Jump to content

Acquisto di una tarta...


MagoNeroocchiblu

Recommended Posts

Ciao a tutti! Avrei intenzione di acquistare una tatarughiera in vetro misura 50x32x32,5h con isola in resina. Siccome che è sprovvista di accessori vorrei acquistare una pompa askoll micromega che ha una portata di 320 litri d'acqua l'ora (c'è scritto così...) poi non saprei se inserirgli i carboni attivi o i cannolicchi, che mi consigliate? Per il riscaldatore ne dovrei avere uno da 50w...per l'esterno vorrei acquistare una Plafoniera con lampada PL 11w (meglio che niente...)

 

Adesso non saprei che tarta scegliere e quante prendere ( magari 2 ), ma tutto dipende anche dal fatto che non ho molto spazio per acquistare una tartarughiera di dimensioni maggiori...voi che tarta mi consigliate ? E che alimento base dovrei fornirle?

 

Grazie, spero di essere stato abbastanza comprensibile..:laugh8kb:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 27
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao, veramente non è che mi piacciano tanto...mi piacerebbe una graptemys kohnii. Ho letto in una delle vostre schede che vanno: maschi 12-15 cm femmine 17-24 cm. Quindi ci starebbero nella tartarughiera che ho suddetto ? E che ne pensate degli accessori ?
Link to comment
Share on other sites

Francamente, viste le dimensioni finali, se puoi prndi almeno 100*40*40.

 

E lascia stare le tartarughiere commerciali col frontale più basso, non serve a nulla e facilita fughe e tracimazioni.

 

Anche le isole in resina non servono a un gran chè perchè occupano spazio.

 

Come avrai visto ci orientiamo tutti verso strutture sospese o galleggianti, lasciando libero sotto per il nuoto.

 

In più i filtri interni servono abbastanza a poco perchè sono piccoli e fanno rumore che disturba le tartarughe.

 

Sarebbe meglio poi se l'acquario fosse anche largo, quindi meglio 50* 50 che 100*30.

 

Come dicevo le Graptemys crescono piano, ma poi che fai? Alla fine sono come le Trachemys.

 

Comunque evita di prendere per sbaglio le Pseudemys. Cosa che purtroppo capita molto spesso perchè da piccole differiscono solo per i colori e dettagli minimi che sfuggono facilmente.

Link to comment
Share on other sites

Deduco che mi consigli di fare un acquaterrario, di acquistare un filtro esterno e di inserire una struttura galleggiante...ma cosa intendi quando dici: " Come dicevo le Graptemys crescono piano, ma poi che fai? Alla fine sono come le Trachemys" ? E cosa mi consigli per il riscaldamento e sull'alimentazione della Graptemys (sempre se riesco a trovarla :( ) ?
Link to comment
Share on other sites

significa che anche se crescono piu' piano alla fine la dimensione che raggiungono e' la stessa. non e' bello che una tartaruga non si possa girare su se stessa nel suo acquario senza incastrarsi!
Link to comment
Share on other sites

Ma non ne avevi una?

 

Sono praticamente come le Trachemys come gestione vasca, ma puoi persino mettere un po' di piante e qualche pesce, perchè sono più tranquille.

 

Almeno le mie due.:laugh8kb:

 

Per il resto le solite cose.

 

Sughero, riscaldatore in plastica, filtro esterno e lampada per il Basking sopra + tubi UVB

 

Fondo di Ghiaia grossa o sabbia e piante galleggianti o bambù.

Link to comment
Share on other sites

Ne avevo una ma mi ha lasciato...era una femminuccia e aveva circa 5 anni...e a dire la verità i primi anni non sapevo neanche cosa fosse il filtro e cose varie, perchè non pensavo minimamente che vi era il bisogno di avere tutte queste cose per farle sopravvivere senza stress alcuno.

Ora devo vedere un po' come posso cavarmela ( mia mamma non sarebbe molto d'accordo all'acquisto di una tarta ) e di conseguenza devo farmi carico di tutte le spese :baffled5wh:, e credo che non siano poche visto che mi ci vorrebbe un acquaterrario almeno 100*40 e con relativi accessori... Comunque deduco che devo lasciargli il coperchio e sostituirgli i tubi, ma dove li trovo quelli che emettono raggi UVB ?

Link to comment
Share on other sites

Ho visto un po' i prezzi degli acquari di cui uno con le misure che pminotti mi ha consigliato ecco parte della descrizone: Dimensioni 100x40x51h cm, Capacità vasca 170 litri, dotato di 2 lampade da 30W.L'acquario è completo di vasca, impianto di illuminazione bilampada, filtro esterno askoll pratiko 200 (completo di materiali filtranti) askoll e riscaldatore askoll termoactiv selector 200w. Il tutto alla modica cifra di 209€ Supporto escluso...

Mi sembra una cifra piuttosto elevata a prescindere, è normale che costino così tanto?

Link to comment
Share on other sites

fai conto che gli acquari gia assemblati che trovi sono per pesci... una tartaruga non ha bisogno di due lampada. serve invece un neon x i raggi uva e uvb e uno spot riscaldante puntato sulla zona emersa di basso wattaggio. il filtro invece dev'essere nettamente superiore ( askoll 400 ) perche' le tarte sporcano 10 volte di piu' dei pesci.

quel riscaldatore e' troppo potente invece, non devi allestire un acquario tropicale. Se conti che un acquario del genere modificato per tartarughe non contiene piu' 170 litri ma meno di 100, va benissimo un askoll thermoactiv 100 che costa anche molto di meno.

Link to comment
Share on other sites

Quindi spenderei più del dovuto, nel senso che dovrei apportare modifiche all'acquario, che porteranno il prezzo a non meno di 300 euro. Infatti ho visto il filtro pratiko 400 scontato a 94.58 €, thermoactiv 100 14.10€. E ho anche letto che i neon per i raggi uva uvb costano un "patrimonio"...e poi cosa intendi per spot riscaldante puntato sulla zona emersa... ?
Link to comment
Share on other sites

beh no se ti va di lusso sempre sui 200 - 250 euro spendi...

 

quello che dovresti prendere, almeno essenziale e'

acquario

plafoniera per il neon

neon uva uvb

spot riscaldante a wattaggio non eccessivamente alto

termoriscaldatore

filtro esterno

 

a questo puo aggiungere

. un termometro da mettere in una zona lontana dal termoriscaldatore per avere la situazione sempre sotto controllo globalmente

. un sifone a campana per pulire il fondo

 

per non parlare degli arredi ma quelli sono esclusi e molto liberi.

 

lo spot per l'area emersa e' una lampadina che va puntata sull'area dove le tartarughe escono ad asciugarsi.

Link to comment
Share on other sites

Eccomi qua:laugh8kb:

 

La cosa principale è il filtro.

 

Io ho esagerato con il pratiko 400, ma anche il 300 dovrebbe bastare.

 

L'acquario lo puoi fare tu comprando i vetri e montandolo col silicone.

 

Personalmente preferisco acquari aperti per far correre l'aria, non scordiamoci che le tarte respirano.

 

 

Lo spot è una normalissima lampadina.

 

Per tutta la parte luci se vai da un elettricista o in un centro commerciale trovi tutto. Qui a Milano ci sono Bricocenter o Castorama.

 

In fondo sono solo dei neon. Probabilmente trovi anche quelli per rettili.

 

Il riscaldatore è bene sia di plastica, se no le tarte lo rompono.

 

Lascia perdere i materiali filtranti che ci sono nel filtro.

 

Il carbone attivo serve a poco. Per le tartarughe è meglio la zeolite.

 

Per l'area emersa la cosa che costa di meno è un grosso pezzo di sughero galleggiante.

 

Penso che con circa 300 Euro te la possa cavare.

 

Il grosso è l'acquario, che temo possa costare circa 150, e il filtro, che su Ebay trovi a circa 60.

Link to comment
Share on other sites

Di acquario quello abbastanza "coveniente" è: ACQUARIO AMBIENTE 80 ADV NUOVO SERIE SILVER LT 112, Dimensioni 80x35x49h cm, compreso di 2 lampade da 20W, filtro askoll pratiko 200 completo di materiali filtranti (cannolicchi, spugne e carboni attivi) e riscaldatore askoll. Tutto a 169 euro. Io direi che è più che sufficiente apparte qualche modifica...che ne dici?
Link to comment
Share on other sites

E' un po' strettino in prospettiva della crescita delle tarte,

 

prova a girarti in un acquario di 30 cm quando sei lungo dalla punta del naso alla coda 31 cm! (Una femmina Graptemys adulta ci arriva tranquillamente.

 

A parte quello è chiuso, cosa che non apprezzo molto ma è solo la mia personale opinione, e il portalampada ha un pezzo di plexiglass trasparente che copre i neon e che va tolto se no gli UVB non passano.

 

Il filtro va bene per quella dimensione, ma non oltre.

 

Se cambi acquario devi cambiare anche il filtro.

 

Il riscaldatore è di vetro e c'è il rischio che si spacchi.

 

Con anche il mobile non costa tanto.

 

E se ti stufi delle tarte ci stanno tanti bei pesci tropicali.

 

In quel caso è sicuramente grande.

Link to comment
Share on other sites

Ma mi sembra che tutti gli acquari siano provvisti del "coperchio" e non è possibile toglierlo?...comunque in alternativa c'è: ACQUARIO AMBIENTE 100 NUOVO SERIE SILVER LITRI170 Dimensioni 100x40x51h cm, Capacità vasca 170 litri, dotato di 2 lampade da 30W, iltro esterno askoll pratiko 200 (completo di materiali filtranti) askoll e riscaldatore askoll termoactiv selector 200w. Sennò l'alternativa sarebbe quella di acqustarlo pezzo per pezzo, non sarebbe la cosa migliore?
Link to comment
Share on other sites

Se hai visto su Abissi.com ci sono anche aperti.

 

Ci sono pro e contro.

 

Comunque i coperchi vengono via.

 

Il problema principale è che si crede di riuscire a far passare la tarta dallo sportellino e li succedono guai a non finire.

 

Poi il reattore dei neon è all'interno e fa molto caldo.

 

Comunque se non hai il coperchio devi mettere qualche cosa d'altro per le lampade.

 

Anche la condensa non è da sottovalutare, così come l'evaporazione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.