Jump to content

Longicollis VS Mccordi


turtlej

Recommended Posts


  • Replies 41
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Si, sembra grassa.

 

Quanto pesa?

 

P.S. La Macrochelodina ha i barbigli sotto il mento.

 

Qui a sinistra una Chelodina McCordii e a destra una Macrochelodina Rugosa

 

http://img130.imageshack.us/img130/1632/longicollisrugosapagina.jpg

 

 

 

http://img31.imageshack.us/img31/1632/longicollisrugosapagina.jpg

 

 

[/url]

http://img19.imageshack.us/img19/1632/longicollisrugosapagina.jpg

 

Edited by pminotti
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Si, sembra grassa.

 

Quanto pesa?

 

P.S. La Macrochelodina ha i barbigli sotto il mento.

 

Qui a sinistra una Chelodina McCordii e a destra una Macrochelodina Rugosa

 

www.tartaportal.it

 

 

 

www.tartaportal.it

 

 

 

www.tartaportal.it

 

 

Ancora sta storia della McCordi? Ti è piaciuto proprio tanto Lazzaro eh?

E' una Chelodina longicollis a tutti gli effetti fidati no? Comunque se vai su tartainfo trovi anche le foto da baby di Lazzaro con i classici colori e poi l'evoluzione....

Non usare mie foto spacciandole per altre tartarughe grazie ;)

 

Occhio ai gonfiori, con alimentazioni troppo sbilanciate possono esser sintomi di patologie renali. Dovresti usare principalmente insetti e pesce in egual misura e tra l'altro mangiano fino a scoppiare.

Link to comment
Share on other sites

lazzaroooooooo :laugha:

 

è una longicollis.... e aggiungo longicollis magnifica!:bye:

 

esemplare stupendo! ho passato una buona oretta con lei al TB a giocare, a farmi mordere le dita e a vedere quantò è sveglia, veloce e che razza di mira ha nel mordere un dito in movimento a distanza ragguardevole :bye:

 

eccola qui al TB

 

http://img43.imageshack.us/img43/5237/dsc03050i.jpg

 

le longicollis mi hanno impressionato e stupito, confesso che ci sto pensando su :messed:

Link to comment
Share on other sites

Ancora sta storia della McCordi? Ti è piaciuto proprio tanto Lazzaro eh?

E' una Chelodina longicollis a tutti gli effetti fidati no? Comunque se vai su tartainfo trovi anche le foto da baby di Lazzaro con i classici colori e poi l'evoluzione....

Non usare mie foto spacciandole per altre tartarughe grazie ;)

 

Occhio ai gonfiori, con alimentazioni troppo sbilanciate possono esser sintomi di patologie renali. Dovresti usare principalmente insetti e pesce in egual misura e tra l'altro mangiano fino a scoppiare.

 

Io leggo:

 

 

Chelodina longicollis:

 

The carapace is dark brown to black and the plastron is white or creamy-yellow with the scutes separated by thick black boarders.

 

 

http://www.chelodina.com/Longicollis_plastron.jpg

 

 

 

Chelodina mccordi:

 

The Plastron is pale yellowish-white, many specimens having irregular light-brown areas along the plastral sutures.

 

 

http://www.chelodina.com/Mccordi_Plastron.jpg

 

 

...

Edited by marconte88
Link to comment
Share on other sites

Colori a parte che nei rettili sono spesso relativi, Lazzaro da baby aveva il colore classico ancestrale. Tra l'altro ditemi voi se il piastrone di lazzaro vi sembra quello di una mccordi....

Altra cosa, Lazzaro sta affrontando il secondo letargo, se era una mccordi l'avrei seccata già a 18°.

Se vi piace fare i castelli in aria....

 

Anche Viper ve lo conferma ed è stata riconosciuta come tale anche al tartabeach 2009 da diversi "esperti". Poi pensatela come volete non sono certo io a dovervi convincere.

Edited by Jcdenton
Link to comment
Share on other sites

Colori a parte che nei rettili sono spesso relativi, Lazzaro da baby aveva il colore classico ancestrale. Tra l'altro ditemi voi se il piastrone di lazzaro vi sembra quello di una mccordi....

Altra cosa, Lazzaro sta affrontando il secondo letargo, se era una mccordi l'avrei seccata già a 18°.

Se vi piace fare i castelli in aria....

 

Anche Viper ve lo conferma ed è stata riconosciuta come tale anche al tartabeach 2009 da diversi "esperti". Poi pensatela come volete non sono certo io a dovervi convincere.

 

Vedi di abbasare i toni, qui non siamo a casa tua.

 

Io ho solo riportato quello che avevo letto in un sito ben documentato. Niente di più. Non ho affermato niente che possa venir contro alle tue affermazioni. Quindi evita di fare il permaloso, non ti si addice. Erano solo informazioni gratuite, fini per farci un idea più precisa.

Link to comment
Share on other sites

i tono non erano alti..... vedete di non prendervela tra di voi!

 

e comunque qui è casa di tutti ;) indistinamente :)

 

niente frecciatine grazie :)

 

diamoci tutti una calmata e discutiamo serenamente :good:

Link to comment
Share on other sites

Colori a parte che nei rettili sono spesso relativi, Lazzaro da baby aveva il colore classico ancestrale. Tra l'altro ditemi voi se il piastrone di lazzaro vi sembra quello di una mccordi....

Altra cosa, Lazzaro sta affrontando il secondo letargo, se era una mccordi l'avrei seccata già a 18°.

Se vi piace fare i castelli in aria....

 

Anche Viper ve lo conferma ed è stata riconosciuta come tale anche al tartabeach 2009 da diversi "esperti". Poi pensatela come volete non sono certo io a dovervi convincere.

 

 

Guarda che, se vogliamo venirti a trovare, da quanti siamo a dirti che è una Mc Cordii dobbiamo prendere due autobus.

 

Chelodina or Macrochelodina - Turtle Forum

 

E, visto che arriva da un allevatore che alleva sia longicollis che Mc cordii la possibilità di uno scambio c'è eccome, specie perchè da piccole la livrea è molto simile.

 

A proposito, Römpp l'hai sentito dopo l'altra discussione?

 

Non credo che un ennesimo inutile letargo uccida una Mc Cordii.

 

Tutt'al più sarebbe un pasticcio col CITES.

 

Comunque il problema di base è sempre il solito.

 

Il confronto è fondamentale, qui non esistono dogmi e, personalmente, preferisco dire: "ho sbagliato" e imparare una cosa nuova.

 

Evidentemente non è così per tutti!

 

Quello che non vuoi capire è che, se sbaglio io, hai solo una Longicollis strana.

 

Se sbagli tu stai mettendo informazioni "toppate" spacciandole per "il verbo" e ponendo le basi per futuri, innumerevoli errori.

 

Mi viene quasi voglia di pagarti una test del DNA, così almeno la facciamo finita.

 

Poi ognuno è libero di fare come meglio crede.

Edited by pminotti
Link to comment
Share on other sites

Abbiamo appena scoperto che Lazzaro è una mccordi, purtroppo gli "esperti" si sono sbagliati. La seconda marginale è distintamente più ampia rispetto alla prima. Oltretutto il lobo anteriore del piastrone non si allarga dal ponte.

 

Non sei contento? Hai una Chelodina mccordi!

Link to comment
Share on other sites

Aspetta, non è detto!

 

Diciamo che però esiste una fondata possibilità!

 

Il vero problema è che non c'è al mondo un solo esperto di tartarughe che possa garantire di non prendere cantonate.

 

Tra l'altro, quando l'ho vista ho pensato a una macrochelodina, toppando!

 

Dovremmo essere qui per fare chiarezza, non per soddisfare in nostro ego!

Edited by pminotti
Link to comment
Share on other sites

francamente mi sto scocciando!

 

non capisco tutto questo astio per l'identificazione di una tarta!

 

tiratevi le frecciatine in MP grazie!

 

se restate in toni pacati bene, altrimenti chiudo la discusione... ho già visto troppi litigi in questi due giorni!

Link to comment
Share on other sites

Aspetta, non è detto!

 

Diciamo che però esiste una fondata possibilità!

 

Il vero problema è che non c'è al mondo un solo esperto di tartarughe che possa garantire di non prendere cantonate.

 

Dovremmo essere qui per fare chiarezza, non per soddisfare in nostro ego!

 

Sinceramente il mio ego non gode all'idea di distinguere una longicollis da una mccordi, peggio per chi crede il falso. Se quella è la descrizione dalle foto si vede chiaramente che si tratta di una mccordi. Se poi anche io sono convinto di una cosa sbagliata pazienza, ma le probabilità sono irrisorie.

 

francamente mi sto scocciando!

 

non capisco tutto questo astio per l'identificazione di una tarta!

 

tiratevi le frecciatine in MP grazie!

 

se restate in toni pacati bene, altrimenti chiudo la discusione... ho già visto troppi litigi in questi due giorni!

 

Ti riferisci a me o anche a Paolo e JcD?

 

Se vuoi chiudere io non te lo impedisco, sei tu il moderatore. Veditela con Paolo.

 

 

Ps: dimenticavo di dire che è una mccordi ;-)

Edited by marconte88
Link to comment
Share on other sites

Ma siccome derivano da una schiusa intera e documentata di Chelodina longicollis purissime ti puoi fidare no?

Se poi per te è Chelodina mccordi allora fai che è così. Il piastrone è da Chelodina longicollis a parte i colori e comunque le bande nere di Lazzaro le mccordi non le hanno. In foto appare decisamente più chiara di quanto sia in realtà.

 

Marconte atteggiamenti puerili eh? Comunque gradirei che le mie foto non siano usate senza permesso per dire cose che non corrispondono al vero.

Le convinzioni e tutto il resto le abbiamo ognuno di noi e restano tali, ci sono dati oggettivi che non si possono escludere e che non avete preso in considerazione quindi non ho altro da aggiungere.

Link to comment
Share on other sites

Ma siccome derivano da una schiusa intera e documentata di Chelodina longicollis purissime ti puoi fidare no?

Se poi per te è Chelodina mccordi allora fai che è così. Il piastrone è da Chelodina longicollis a parte i colori e comunque le bande nere di Lazzaro le mccordi non le hanno. In foto appare decisamente più chiara di quanto sia in realtà.

 

Marconte atteggiamenti puerili eh? Comunque gradirei che le mie foto non siano usate senza permesso per dire cose che non corrispondono al vero.

Le convinzioni e tutto il resto le abbiamo ognuno di noi e restano tali, ci sono dati oggettivi che non si possono escludere e che non avete preso in considerazione quindi non ho altro da aggiungere.

 

No veramente il piastrone sembrerebbe proprio di mccordi:

 

La seconda marginale è distintamente più ampia rispetto alla prima. Oltretutto il lobo anteriore del piastrone non si allarga dal ponte.

 

 

 

www.tartaportal.it

 

 

Suvvia, ti sarai mica offeso? In fondo lo facciamo per te, cosi saprai come allevare al meglio la tua mccordi.

 

Ma visto che voglio imparare quali sarebbero questi altri dati oggettivi che non abbiamo potuto prendere in considerazione? Cosi la prossima volte che ne verdò una sapro sicuramente riconoscerla.

Link to comment
Share on other sites

Ma siccome derivano da una schiusa intera e documentata di Chelodina longicollis purissime ti puoi fidare no?

Se poi per te è Chelodina mccordi allora fai che è così. Il piastrone è da Chelodina longicollis a parte i colori e comunque le bande nere di Lazzaro le mccordi non le hanno. In foto appare decisamente più chiara di quanto sia in realtà.

 

Marconte atteggiamenti puerili eh? Comunque gradirei che le mie foto non siano usate senza permesso per dire cose che non corrispondono al vero.

Le convinzioni e tutto il resto le abbiamo ognuno di noi e restano tali, ci sono dati oggettivi che non si possono escludere e che non avete preso in considerazione quindi non ho altro da aggiungere.

 

Allora:

 

  1. Sembra una Mc Cordii
  2. Arriva da un allevamento dove hanno entrambe
  3. Non sono l'unico a dirtelo
  4. Da piccole sono simili e l'allevatore le tiene insieme:

http://www.chelodina.com/Hatchlings1.jpg

 

 

 

http://www.chelodina.com/Hatchlings1.jpg

 

Some of 2002' hatchlings:

M. parkeri, C. longicollis, C. mccordi, M. rugosa

 

Ho capito che te l'ha venduta come Longicollis, però sembra una Mccordii.

 

Hai provato a sentirlo?

 

Non credo che sia la prima volta che una specie viene venduta per un altra molto simile.

Ad ogni modo non mi pare il caso di usarla come "modello" per le Longicollis, visto che, come dici tu, ha dei colori anomali.

Potrebbe anche essere un incrocio.

Ad ogni modo non ha i caratteri tipici della Longicollis.

Edited by pminotti
Link to comment
Share on other sites

parlo da propietario dell'animale, ora in affido da Jc dati i miei problemi.

la tartaruga in questione è stata riprodotta da Oliver Roempp, noto allevatore tedesco, la cui serietà non penso possa discutersi, almeno io ed altri ci fidiamo, per gli altri mi dispiace.

è vero che affronta per la seconda volta una brumazione, cosa che chi alleva e riproduce Chelodina mmcordi (tra cui un allevatore dell'emilia romagna) conferma non tollerano.

i rapporti tra le suture del piastrone combaciano con quelli degli altri esemplari di Chelodina longicollis, il colore è atipico, si può cadere in tentazione di dire che non sia quello che è, ma posso affermare che dopo aver visto gli esemplari (sopratutto wild) dei grossisti giapponesi, non mi meraviglio più di tanto :)

 

La tartaruga in questione è statà di una colorazione brutta (non atipica) fin da piccola, cosa influenzata poi dall'essere cresciuta in acqua di un pH non del tutto corretto e all'aperto nella prima estate.

se anche fosse vero che fosse un ibrido con mccordi, si sarebbe visto fin da subito, e Roempp non ci avrebbe fatto tutta questa grande figura. Parliamo di una persona che anni riproduce seletivamente i suoi animali, ripeto, non metto in dubbio la sua parola, tantomeno la sua preparazione in materia.

 

mi dispiace fortemente, vedere che c'è però chi punta il dito e afferma convinto sia un mccordi (questa volta una mccordi, altre volte un'altra specie ancora...). che bisogno c'è?si hanno le prove?e obiettivamente a che pro poi ammettere una cosa del genere??

considerato che in due anni di allevamento l'animale scoppia di salute? =)

 

chi ha piacere di vederla dal vivo penso avrà possibilità ancora quest'estate. già per l'anno passato viper ne ha dato conferma.

sono disponibile anche io a collaborare per chi ritiene necessario fare un'analisi del DNA, sine ullo dubio =))

Link to comment
Share on other sites

parlo da propietario dell'animale, ora in affido da Jc dati i miei problemi.

la tartaruga in questione è stata riprodotta da Oliver Roempp, noto allevatore tedesco, la cui serietà non penso possa discutersi, almeno io ed altri ci fidiamo, per gli altri mi dispiace.

è vero che affronta per la seconda volta una brumazione, cosa che chi alleva e riproduce Chelodina mmcordi (tra cui un allevatore dell'emilia romagna) conferma non tollerano.

i rapporti tra le suture del piastrone combaciano con quelli degli altri esemplari di Chelodina longicollis, il colore è atipico, si può cadere in tentazione di dire che non sia quello che è, ma posso affermare che dopo aver visto gli esemplari (sopratutto wild) dei grossisti giapponesi, non mi meraviglio più di tanto :)

 

La tartaruga in questione è statà di una colorazione brutta (non atipica) fin da piccola, cosa influenzata poi dall'essere cresciuta in acqua di un pH non del tutto corretto e all'aperto nella prima estate.

se anche fosse vero che fosse un ibrido con mccordi, si sarebbe visto fin da subito, e Roempp non ci avrebbe fatto tutta questa grande figura. Parliamo di una persona che anni riproduce seletivamente i suoi animali, ripeto, non metto in dubbio la sua parola, tantomeno la sua preparazione in materia.

 

mi dispiace fortemente, vedere che c'è però chi punta il dito e afferma convinto sia un mccordi (questa volta una mccordi, altre volte un'altra specie ancora...). che bisogno c'è?si hanno le prove?e obiettivamente a che pro poi ammettere una cosa del genere??

considerato che in due anni di allevamento l'animale scoppia di salute? =)

 

chi ha piacere di vederla dal vivo penso avrà possibilità ancora quest'estate. già per l'anno passato viper ne ha dato conferma.

sono disponibile anche io a collaborare per chi ritiene necessario fare un'analisi del DNA, sine ullo dubio =))

 

A me dispiace sinceramente vedere la testardaggine di chi invece non sia disposto ad accettare pareri altrui. Cosa ci guadagno io se si tratta di una mccordi? Niente. Cosa ci perdete voi? Parecchio.

 

Il piastrone, aparte i colori che parlano appunto da soli (ma sono dello stesso parere di JcD che possano essere influenzabili), è molto più simile a mccordi che a longicollis, non ci piove! Assolutamente. Leggi la descrizione più in alto se non la conosci.

 

Nemmeno io metto in dubbio la preparazione in materia di Roempp, ma sbagliare è umano e ci sono stati tanti casi di questo tipo anche con allevatori più esperti.

 

Se scoppia di salute è tutto merito del suo allevatore. Niente da dire.

Link to comment
Share on other sites

marco denunci in jcd e twisty lo stesso atteggiamento tuo, loro secondo te non accettano il tuo parere, ma tu stai facendo lo stesso con loro...tra l'altro se come dicono le mccordi non sopportano labruma/letargo, come mai questa è sanissima e la sopporta benone?
Link to comment
Share on other sites

Vediamo se con due foto un pò più chiare e con tartaruga decisamente pulita dalle alghe e dalla muta vi rendete conto del resto.

Ora ditemi come questo piastrone possa esser di mccordi. Poi la bruma, poi se trovate altro... intanto ecco le foto

http://img690.imageshack.us/img690/8117/dscn0148b.jpg

 

http://img191.imageshack.us/img191/8118/dscn0147f.jpg

 

http://img215.imageshack.us/img215/20/dscn0144g.jpg

 

Ps: Bep le foto le avevo da un pò, non sono andato a stressarla nel torpore della bruma ;).

Link to comment
Share on other sites

Mi pare che il dubbio nasca piuttosto spesso.

 

L'altra volta abbiamo avuto una discussione e vedo che la situazione è allo stesso medesimo punto.

 

Visto che non c'è stata alcuna verifica ulteriore vi suggerisco di farla.

 

Roemmp è stato interpellato?

 

Altrimenti contiuniamo a dirci le stesse cose.

Link to comment
Share on other sites

Allora:

 

 

247.jpg

 

 

248.jpg

 

 

249.jpg

 

 

250.jpg

 

 

251.jpg

 

 

http://www.theveterinarian.com.au/clinicalreview/2.jpg

 

 

 

252.jpg

 

 

253.jpg

 

 

Queste, invece, sono Mccordi

 

 

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/9/99/Chelodina-mccordi2.JPG

 

 

Chelodina mccordi

 

254.jpg

Plastron captive bred Chelodina mccordi male

Roti-island Snake-necked turtle

Part of ex-situ breeding program

Link to comment
Share on other sites

si Paolo, la discussione c'è già stata. il dubbio viene fuori ad altre persone perchè gli viene messa la pulce nell'orecchio, fidati che se nessuno gli dicesse niente, non si domanderebbero nemmeno che differenze possono esserci tra certi animali.

 

detto ciò, passiamo all'ultima (spero) volta al confronto tra queste specie: la variabilità cromatica del piastrone in chelodina longicollis è vastissima, come mostri tu stesso nelle foto da te postate.

ricordo ancor una volta che non si possono prendere le foto di Jc come verità assoluta e mi spiego: le foto non sono fatte bene nel dettaglio: per quanto bene siano fatte, non sono fatte in modo tale che si possa cogliere il dettaglio. inoltre l'esemplare è in piena crescita: quindi la pigmentazione non sarà mai come quella di esemplari adulti, ne di una, ne dell'altra specie. in sintesi: bisogna vederla dal vivo, e avere più esemplari per fare il confronto. influiscono inoltre il sistema d'allevamento (che ripeto per gran parte del tempo è stata una vasca sotto il sole per tutto il periodo dell'anno, dove dentro ci cadeva di tutto, quindi un pH tendenzialmente acido, una zona emersa mai sfruttata, e fondo della vasca assente).

 

se poi vogliamo parlare di esemplare ipomelanico, bene, vorrà dire che fin'ora sono il primo a possedere un morph di longicollis. =D

 

La pelle in mccordi è di colore più chiaro, in longicollis rimane scura.

 

la bruma: mccordi sopporta bene fino ai 18°-20°, e per periodi non prolungati. longicollis, per esperienza diretta, è rimasta due mesi tra 10°-15°, dopo una anno di vita. quest'anno la cosa si sta ripetendo, e ti posso assicurare che al risveglio dal letargo non ha avuto alcun problema, anzi. appetito uguale a prima, continuava a cacciare, stessa curiosità, insomma, come se non l'avesse fatto.

 

per chiarire una cosa: non è che non accetto il parere di nessuno, è solo che se si portano argomenti opposti, bisogna farlo con argomentazioni valide. se dico che Oliver mi ha datoconferma che è una longicollis, me l'ha data nel momento in cui è stata presa, e nel momento in cui gliel'ho ri-chiesto.

 

mi fanno sorridere cose come queste(ho tolto il nome dal quote perchè non mi fa sorridere la persona, ma lo scritto e le scoperte in se).:

No veramente il piastrone sembrerebbe proprio di mccordi:

 

 

 

 

www.tartaportal.it

 

ma in foto ci sono una longicollis e una Macrochelodina rugosa, dov' è la mccordi?

e questa

 

Abbiamo appena scoperto che Lazzaro è una mccordi, purtroppo gli "esperti" si sono sbagliati. La seconda marginale è distintamente più ampia rispetto alla prima. Oltretutto il lobo anteriore del piastrone non si allarga dal ponte.

 

Non sei contento? Hai una Chelodina mccordi!

ci sono studiosi che spendono anni per una classificazine o per lo studio di un animale, e poi con due foto viste si scopre la specie.

è veramente poco rispettoso per chi ha scritto manuali di tutto rispetto.

 

 

 

visto che siete molto appassionati vi consiglio due letture:

Australian Freswater turtle, John Cann

keeping Long-necked turtles (Chelodina species), Darren Green.

sono libri in inglese, costano (il primo dannatamente tanto), ma sono belli e riportano esperienze che a volte non si trovano nemmeno in internet.

ce li ho, e penso di essere ripetitivo ogni volta che li consiglio.

 

ah: chi vuole fare il DNA a sue spese, io sono ben d'accordo. buona domenica.

Link to comment
Share on other sites

marco denunci in jcd e twisty lo stesso atteggiamento tuo, loro secondo te non accettano il tuo parere, ma tu stai facendo lo stesso con loro...tra l'altro se come dicono le mccordi non sopportano labruma/letargo, come mai questa è sanissima e la sopporta benone?

 

Ma lascia stare...

 

 

 

Più foto metti, più si capisce che si tratta di una Mccordi:

 

Chelodina mccordi babies have yellow spots on the plastron which are smaller and more filiform than those of C longicollis .

These spots darken with age and the plastron almost turns black after a few weeks.

When the hatchling grows further, the plastron gets paler and paler until it turns into the final yellowish-white color, the typical appearance of the adult species.

 

Recognition

The keelless, oval, broad, rugose carapace (to 21.3 cm) is broadest behind the center, may have a slight medial depression in large individuals, and has flared, smooth posterior marginals. The vertebrals are broader than long, with the 1st largest and the 4th smallest. Neural bones are absent. Carapacial color is variable, but in most ground color is grayish brown. The plastron is large, almost covering the entire carapacial opening. The forelobe is slightly broader than the hindlobe, and a posterior notch is present. The plastral formula is intergul > an > or = abd > fem > pect > hum > gul. The intergular scute is at least twice as long as the interpectoral seam. Plastron, bridge, and undersides of marginals cream-colored with some light brown along the seams. The head is moderately broad with a slightly upturned nonprojecting snout; the upper jaw is not notched. Dorsally the neck is covered with small, rounded tubercles. Skin is light to moderately gray dorsally and whitish ventrally.

Females are larger than males, and have small tails; the male tail is long and thick.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.