Jump to content

filtro artigianale per laghetto


lucval8886

Recommended Posts

Ciao a tutti! tra poco costruirò un laghetto per le mie tre tarte e volevo costruirmi da solo il filtro..premetto che il laghetto è di circa 5000litri e le tarte sono 3 trachemys..

Avrei trovato dei cilindri di latta da 20 litri, il problema è che hanno spessore di mezzo millimetro quindi vorrei sapere se secondo voi resisterebbero alla pressione che si crea all interno del filtro? inoltre, se non chiedo troppo, posso usare due o più di questi cilindri collegati in serie e fare ad esempio il primo con spugna e altri filtri meccanici ed il secondo con i cannolicchi come filtro biologico?

grazie a tutti!:smilea:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 34
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

oddio.... cmoe faresti poi a collegarli alla corrente elettrica?????

 

cioè scusa? non ho capito.. il filtro va collegato alla corrente? non va collegata la pompa alla corrente? io pensavo di mettere la pompa sul fondo e i filtri fuori, facendo passare(in qualche modo ancora da me sconosciuto che sto studiando e quindi in via ancora ipotetica) l acqua prima nel cilindro "filtro meccanico" e poi nel cilindro "filtro biologico"...non so se si può fare..però non ho ben capito cosa centra la corrente elettrica col filtro...

Link to comment
Share on other sites

..secondo me è una buona idea (premetto che non me ne intendo di meccanica)..l'importante è che il tutto sia chiuso ermeticamente e che ci sia una valvola di sfogo tipo quelle delle pentole a pressione..per evitare di bruciare la pompa se il filtro si intasa.
Link to comment
Share on other sites

Per far circolare tutta quell'acqua in 3 differenti cilindri dovresti avere una pompa da autoclave!

Inoltre mettere la pompa sul fondo equivale a farle pescare tutte le schifezze del fondo laghetto, quindi informati bene su come metterla...

 

Considera che nei normali filtri esterni da acquario, l'acqua passa per la pompa solo DOPO essere passata per spugne e materiali filtranti che ne trattengono le grosse impurità

Link to comment
Share on other sites

Per far circolare tutta quell'acqua in 3 differenti cilindri dovresti avere una pompa da autoclave!

pensavo solo in 2 cilindri..

 

Inoltre mettere la pompa sul fondo equivale a farle pescare tutte le schifezze del fondo laghetto, quindi informati bene su come metterla...

si intendevo metterla sul fondo ma un pò rialzata con uno spessore sotto..

 

Considera che nei normali filtri esterni da acquario, l'acqua passa per la pompa solo DOPO essere passata per spugne e materiali filtranti che ne trattengono le grosse impurità

quindi mi consiglieresti di mettere prima il filtro e a valle la pompa?e come faccio?

Link to comment
Share on other sites

Non sono un esperto di laghetti, ma credo che sul fondo ci sia parecchia schifezza, e la pompa comunque sia funziona facendo muovere con un campo magnetico un rotore con delle palette che spingono l'acqua...

Se il tutto si riempie di melma, dovrai pulire spesso la pompa, per questo dicevo di porre almeno un filtraggio meccanico prima della pompa, ma sinceramente non saprei come fare.

 

Considera che gli strati filtranti impongono un grande sforzo all'acqua, per questo dico che se deve fare parecchi giri in due differenti cilindri, deve avere una grossa forza che la spinge, quindi una grossa pompa (e altrettanto grossi consumi).

Non vorrei sbagliarmi, ma molti per i laghetti mettono una lampada sterilizzante UV per evitare il formarsi delle alghe (il laghetto, essendo esposto al sole ed avendo acue che scorrono lentamente, tende a riempirsi di alghe che rendono l'acqua torbida)

 

Purtroppo non sempre è facile dimensionare bene il tutto... ad esempio il mio primo filtro esterno (da acquario) funziona alla grande (adesso lo uso per la vasca dei pesci rossi), anche se la manutenzione è piuttosto scomoda, mentre il secondo che ho fatto, con una pompa più grande e un recipiente che deve accogliere più materiale filtrante, non funziona a dovere, tant'è che alla fine ho preso un prime30 perchè orni volta che aprivo il filtro, rischiavo di staccare le siliconature e quindi ammazzare tutta la colonia batterica aspettando di poterlo rimettere in uso dopo le riparazioni.

 

Se non mi sbaglio, l'utente EDISONE del forum stava realizzando un bellissimo laghetto dotato di filtro, potresti chiedere a lui se alla fine ha finito il lavoro! :)

Link to comment
Share on other sites

ok graze della risposta!:smilea: ora vedrò come sistemare un pò il tutto, per le alghe se riesco a fare una zona in cui le trachemys non possono arrivare ci metto giacinti a gògò..per la pompa bohh.....e se la metto in una terrazza e non sul fondo risolverei qualche problema? anche perchè non ho ben capito il discorso della prevalenza come si misura...:thinking:
Link to comment
Share on other sites

grazie mariano per avermi citato..., per la prevalenza si fa riferimento ai dati delle pompe, sono importanti anche il diametro del tubo come anche la resistenza che dà il filtro stesso alla portata dell'acqua, per un laghetto la pompa deve essere di una certa importanza e che faccia passare della granulorometria abbastanza grossa che filtrerai in un tubo semplice da smontare e che ti consenta di non dover tirare su la pompa spesso anche se in realtà se posizionata con criterio il grosso del lavoro è solo all'avvio, ne esistono anche con trituratore incorporato, nel mio laghetto gli ho fatto una nicchia che non consenta il passaggio appunto di grosse scorie, ti ho postato 2 link.. uno della costruzione del laghetto e uno è una discussione appunto del filtro, pompe e sterilizzatore che è quella che se ho capito bene ti interessa di più e nella quale ci sono anche altri link che ti aiutano meglio nella scelta...
Link to comment
Share on other sites

grazie mille di tutte le indicazioni che mi hai dato!!e anche dei link! se ho altre domande dopo che l avrò letto ti chiederò qualche altra delucidazione.. non ho capito bene il discorso "che faccia passare della granulorometria abbastanza grossa che filtrerai in un tubo semplice da smontare" intendi che la pompa "pesca" dal tubo? la pompa che mi hai consigliato che consumo avrebbe in termini di energia? ho già iniziato a leggere l altra discussione però sono all inizio perchè è immensa...:-)
Link to comment
Share on other sites

la nova 180 ha un consumo di 240w/h e una portata di 75lt/min a una profondità di 1,4mt mentre a una profondità di 2,4mt la portata scende a 60lt/min escluso filtro e con il tubo della sezione consigliata dalla casa, in base a questi parametri ti sarà più facile leggere la tabella del link del post 59, se con i calcoli non ti trovi al ricambio di tre volte all'ora devi salire alla nova 200 che consuma 350w che a questo punto non conviene più perchè la 300 ha lo stesso consumo ma una prevalenza ancora maggiore e puoi anche optare per una bella cascata se è in tuo preventivo farla.. sono pompe che pescano dal fondo direttamente senza possibilità di metterci un prefiltro prima del pescaggio che comunque non ha senso non fosse altro che dovresti ogni volta toglierlo dall'acqua e mi sembra un tantino scomoda la cosa, tieni presente che sono pompe che si usano in idraulica anche per il tiraggio di acque sporche tipo le fogne perciò si intasano difficilmente
Link to comment
Share on other sites

ok grazie dei dati! :-) dove posso trovare la nova 180? in internet ne ho viste ma sennò le trovo in che tipo di negozi? la portata scende tanto con il filtro? se riesco a fare una zona dove le tarta non arrivano e metto tante piante tipo giacinti che aiutano a tenere l acqua limpida posso optare per una pompa che consuma meno anche?e la pompa dovrebbe restare accesa di continuo?perchè ho letto dei post in cui si diceva che qualcuno la teneva accesa solo 15 minuti all ora tipo..
Link to comment
Share on other sites

siccome dovrei spendere lo stesso circa 100 e qualcosa euro per la pompa ho trovato questo cosa ne pensate? perchè questo ha filtro pompa e sterilizzatore! e sarebbe giusto dimensionato per il mio laghetto...sono aperto a critiche e pareri ovviamente per sentire cosa ne pensate..
Link to comment
Share on other sites

1150lt/h significa che per filtrare tuttal'acqua del tuo laghetto per una sola volta deve rimanere accesa per 5h, in teoria, in pratica mentre filtra prenderà anche acqua già filtrata perciò aumentano le ore per il filtraggio completo del tuo laghetto, a me sembra un pò piccola e si deve fare i conti anche con il numero di tarta che ci vuoi mettere, la nova qualunque essa tu decida prenderla costa circa 90€ e la vendono in qualsiasi negozio di idraulica, se è di marca diversa non importa basta che raggiunga non minimo il volume del tuo laghetto.. per es, laghetto di 5000lt pompa di 5000-6000lt/h se arrivi a 8000lt/h in teoria sempre dovresti raggiungere quello che ti serve compreso il filtro e lo sterilizzatore, io fossi in te prenderei quel kit e in più la pompa più grossa, 15min per quanto sia grossa la pompa mi sembra molto poco, che senso ha filtrare solo 100lt al giorno? purtroppo la gestione di un laghetto non è proprio economica, al massimo se non ti va di fare la spesa tutta in una volta prendi quella che hai trovato e regolati con quello che ti offre mantenendola accesa 12-14h ore al giorno e successivamente se non ti soddisfa adotti la prima soluzione che ti ho proposto.. il vantaggio è che hai già filtro e sterilizzatore,lo svantaggio è che potrebbero non reggerti le pressioni future che anche se basse sono comunque più elevate di quelle che garantisce la casa
Link to comment
Share on other sites

Hai ragione Piero! penso che farò come mi hai detto siccome è una spesa prendere tutto subito compreso di telo PVC e le altre cose allora prenderò quel kit e tante piante e poi quando ci metterò le tarte (verso maggio credo,dipende dalla temperatura dell acqua) prenderò la nova in un negozio di idraulica e speriamo che tenga la pressione! :-) quel kit mi fa gola perchè è compreso di sterilizzatore anche e il consumo della pompa(essendo "piccola") non è eccesivo quindi per avviare il tutto senza tarte credo vada bene..comunque volevo ringraziare chi come Piero mette a disposizione tutti i giorni la sua preziosa esperienza per noi del forum!!
Link to comment
Share on other sites

decisione saggia.. poi ti regoli di quanto è necessario tenerla accesa (secondo me tutto il giorno ma il consumo è irrisorio) e niente vale più dell'esperienza diretta anche in base a ciò che si vuole ottenere, in bocca al lupo e non esitare a chiedere anche per quel che riguarda la costruzione e le tipologie usate per le posa del telo...
Link to comment
Share on other sites

decisione saggia.. poi ti regoli di quanto è necessario tenerla accesa (secondo me tutto il giorno ma il consumo è irrisorio) e niente vale più dell'esperienza diretta anche in base a ciò che si vuole ottenere, in bocca al lupo e non esitare a chiedere anche per quel che riguarda la costruzione e le tipologie usate per le posa del telo...

Grazie mille! :clap:

ne approfitto dato che ormai siamo qui in questo post..

si per la posa secondo te va bene il TNT e la sabbia(quanti cm mi consigli?)? inoltre pensavo di mettere anche 1 o 2 lenzuola magari per proteggere da sassolini e radici..ho una domanda che forse sembrerà stupida ma mi sono chiesto..come si fa a mettere la sabbia in obliquo o in verticale? non cade giù prima di stendere il telo?:quiet:

e poi ho un dubbio amletico..quanta luce diretta del sole serve considerando che ci saranno piante e che comunque vorrei farle fare le uova? perchè potrei mettere il laghetti in 2 posti: uno ha il sole dalle 9 circa del mattino fino a mezzogiorno circa e l altro posto ha qualche raggio di sole che filtra fino alle 11(perchè nel giardino ci sono alberi alti) e poi riceve sole dalle 3 del pomeriggio circa..(in estate si modificherà leggermente ovviamente)poi ovviamente farò la zona emersa più grande in modo che possano andare a prendere sole fuori dall acqua quando vogliono.. ma per lo specchio d acqua?

Link to comment
Share on other sites

per la sabbia una quantità sufficiente da livellare il tutto e coprire i sassi con 4-5cm sul fondo, l'obliquo e il verticale quando scavi fai in modo di compattare il terreno perchè non frani (se hai terra rossa poi ancora meglio), una volta messo il telo e riempito di acqua la pressione farà si che mantenga,ho messo una foto nel mio profilo laghetto P8040100 dove comincio i lavori, se non avessi deciso di farlo in cemento a quel punto avrei lisciato la terra e messo sabbia per renderlo meno spigoloso e sarebbe anche venuto più grande, mettilo nel posto più assolato così ti allontani dalle radici e gli dai quanto più sole possibile anche se questo influirà alla crescita delle alghe e vedrai (se l'uvc non ce la fa) quel verde che ad alcuni piace perchè lo rende più naturale ed altri dà fastidio ma è la scelta più giusta, comunque per rubare qualche idea ti consiglio di farti un giro nella sez laghetti, sono quasi tutti in tnt e molti con le varie fasi dei lavori.. vedrai che almeno quello è meno complicato del previsto
Link to comment
Share on other sites

per la sabbia una quantità sufficiente da livellare il tutto e coprire i sassi con 4-5cm sul fondo, l'obliquo e il verticale quando scavi fai in modo di compattare il terreno perchè non frani (se hai terra rossa poi ancora meglio), una volta messo il telo e riempito di acqua la pressione farà si che mantenga,ho messo una foto nel mio profilo laghetto P8040100 dove comincio i lavori, se non avessi deciso di farlo in cemento a quel punto avrei lisciato la terra e messo sabbia per renderlo meno spigoloso e sarebbe anche venuto più grande, mettilo nel posto più assolato così ti allontani dalle radici e gli dai quanto più sole possibile anche se questo influirà alla crescita delle alghe e vedrai (se l'uvc non ce la fa) quel verde che ad alcuni piace perchè lo rende più naturale ed altri dà fastidio ma è la scelta più giusta, comunque per rubare qualche idea ti consiglio di farti un giro nella sez laghetti, sono quasi tutti in tnt e molti con le varie fasi dei lavori.. vedrai che almeno quello è meno complicato del previsto

ok grazie mille ancora! quindi dici di non mettere la sabbia nelle pareti pendenti ma solo di ilsciare bene il terreno se non ho capito male..ora, dato che ho un pò di tempo,come mi hai suggerito faccio un bel salto a strappare idee nella sezione laghetti...:-D p.s. ho acquistato prima il kit e dovrebbe arrivare domani o dopodomani..

Link to comment
Share on other sites

hai fatto bene.. tutto quello che fai te lo trovi avanti o rischi di capitare come me che ancora sono in fase di rifiniture proprio perchè mi mancanvano delle cose e il tempo (pioggia insistente) non mi ha dato tregua visto che ogni volta che devo intervenire ho bisogno di almeno una settimana di sole certo o diventa tutto vano
Link to comment
Share on other sites

è arrivato il kit(velocissimo), l' unico dubbio che ho riguarda il bioroll..non è lo stesso materiale dei cannolicchi e sono abbastanza grandi..sembrano di plastica..il venditore mi ha detto(è molto cortese e mi ha lasciato anche il suo numero) che va bene lo stesso per supporto all insediamento dei batteri...secondo voi? mi consigliate di aggiungere anche dei cannolicchi visto che rimane abbastanza spazio dentro al filtro? come filtro meccanico basta un disco dello spessore di 1 cm e mezzo di spugna?
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.