Jump to content

cassetta letargo


riki

Recommended Posts

Ho una cantina perfetta dove far trascorrere il letargo alle mie tartarughe

( 2 hermanni e 2 boettgeri).

Volevo solamente sapere di che dimensioni devo costruire la cassetta che le conterrà per il periodo invernale e di quale spessore comprare il legno.

Le tarte devono avere dei divisori o possono stare a contatto tra loro?

Se non ho problemi di topi e altri animali è necessario coprire la casetta?

Vi ringrazio anticipatamente

Link to comment
Share on other sites


Ciao Riki, non so di che dimensioni sono le tue tarte. Se sono piccoline per quattro tarte vedi un pò te con il tuo buon senso comunque non meno di 50X50. Se non hai problemi di topi va benissimo aperta con tante foglie paglia sopra! ciaociao.
Link to comment
Share on other sites

grazie a tutti!

ma possono stare a contatto tra loro? (hh di 2 anni e hb di 37 anni)

E per quanto riguarda lo spessore o il tipo di legno non c'è problema?

Link to comment
Share on other sites

Sono indeciso se lasciare le grandi fuori durante l'inverno...

Hanno a disposizione 1x2,5 m e solo 20 cm di terra.

qui a milano si scende ben sotto lo zero e non vorrei che non coprendosi bene possano avere complicazioni in futuro.

Link to comment
Share on other sites

sono proprio una frana con il PC non riesco ad inserire foto sul forum.

Qualcuno puo aiutarmi, forse hanno dimensioni troppo grandi.

grazie

Link to comment
Share on other sites

Sono indeciso se lasciare le grandi fuori durante l'inverno...

Hanno a disposizione 1x2,5 m e solo 20 cm di terra.

qui a milano si scende ben sotto lo zero e non vorrei che non coprendosi bene possano avere complicazioni in futuro.

 

lo so quanto fà freddo a milano :yes4lo:, se le lasci fuori devi solo coprirle molto ma molto bene quando si interrano (tante foglie e paglia) e un riparo per la pioggia

 

ps: per le foto rivolgito a mari ;)

Link to comment
Share on other sites

Sono indeciso se lasciare le grandi fuori durante l'inverno...

Hanno a disposizione 1x2,5 m e solo 20 cm di terra.

qui a milano si scende ben sotto lo zero e non vorrei che non coprendosi bene possano avere complicazioni in futuro.

 

 

Caspiterina!!:shocked7fl:

Io ti picchierei!:angry6wn: :angry6wn: :angry6wn:

 

Tu hai delle adulte di 37 anni in soli 2metri quadrati e mezzo, con soli 20 cm di terra???:angry6wn: :angry6wn: :angry6wn:

 

Per questo inverno porterei l'altezza della terra ad almeno 45 cm, più 15 cm di foglie secche e segatura.

La prox primavera vedi di ingrandire del triplo il loro spazio abitativo, please!!:eek4wd:

Link to comment
Share on other sites

Cmq

per rispondere all'oggetto del titolo,

una cassetta idonea al letargo controllato (solo per le baby)

deve essere in legno,

 

simile a questa:

 

101.jpg

 

Anche le adulte, volendo possono fare il letargo controllato,

la cassetta deve essere di dimensioni adeguate però,

con mooolta terra,

e in un luogo moolto freddo e umido..

Link to comment
Share on other sites

AZ picchiami pure!

Tra due mesi cambio stanza e diventeranno 2 x 2,5 in terrazzo.

Di piu non posso fare.

Sono molto affezionato a loro e le tratto e le curo nel miglior modo possibile...

tank you

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
ma per una tarta di due anni quanto deve essere profonda la cassetta?quella che ho già è profonda 45 cm (quindi posso riempirla con 40 cm di terra), ma se serve ne prendo una più profonda!
Link to comment
Share on other sites

buongiorno a tutti! leggendo questa discussione mi è sorto il dubbio che la cassetta che ho preparato non vada bene: è in polistirolo 60*40 con 25-30cm di terra soffice, casetta anch'essa in polistirolo e acqua a disposizione. le tartine(1 mese e mezzo di vita) si interrano solo di notte perchè per ora il giorno fa caldo e quindi continuano a mangiare anche se rallentano il ritmo(vivono notte e dì in giardino )grazie a chi potrà rispondere
Link to comment
Share on other sites

per il letargo io preferisco materiali piu' "respiranti", tipo il legno.

 

Dovessi pero' giustificare a pieno la mia scelta avrei qualche problema. In effetti non avendolo mai fatto fare con materiali non traspiranti non so neanche bene come si sviluppino le muffe.

Link to comment
Share on other sites

mmm quanti dubbi..

 

io vorrei farglielo fare all'aperto, sul terrazzo, all'interno del loro terrario.

 

Posso lasciare la terra? Hanno necessità di interrarsi o gli basta il rifugio che gli preparo, con tante foglie per ripararsi dal freddo?

 

Altra domanda.. come faccio a capire quanto tempo prima devo sospendergli il cibo? Ancora qui in Sicilia le temperature sono piuttosto alte.

 

Una volta iniziato il letargo, devo comunque lasciare loro a disposizione una ciotolina per l'acqua, visto che qui alle volte ci sono giornate calde anche a dicembre e non vorrei si svegliassero.....

 

 

quanti dubbi, aiutooo

Link to comment
Share on other sites

mmm quanti dubbi..

 

io vorrei farglielo fare all'aperto, sul terrazzo, all'interno del loro terrario.

 

Posso lasciare la terra? Hanno necessità di interrarsi o gli basta il rifugio che gli preparo, con tante foglie per ripararsi dal freddo?

 

Altra domanda.. come faccio a capire quanto tempo prima devo sospendergli il cibo? Ancora qui in Sicilia le temperature sono piuttosto alte.

 

Una volta iniziato il letargo, devo comunque lasciare loro a disposizione una ciotolina per l'acqua, visto che qui alle volte ci sono giornate calde anche a dicembre e non vorrei si svegliassero.....

 

l'esposizione deve essere rigorosamente a nord, per te che sei in sicilia (a meno che non sia in zona con clima freddo ---> monti). E gia' cosi' qualche pensiero l'avrai per le temp....

Da me nelle stagioni normali il letargo comincia verso natale, capodanno. Tu calcola verso capodanno-befana piu' o meno.

L'ideale sarebbe avere un ambiente tendenzialmente freddo (esposto a nord) da chiudere di giorno per impedire l'ingresso delle temp piu' alte e da aprire di notte per far entrare le temp basse.

 

Lascia la terra: alcune tarte amano interrarsi, altre non si interrano.

Da te prob le foglie possono giusto aiutare a proteggersi dal caldo (se non sei sull'etna). Io non le uso.

Nei climi caldi il contenitore del letargo deve avere dimensioni molto comode. E controlla l'umidita'. Ogni tanto deve essere aggiunta, sia con il letargo in clima freddo che in quello a clima mite. Io ogni tanto tocco la terra e mi regolo a polpastrello.

N.B. devono stare rigorosamente al buio pesto. Altrimenti cominciano a zombeggiare 2-3 gradi prima.

Link to comment
Share on other sites

:dull8ay: miiiiiiiiiiii che angosciaaaa!!!! basteranno secondo voi 27 cm di terra per un tartino di 16 cm.!!!! gli ho attrezzato una cassapanca in legno rivestita internamente di polisterolo ma per adesso che è sveglio posso mettere solo 25-27 di cm di terra...poi se si interra posso aggiungere altri 10 cm se occorre...!!! mi stanno venendo le ansie...abito in calabria e oggi al sole c'erano 40 gradi all'ora di pranzo...ma il freddo verra' ed in letargo andra'...:oo7dt:
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.