Jump to content

alimentazione testudo hermanni in terrario


onofrio.nardomarino

Recommended Posts

Ciao, qualcuno mi può dire se il regime alimentare, per tartarughe tenute in un terrario, è sempre uguale a una normale alimentazione per tartarughe non in terrario?

Quali orari consigliate per alimentare le tartarughe presenti nel terrario?

Ciao Onofrio

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 44
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Che tartarughe hai?!

Mediterranee od esotiche?

In terrario io le terrei più a dieta povera, hanno meno spazi e quindi meno possibilità di bruciare calorie ed aumenterei cibi con calcio e vitamina D3.

Per gli orari si regolano da sole.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Onofrio!!

L'alimentazione delle tartarughe deve essere il più possibile simile a quella in natura!!Con l'unica differenza che in terrario puoi assicurati che ne abbiano in abbondanza e non scarseggi!! Per quanto riguarda gli orari non saprei se quello che faccio io è proprio esatto qnd è meglio aspetti la risposta di qualcuno più competente di me a riguardo... Ti dico solo che per le piccole,appena ne vedo qualcuna in giro metto il cibo in modo di essere sicura che tutte riescano a mangiare....

Ciao ciaooo:laugh8kb:

Link to comment
Share on other sites

Ciao, qualcuno mi potrebbe fare una scheda alimentare, per tartarughe testudo hermanni tenute in terrario, rapportando per esempio su 100 grammi le giuste proporzioni dei vari alimenti da somministrare fra VERDURE, ORTAGGI, FRUTTA, ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE, necessari per un giusto apporto nutrizionale.

Ciao Onofrio

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao, vi metto una scheda alimentare fatta da me (io sono un agronomo zootecnico) che faccio girare fra i miei amici e conoscenti, mi potreste confermare se è giusta e nel caso cosa devo togliere o cosa devo aggiungere.

Ciao Onofrio

 

ALIMENTAZIONE PER

TESTUDO HERMANNI

(TESTUGGINE COMUNE)

Composizione di una razione alimentare per 100 grammi:

 

50 g PIANTE SPONTANEE

Tarasacco - cicoria di campo - trifoglio – erba medica - coda di topo - coda di rospo – piantaggine - portulaca

 

25 g VERDURE

Cicoria - - scarola – radicchio – indivia - -sedano - lattuga romana - rucola – basilico

 

10 g ORTAGGI

Zucchine – zucca gialla – fagiolini verdi – peperoni

 

10 g FRUTTA

mela – fichi – prugne – susine – melone – mandarini – pera – uva – caki – anguria – arance

 

2,5 g ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE

uova sode – carne macinata cruda – pesce – alimenti freschi per cani o gatti – alimenti pellettati per tartarughe di acqua – lumache – chiocciole

 

2,5 g GERMOGLI

soia – avena – girasole – lenticchie – mais – erba medica

 

UN PIZZICO CALCIO CARBONATO

Osso di seppia fresco grattugiato

 

ACQUA

Sempre a disposizione una bacinella larga quanto la dimensione dell’animale per permettere all’animale di immergersi facilmente

 

N.B. è bene sminuzzare l’alimento proporzionalmente alla dimensione della tartaruga.

 

N.B. LE TARTARUGHE (TESTUDO HERMANNI) SONO ANIMALI PROTETTI AI SENSI DEL Regolamento CE 338/97

 

 

Nardomarino Dott. Onofrio

Link to comment
Share on other sites

il trifoglio e' alto in proteine ---> uso modico

l'erba medica (alfalfa) e' altissima in proteine ----> meglio toglierla dalla lista

coda di topo e coda di rospo ---> nome latino?

portulaca e' alta in acido ossalico ---> meglio toglierla dalla lista

 

lattuga romana -->sbilanciata - uso in emergenza (in genere si usa anche troppo: il concetto di emergenza e' spesso elastico :(

sedano lo dovrei cercare, ma tanto non lo mangiano in genere

rucola ---> uso saltuario (alta in acido erucico)

basilico ---> in genere le nostre testudo non lo mangiano

 

zucca, zucchine ---->uso saltuario (mettilo nel 10% degli extra assieme alla frutta)

peperoni non ricordo

fagiolini ----> legumi meglio evitare. Da crudi sono anche scarsamente appetiti.

frutta ----> max 1 volta ogni 10 gg. Sempre modica quantita', di stagione, non esotica e solo se non ci sono feci lasse. In alcuni casi puo' dare coliti mooolto importanti.

n.b. salvo pochissimi frutti e' tutta pesantemente sbilanciata.

 

alimenti di origine animale---> MAI. Al max se li procurano loro in giardino.

 

germogli delle lista ----> MAI

 

L'osso di seppia e' meglio intero o tagliato a cubetti (se sono piccole)

 

La verdura e' meglio intera (devono mangiare utilizzando le zampe per aiutarsi nello strappo) e di consistenza rapportata alla loro capacita' di strappo.

Una parte dell'alimentazione deve essere di strappo difficile (quella che nei vari post e' stata definita "stracca-ganasce")

Link to comment
Share on other sites

Ricapitolando:

 

ALIMENTAZIONE PER

TESTUDO HERMANNI

(TESTUGGINE COMUNE)

Composizione di una razione alimentare per 100 grammi:

 

70 g PIANTE SPONTANEE

Tarassaco - cicoria di campo - piantaggine

 

25 g VERDURE

Cicoria - scarola – radicchio – indivia -

 

2,5 g VERDURE + ORTAGGI

Lattuga romana-rucola- zucchine - zucca gialla - fagiolini verdi - peperoni

 

2,5 g FRUTTA (ogni 10 giorni)

mela – fichi – prugne – susine – melone – mandarini – pera – uva – caki – anguria – arance

 

CALCIO CARBONATO

Osso di seppia fresco intero o tagliato a cubetti

 

 

Come và ora?

Mi aggiungete nello schema qualche alimento che non ho inserito

Ciao Onofrio

Link to comment
Share on other sites

Ciao, ragazzi che dite va bene questa tabella?

:wink3:

ALIMENTAZIONE PER

TESTUDO HERMANNI

(TESTUGGINE COMUNE)

Composizione di una razione alimentare per 100 grammi:

70 g PIANTE SPONTANEE

Tarassaco (taraxacum officinale) - cicoria di campo (cichorium intybus) – piantaggine (plantago major) – dente di leone (leontodon hispidus) – Grespino (sonchus tenerrimus)

25 g VERDURE

Cicoria - - scarola – radicchio – indivia

2,5 g VERDURE + ORTAGGI

Zucchine – zucca gialla – fagiolini verdi – peperoni - lattuga romana - rucola

2,5 g FRUTTA (ogni 10 giorni)

mela – fichi – prugne – susine – melone – mandarini – pera – uva – caki – anguria – arance

UN PIZZICO CALCIO CARBONATO

Osso di seppia fresco intero o tagliato a cubetti

ACQUA

Sempre a disposizione una bacinella larga quanto la dimensione dell’animale per permettere all’animale di immergersi facilmente

 

N.B. la verdura è meglio intera (devono mangiare utilizzando le zampe per aiutarsi nello strappo) e di consistenza rapportata alla loro capacità di strappo. Una parte di alimentazione deve essere di strappo difficile quella che viene definita "stacca-ganasce"

 

N.B. LE TARTARUGHE (TESTUDO HERMANNI) SONO ANIMALI PROTETTI AI SENSI DEL Regolamento CE 338/97

 

Nardomarino Dott. Onofrio

Link to comment
Share on other sites

bisogna che faccia un po' di mente locale.

- puoi aggiungere anche la picris fra le composite.

(??? non e' meglio mettere solo il genere, visto che le specie, all'interno di taraxacum, sonchus e leontodon sono tutte buone?)

(n.b. non tutte le plantago sono appetite, dipende anche dalle tarte. Le mie non mangiano ne' major ne' lanceolata. Pero' mangiano la P. coronopus nella sottospecie dunale - che non e' proprio sotto casa alla maggior parte di noi, me inclusa)

da aggiungere... malva, foglie di papavero (uso modico), raphanus (o anche foglie di ravanelli ben lavati) (uso modico), convolvolo (che non ricordo se va in uso modico anche lui) (bisogna comunque arrivare a garantire varieta', senza mai fossilizzarsi su una manciata striminzita di specie), il gelso (morus) e' ottimo e non e' difficile abituarle a mangiarne le foglie, sono ottime le foglie di vite, che pero' sono scarsamente appetite salvo, a quanto ci riporta Massimo-tartagnan, se non ho capito male, le foglie di uva fragola. Buona la borrago. Buona l'ortica.

Uso molto modico la dicondra (alta in proteine)

 

***

di quali altre piante abbiamo parlato in precedenza?

Link to comment
Share on other sites

:wink3: Ciao, come và così cosa manca ancora?

Onofrio

 

 

ALIMENTAZIONE PER

TESTUDO HERMANNI

(TESTUGGINE COMUNE)

 

Composizione di una razione alimentare per 100 grammi:

 

· 70 g PIANTE SPONTANEE

Tarassaco (taraxacum officinale) - cicoria di campo (cichorium intybus) – piantaggine barbatella o barba di cappuccino (plantago coronopus ) – dente di leone (leontodon hispidus) – Grespino (sonchus tenerrimus) – aspraggine volgare (Picris echiodes)

· 25 g VERDURE

Cicoria - scarola – radicchio – indivia

· 2,5 g VERDURE + ORTAGGI + PIANTE SPONTANEE (N.B. con moderazione)

Zucchine – zucca gialla – fagiolini verdi – peperoni - lattuga romana – rucola

Ø Malva – foglie di papavero – foglie di ravanelli – gelso – borragine (borrago officinalis) – ortica - dicondra

· 2,5 g FRUTTA (N.B. ogni 10 giorni)

mela – fichi – prugne – susine – melone – mandarini – pera – uva – caki – anguria – arance

· UN PIZZICO CALCIO CARBONATO

Osso di seppia fresco intero o tagliato a cubetti

· ACQUA

Sempre a disposizione una bacinella larga quanto la dimensione dell’animale per permettere all’animale di immergersi facilmente

N.B. la verdura è meglio intera (devono mangiare utilizzando le zampe per aiutarsi nello strappo) e di consistenza rapportata alla loro capacità di strappo. Una parte di alimentazione deve essere di strappo difficile quella che viene definita “stracca-ganasce”

 

N.B. LE TARTARUGHE (TESTUDO HERMANNI) SONO ANIMALI PROTETTI AI SENSI DEL Regolamento CE 338/97

 

 

Nardomarino Dott. Onofrio

Link to comment
Share on other sites

ANNA:

quanto tempo abbiamo per completare? :rolleyes5cz:

 

E che destinazione ha il conquibus? Si procede diversamente (e in parallelo con la doc) quando e' opportuno avere pezze d'appoggio.

:wink3:

Non so come mai hai usato il termine conquibus, io ho solo un pò di tarta REGOLARMENTE DICHIARATE e avrei solo voglia di dargli il meglio, visto che sono solo 15 anni che posseggo tarta (senza scopo di lucro) e solo ora mi sono accorto di aver fatto un pò di errori incosciamente a discapito delle tarta, ho visto nel forum un pò di competenze, quindi stò cercando di acquisire più nozioni possibili.

Onofrio

Link to comment
Share on other sites

ANNA:

quanto tempo abbiamo per completare? :rolleyes5cz:

 

E che destinazione ha il conquibus? Si procede diversamente (e in parallelo con la doc) quando e' opportuno avere pezze d'appoggio.

:wink3:

Non so come mai hai usato il termine conquibus, io ho solo un pò di tarta REGOLARMENTE DICHIARATE e avrei solo voglia di dargli il meglio, visto che sono solo 15 anni che posseggo tarta (senza scopo di lucro) e solo ora mi sono accorto di aver fatto un pò di errori incosciamente a discapito delle tarta, ho visto nel forum un pò di competenze, quindi stò cercando di acquisire più nozioni possibili.

Onofrio

 

Onofrio, alcune cose mi hanno fatto sorgere un dubbio. Non solo il tipo di approccio (che, per altro, e' squisito! ancorche' incalzante ;) )

E il dubbio riguarda principalmente, visti i tuoi vari interventi nei 3d, la destinazione di questa tua ricerca.

 

... perche' mai scelta la picris echioides 4362 anziche' la ugualmente comune picris hieracioides 4358?

o il sonchus tenerrimus anziche' l'oleraceus o l'asper ugualmente infestanti? gli amici e parenti con tarte distinguono gli uni dagli altri? Gia' fai fatica a far distinguere un sonchus da una lantana....

 

Si collabora volentieri, pero' a carte scoperte.

Link to comment
Share on other sites

Onofrio, alcune cose mi hanno fatto sorgere un dubbio. Non solo il tipo di approccio (che, per altro, e' squisito! ancorche' incalzante ;) )

E il dubbio riguarda principalmente, visti i tuoi vari interventi nei 3d, la destinazione di questa tua ricerca.

 

... perche' mai scelta la picris echioides 4362 anziche' la ugualmente comune picris hieracioides 4358?

o il sonchus tenerrimus anziche' l'oleraceus o l'asper ugualmente infestanti? gli amici e parenti con tarte distinguono gli uni dagli altri? Gia' fai fatica a far distinguere un sonchus da una lantana....

 

Si collabora volentieri, pero' a carte scoperte.

Non sò che film ti sei fatta e non sò nemmeno quanto si possa guadagnare da una tabella alimentare per tarta, ma ti dico solo che hai avuto pensieri sbagliati, e ribadisco che non ho da scoprire nessuna carta perchè non ho da nascondere niente.

Saluti Onofrio

Link to comment
Share on other sites

Caro giorgio, sull'alimentazione per testudo hermanni c'è un pò di confusione nel dare consigli, per questo se puoi rispondimi al precedente messaggio.

Ciao

 

scusa ma non capisco a cosa esattamente ti riferisci, sul portale abbiamo sempre consigliato e proposto una vasta gamma di tutto quello che riguarda l'alimentazione delle hh con apposite schede specificando anche quello che non andava dato loro..

 

non mi sembra che da parte di chi ha dato consigli ci sia stata, come sostieni, della confusione..

 

in ogni caso non capisco perchè dover ridurre il tutto a delle "ricette" di stampo medico con dosi e quant'altro..

 

abbiamo viceversa sempre sostenuto quanto sia importante il variare (e non fossilizzarsi su diete specifiche) l'alimentazione gratificando soprattutto quella naturale del selvatico

Link to comment
Share on other sites

scusa ma non capisco a cosa esattamente ti riferisci, sul portale abbiamo sempre consigliato e proposto una vasta gamma di tutto quello che riguarda l'alimentazione delle hh con apposite schede specificando anche quello che non andava dato loro..

 

non mi sembra che da parte di chi ha dato consigli ci sia stata, come sostieni, della confusione..

 

in ogni caso non capisco perchè dover ridurre il tutto a delle "ricette" di stampo medico con dosi e quant'altro..

 

abbiamo viceversa sempre sostenuto quanto sia importante il variare (e non fossilizzarsi su diete specifiche) l'alimentazione gratificando soprattutto quella naturale del selvatico

Caro Giorgio il Forum secondo mé è carente di due importanti schemi:

1 ALIMENTAZIONE PER TESTUDO HERMANNI ALLEVATE ALLO STATO SEMI BRADO:

in questo schema dovrebbero stare le tarte da 2 anni in sù, e loro dovrebbero potersi scegliere liberamente le piante spontanee, quindi vuol dire che tutti e dico proprio tutti dovrebbero garantire alle tarte un ampio spazio (nel loro ambiente naturale) almeno di 15 metri per tarta, e noi in questo caso andremmo ad apportare verdure+ortaggi+frutta

 

2 ALIMENTAZIONI PER TESTUDO HERMANNI ALLEVATE IN UN TERRARIO:

in questo schema dovrebbero stare al massimo le tarte nate nell'anno, e noi in questo caso andremmo ad apportare piante spontanee+verdure+ ortaggi + frutta.

 

Spero anch'io nel mio piccolo di essere di aiuto al portale come voi lo siete con me!

Saluti Onofrio

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Onofrio ascolta me va là...VIENNE FUORI...

le schede alimentari vanno bene per capi d'allevamento o per animali da riabilitare ma non per Tartarughe!!!!

Dici che Anna s'è fatta un film mentale ma pure secondo me sei strano forte!!!:wink3:

Link to comment
Share on other sites

:wink3: Ciao, come và così cosa manca ancora?

Onofrio

 

 

ALIMENTAZIONE PER

 

TESTUDO HERMANNI

(TESTUGGINE COMUNE)

 

 

 

Composizione di una razione alimentare per 100 grammi:

 

· 70 g PIANTE SPONTANEE

Tarassaco (taraxacum officinale) - cicoria di campo (cichorium intybus) – piantaggine barbatella o barba di cappuccino (plantago coronopus ) – dente di leone (leontodon hispidus) – Grespino (sonchus tenerrimus) – aspraggine volgare (Picris echiodes)

· 25 g VERDURE

Cicoria - scarola – radicchio – indivia

· 2,5 g VERDURE + ORTAGGI + PIANTE SPONTANEE (N.B. con moderazione)

Zucchine – zucca gialla – fagiolini verdi – peperoni - lattuga romana – rucola

Ø Malva – foglie di papavero – foglie di ravanelli – gelso – borragine (borrago officinalis) – ortica - dicondra

· 2,5 g FRUTTA (N.B. ogni 10 giorni)

mela – fichi – prugne – susine – melone – mandarini – pera – uva – caki – anguria – arance

· UN PIZZICO CALCIO CARBONATO

Osso di seppia fresco intero o tagliato a cubetti

· ACQUA

Sempre a disposizione una bacinella larga quanto la dimensione dell’animale per permettere all’animale di immergersi facilmente

N.B. la verdura è meglio intera (devono mangiare utilizzando le zampe per aiutarsi nello strappo) e di consistenza rapportata alla loro capacità di strappo. Una parte di alimentazione deve essere di strappo difficile quella che viene definita “stracca-ganasce”

 

N.B. LE TARTARUGHE (TESTUDO HERMANNI) SONO ANIMALI PROTETTI AI SENSI DEL Regolamento CE 338/97

 

 

 

Nardomarino Dott. Onofrio

 

Le diete alimentari dosate alla dose gr./giornaliera non le seguiamo per noi, figuriamoci per le tartarughe, a meno di non essere dei soggetti maniacali ossessivi.

Scheda interessante ed apparentemente molto corretta ma non pragmatica a meno di non cambiare mestiere ed aprire una stazione zoologica..............

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.