vedo bello attaccato su una parete dell'acquario? non è pericolo se la tartaruga lo rompesse per la fuoriuscita di mercurio?
Link to comment
Share on other sites

Difatti è quello in alto a sinistra.

 

Sono praticamente all'asciutto sopra l'argilla espansa e pare stiano tutte bene.

 

 

come fa a stare all'asciutto se il pelo dell'acqua e' presumibilmente sopra il fondo delle radici della pianta?

 

:oo7dt: Curiosita': il vaso come sta su'? agganciato e poi Archimede?

 

Mooolto bello!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.