Jump to content

Dieta trachemys


Makko

Recommended Posts

va bene questa dieta per delle trachemys scripta scripta baby di 3-6 mesi?

 

- Pesce e gamberetti freschi (mix)

- Pesce e gamberetti freschi

- Pesce e gamberetti freschi

- verdura

- pesce e gamberetti freschi

- pellets/gammarus/insetti

- pesce e gamberetti f

- pesce e gamb freschi

Link to comment
Share on other sites


scusate se mi inserisco nella discussione ma vorrei dare anche io gli insetti ale mie tarte... che per ora mangiano solo verdure pesci gamberetti e pellets... ma...

i grilli lombrici & co. dove li prendete????????????

Link to comment
Share on other sites

scusate se mi inserisco nella discussione ma vorrei dare anche io gli insetti ale mie tarte... che per ora mangiano solo verdure pesci gamberetti e pellets... ma...

i grilli lombrici & co. dove li prendete????????????

 

Per quello che so, i pellet sostituiscono anche gli insetti, ma potrei sbagliarmi.

Link to comment
Share on other sites

verdura

pesce

verdura

pellet e gamnb.

pesce

pesce

digiuno

cosa ne pensate???

gli insetti dove cavolo li trovate???

 

La dieta proposta da gimar è impeccabile ;)

Link to comment
Share on other sites

Gli insetti li trovate nei negozi di animali, tipo le camole della farina.. Però non sono molto nutrienti quindi prima di darli si dovrebbero alimentare con alimenti più nutrienti..

 

C'è anche chi alleva grilli o camole.. E' la cosa migliore..

Link to comment
Share on other sites

Gli insetti li trovate nei negozi di animali, tipo le camole della farina.. Però non sono molto nutrienti quindi prima di darli si dovrebbero alimentare con alimenti più nutrienti..

 

C'è anche chi alleva grilli o camole.. E' la cosa migliore..

 

No, non è vero. Invece sono un ottimo alimento decisamente nutriente in particolare grilli e galleria mellonella, per non parlare delle larve di zanzara e chironomus per le più piccole.

 

Non devono essere alimentati con alimenti più nutrienti, semplicemente il giorno prima si consiglia di alimentarli con cibi molto ricchi di calcio.

 

Allevare grilli o camole può risultare abbastanza difficile, soprattutto per chi abita con i genitori...

Link to comment
Share on other sites

le camole le allevo da mesi dentro una scatola di 20x20cm da frigo riempita di orzo perlato con tappo acccuratamente forato e alimentate a pellet, bucce di patata bollita e mangime per pesci.....

le camole si trovano in un angoletto del balcone non puzzano e durano che è una meraviglia

Link to comment
Share on other sites

le camole le allevo da mesi dentro una scatola di 20x20cm da frigo riempita di orzo perlato con tappo acccuratamente forato e alimentate a pellet, bucce di patata bollita e mangime per pesci.....

le camole si trovano in un angoletto del balcone non puzzano e durano che è una meraviglia

 

Come gestisci lo stadio adulto? Ma soprattutto come la riproduzione e le larve appena nate?

 

Io 20 larve le pago 1 euro e mi durano un mese, anche 3 - 4 se conservo le pupe... Senza contare che do anche altri insetti quindi alla fine in un anno ci spendo tipo 5 euro esagerando. Il contenitore 20x20cm mi costerebbe di più.

Edited by marconte88
Link to comment
Share on other sites

io con un euro ne prendo più di 50

non ho capito che intendi con come gestisci lo stadio adulto... intendi i bacarozzi?

un contenitore in plastica 20x20 lo pago nemmeno 2 euro

Link to comment
Share on other sites

No, non è vero. Invece sono un ottimo alimento decisamente nutriente in particolare grilli e galleria mellonella, per non parlare delle larve di zanzara e chironomus per le più piccole.

 

Non devono essere alimentati con alimenti più nutrienti, semplicemente il giorno prima si consiglia di alimentarli con cibi molto ricchi di calcio.

 

Allevare grilli o camole può risultare abbastanza difficile, soprattutto per chi abita con i genitori...

 

Permettimi di dissentire, io le allevo (anche se devo dire che non sono facilissime da tenere ed inoltre non so come facciano i miei a sopportarle, in garage c'era un odore osceno, ma colpa mia che avevo messo verdura che è marcita e l'orzo puzzava che era una meraviglia) e do da mangiare solamente il quarto stadio (ovvero le camole nate dai coleotteri che sono il terzo stadio evolutivo). Cosi' le posso alimentare quasi solo a vegetali, in modo da recuperare cio' che le kinosternon non mangiano ;)

Link to comment
Share on other sites

io con un euro ne prendo più di 50

non ho capito che intendi con come gestisci lo stadio adulto... intendi i bacarozzi?

un contenitore in plastica 20x20 lo pago nemmeno 2 euro

 

Davvero? Beato te, si vede che da me son ladri...

 

Intendo che le camole del miele (galleria mellonella) una volta adulte hanno le ali, e aperto il contenitore non è difficile che svolazzino via... Io personalmente, quando noto che la metamorfisi è quasi completa metto le pupe in un barattolo in frigo, si conservano davvero bene. L'unica differenza da un vero e proprio allevamento sta appunto nel non farle riprodurre. Il vantaggio sta nel tempo che bisognerebbe dedicargli.

Link to comment
Share on other sites

Permettimi di dissentire, io le allevo (anche se devo dire che non sono facilissime da tenere ed inoltre non so come facciano i miei a sopportarle, in garage c'era un odore osceno, ma colpa mia che avevo messo verdura che è marcita e l'orzo puzzava che era una meraviglia) e do da mangiare solamente il quarto stadio (ovvero le camole nate dai coleotteri che sono il terzo stadio evolutivo). Cosi' le posso alimentare quasi solo a vegetali, in modo da recuperare cio' che le kinosternon non mangiano ;)

 

Non ho ben capito in cosa non sei daccordo. Se ti riferisci al fatto che ho scritto che non devono essere alimentati con cibo nutriente è soltanto un incomprensione di forma. Ovviamente sarebbe meglio; ma quello che intendevo è che non è necessario, per renderle un ottimo alimento nutrizionalmente molto valido già di per se, nutrirle con cibi "scelti", se non aggiungendo alla loro dieta del calcio. ;)

Link to comment
Share on other sites

Intendo che le camole del miele (galleria mellonella) una volta adulte hanno le ali, e aperto il contenitore non è difficile che svolazzino via... Io personalmente, quando noto che la metamorfisi è quasi completa metto le pupe in un barattolo in frigo, si conservano davvero bene. L'unica differenza da un vero e proprio allevamento sta appunto nel non farle riprodurre. Il vantaggio sta nel tempo che bisognerebbe dedicargli.

 

noi alleviamo camole della farina non del miele quelle sono troppo grasse.

i coleotteri delle camole della farina sono cosi rincoglioniti che non escono mai, questo è testato e ritestato fidati

Link to comment
Share on other sites

noi alleviamo camole della farina non del miele quelle sono troppo grasse.

i coleotteri delle camole della farina sono cosi rincoglioniti che non escono mai, questo è testato e ritestato fidati

 

No, guarda che ti stai proprio sbagliando. Nutrizionalmente parlando la camola del miele è la più indicata del suo genere infatti il valore nutritivo della camola all'ultimo stadio è infatti elevatissimo, essendo mediamente costituito dal 70% di proteine, 16% di grassi, 10% di acqua e solo 4% di scoria indigeribile. Il livello nutritivo della camola della farina è inferiore. Poi ovviamente dipende anche dalla specie della tartaruga, io parlo soprattutto di Trachemys (in generale di tartarughe non esclusivamente erbivore).

 

Per quanto riguarda il fatto che non escano, si vede che le mie erano particolarmente furbe allora, se avessero potuto sarebbero volate via tutte...

Edited by marconte88
Link to comment
Share on other sites

No, guarda che ti stai proprio sbagliando. Nutrizionalmente parlando la camola del miele è la più indicata del suo genere infatti il valore nutritivo della camola all'ultimo stadio è infatti elevatissimo, essendo mediamente costituito dal 70% di proteine, 16% di grassi, 10% di acqua e solo 4% di scoria indigeribile. Il livello nutritivo della camola della farina è inferiore. Poi ovviamente dipende anche dalla specie della tartaruga, io parlo soprattutto di Trachemys (in generale di tartarughe non esclusivamente erbivore).

 

Per quanto riguarda il fatto che non escano, si vede che le mie erano particolarmente furbe allora, se avessero potuto sarebbero volate via tutte...

 

Ma io alle camole del miele non riesco a far mangiare nulla! Cmq dici che cambia molto allevarle e farle mangiare sano fin da piccole o è la stessa cosa che alimentarle prima di darle in pasto?:thinking:

Link to comment
Share on other sites

Ma io alle camole del miele non riesco a far mangiare nulla! Cmq dici che cambia molto allevarle e farle mangiare sano fin da piccole o è la stessa cosa che alimentarle prima di darle in pasto?:thinking:

 

Conosci già questa ricetta?

 

  • 400 gr di crusca
  • 400 ml di glicerina
  • 300 ml di miele
  • 200 gr di latte in polvere
  • 200 gr di farina integrale
  • 100 gr di germi di grano
  • 100 gr di lievito di birra in polvere

Miscelare separatamente gli ingredienti liquidi e quelli solidi, poi unirli amalgamandoli bene. Cuocete a fuoco lento finchè non è ben omogeneo (occhio a non bruciarlo, il microonde può esservi d'aiuto, ma mettere un coperchio sul contenitore di cottura). Versate la miscela a raffreddare ed asciugare su di un largo tegame. Il vostro 'dolcetto' dovrebbe apparire compatto, piuttosto asciutto ed un po' appiccicoso: sbriciolatelo.

 

Dico che cambia perchè allevandole hai la certezza di come sono state alimentate, gli individui sono sani e puoi scegliere lo stadio più adatto. Inoltre il sapore sembrerebbe essere più gradevole di quelle appena comprate. Per il valore nutrizionale non c'è dubbio se le allevi ciò influisce (cosi come lo stadio) notevolmente; però non dimentichiamoci l'importanza di "caricare" le camole il giorno prima.

Edited by marconte88
Link to comment
Share on other sites

certo! Grazie mille, ma c'è un modo per dare vitamine e vegetali alle camole del miele? Perchè visto che le Sternotherus non li mangiano le utilizzo (quelle della farina) diciamo come tramite per far mangiare alle tarta vegetali ;)

 

Figurati, vegetali non so, potresti aggiungerne alla ricetta, ma non saprei dirti che risultati si otterrebbero, comunque ce ne sono altre se vuoi te le do. Per le vitamine basta aggiungerle in polvere.

Link to comment
Share on other sites

Guarda io di ricette abbastanza buone per le camole del miele conosco anche queste due:

 

 

  • 300 gr di sfarinato di cereali per neonati (farina lattea)
  • 100 ml di glicerina
  • 100 ml di miele
  • acqua

 

 

 

  • 300 gr di crusca (macinatela ulteriormente fino a farne una farina)
  • 200 gr di mangime per cani in pellet(da macinare finemente)
  • 500 gr di miele

 

La prima che ti ho mandato rimane comunque la migliore.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.