Jump to content

Tse (mia) diventata un senza tetto- di giorno si soterra nel giardino....


korgnacia

Recommended Posts

...e passa le notti in una vascheta con 2 litri d'acqua.

 

dovevo portare la nostra Tse (11 cm) con noi.

 

Non voleva sapere del cibo per 3 giorni ("sistemata" in un bacino diplastica). poi, nell'acquario (il volume 5 litri!) aceta il pesce fresco. divora!

 

Di mattina la metto in un piccolo recinto improvvisato (un metro quadrato...uuuuuu...). La c'e' una pentola con un litro d'acqua e la terra umida. appena la metto nel recinto si soterra (si nasonde sotto terra) e le vedo solo il guscio.

 

Verso le 18h la tolgo dal "recinto" (che eufemismo!). E' completamente immobile, gli occhi chiusi.....dopo 2-3 minuti si accorge che la tengo nella mano. non si agita. si e' abituata a me. La faccio nuotare in acqua tiepida per lavarla dalla terra.

 

Poi la teasferisco nel cosi-chiamto acquario. Un po nuota, ma non e' agitata.

 

Se la lascio libera nel giardino, scappa 5 metri in 2 minuti. e-si addormenta sotto terra. allora, non la lascio libera.

 

 

Le faccio prendere il sole tra le 7-9 di mattina e tra le 18-19 di sera.

 

Spero che non si ammali in altri 25 giorni delle nostre vacanze.

 

 

Per favore, non parliamo delle povere tartine tenute nel garage....

 

quando vuoi tenerla bene, spesso si ammala...

 

Qualche consiglio?

 

Grazie!

 

vi leggo di nuovo in 2-3 giorni.

Link to comment
Share on other sites


Scusa, ma perchè non prendi un catino da 15, 20 L

 

Mi sembra veramente piccolo.

 

Attenzione che non si disidrati.

 

Al limite, se sei in giardino, scava una buca e mettici un telo di plastica e fai un mini laghetto.

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

"scusa, ma.." significa che PMinotti e' irritato.

 

Grazie per il tuo consiglio. hai letteralmente salvato la mia Tse.

 

io avevo la strana idea che 5 litri dell'acquario, cioe vetro trasparente, erano la soluzione molto migliore di un catino quasi non-trasparente.

 

A venerdi scorso ho comprato un catino 50x35x30 cm. Plastica bianca, aggiunti 15 litri d'acqua, creata zona emersa da una roccia e un pezzo di legno.

 

Tarta sta visibilmente meglio. Non passa giorni in quello letargo da spaventarsi, e' vivace, incuriosita e- adora prendere il sole! E' letteralmente pazza per basking e esce dalla zona ombreggiata per croggiolarsi al sole!

 

E perche non ho creato un laghetto?

 

E' una cosa proprio strana. Stiamo nella casa della mia suocera (intendo, la madre del mio marito) la quale ha paura pazza dai serpenti e da tutti i rettili.

 

Qualche giorno fa, mi chiede: "Ma la tarta, dove l'avete trovata?" "Trovata? Ma, signora, e' la tartina di Adriana! L'abbiamo comprata 8 mesi fa." "E' la stessa dell'acquario?" "Si, certo." "io non l'ho mai vista, non l'ho mai guardata. E' viscida e mi fa schiffo." Qualche giorno dopo la tartina passava vicino a mia suocera. Lei se ne accorge e mi dice:"La guardo per la prima volta. E e' carina."

 

Il primo giorno arrivamo solo noi quatro, ma completemante sfiniti. metto la Tse in una vasca (da lavaggio) in 5 litri d'acqua, nell'ombra, sotto una prugna. Di mattina mi sveglia il marito e dice:"Devi vedere la tua tarta." Si, proprio dovevo vederla. Sette (7) faggiani (uccelli grandi come galline magre) bevevano l'acqua da lla vasca.

 

Volevo tenerlo nel giardino, a di matina qui (siamo l'ultima casa, alla fine del paesino) passano grandi cani liberati dal guinzaglio. molre persone vengono0 a Solta proprio per loro cani. E questi cani sono a volte hanno sete e cercano l'acqua proprio vicino a noi. Io ogni notte lascio una vaschetta per faggiani, lepre, topi di prato....

 

 

E' un mondo pericolo per una piccola Tse.

 

Vorrei che fosse maschio- piu' semplice per l'acquario, ma sarebbe meglio per la tarta, se si mostra come una femmina che cresce fino a 25 cm.

Link to comment
Share on other sites

"Così mi sa che si stressa."

 

Lara, grazie, io non l'ho sapevo. La condizione della tarta mi sembrava strana: non e' uja nordafricana che tende di dormire durante l'estate.

 

40 giorni sarebbero stati troppi....

 

Il catino di plastica: miracolosamente efficace e semplice! Grazie, Paolo!

Link to comment
Share on other sites

Io sono stata a Stari Grad solo tre volte. Ma il mare, la cita' e le opuntia (cactus chiamato il fico di India) sono indimenticabili.

 

Cosa dire? Spero che tu e i tuou amici (amiche?) tornerete a Roma freschi e contenti. Ciao!

Link to comment
Share on other sites

purtroppo amici... comunque andiamo a milna (mi sembra si chiami così) al cmaping... la sera Hvar (anche se c sono troppi italiani...)

 

ops scusa ti sto come al solito inquinando il post! :D sorry!

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

No. queste Opuntie me le sonon ricordate (non le ho viste dal 1996) percge hanno gli "aghi" lunghi 2-3 cm. Da spaventartsi! Da noi, qui, ci sono ele specie e varieta con ciuffi delle spine: lunghe 2-3 mm (10 volte piu' corte).

 

Tornata a Spalato. Esaurita. La tarta sta in forma. Le piaceva crogiolarsi al sole e mangiare le cozze e pesci fresci. Le davo da mangiare ogni 3 gironi, ma siccome non nuotava, ma solo dormiva e prendeva il sole, e' ingrassata un po'. La mandero dai miei genitori fra qualche guiorno, per farle godere del sole per almeno un mese. Nel catino sul loro balcone al sud(il mio e' al nord). E dall'ottobre una semplice lampada infrared per rettili (solo per riscaldare la zona emersa) e qualche fegato di pesce fresco ogni tanto per vitamina D.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.