Jump to content

Preparazione baby al letargo


Nady

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Vorrei chiedervi qualche consiglio per quanto riguarda il letargo delle baby...soprattutto perchè l'ultima è nata appena qualche giorno fà...

Premetto che abito in provincia di Bergamo, in montagna e le temperature cominciano già ad abbassarsi, stanotte c'erano solo 13 gradi...

Le 2 adulte le ho sempre portate, verso ottobre circa, in mansarda tenendole in uno scatolone con terriccio ad una temperatura controllata di 5-6° e lo stesso voglio fare per le baby...

La mia domanda è: c'è qualche accorgimento particolare per preparare le piccole al letargo? Come faccio a capire quand'è il momento giusto?

Stanotte ero tentata nel portarle dentro, però temevo che facendo così non si possano abituare all'abbassamento delle temperature...

Per favore, potreste darmi tutte le dritte possibile per non fare danni?

Grazie mille!! :shame:

Link to comment
Share on other sites


Le mie piccole di 1 mese stanno in terrario in giardino e quindi si beccano anche le temperature basse notturne di questi ultimi giorni. Poi, di giorno si godono tutto il sole possibile (con i dovuti ripari). Posso dirti che il letargo lo faranno, e leggendo tutti i post sto recuperando tutte le info possibili per non sbagliare...attendo insieme a te ulteriori suggerimenti dai più esperti:giggle:
Link to comment
Share on other sites

Le mie lo hanno sempre fatto, e nascono a terra a metà-fine settembre. Da me in inverno fa freddo, -3 -4 e nevica, ma il letargo non gliel'ho mai fatto saltare. Basta che abbiano uno spessore di terra abbondante, almeno 10-15 cm, e si interrano più o meno, a seconda della temperatura. Stanno in una cassapanca esposta a sud, quindi vanno sotto tardi ed escono presto, sono al riparo dal peggio. Se potete organizzarvi così per loro è meglio, per la loro salute intendo.
Link to comment
Share on other sites

La mia paura non è tanto per la temperatura, in quanto in mansarda ci sono circa 5-7° tutto inverno (grazie ad un calorifero elettrico con termostato).

Il mio problema è capire quando sono pronte per il letargo, se hanno mangiato abbastanza per avere le riserve adeguate (soprattutto l'ultima nata che ancora non mangia)...

Le adulte hanno mangiato tutta estate e quando vedo che si interrano capisco che è ora di portarle di sopra...ma le piccoline non hanno di sicuro tutte quelle scorte e ho paura di non capire quando dovrò metterle via...

Inoltre un'altra domanda: di solito le mie adulte le ho sempre portate in mansarda da ottobre ad aprile/maggio circa...quanti mesi dovrebbero fare le piccole? Perchè se ci vuole meno tempo le sveglio prima e le tengo in casa prima di rimetterle fuori...

Scusatemi per tutte le domande ma ho paura di fare danni, sono così piccoline!!

Grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites

Le baby fanno il letargo per lo stesso tempo delle grandi. per vedere se hanno mangiato a sufficienza le pesi ora, poi tra 15 gg e così via. Se il peso aumenta regolarmente è ok. Le accortezze sono le stesse.
Link to comment
Share on other sites

Si, ti segni i pesi di volta in volta e non sbagli. Se non crescono o crescono poco non solo non possono fare il letargo perché rischiano di non svegliarsi più, ma devi farle visitare da un veterinario.
Link to comment
Share on other sites

Ho capito...allora oggi comincio a tenerle pesate e poi vi terrò aggiornati, così mi consigliate se và bene... :)

grazie ancora

Link to comment
Share on other sites

Oggi ho pesato per la prima volta le tartine:

Le 2 di quasi 1 mese e mezzo pesano 17 e 16 grammi. Le 2 di 15 giorni pesano 14 grammi e l'ultima di 1 settimana pesa 11 grammi...

Secondo voi per ora i pesi sono giusti?

Grazie! :shame:

Link to comment
Share on other sites

Ho solo acquatiche e di terrestri non ne capisco niente, ma cavolo non fate fare letargo alle piccole appena nate, rischiate grosso, io alle mie piccole il primo anno mai fatto fare letargo!
Link to comment
Share on other sites

Beh, ma sarebbe nella loro natura fare il letargo...anche il primo anno, a meno chè non siano debilitate...:dont-know:

Uffi...adesso mi sorgono dubbi e paure...

Voi altri del forum cosa dite? Vostre esperienze a riguardo??

Link to comment
Share on other sites

Appunto, hai fatto la premessa che non ne capisci di terrestri. Per la loro salute e per il loro rispetto io consiglio di fargllielo fare, come del resto fanno moltissimi amici del forum. Cerchiamo di cambiare questa vecchia tendenza che ha rovinato veramente tanti soggetti, basta guardare nella gallery! Infatti le deformità del carapace sono al 90% associate alla cattiva alimentazione con la vita in terrario. Ho amici che gli hanno dato per anni solo lattuga e paradossalmente sono perfette, però vivevano all'aperto tutto l'anno!

Fate fare il letargo, trattiamole in maniera più naturale ed avremo testuggini sanissime con carapace duro e liscissimo...

Link to comment
Share on other sites

Appunto, hai fatto la premessa che non ne capisci di terrestri. Per la loro salute e per il loro rispetto io consiglio di fargllielo fare, come del resto fanno moltissimi amici del forum. Cerchiamo di cambiare questa vecchia tendenza che ha rovinato veramente tanti soggetti, basta guardare nella gallery! Infatti le deformità del carapace sono al 90% associate alla cattiva alimentazione con la vita in terrario. Ho amici che gli hanno dato per anni solo lattuga e paradossalmente sono perfette, però vivevano all'aperto tutto l'anno!

Fate fare il letargo, trattiamole in maniera più naturale ed avremo testuggini sanissime con carapace duro e liscissimo...

SACROSANTA VERITA'!!!!!!Solo se sono debilitate o ammalate non va fatto fare il letargo.Altrimenti vi ritroverete con soggetti deboli e carapaci con le gobbe:good:
Link to comment
Share on other sites

Saltare il primo anno di letargo non credo possa determinare tanti danni!

La mia "Tina" è nata il 2 settembre e pesava alla nascita 7 grammi (è la prima figlia della mia Mafalda)! Lasciandola fuori, con le temperature notturne intorno ai 15 gradi e quelle diurne che non superano i 24 ho notato che non si nutriva! Ora l'ho riposta nel terraio in casa sotto una lampada e sembra rinata in termini di vivacità e di apetito! Per quest'anno la mia Tina resta sveglia! Diverso ragionamento avrei fatto per una tartina nata entro il mese di luglio! Molti allevatori, soprattutto nell'europa continentale fanno fare letarghi controllati (cantine o garage) per 1 o 2 mesi, poi ripongono le piccole in terrai riscaldati!

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

 

a me sono nate da pochissimi giorni tre tartarughine.

La veterinaria mi ha detto di non farle andare in letargo il primo anno e così mi sono costruita un terrario con tanto di lampade uvb e uva per simulare il sole e lampada per il riscaldamento.

Leggendo però le vostre risposte mi sta venendo una bella confusione sul da farsi!

 

Help!!!

Link to comment
Share on other sites

Il letargo va fatto fare anche alle baby, è una loro esigenza naturale!

 

Pensiamo forse che possa essere giusto non far dormire un bambino perchè è troppo piccolo?

Link to comment
Share on other sites

Appunto, hai fatto la premessa che non ne capisci di terrestri. Per la loro salute e per il loro rispetto io consiglio di fargllielo fare, come del resto fanno moltissimi amici del forum. Cerchiamo di cambiare questa vecchia tendenza che ha rovinato veramente tanti soggetti, basta guardare nella gallery! Infatti le deformità del carapace sono al 90% associate alla cattiva alimentazione con la vita in terrario. Ho amici che gli hanno dato per anni solo lattuga e paradossalmente sono perfette, però vivevano all'aperto tutto l'anno!

Fate fare il letargo, trattiamole in maniera più naturale ed avremo testuggini sanissime con carapace duro e liscissimo...

 

Straquoto!

Link to comment
Share on other sites

Il letargo va fatto fare anche alle baby, è una loro esigenza naturale!

 

Pensiamo forse che possa essere giusto non far dormire un bambino perchè è troppo piccolo?

Il paragone non ci azzecca!!!

Le tartarughe nate da settembre hanno poco tempo per assimilare le sostanze necessarie a superare l'inverno che spesso può essere molto rigido soprattutto al centronord. Probabilmente in natura molte di esse non riescono a sopravvivere!!! Non dimentichiamo che le nostre tarte non sono libere e anche in ampi recinti sono pur sempre costrette a stare in un ambiente scelto da noi, non dimenchiamo inoltre che siamo allevatori e come tali abbiamo la responsabilità di valutare caso per caso quali sono le soluzioni ideali per la soppravvivenza delle nostre tartarughe. Affidarsi alle severe leggi della natura non è sempre la soluzione giusta a garantire la sopravvivenza dei nostri animali domestici!

Link to comment
Share on other sites

Il paragone non ci azzecca!!!

Le tartarughe nate da settembre hanno poco tempo per assimilare le sostanze necessarie a superare l'inverno che spesso può essere molto rigido soprattutto al centronord. Probabilmente in natura molte di esse non riescono a sopravvivere!!! Non dimentichiamo che le nostre tarte non sono libere e anche in ampi recinti sono pur sempre costrette a stare in un ambiente scelto da noi, non dimenchiamo inoltre che siamo allevatori e come tali abbiamo la responsabilità di valutare caso per caso quali sono le soluzioni ideali per la soppravvivenza delle nostre tartarughe. Affidarsi alle severe leggi della natura non è sempre la soluzione giusta a garantire la sopravvivenza dei nostri animali domestici!

 

Rimango del mio parere e non sono daccordo quando, in un precedente post, scrivi: "Saltare il primo anno di letargo non credo possa determinare tanti danni!".

Mi conforta il fatto che questo stesso mio parere è condiviso dagli allevatori più esperti, che meglio conoscono le esigenze delle nostre amiche tartarughe.

 

Il letargo va evitato solo in quei casi in cui la tarta sta in condizioni di salute non buone o se si ha la ragionevole certezza che essa non si sia alimentata a sufficienza prima di andare in letargo.

In tutti gli altri casi, non far fare il letargo ad una tartaruga baby è come non far dormire un bambino appena nato perchè è troppo piccolo! ;)

 

Lo sapevi, ad esempio, che le tartarughine possono fare il letargo anche nell'uovo, ancor prima quindi di essere nate?

 

Se le tartarughe sono sopravvissute anche all'estinzione dei dinosauri, un motivo ci sarà!!!

Link to comment
Share on other sites

Resto anche io fermo sulle mie posizioini. Quando le mie tarte schiudono a terra nascono tutte o quasi entro i primi 15 giorni di settembre. Lo scorso anno ne ho mandate in letargo circa 30, all'esterno sotto un box riparato dalla pioggia ma a temperatura ambiente. Ebbene ne ho trovata solo una morta che tra l'altro aveva 2 anni ed era cieca. Le baby si sono tutte risvegliate. In media in natura schiudono proprio a settembre, con la ripresa vegetativa ch segue le prime pioggie. Momento ideale per nutrirsi di teneri germogli e per prepararsi all'inverno. Faccio presente inoltre che una piccola in buone condizioni al massimo durante il letargo può perdere all'incirca 1% del sul peso corporeo al mese. Se muoiono durante il letargo, e vi assicuro cosa abbastanza rara, è segno che erano soggetti deboli e io sono anche daccordo con un po di selezione naturale anzichè metterle dentro una teca con luci, calore e cibo duranrte i mesi di riposo. Se in miglioni di anni (come è stato detto) hanno superato anche le glaciazioni e la pioggia di meteoriti forse vuol dire che i loro adattamenti sono risultati vincenti. Oltre a garantirne la sopravvivenza bisogna anche rispettare i loro ritmi biologici e non fare le solite cose all' "umana" manipolando tutto a tutti i costi. Con questo non voglio dire che non mi dispiace quando muore una piccola...

Tra l'altro il tasso di mortalità in natura nei primi 4 anni di vita è soprattutto legato alla predazione da parte di ricci in primis, cornacchie, tassi, cinghiali, piccoli rapaci ecc. oppure per parassitosi. Non muoiono di fame o di freddo!

Edited by mauroma
Link to comment
Share on other sites

le mie hanno fatto 1 anno l' 11 settembre e non hanno fatto il primo letargo. adesso pesano 49 e 30g. glielo faccio fare?

 

Si, glielo devi far fare (come ti dicevo nell'altro 3d che hai aperto e come ti stanno confermando tutti).

 

Perchè hai tanti dubbi? Il letargo va fatto fare anche alle neonate! :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.