Jump to content

Aiuto il mio cane ha morsicato una tarta!!!


veruska72

Recommended Posts

Ciao a tutti, aiuto, oggi il mio cane è arrivato al recinto delle tarta e ne ha morso alcune , non vi sto a dire perchè l'ha fatto perchè non lo so neanche io, ma ho bisogno di consigli per una in particolare; si chiama Giuseppi ed è un maschio di circa 15 anni Vi ho mostrato le foto, c'era un piccolo gemizio di sangue dove vedete le abrasioni; Ha anche seppellito viva e al contrario una grossa femmina di 20 anni (La mia Sguizza) e per fortuna solo leccato una cucciola di due anni. Adesso le ho portate tutte in casa, ho fatto un bagno a 30 gradi a tutte per circa mezzora, poi le ho asciugate e messe in scatoli a 25 °C su carta di giornale, avete dei consigli da darmi sulla disinfezione delle escoriazioni. Non ci sono lesioni ai tessuti molli o alle parti cornee e sono tutte vispe e allegre tranne il maschio delle foto che invece si muove solo se stimolato

vi prego rispondetemi!!

 

 

Eccovi due foto del piastrone e del carapace

 

ImageShack - Image Hosting :: img2628.jpg

 

ImageShack - Image Hosting :: img2630f.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao a tutti, aiuto, oggi il mio cane è arrivato al recinto delle tarta e ne ha morso alcune , non vi sto a dire perchè l'ha fatto perchè non lo so neanche io, ma ho bisogno di consigli per una in particolare; si chiama Giuseppi ed è un maschio di circa 15 anni Vi ho mostrato le foto, c'era un piccolo gemizio di sangue dove vedete le abrasioni; Ha anche seppellito viva e al contrario una grossa femmina di 20 anni (La mia Sguizza) e per fortuna solo leccato una cucciola di due anni. Adesso le ho portate tutte in casa, ho fatto un bagno a 30 gradi a tutte per circa mezzora, poi le ho asciugate e messe in scatoli a 25 °C su carta di giornale, avete dei consigli da darmi sulla disinfezione delle escoriazioni. Non ci sono lesioni ai tessuti molli o alle parti cornee e sono tutte vispe e allegre tranne il maschio delle foto che invece si muove solo se stimolato

vi prego rispondetemi!!

 

 

Eccovi due foto del piastrone e del carapace

 

ImageShack - Image Hosting :: img2628.jpg

 

ImageShack - Image Hosting :: img2630f.jpg

non sembra grave dalle foto,puoi disinfettarla col betadine.

Se puoi falla vedere ad un vet.

Adesso dovrai fare in modo che il cane non arrivi più alle tartarughe...se lo ha fatto adesso,lo rifarà...:(

Link to comment
Share on other sites

Su questo non ho dubbi, la piccolissima (2 anni) va in terraio riscaldato, per le grandi puoi darmi qualche suggerimento? LUi è un molosso di circa 50 Kg e le Tarte che normalmente vanno libere in giardino stavano "svernando" nella nursery, 8 m2 recintati con paletti di ferro alti 50 cm e rete per polli a copertura a prova di topi (ma non di cani) mi viene da piangere (e da ucciderlo) senza problemi ha fatto fuori una recinzione fatta con i tondini di ferro piantati nel terreno. Grazie di avermi risposto. Contavo di tenere Giuseppi in convalescenza in casa, come substrato per evitare infezioni mi consigli la carta di giornale, lo scottex o cosa??
Link to comment
Share on other sites

Su questo non ho dubbi, la piccolissima (2 anni) va in terraio riscaldato, per le grandi puoi darmi qualche suggerimento? LUi è un molosso di circa 50 Kg e le Tarte che normalmente vanno libere in giardino stavano "svernando" nella nursery, 8 m2 recintati con paletti di ferro alti 50 cm e rete per polli a copertura a prova di topi (ma non di cani) mi viene da piangere (e da ucciderlo) senza problemi ha fatto fuori una recinzione fatta con i tondini di ferro piantati nel terreno. Grazie di avermi risposto. Contavo di tenere Giuseppi in convalescenza in casa, come substrato per evitare infezioni mi consigli la carta di giornale, lo scottex o cosa??

come substrato puoi usare il cartone.

Per la recinzione dovresti fare allora qualcosa di più robusto.

Link to comment
Share on other sites

Hai qualche idea? IO pensavo che questo fosse sufficiente a non i nteressaro, ma così non è, senza ricorrere alla muratura hai esperienza di materiali più resistenti?
Link to comment
Share on other sites

Hai qualche idea? IO pensavo che questo fosse sufficiente a non i nteressaro, ma così non è, senza ricorrere alla muratura hai esperienza di materiali più resistenti?

Io avevo pensato proprio alla muratura...:D

50kg di cane sono tanti.....

butterebbe giù qualsiasi recinzione

Link to comment
Share on other sites

Ciao, non so se ti puo' essere utile, ma io oltre al recinto per le baby ho diviso il giardino con una recinzione molto alta e con i paletti nel cemento, e interrata di 40 cm. e l'ho coperta internamente con del telo verde, in modo che la mia Lola non riesca a scavalcare la recinzione e in più non vede dall'altra parte e quindi non cerca neanche di romperla.
Link to comment
Share on other sites

Grazie Viviana, ho dato un occhiata nella sezione recinti e mi sono convinta che l'unica soluzione è far fare una struttura rigida, intanto sono preoccupata per il mio Giuseppi, in questo momento ce l'ho vicino e mi fa una tenerezza, quando è nel terreno sembra un carroarmato, neanche un giorno che era sveglio e già rincorreva le femmine, e ora.. è mezzo morto, terrorizzato in uno scatolo, mi sento davvero uno schifo
Link to comment
Share on other sites

Io ho un tartarugo di circa 15 anni e ha sempre convissuto con il mio pastore tedesco. Purtroppo l'anno scorso il cane e' morto e quindi ho preso Lola, una cucciolona, incrocio pastore tedesco. Quando il povero Gispy si e' svegliato dal letargo, noi eravamo al lavoro e Lola gli ha dato il buongiorno.

Sono andata avanti più di 6 mesi a curarlo, all'inizio era spaventatissimo e poi mi soffiava quando gli facevo le punture di antibiotico, poi si e' ripreso ed e' ritornato il solito corridore. Ora e' in letargo.

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti, scusate se m'intrometto nella discussione. Per riparare le tarte dal cane, senza dover costruire nulla in mattoni, è sufficiente acquistare in un comune deposito di materiale edile una rete elettrosaldata che costa pochissimi euro, è rigidissima e il cane non riuscirà mai a rompere. Ne esistono di varie misure, si può interrare fin che si vuole e anche tagliare (con apposite trancie) della misura desiderata. Ha due problemi: 1°) a meno che tu non abbia un furgone, dovrai fartela portare a casa dal fornitore che ovviamente ti chiederà qualche euro per il trasporto (così approffitti anche per fartela tagliare); 2°) tenderà per un paio di mesi a produrre ruggine fino a quando si stabilizzerà (se vuoi pulirla è sufficiente ogni tanto spazzolarla con una spazzola di ferro). Ovviamente per tenerla in piedi dovrai anche acquistare dei paletti in ferro per recinti, piantarli profondamente nel terreno a distanza di due metri uno dall'altro e, se hai amici con una seppur scarsa conoscenza di edilizia, fatti aiutare per mettere nello scavo del paletto una buona dose di sabbia-cemento così sarai anche sicura che non potrà cadere addosso a nessuno. Siccome la maglia è piuttosto larga e sicuramente la tarta riuscurebbe agevolmente a passare, dovrai anche legare all'elettrosaldata una rete da recinto, quelle verdi per intenderci, e così sarai sicura che il cane non potrà toccare la tartaruga e lei non potrà scappare:at-wits-end:.
Link to comment
Share on other sites

Secondo voi sulle abrasioni di Giuseppi posso mettere oltre al betadine del Katoxin (nitrato di argento) per prevenire le infezioni? Oggi verrà il fabbro per studiare una sistemazione rigida a sufficienza per proteggere le mie ragazze

grazie sempre a tutti

Link to comment
Share on other sites

Ma con una recinzione così alta e scura avranno lo stesso luce a sufficienza?

Si, perche' io ho diviso il giardino con la recinzione in due, quindi il cane ha circa 150 metri quadrati e le tartine circa 80 metri quadrati, e il telo e' solo come divisorio, in tutto il giardino c'e' il sole.

Link to comment
Share on other sites

Scusate ancora, vi sembra possibile che la tarta ferita (quella delle foto) se ne sia tornata in letargo??

Si è nascosta sotto un grosso rampicante (anche se non si è interrata) e si è coperta di foglie, oggi che ho smosso un po' le foglie (temevo il peggio) l'ho alzata ho visto che era tutta rannicchiata e con gli occhi chiusi, quando l'ho presa mi ha guardata un attimo e poi ha richiuso gli occhi, pensate che vada tutto bene?

Link to comment
Share on other sites

Secondo voi sulle abrasioni di Giuseppi posso mettere oltre al betadine del Katoxin (nitrato di argento) per prevenire le infezioni?

 

Da quanto sembra in foto dovrebbe persino bastare la normale esposizione al sole per guarirla al meglio. E meglio delle medicine.

Non ci sono punti feriti nella pelle, vero?

 

E, a veder le foto, dopo la descrizione che hai fatto della vicenda....

porta 150 ceri al santo che preferisci!

 

Purtroppo, per molti cani, le tarte sono viste istintivamente come un qualcosa da masticare.

E non fidarti se un domani le ignorano quando tu sei presente.

Link to comment
Share on other sites

Scusate ancora, vi sembra possibile che la tarta ferita (quella delle foto) se ne sia tornata in letargo??

Si è nascosta sotto un grosso rampicante (anche se non si è interrata) e si è coperta di foglie, oggi che ho smosso un po' le foglie (temevo il peggio) l'ho alzata ho visto che era tutta rannicchiata e con gli occhi chiusi, quando l'ho presa mi ha guardata un attimo e poi ha richiuso gli occhi, pensate che vada tutto bene?

 

che temperatura c'e' dove sta la tarta?

in notturna e in diurna.

da me non si sono ancora svegliate tutte.

 

vedi ferite sulla pelle in una qualunque parte del corpo?

Link to comment
Share on other sites

No Anna, niente ferite in nessuna delle 4 , la nostra santa è Sant'Agata e ti assicuro che di ceri gliene ho accesi un bel po'; Il cane (che ha nove anni) da sempre è vissuto con queste tarte, il giardino è molto grande e fino all'anno scorso loro erano libere anche di fare il letargo da sole; e lui non le ha mai considerate, da quest'anno mi era venuta la fissa dei topi (e non dei cani) e quindi le ho fatte svernare in giardino in un recinto di sicurezza 8m2 con rete sotto e recinzione anche sopra , (ma per uccelli) chissà che impressione gli ha fatto è come se si fosse voluto fare i denti sul guscio del povero Giuseppi , un 'altra (la mia Sguizza di qualche post fa) quasi 1 Kg di tartaruga l'ha seppellita al contrario e alla piccola (che avrebbe potuto ingoiare intera l'ha solo leccata!!. Adesso da noi ci sono circa 20-25°c di giorno e la temperatura di notte scende fino a min 10°C dove sono le tarte (2 lati riparati da mura alte 6 metri questa notte c'erano 13°C. Quando mi sono accorta del tentato omicidio (penso un ora dopo che è successo), ho fatto fare un bagno a 30°C a tutte , poi ho spostato la piccola in terraio riscaldato fino a nuova sistemazione (anche perchè in due anni circa che ha almeno l'ho trovata in giardino 2 anni fa) il letargo l'ha sempre fatto fuori e da sola!!, e ho risistemato le altre nel solito recinto ( un po' più rinforzato ehh ehh ) ora sembra un incrociotra un pollaio e un carcere di massima sicurezza!!

aspetto tue notizie

Link to comment
Share on other sites

si cerca di evitare il terrario riscaldato se non ci sono problemi medici seri che lo rendano assolutamente necessario.

Il passaggio dal terrario ricaldato verso l'esterno diventa piu' compicato e aumentano i rischi.

 

se l'hai messa oggi in terrario fai a tempo a spegnere tutto.

 

Per le ferite... non mi paiono necessitare di applicazione di medicinali. Sono previste giornate soleggiate e con la normale esposizione al sole dovrebbero sistemarsi senza troppi problemi.

 

la domanda sulle ferite era per essere certi sul fronte mosche/carnarie.

Link to comment
Share on other sites

No ormai è in terraio dal giorno dopo che è successo e pensavo di tirarla fuori solo a primavera inoltrata quando il nuovo recinto sarà "rodato " e lei non correrà più pericoli, leccata non rende bene come l'ho trovata, avvolta da un bel po di bava (avrà passato almeno 20 min a leccarla su e giù ) era inebetita e nonostante il bagnetto si muoveva poco; ti sembra normale che giuseppi dopo quello che è successo sia in "letargo" ancora non è uscito da sotto le foglie,
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.