Jump to content

Info per inesperto


marconte88

Recommended Posts


E in terrario interno le esotiche. le descrizioni sarebbero complesse, come si fa sono tante! Vai a vedere le gallerie di foto, così ti regoli, cambiano anche le misure a seconda della specie. Insomma, il discorso è un po' troppo dettagliato da fare così in qualche riga.
Link to comment
Share on other sites

E in terrario interno le esotiche. le descrizioni sarebbero complesse, come si fa sono tante! Vai a vedere le gallerie di foto, così ti regoli, cambiano anche le misure a seconda della specie. Insomma, il discorso è un po' troppo dettagliato da fare così in qualche riga.

 

Considerando invece solo quelle che possono essere allevate all'esterno (letargo)?

Link to comment
Share on other sites

All'esterno ci puoi tenere le mediterranee, cioè t. hermanni hermanni ed hermanni boettgeri, e marginata sarda, che è un po' più grande come misure di carapace. Le terrapene carolina non lo sapevo, ma se lo dice Carotina che le ama allora è così.

Hanno bisogno di erbe di campo per nutrirsi, una buona esposizione al sole, terra per scavare e qualche rifugio, per il resto non devi far loro nulla fanno da sole.

Link to comment
Share on other sites

Le terrapene carolina vengono tranquillamente allevate all'esterno anche al nord italia, basta lasciare loro a disposizione una bacinella con acqua bassa in cui possan fare il bagno...fanno il letargo come le nostrane.
Link to comment
Share on other sites

Quali sono le specie terrestri allevabili in Italia?

 

l'italia ha un bel gap in latitudine e un altrettanto bel gap in altezza lungo il suo territorio :D

 

nei luoghi dove non si raggiungono temperature proibitive nei mesi invernali è possibile allevare:

Testudo hermanni hermanni (l'unica testuggine terrestre veramente autoctona in Italia)

Testudo hermanni boettgeri

Testudo marginata

Testudo horsfieldii (seppur con accortezze sia su acquisto che su allevamento)

Testudo graeca: specie estremamente eterogenea nelle sue sottospecie, ibera ssp e annesse sottospecie orientali si adattano piuttosto bene, le sottospecie nordafricane invece necessitano di più attenzioni e cure alle nostre latitudini e variano tipo di "allevamento" a seconda della zona di provenienza, da quelle che tollerano inverni non troppo rigidi di breve durata a quelle che invece in inverno necessitano di terrario poichè non in grado di affrontare letargo, quindi attenzione alla provenienza)

 

 

 

Le carolina,per quanto mie adorate ,sono palustri :D

Edited by Castiglio
Link to comment
Share on other sites

Anche la graeca nabeulensis può essere allevata tutto l'anno fuori, basta come già detto avere più cure e fanno anche letargo se in salute, anche 5 mesi di letargo come le normali testudo italiane............
Link to comment
Share on other sites

Ma scusate l'ignoranza....ma se una tartaruga di terra che non dovrebbe fare il letargo....lo fa, che succede? ok capisco che andrebbe a morte quasi certa....ma mi kiedo cosa abbia di differente rispetto le altre fisiologicamente cosiderando che sn cmq animaliti ectotermi!!!se potete soddisfare qsta mia curiosità....
Link to comment
Share on other sites

Anche la graeca nabeulensis può essere allevata tutto l'anno fuori, basta come già detto avere più cure e fanno anche letargo se in salute, anche 5 mesi di letargo come le normali testudo italiane............
:tsk:
Link to comment
Share on other sites

Le carolina non sono palustri, o non completamente, infatti gli ho scritto che han bisogno di acqua bassa in cui bagnarsi ma finisce lì, un quarto della lunghezza del carapace.
Link to comment
Share on other sites

@per zippo:

Se tu scrivi che anche la nabeulensis può fare 5 mesi di letargo,chiunque prenderà una tunisina e la metterà fuori in inverno......a morire.

Assolutamente non fà letargo "come le normali testudo italiane".

Il messagio che dai è sbagliato.

Nemmeno qui da me in Sardegna fanno un letargo di 5 mesi....

Al massimo sono 2 mesi e non è un letargo normale,ma un periodo di riposo.

E qui da me le temperature non sono rigide...

Anche io ho tunisine nate in Italia,ma non tutte fanno letargo,alcune,come si abbassa la temperatura,iniziano a star male.....

 

quindi il messaggio corretto per un neofita che si avvicina al mondo delle tartarughe è questo:

 

nei luoghi dove non si raggiungono temperature proibitive nei mesi invernali è possibile allevare:

Testudo hermanni hermanni (l'unica testuggine terrestre veramente autoctona in Italia)

Testudo hermanni boettgeri

Testudo marginata

Testudo horsfieldii (seppur con accortezze sia su acquisto che su allevamento)

Testudo graeca: specie estremamente eterogenea nelle sue sottospecie, ibera ssp e annesse sottospecie orientali si adattano piuttosto bene, le sottospecie nordafricane invece necessitano di più attenzioni e cure alle nostre latitudini e variano tipo di "allevamento" a seconda della zona di provenienza, da quelle che tollerano inverni non troppo rigidi di breve durata a quelle che invece in inverno necessitano di terrario poichè non in grado di affrontare letargo, quindi attenzione alla provenienza)

Link to comment
Share on other sites

Le carolina non sono palustri, o non completamente, infatti gli ho scritto che han bisogno di acqua bassa in cui bagnarsi ma finisce lì, un quarto della lunghezza del carapace.

 

non era una contestazione a quanto da te detto, ma semplicemente un rimando alla relativa sezione per discussioni riguardanti le specie palustri e acquatiche.

il "settore" palustri americane in effetti è una "branca" molto lacunosa su questo portale e se hai esperienze in merito saremo felici di accoglierle, MA nella relativa sezione :)

Edited by Castiglio
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.