Jump to content

Evitare il letargo alle tartarughe appena nate!


koalele

Recommended Posts

Il letargo rappresenta per la tartaruga in generale il periodo più delicato dell'anno e per quelle appena nate, se non si prendono adeguate precauzioni, le nostre bestiole rischiano di morire. Con la costruzione di un terrario adeguato, si aumentano notevolmente le probabilità della loro sopravvivenza. Ecco perchè ho deciso di creare questo Topic dove potervi illustrare i diversi passaggi per la corretta realizzazione di un Terrario:disdain:.

 

con questo link potete accedere al mio foto album:

TartaPortal Forum - koalele/i album: Terrario

 

qui troverete tutte le informazioni ed i dettagli sottoriportati:

1 - Ho inserito del polistirolo per contenere il calore generato dalla serpentina(vedi immagine succesiva) ed ho incollato un immagine di background sullo sfondo;

 

2 - La serpentina è posizionata in modo che si creino tre zone di calore (alta, media e bassa temperatura) in modo che le tartarughe scelgano liberamente dove più gli va di stare!

 

3 - ll termometro della serpentina va impostato in modo che ci sia una temperatura globale di circa 28°, ovviamente controllato da un termometro supplementare(vedi in alto a dx);

 

4 - Dopo aver fissato la serpentina su un cartoncino (come illustrato nell'immagine precedentemente inserita) con dello scotch da elettricista ho rivestito il tutto con la carta da forno.

 

5 - Ecco il risultato finale ottenuto inserendo un substrato di segatura grossa apposito per terrari. L'allestimento inserito è essenziale, la roccia posizionata nel lato piu caldo della teca trattiene calore aumentando ulteriormente la temperatura superficiale, la pigna, invece, grande ma molto leggera svolge una funzione ludica per le piccole tartarughine ed allo stesso tempo è un elemento con il quale possono sentirsi parzialmente "riparate" è importante per un animale sentirsi a casa, ed è fondamentale dargli un piccolo "rifugio" nel quale possono sentirsi protetti. Infine noterete 4 castagne e uno stagno.

 

6 - Fondamentale la lampada che riscalda e simula i raggi solari da tenere accesa circa 8 ore al giorno, e per non disperdere il calore ho collocato una pellicola trasparente lasciando un apertura per concedere il continuo ricambio dell'aria. Guardate come sono cresciute le tartarughine in soli due mesi confrontandole con l'immagine precedentemente inserita. Mitiche ^_^

 

Sono ben accetti consigli per un ulteriore perfezionamento e sarò lieto di rispondere ad eventuali vostri quesiti in merito.

Spero di esservi stato d'aiuto! Beh ora BUON LAVORO a voi! Bye Bye! Mr. Koalele & Mrs. Koababi

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ciao koalele:smile-big:

a mio modesto parere ci sono un paio di cose che non vanno nel tuo allestimento: il substrato e la serpentina.

il substrato che utilizzi a mio avviso non è il massimo per delle baby (molto meglio terriccio misto a torba di sfagno);

il cavetto riscaldante lo utilizzerei solo per il mantenimento della temperatura minima (notturna) e affiderei quello principale ad una lampada in ceramica o ad un tradizionale spot.:bye:

Link to comment
Share on other sites

Anche io non sono d'accordo sull'uso della serpentina, crea troppa uniformità di temperatura in tutto l'ambiente e secca la terra molto di più.
Link to comment
Share on other sites

La serpentina non si usa, assolutamente.

 

Inoltre trovo il tuo terrario davvero troppo piccolo.

Il fatto di "pompare" le tartarughe e vederle crescere più del normare non deve essere un vanto.

Poi vedi quando iniziano a piramidalizzarsi.

Edited by Coccobill
Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,

ringraziandovi per i vostri consigli approfitto con questo msg per giustificare le mie scelte in riferimento ai vostri suggerimenti. Vorrei inizialmente precisare le dimensioni del terrario che sono 50cmx30cm, ovviamente queste considerazioni sono pareri relativi, in quanto, per delle tartarughine nate a settembre da 4cm, a mio avviso, è uno spazio sufficente per passare esclusivamente il loro primo inverno. Ho utilizzato la serpentina perchè la considero la soluzione migliore, che ora sono felice di giustificare, ripetendo per tutti i lettori del forum, che in ogni caso, non esistono soluzioni dogmatiche in materia, ognuno ha il suo punto di vista, che chiaramente ha formato in base all'esperienza personale che ha avuto. Considero la serpentina la soluzione più adeguata rispetto allo spot (che per chi non lo sapesse è una lampadina che emana calore) per i seguenti motivi: con la serpentina si riescono a creare diverse zone con gradi di calore differente a seconda di come viene posizionata e questo è fondamentale perchè sarà la tartaruga quindi a scegliere liberamente dove stare, lo spot in un piccolo spazio come quello utilizzato creerebbe un calore totale ed uniforme in tutta la teca, inoltre bisogna tenerlo vicino alla teca, perchè altrimenti il calore non arriva, ho provato e non mi sembra affatto naturale quella lampadina puntata addosso così, parer mio. Tralaltro con lo spot avrete sempre il problema di come riscaldar l'ambiente durante la notte. Una cosa che non ho effettivamente sottolineato è la questione umiità in cui la presenza continua di un contenitore d'acqua influenza il tasso di umidità del terrario che è di fondamentale importanza, ed oltretutto le tartarughe amano fare il bagnetto e lavarsi di tanto in tanto ^_^

Link to comment
Share on other sites

per quanto riguarda l'utilizzo del substrato, invece, con le nate dell'anno scorso avevo inizialmente utilizzato la torba, ma non mi piaceva, la presenza di acqua, che ogni tanto accidentalmente si rovesciava creava ovviamente fanghiglia, le tartarughe erano sempre sporche e a me sembrava proprio che gli desse fastidio, veramente spesso gli si impiastrava anche il musino ^_^ visto che anche l'insalata tralaltro, ogni qual volta glie la davo era umida, anche perchè la lavo prima di dargliela e dopo un po che ci ruzzolavano attorno, anche l'insalata era tutta sporca...con questo invece mi trovo molto bene. Viene utilizzato anche per terrari di altri animali a sangue freddo o insetti a cui piace interrarsi. Oh Bella li poi ognuno fa come crede ;)
Link to comment
Share on other sites

Per quanto riguarda la piramizzazione, non ne vedo, credo effettivamente che siano cresciute tanto, molto in fretta, ma hanno un alimentazione perfetta...diversi tipi di insalata, tarassaco, non gli ho mai dato altro...due volte al giorno...cavolo mangerebbero di continuo :D avete qualche consiglio?
Link to comment
Share on other sites

Il letargo rappresenta per la tartaruga in generale il periodo più delicato dell'anno e per quelle appena nate, se non si prendono adeguate precauzioni, le nostre bestiole rischiano di morire. Con la costruzione di un terrario adeguato, si aumentano notevolmente le probabilità della loro sopravvivenza. Ecco perchè ho deciso di creare questo Topic dove potervi illustrare i diversi passaggi per la corretta realizzazione di un Terrario:disdain:.

 

con questo link potete accedere al mio foto album:

TartaPortal Forum - koalele/i album: Terrario

 

qui troverete tutte le informazioni ed i dettagli sottoriportati:

1 - Ho inserito del polistirolo per contenere il calore generato dalla serpentina(vedi immagine succesiva) ed ho incollato un immagine di background sullo sfondo;

 

2 - La serpentina è posizionata in modo che si creino tre zone di calore (alta, media e bassa temperatura) in modo che le tartarughe scelgano liberamente dove più gli va di stare!

 

3 - ll termometro della serpentina va impostato in modo che ci sia una temperatura globale di circa 28°, ovviamente controllato da un termometro supplementare(vedi in alto a dx);

 

4 - Dopo aver fissato la serpentina su un cartoncino (come illustrato nell'immagine precedentemente inserita) con dello scotch da elettricista ho rivestito il tutto con la carta da forno.

 

5 - Ecco il risultato finale ottenuto inserendo un substrato di segatura grossa apposito per terrari. L'allestimento inserito è essenziale, la roccia posizionata nel lato piu caldo della teca trattiene calore aumentando ulteriormente la temperatura superficiale, la pigna, invece, grande ma molto leggera svolge una funzione ludica per le piccole tartarughine ed allo stesso tempo è un elemento con il quale possono sentirsi parzialmente "riparate" è importante per un animale sentirsi a casa, ed è fondamentale dargli un piccolo "rifugio" nel quale possono sentirsi protetti. Infine noterete 4 castagne e uno stagno.

 

6 - Fondamentale la lampada che riscalda e simula i raggi solari da tenere accesa circa 8 ore al giorno, e per non disperdere il calore ho collocato una pellicola trasparente lasciando un apertura per concedere il continuo ricambio dell'aria. Guardate come sono cresciute le tartarughine in soli due mesi confrontandole con l'immagine precedentemente inserita. Mitiche ^_^

 

Sono ben accetti consigli per un ulteriore perfezionamento e sarò lieto di rispondere ad eventuali vostri quesiti in merito.

Spero di esservi stato d'aiuto! Beh ora BUON LAVORO a voi! Bye Bye! Mr. Koalele & Mrs. Koababi

 

La serpentina è inutile e dannosa in alcuni casi, se scavano e la trovano si friggono, il polistirolo invece se lo grattano e lo respirano bene non gli fa e come substrato si usa terra e non segatura, le polveri della segatura fanno male e poi a loro serve solo la terra come substrato inutile usare cortecce o segatura e poi se la mangiano rischi costipazioni............

 

Invito tutti i lettori a visitare il sito della pqTURTLE-tv:

PQturtlesTV on Justin.tv

dove se siete fortunati vedrete in diretta streaming le ormai famosissime tartarughine

MadDavil and TarTINA ^_^

 

Io non vedo nessun filmato o altro e poi spostare tartarughe dal loro posto solo per farle vedere mi sembra non buono.........

 

 

per quanto riguarda l'utilizzo del substrato, invece, con le nate dell'anno scorso avevo inizialmente utilizzato la torba, ma non mi piaceva, la presenza di acqua, che ogni tanto accidentalmente si rovesciava creava ovviamente fanghiglia, le tartarughe erano sempre sporche e a me sembrava proprio che gli desse fastidio, veramente spesso gli si impiastrava anche il musino ^_^ visto che anche l'insalata tralaltro, ogni qual volta glie la davo era umida, anche perchè la lavo prima di dargliela e dopo un po che ci ruzzolavano attorno, anche l'insalata era tutta sporca...con questo invece mi trovo molto bene. Viene utilizzato anche per terrari di altri animali a sangue freddo o insetti a cui piace interrarsi. Oh Bella li poi ognuno fa come crede ;)

 

Se ti fidi dei prodotti che vendono useresti anche corteccie di conifere, che vendono come buona per tutti i rettili ma poi risultano dannose per le tartarughe, per loro si deve usare la terra altre cose non sono l'ideale...........

 

Ciao a tutti,

ringraziandovi per i vostri consigli approfitto con questo msg per giustificare le mie scelte in riferimento ai vostri suggerimenti. Vorrei inizialmente precisare le dimensioni del terrario che sono 50cmx30cm, ovviamente queste considerazioni sono pareri relativi, in quanto, per delle tartarughine nate a settembre da 4cm, a mio avviso, è uno spazio sufficente per passare esclusivamente il loro primo inverno. Ho utilizzato la serpentina perchè la considero la soluzione migliore, che ora sono felice di giustificare, ripetendo per tutti i lettori del forum, che in ogni caso, non esistono soluzioni dogmatiche in materia, ognuno ha il suo punto di vista, che chiaramente ha formato in base all'esperienza personale che ha avuto. Considero la serpentina la soluzione più adeguata rispetto allo spot (che per chi non lo sapesse è una lampadina che emana calore) per i seguenti motivi: con la serpentina si riescono a creare diverse zone con gradi di calore differente a seconda di come viene posizionata e questo è fondamentale perchè sarà la tartaruga quindi a scegliere liberamente dove stare, lo spot in un piccolo spazio come quello utilizzato creerebbe un calore totale ed uniforme in tutta la teca, inoltre bisogna tenerlo vicino alla teca, perchè altrimenti il calore non arriva, ho provato e non mi sembra affatto naturale quella lampadina puntata addosso così, parer mio. Tralaltro con lo spot avrete sempre il problema di come riscaldar l'ambiente durante la notte. Una cosa che non ho effettivamente sottolineato è la questione umiità in cui la presenza continua di un contenitore d'acqua influenza il tasso di umidità del terrario che è di fondamentale importanza, ed oltretutto le tartarughe amano fare il bagnetto e lavarsi di tanto in tanto ^_^

 

La serpentina si può usare ma va protetta e non lasciata a libero acceso delle :turtle:, è anche vero che permette di creare zone calde, ma se ci pensi in natura non hanno serpentine a riscaldare la terra, in più non puoi dire che le lampadine non sono naturali, imitano i raggi del sole che provengono dall'alto e a loro serve questo; per la notte si usano delle lampadine di ceramica se nle temperature son minori a 20°C e nel punto caldo del terrario devono avere 30°C e nel punto freddo 20°C durante il giorno e se poi scavano vogliono trovar fresco e non caldo.............

 

Per quanto riguarda la piramizzazione, non ne vedo, credo effettivamente che siano cresciute tanto, molto in fretta, ma hanno un alimentazione perfetta...diversi tipi di insalata, tarassaco, non gli ho mai dato altro...due volte al giorno...cavolo mangerebbero di continuo :D avete qualche consiglio?

 

Evita il cavolo e per il rsto come dieta è scasa, amplia la dieta, ecco un articolo che ti interesserà:

 

Gli antinutrizionali nella dieta delle tartarughe - testo del Dott. Giuseppe Mosconi

........................

Edited by zippo90
Link to comment
Share on other sites

Evita il cavolo e per il resto come dieta è scasa, amplia la dieta, ecco un articolo che ti interesserà:

 

Gli antinutrizionali nella dieta delle tartarughe - testo del Dott. Giuseppe Mosconi

........................

 

Sorry errore :D, comunque, volevo chiederti una cosa che dalle foto non capisco bene:

 

1- Fra la lampada UV e il terreno ci sta la pellicola trasparente :question:...

2- Usi qualche rifugio oltre a quella pigna:question:, come saprai devono avere dei rifugi migliori tipo grotte in sughero e simili...

3- Le piccole son poco reattive oppure iper-reattive :question:...

4- Lalampad è acceso solo 8 ore al giorno :question:....

Che temperature ai in terrario senza contare la serpentina e quale tasso di umidità hai :question:.........

 

............

Edited by zippo90
Link to comment
Share on other sites

Il letargo rappresenta per la tartaruga in generale il periodo più delicato dell'anno e per quelle appena nate, se non si prendono adeguate precauzioni, le nostre bestiole rischiano di morire. Con la costruzione di un terrario adeguato, si aumentano notevolmente le probabilità della loro sopravvivenza. Ecco perchè ho deciso di creare questo Topic dove potervi illustrare i diversi passaggi per la corretta realizzazione di un Terrario.

ciao Koalele:welcome:

 

inizio col dirti che non sono d'accordo col far saltare il letargo alle piccole....ma questo è il male minore,confrontato al terrario che vai ad illustrare.Assolutamente da non prendere ad esempio!!non c'è nulla di corretto!

A partire dal materiale del terrario,al substrato ed il riscaldamento....!!

 

le dimensioni poi non sono nemmeno il minimo necessario per 2 tartarughine:bad:

 

io che sono una sostenitrice del cavetto riscaldante,in questo caso lo sconsiglio....è sbagliato usarlo al posto della spot,è dannoso utilizzarlo in un ambiente così ristretto.....non è questione di punti di vista,è pericoloso per la salute delle tartarughine.

 

Per il resto,più o meno ti hanno già detto tutto.....

Link to comment
Share on other sites

Avevo scritto un tema, poi mi è saltata la connessione..peccato riassumo: Zippo sei rimasto alle serpentine anni 60? non sono cavi elettrici scoperti, dai perfavore, non faciamo i profeti quando non si conoscono neanche le cose, la serpentina NON SCOTTA NEANCHE demmaaaaaaa! l'ho posizionata perchè a dx fa calore e a sx se scavano trovano il fresco perch la serpentina emana calore fino meta teca( la parte che trasmette è delimitata da una riga nera sul cavetto)
Link to comment
Share on other sites

Avevo scritto un tema, poi mi è saltata la connessione..peccato riassumo: Zippo sei rimasto alle serpentine anni 60? non sono cavi elettrici scoperti, dai perfavore, non faciamo i profeti quando non si conoscono neanche le cose, la serpentina NON SCOTTA NEANCHE demmaaaaaaa! l'ho posizionata perchè a dx fa calore e a sx se scavano trovano il fresco perch la serpentina emana calore fino meta teca( la parte che trasmette è delimitata da una riga nera sul cavetto)

 

 

La serpentina non è buona.

Perchè accellera il metabolismo alle tartarughe, che a loro volta mangeranno più del necessario.

Sai quanti forum, schede e articoli ho letto prima di prendere le esotiche? Praticamente tutti quelli che si trovano su internet, e nonostante ci sia qualcuno che sia d'accordo con l'uso dei cavetti, la stragrande maggioranza delle persone è contraria, soprattutto gli allevatori di esperienza.

Poi, usare la serpentina in un terrario così piccolo è dannoso ancor di più.

Link to comment
Share on other sites

la questione substrato è anchessa opinabile, perchè la torba è piu polverosa rispetto al substrato da me utilizzato! RAGAZZI PROVARE PROVARE PROVARE, MA NON PRENDETE MAI COME VERITà ASSOLUTE LE PROFEZIE CHE SI DICONO SUI FORUM! la terra è ovviamente il substrato più naturale che si puo utilizzare e la torba è un substrato (commerciale) che si avvicina ma NON è come la terra che avete in giardino! e mi raccomando se decidete di provare come ho provato anche io con la torba MI RACCOMANDO dove la acquistate fate presente che non vi siano concimi ed altri trattamenti ;) Il legno da me utilizzato è lavorato e non presenta polvere...a differenza di molti terricci e torbe,non dovete pensare alla segatura del falegname, sono tocchettini...ah le tartarughe ragazzi sono intellligenti e non mangiano il legno! bella li!
Link to comment
Share on other sites

la questione substrato è anchessa opinabile, perchè la torba è piu polverosa rispetto al substrato da me utilizzato! RAGAZZI PROVARE PROVARE PROVARE, MA NON PRENDETE MAI COME VERITà ASSOLUTE LE PROFEZIE CHE SI DICONO SUI FORUM! la terra è ovviamente il substrato più naturale che si puo utilizzare e la torba è un substrato (commerciale) che si avvicina ma NON è come la terra che avete in giardino! e mi raccomando se decidete di provare come ho provato anche io con la torba MI RACCOMANDO dove la acquistate fate presente che non vi siano concimi ed altri trattamenti ;) Il legno da me utilizzato è lavorato e non presenta polvere...a differenza di molti terricci e torbe,non dovete pensare alla segatura del falegname, sono tocchettini...ah le tartarughe ragazzi sono intellligenti e non mangiano il legno! bella li!

 

 

Ah si, certo.

Alleviamo tartarughe da anni, e secondo te non abbiamo provato provato provato...

Mi fa piacere per come consideri gli utenti dei forum. Che cavolo ci scrivi se pretendi di aver ragione?

Le tartarughe sono animali che vivono sulla terra, si interrano, mangiano quel che cresce nella terra...

Hai mai pensato a questo?

No?

Lo sai che le tartarughe anticamente vivevano in natura libere e tranquille? :becky:

E di certo non vivevano su tocchetti di legno o altro.

Allora, son d'accordo con chi usa la fibra di cocco per aumentare l'umidità nei terrari quando si allevano specie che richiedono particolari condizioni (tipo carbonaria), ma se mi parli di autoctone, l'unico substrato ideale è proprio la terra!

La torba si mette in minime quantità sempre miste a terra.

 

Sapessi, in 16 anni le ho provate tutte :D

Link to comment
Share on other sites

ah le tartarughe ragazzi sono intellligenti e non mangiano il legno! bella li!

:lol:

le tartarughe mangerebbero tutto,ma proprio tutto!!!!

non è questione di intelligenza........

Link to comment
Share on other sites

Hai ragione Coccobil :) ...effettivamente ora tralaltro che sono piu grandicelle, proverò a fare terra e una percentuale di torba ;) ma è bello il dibattito no!? è che se trovi degli ignorantoni come me vai avanti a discutere all'infinito :D ! ma per il discorso calore ascolta...ho gia una lambada che simula i raggi solari e fa calore...ma non mi piace tenergliela appiccicata....io la tengo a 30 cm non mi piace sparargliela addosso.... PS: ma è il tuo gatto quello biango in modalità Homer Simpson? CHE MITO :D :D :D
Link to comment
Share on other sites

Hai ragione Coccobil :) ...effettivamente ora tralaltro che sono piu grandicelle, proverò a fare terra e una percentuale di torba ;) ma è bello il dibattito no!? è che se trovi degli ignorantoni come me vai avanti a discutere all'infinito :D ! ma per il discorso calore ascolta...ho gia una lambada che simula i raggi solari e fa calore...ma non mi piace tenergliela appiccicata....io la tengo a 30 cm non mi piace sparargliela addosso....

quindi non hai una lampada uvb?:struggle:

Link to comment
Share on other sites

Il dibattito è bello, sicuramente, e nessuno ti ha dato dell'ignorante :)

 

Per l'allestimento di un terrario ci sono altre cose da rispettare.

Innanzitutto un terrario piccolo non ti permette di dare le giuste temperature, tra zona calda e zona d'ombra.

Poi, ci vogliono solo due lampade, uno spot riscaldante, e una lampada uvb (che come hai detto te non deve mai stare a meno di 30 cm dal carapace)

Le temperature giuste sono fondamentali.

Link to comment
Share on other sites

Vedi Koalele vieni a scontrarti con quella che è la filosofia del forum in questione (Tartaportal). Non ha importanza se affermi che secondo te alcune soluzioni sono più adatte di altre, purtoppo qua ci si può vantare di ottimi risultati quindi perchè cambiare?

 

Io non sono un esperto di terrestri però qualche idea me la sono fatta:

 

1) L'utilizzo della serpentina non lo consiglierei a discapito della spot economica e funzionale. Se il termostasto della serpentina va in tilt di notte con un terrario cosi piccolo potrai fare colazione con le tue tartarughe l'indomani mattina. Cosa per altro già accaduta (non la colazione ovviamente). La rispostà sarà ovviamente: ma io ho risulto la situazione con il polistirolo... Ti dirò un'intossicazione da stirene non dev'essere proprio il massimo.

 

 

2) Il terrario considerando la specie mi sembra davvero troppo piccolo anche per delle baby.

 

3) Se non riuscivi a trovare una soluzione per riscaldare il terrario anche di notte senza emettere radiazione visibile ti saresti potuta comprare una semplice lampada un ceramica.

 

4) Il substrato è troppo artificiale, troppo lontano dalle loro esigenze, troppo diverso dall'habitat naturale. Oltratutto è cosi poco compatto che anche le loro decine di grammi rendono instabile il terreno.

 

5) Sono daccordo con te almeno su un argomento. Non bisogna assolutamente far fare il letargo a delle piccole appena nate se non sono in buone condizioni o non si conosce tutto per riuscire a risolvere ogni evenienza.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.