Jump to content

Risposta dalla forestale


alexalex

Recommended Posts

Può essere utile a qualcuno...

A Settembre scrissi al corpo forestale per delucidazioni, oggi mi hanno risposto!

 

Alex

To: [email protected]

Sent: Saturday, September 05, 2009 3:22 PM

Subject: info

 

 

Salve, avrei bisogno di un'informazione, io possiedo 4 tartarughe terrestri hermanni boettgeri cedutemi gratuitamente e regolarmente registrate alla nascita dall'allevatore. Volevo sapere se era possibile richiedere un cites per questi esemplari!

Inoltre ho acquistato uno stesso tipo di tartaruga da un negozio Veneto vendutami con un cites Sloveno...alla stessa valenza di quello Italiano?

Grazie!

V. Alex.

 

 

Corpo forestale

 

Egregio Sig,

Le inoltro le informazioni relative alla Sua richiesta pervenute dall'Ufficio CITES.

Con riferimento alla mail della S.V si precisa che la specie in questione è inclusa nell’Allegato A del Reg. (CE) 338/97, quindi, nel rispetto della regolamentazione comunitaria vigente in materia, qualora la S.V. intendesse vendere, esporre in pubblico per fini commerciali, utilizzare a scopo di lucro e alienare,nonché offrire o trasportare a fini di alienazione (intendendo con tale parola qualsiasi forma di commercio compresa la locazione, la permuta e lo scambio) tutti o parte degli esemplari denunciati, dovrà effettuare specifica richiesta di rilascio di certificato ai sensi dell’art.8, par. 3, lett.d) del Regolamento sopra citato, ai fini dell’esenzione dai divieti imposti dallo stesso art.8.1.

Per l’attivazione della procedura amministrativa prevista per il rilascio del suddetto certificato, si può rivolgere ad uno dei Servizi Certificazione CITES Territoriali.

Occorre oltremodo precisare che l’utilizzo degli esemplari in questione, per i motivi sopra richiamati, potrà essere effettuato solo successivamente all’ottenimento del certificato di cui sopra.

Si fa altresì presente che per istanze presentate a distanza di tempo dalla nascita potrebbero sorgere evidenti difficoltà tecniche nell’appurare i diversi parametri, richiesti dalla norma, per il rilascio della certificazione richiesta.

In particolare, in caso di richiesta di nascita in cattività, potranno essere necessarie le verifiche genetiche per l’accertamento della discendenza parentale; è evidente che in tale eventualità i soggetti riproduttori dovranno essere disponibili e, qualora deceduti, conservati correttamente al fine di permettere tale prelievo.

Qualora l’esemplare non sia stato certificato ai sensi dell’art. 8.3 del Reg. (CE) 338/97 con fonte C, per ogni sua movimentazione, ivi compresa la cessione e titolo gratuito, all’interno del territorio sia nazionale che comunitario dovrà essere richiesto preventivamente il rilascio di un certificato ai sensi dell’art.9.2 del predetto regolamento. Tale certificato non deve essere richiesto ove lo spostamento avvenga per motivi di accertamenti veterinari aventi carattere di urgenza oppure cambio di residenza temporaneo per motivi di lavoro, studio, motivi di salute e vacanza, e solo se l’esemplare segua fisicamente il proprietario. In tal caso dovrà essere inviata contestuale comunicazione al Servizio CITES Territoriale competente.

Per i casi sopra esposti, gli animali dovranno essere marcati, ai fini della identificazione, conformemente al capo XVI del Reg. (CE) 865/06. In particolare, per il genere Testudo spp. la Commissione Scientifica CITES, viste le difficoltà rilevate nell’utilizzazione di taluni sistemi d’identificazione su esemplari che per caratteristiche fisiche e comportamentali non ne consentono l’applicazione, ha ritenuto di dover adottare il sistema di marcatura fotografico, in attuazione dell’art.66, par.1 del Reg. (CE) 865/06. Ulteriori indicazioni su tale sistema potranno essere richieste a qualunque Servizio CITES Territoriale.

Si resta a disposizione per ulteriori chiarimenti e si inviano distinti saluti.

 

_____________________________________________

Ufficio Studi e Legislazione

Ispettorato Generale

Corpo forestale dello Stato

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Tel. 06.46657038-58 Fax 06.4827408

ROMA

Link to comment
Share on other sites


se vuoi posso provare ad integrare quanto richiesto dalle tue domande......

 

Per i 4 esemplari di T.h.b.

che ti hanno ceduto gratuitamente e regolarmente registrate alla nascita dall'allevatore...occorre vedere a che generazione appartengono...se appartengono alla prima generazione purtroppo per essi è legittimata unicamente la detenzione presso il sito indicato nella cessione gratuita (il tuo domicilio immagino) e pertanto non puoi assolutamente neanche spostarle e/o cederle a titolo gratuito senza l'emissione di un certificato 9.2 di spostamento/movimentazione/cessione gratuita......se fossero invece per caso di seconda generazione allora, ricostruendo con l'allevatore tutta la documentazione, potrebbero essere certificabili con i certificati 8.3 (quelli anche per vendita)

 

Per l'esemplare con CITES sloveno

 

Il certificato sloveno ha validità come quello italiano, è un certificato di tipo comunitario che vale su tutto il territorio della Comunità Europea..immagino che sia un certificato 8.3, pertanto la tartaruga dovrebbe essere già stata certificata come fonte C o come fonte D...

 

ciao ciao!

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille, allora ne approfitto! :)

 

Per le 4 non è un problema, perché non voglio venderle, ma se loro avessero in futuro una prole? Si potranno cedere o vendere le neonate?

 

Per quella Slovena, dove lo trovo 8.3???

Ha il micro chip, il cites giallo è chiamato 09SIPEU 0257...

 

Grazie mille

Link to comment
Share on other sites

Per quella Slovena, dove lo trovo 8.3???

 

provo a risponderti io alex :)

 

8.3 significa esemplari in deroga secondo l'articolo 8.3 del reg CE338/97 che attua la convenzione CITES in europa

questo in termini tecnici.

 

in termini pratici è il CITES giallo con fonte D o C (in alcuni paesi pare che la distinzione tra le due lettere non sia stata recepita...)

ora... laurelindorinan ha espresso l'articolo (8.3 ) a cui si riferisce l'esenzione da divieto di commercio... ovvero sono gli esemplari che possono essere venduti

 

è però importante notare che d'ora in avanti circoleranno CITES (pare)su modulo giallo anche per esemplari non in esenzione, ovvero non commerciabili (la fonte non sarà D o C, ma F o W) che ricevono il via libera alla movimentazione.

per questi viene richiesto spostamento tramite movimentazione ai sensi, appunto, dell'articolo 9.2 (quando invece una volta bastava la cessione gratuita)

per cui dire ha il CITES giallo, in termini di completezza non basta più.

Edited by Castiglio
Link to comment
Share on other sites

provo a risponderti io alex :)

 

8.3 significa esemplari in deroga secondo l'articolo 8.3 del reg CE338/97 che attua la convenzione CITES in europa

questo in termini tecnici.

 

in termini pratici è il CITES giallo con fonte D o C (in alcuni paesi pare che la distinzione tra le due lettere non sia stata recepita...)

ora... laurelindorinan ha espresso l'articolo (8.3 ) a cui si riferisce l'esenzione da divieto di commercio... ovvero sono gli esemplari che possono essere venduti

 

è però importante notare che d'ora in avanti circoleranno CITES (pare)su modulo giallo anche per esemplari non in esenzione, ovvero non commerciabili (la fonte non sarà D o C, ma F o W) che ricevono il via libera alla movimentazione.

per questi viene richiesto spostamento tramite movimentazione ai sensi, appunto, dell'articolo 9.2 (quando invece una volta bastava la cessione gratuita)

per cui dire ha il CITES giallo, in termini di completezza non basta più.

 

Se si vuole essere ancora più precisi per vedere se è un certificato 8.3 o un certificato 9.2 alla casella n.19 (presente in tutti i certificati comunitari, compreso quello sloveno) è barrata

 

- la casella n°2 per i certificati 8.3 (in cui viene scritto "esentare gli esemplari allegati nell'All.A dai divieti relativi alle attività commerciali di cui all'art. 8 par.1 del Reg. CE 338/97 o la relativa sigla in inglese)

 

- la casella n°3 per i certificati 9.2 (in cui viene scritto "autorizzare lo spostamento nella comunità di un esemplare vivo elencato nell'All.A dalla località indicata nella licenza di importazione o in qualsiasi altro certificato

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille per le info!

 

Bene al punto 19 io ho solo barrato la casella 2, la 3 no!!

:thinking:

 

Se si vuole essere ancora più precisi per vedere se è un certificato 8.3 o un certificato 9.2 alla casella n.19 (presente in tutti i certificati comunitari, compreso quello sloveno) è barrata

 

- la casella n°2 per i certificati 8.3 (in cui viene scritto "esentare gli esemplari allegati nell'All.A dai divieti relativi alle attività commerciali di cui all'art. 8 par.1 del Reg. CE 338/97 o la relativa sigla in inglese)

 

- la casella n°3 per i certificati 9.2 (in cui viene scritto "autorizzare lo spostamento nella comunità di un esemplare vivo elencato nell'All.A dalla località indicata nella licenza di importazione o in qualsiasi altro certificato

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille per le info!

 

Bene al punto 19 io ho solo barrato la casella 2, la 3 no!!

:thinking:

 

benissimo :)

 

è vero! anche io sui cites fonte D che ho trovo barrata solo quella casella :disdain:

Edited by Castiglio
Link to comment
Share on other sites

E pertanto significa che possono essere venduti/ceduti/spostati senza alcun tipo di problema perchè sono considerati nati in cattività!! :)

 

Poi ogni tanto si trovano delle marginata che dai certificati (regolarmente rilasciati dalle autorità competenti) risultano avere 3 anni e poi si riproducono già...mah mah....:)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.