Jump to content

Produzione cibo vivo.


Sushi

Recommended Posts

Dovrei postarlo anche sull'alimentazione... ma non potendo aprire due post lo faccio qui... poi magari riky ci fa la scheda.

 

Non e' una cosa difficile... si tratta di mettere su un ecosistema adatto alla produzione di cibo vivo per tartarughe acquatiche... io sono a meta' del lavoro per ora, vale a dire che il cibo vivo e' ancora troppo "piccolo" per esser dato da mangiare... ma vedo che la cosa sta prendendo una buona piega.

 

Veniamo ai protagonisti:

 

PESCE, GAMBERI, LUMACHE

 

La tartaruga in natura mangia quello che trova, ma questo terzetto compone praticamente quasi la totalita' della dieta essenziale di una tartaruga carnivora in natura, escludendo gli insetti e i vermi che cmq sono percentuale piuttosto bassa e sopratutto contengono cheratina che come gia sappiamo e' di difficile digestione ( non che faccia male ogni tanto, ma una dieta composta da soli insetti sarebbe inevitabilmente distruttiva per il fegato di una tartaruga ).

 

L'acquario e i suoi inquilini

 

Per metter su questo allevamento, ho usato una vasca 50x25 ( la vecchia vasca della mia tarta ), accessoriata di lampada illuminante da 20w, un filtro duetto da cui sono state tolte due delle tre spugne principali e sostituite con cannolicchi e carboni attivi, una piastrina riscaldante da fondo a bassa potenza.

 

L'acquario e' tenuto dentro casa quindi la temperatura non scende o sale mai troppo. Oscilla tra i 20 e i 29 gradi. L'ideale sarebbe cmq 25 - 26 gradi.

 

Come substrato ho usato 2 cm di fondo fertile, coperto da 4 cm di sabbia di lago. Nel substrato ho piantato due anubie ( sopravvivono anche con illuminazione bassa ) e un grosso legno di torba. Ho aggiunto anche qualche conchiglia vuota, che tiene alto il Kh dell'acqua.

 

Come dicevo, le piante richiedono una illuminazione piuttosto forte. l'ideale e' un watt per litro, dove in una vasca di 30 litri la lampada dovrebbe essere da 30 watt. Ho optato per le anubie poiche sopravvivono anche con un rapporto di 1w/2l anche se questo ne rallenta la crescita.

 

Il legno di torba, anche dopo la bollitura, rilascia colore per qualche mese. Per questo l'acqua viene cambiata per 1/3 una volta a settimana.

 

I primi inquilini dell'acquario sono stati 4 caridine japoniche, che si sono subito ambientati alla perfezione, non dando troppi problemi. Non sono molto prolifiche, ma le schiuse, quando riescono, sono molto numerose.

Per far schiudere le uova, ho trasferito la femmina piena in una vaschetta a parte, dove ha depositato le uova. Fatto questo l'ho rimessa nell'acquario. Successivamente, dopo la schiusa, ho cominciato a nutrire le larve con il contenuto di un vasetto d'acqua lasciato al sole x 10 giorni, e quindi infestato di microalghe e microorganismi. Attualmente li sto ancora nutrendo, ma devo dire che crescono bene.

 

Successivamente alle caridine ho aggiunto 3 coppie di guppy. Essendo che i guppy in commercio non stanno mai troppo bene, di queste 3 coppie ne e' sopravissuta solo una... che pero' ha dato i suoi frutti. La mattina del parto ( i guppy portano non depongono le uova, ma la madre le lascia schiudere nel suo ventre, partorendo i piccoli gia autosufficenti ) ho recuperato i 14 piccoli ( ne avra' fatti una 30ina, ma molti sono stati mangiati dai genitori ), e messi in una vaschetta a parte. attualmente hanno una settimana e li sto nutrendo con cibo in polvere per avannotti.

Due volte a settimana faccio un cambio parziale dell'acqua poiche la vaschetta non dispone di un ossigenatore, ne di filtro.

 

Successivamente, quasi per caso, sono sbucate fuori delle lumachine. Ero intenzionato a comprarle, ma probabilmente devo aver introdotto delle uova insieme alle piante. Attualmente sono una decina, ancora giovani ( meno di una settimana ) ma noto gia che i piccoli tra di loro simulano i rituali di accoppiamento, facendomi ben sperare che quando saranno adulte avro' delle deposizioni ulteriori.

 

In finale, posso dire che l'allevamento sta andando decisamente bene. Richiede un certo impegno, ma occupa poco spazio ed e' assolutamente indolore dal punto di vista economica ( il tutto mi sara' costato un centinaio d'euro ).

La piu' grande soddisfazione rimane pero' quella di nutrire la propria tartaruga con del cibo scelto e prodotto da noi, quindi indubbiamente piu' sano e nutriente.

Link to comment
Share on other sites


iniziare cn lumake e guppy cm la vedi? dovrei aver un'anubia nana. xora la sto tenendo in una bottiglia cn 3lumake ma stasera dovrei mettrla in acquarietto cn filtro...nn so km è xkè me lo regala mio amico ke lo usava xpiranas...

d ke fondale necessitano?quando una lumaka sale sul guscio di un altra s stanno accoppiando???

poi vorrei aggiungerci la guppy ke m è soprvvissuta e comprarle almeno un compagno...la poverina era gravida ma ha perso tutti i piccoli...

 

della luce x le piante acquatike nn ne sapevo nulla...x ora cmq la stavo tenendo in balcone quindi luce arriva ma calore evito d metterla al sole visto ke la temperatura salirebbe oltre i 30 e m sembra ke le lumake stanno in una temperatira max di 28gradi...

Link to comment
Share on other sites

il fondale per una anubia dev'essere fondo fertile per piante acquatiche almeno 2 cm, poi sopra tra i 2 e i 5 cm di sabbia o ghiaietto... il filtro mettine uno piccolo e poco potente... c'e' rischio che le larve di lumaca vengano aspirate... col duetto che e' tanto demonizzato invece va benissimo. pero' devi metterci mini cannolicchi al posto di un vano spugne, e lasciato maturare un paio di settimane. dev'essere inoltre un sistema gia stabile e ben ossigenato ( basta puntare il getto del filtro un po piu' in alto del normale ). Quindi sarebbe il caso di arredarlo e metterci solo le piante all'inizio. Io prima di introdurre animali ho aspettato 2 settimane. Le piante le nutro con una goccia di plant 24 tutti i giorni.
Link to comment
Share on other sites

per le piante ci vogliono i neon fotostimolanti sennò ti si riempie di alghe. L'acquario va tenuto per quanto + possibile alla sola luce dei suoi neon...quindi contrariamente a quanto si possa essere portati a credere va tenuto in uno dei posti meno illuminati di casa (es un corridoio).

 

Prima va preparata l'acqua il fondo e il filtro...solo dopo le piante..e dopo un 15 gg, se i valori ph e gh sono ok si aggiungono i pesci.

 

Per i guppy un ph 6.5 è ok. La temperatura si dovrebbe tenere quanto più stabile sui 26 gradi (ci sono termostati e termomentri ad hoc)

 

La torba è ottima per abbassare il ph! la colorazione ambrata se non è eccessiva non va inibita..secondo me (ma non solo) cambiare 1/3 di acqua a SETTIMANA è veramente troppo. Io sciacquerei ancora la torba se proprio rende l'acqua torbida ancora.

 

Fatto ciò le lumache stanno da pascià:)

Link to comment
Share on other sites

fantastique! quanto m verrebbero le cardine japonike?convivono cn le lumake quindi???

 

oltre le ampullarie qualke tipo d lumaka magari +carina?+colorata???

Link to comment
Share on other sites

inutile mettere dove il mio pc ha registrato l'immagine...tanto nn è tra i file condivisi :D!

cn copi e incolla nn si può mettere un'immagine???

Link to comment
Share on other sites

e invece qualke tipo più fino e lungo??? (vi dico ke scenetta la mia tarta ha o sentito l'odore o visto le lumake ke tengo nella bottiglia e le sta puntando si allunga tutta...incredibile!)
Link to comment
Share on other sites

tipo questa: Melanoides tuberculata

 

http://www.vergari.com/Acquariofilia/L_Melanoides01.asp

 

mentre le Pomacea (sono le ampullarie!?) se mettiamo le piante sn da evitare cm la peste vero mi sembra d aver capito ke le mangiano!?

 

http://www.acquaportal.it/articoli/dolce/pesci/speciale_ampullaria/spada/default.asp

 

ah se è pomace bridgesi è tranquilla x le piante...mi domando xkè le kiamano ampullarie se quello nn è il loro nome!!!

 

divce d dare 10lt d acqua x ogni pomacea...il mio è un acquarietto da 18lt...1 e tre quarti... :D

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
beh... io i miei piu' belli li tengo O_O ho intenzione di metter su un'acquario bello bello per tenere i pesci che piu' mi piacciono
Link to comment
Share on other sites

sono daccordo ma se vedi come mi hanno insultato oggi in un sito perchè volevo dare i guppy come cibo alle tarte... mi hanno detto meglio darle manzo e frutta! bah ... quindi invito tutti ad allevare cibo per le proprie tarte e per alimentarle nel miglior modo possibile... ovviamemnte senza far soffrire i poveri abitanti dell'acquario destinati ad essere divorati dalle tarte...

 

avevo visto, sushi, che chiedevi per l'allevamento della caridine... su internet ho trovato un po' di cose, ma sembra che in cattività sia molto difficile farle riprodurre...

Link to comment
Share on other sites

si... chiedevo in passato... ora le allevo e le riproduco abbastanza tranquillamente, purtroppo pero' sono un po lente.
Link to comment
Share on other sites

non pagate per comprare le anubias e darle alle tarte.

1 ci mettono una vita a crescere e si salva poco se non si sta dietro.

2 quando sono grosso vengono distrutte e mangiate poco per volta

3 costano :)

meglio le gratuite infestanti monoporzione e ci mettono veramente poco a proliferare! e vivono anche nel filtro del pratiko! pensa a te! sono proprio infestanti! :)

e' solo che con le ampullarie si risca di aspettare mesi senza successo :)

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

ciao a tutti.

ho notato alcune inesattezze che volevo portare alla vostra attenzione.

I guppy volgliono acque con PH medio-alto e durezza medio-alta, partoriscono circa ogni 23-25 giorni e possono arrivare a fare anche 100 avannotti. Mediamente 20-30 se sono adulte. Meti due femmine e quattro maschi e farai fatica a stargli dietro. quando mancano 2 o 3 giorni metti la femmina in una saletta parto e aspetta. quando ha finito rimettila in vasca e inizia a nutrire gli avannotti (se usi naupli di artemia crescono a RAZZO!!) in genere una femmina si accoppia subito dopo il parto e comunque conserva dentro di se un pò del seme del mascuio precedente quindi potrebbe partorire ancora anche senza l'intervento di un maschio (non gridiamo allo spirito santo che non è il caso!!)

vedi anche http://www.acquaportal.it/Articoli/Dolce/Pesci/speciale_guppy/guppyfaq/default.asp

 

Le anubias, per lo meno le mie, non vogliono substrati, tantomento fertili: si nutrono esclusivamente attraverso le foglie; tra l'altro più si lascia il rizoma (le radici che usano per ancorarsi ai fondali) scoperto e meno si rischia di vederlo marcire.

 

NO SOLE !!! occhio alle alghe.

 

Le caridine, se in gruppo, diventano dei predatori niente male. ma in genere fanno da spazzini e quindi ti aiuteranno a fare sparire eventuali cadaveri!! Le mie sono in grado di spolpare un neon morto in pochissimo e lasciare un surreale microlisca sul fondo.

 

In bocca ..... al lupo!!

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

mi intrometto precisando che sono inespertissima a riguardo, ma avendo due tarte d'acqua (scripta scripta) in giardino, mi sto documentando anche io x nutrirle con animali vivi...ho letto che voi parlate di guppy...io xò volevo partire semplicemente allevando gambusie, che a quanto pare sono uguali ai guppy ma molto più facili da tenere...confermate?

la mia idea era di tenere le gambusie a parte e nutrirle con dafnie e cibo x avannotti e mettere nel laghetto delle tarte i nuovi nati (dopo che sono cresciuti un pò)...è una cosa fattibile e mi confermate che guppy e gambusie sono equivalenti come dieta x le tarte? se la cosa funziona poi provo anche con lumache e gamberetti...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.