Jump to content

Come aiutare la cicatrizzazione di una ferita nella tartaruga


moesa

Recommended Posts

Buongiorno,

 

qualcuno mi sa dare un aiuto per la mia tartarughina? Ecco il problema:

 

un mese fa è fuggita dal recinto all’aperto, dopo 15 giorni l’abbiamo ritrovata ma aveva un pezzetto di zampetta mancante all’interno della ferita delle larve. La veterinaria dice che probabilmente è stata rosicchiata da un ratto.

 

Ho consultato due veterinari, la prima mi ha dato antibiotico per 15 giorni, + disinfettare la zampa tutti i giorni con Betadine, le larve sono uscite appena disinfettata la prima volta. Più di questo la veterinaria non può fare.

 

La seconda veterinaria specialista in tartarughe e consultata subito per telefono mi ha detto che dalla sua esperienza non c’è niente da fare, soprattutto se sono presenti larve nella ferita.

 

A oggi, la tartaruga, che tengo in casa in un terrario pulito, mangia ed è vivace ma la ferita non si chiude e al’interno si vede un pezzettino di osso.

 

Grazie a chi mi può dare un consiglio

Link to comment
Share on other sites


mi dispiace tanto per la tua tartaruga:(

più che seguire i consigli del vet e tenere la parte pulita e disinfettata....

non credo tu possa fare altro.

la ferita è grave e profonda,ci vuole tempo per rimarginarsi.

Link to comment
Share on other sites

non ho capito: vermi ce ne sono ancora?

 

mi ha detto che dalla sua esperienza non c’è niente da fare, soprattutto se sono presenti larve nella ferita.

 

non mi pare una risposta sensata

Link to comment
Share on other sites

Ma se la ferita non è ancora guarita e la tarta continua a stare all'aperto...non c'è il rischio che le mosche la attacchino ancora? Non conviene fare un bendaggio (che però rallenta la cicatrizzazione) o tenerla in terraio chiuso con doppio strato di velo ? Edited by Cory
Link to comment
Share on other sites

Ma se la ferita non è ancora guarita e la tarta continua a stare all'aperto...non c'è il rischio che le mosche la attacchino ancora? Non conviene fare un bendaggio (che però rallenta la cicatrizzazione) o tenerla in terraio chiuso con doppio strato di velo ?

 

il bendaggio se lo tirerebbe via.

 

indubbiamente ok un terrario infermeria con zanzariera fitta (alcuni usano collant misura XXXL per dare buona protezione antimosche, migliore delle zanzariere)

 

e almeno una pomata antibiotica tipo aureomicina 3% (che ti danno anche senza ricetta) da applicare sulla ferita.

 

Dopo aver pero' tirato via ogni eventuale larva di mosca!!!!

 

 

 

.... ma che razza di vet sono? da aver paura a dare loro persino un trasportino vuoto!

Link to comment
Share on other sites

grazie a tutti.

La tarta è in casa seguirò il consiglio "terrario zanzariera con collant".

Larve secondo me sono uscite tutte al primo lavaggio con Betadine (tolte con una pinzetta) dopo non ne ho più viste.

Ho richiamato la vet. e mi ha detto di usare il Cicatrex oltre che continuare con Betadine.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Moesa

non so se hai letto il post mio di un po di tempo fa. Il caso simile al tuo, ma penso più' grave. La mia tarta e stata ferita dal maschio e lo trovata con la coda quasi completamente piena di vermi!!!!! Che sc.......

L'ho messa subito a bagno per eliminare i vermi. Dopo sono andata per una settimana tutti i giorni dal vet che le ha fatto del antibiotico e del liquido sotto pelle, perché era disidratata perché non mangiava. Il Betadine va bene, il mio vet mi ha detto di sciacquare la ferita con la sol. fisiologica e di portare via il tessuto morto con una garza. E dopo mi ha dato uno spray antibiotico che forma come una seconda pelle. Anche dalla mia si vedeva l'osso. Poverine. IMPORTANTE tienila in una scatola con una zanzariera intorno, se no lo mosche ci vanno di nuovo se sentono l'odore di una ferita aperta. La tengo cosi fuori, con una scatola sopra cosi ha il sole per scaldarsi se vuole e l'ombra.

La tua mangia e beve? La mia é stata una settimana senza toccare cibo,e avevo veramente tanta paura. Le ho fatto tutti giorni un bagno tiepido perché assorbono i liquidi anche dalla pelle. Adesso sta meglio e mangia con appetito, ma la tengo ancora con la zanzariera, perché ho visto che le mosche ci vanno ancora. In bocca al lupo!!!!!!!!!!!!!!!!!! e fammi sapere.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Moesa

non so se hai letto il post mio di un po di tempo fa. Il caso simile al tuo, ma penso più' grave. La mia tarta e stata ferita dal maschio e lo trovata con la coda quasi completamente piena di vermi!!!!! Che sc.......

L'ho messa subito a bagno per eliminare i vermi. Dopo sono andata per una settimana tutti i giorni dal vet che le ha fatto del antibiotico e del liquido sotto pelle, perché era disidratata perché non mangiava. Il Betadine va bene, il mio vet mi ha detto di sciacquare la ferita con la sol. fisiologica e di portare via il tessuto morto con una garza. E dopo mi ha dato uno spray antibiotico che forma come una seconda pelle. Anche dalla mia si vedeva l'osso. Poverine. IMPORTANTE tienila in una scatola con una zanzariera intorno, se no lo mosche ci vanno di nuovo se sentono l'odore di una ferita aperta. La tengo cosi fuori, con una scatola sopra cosi ha il sole per scaldarsi se vuole e l'ombra.

La tua mangia e beve? La mia é stata una settimana senza toccare cibo,e avevo veramente tanta paura. Le ho fatto tutti giorni un bagno tiepido perché assorbono i liquidi anche dalla pelle. Adesso sta meglio e mangia con appetito, ma la tengo ancora con la zanzariera, perché ho visto che le mosche ci vanno ancora. In bocca al lupo!!!!!!!!!!!!!!!!!! e fammi sapere.

 

utilissima testimonianza!!!

 

giusto una nota: le nostre tarte NON assorbono liquidi con il bagno, a meno che il bagno non le stimoli a bere.

Il bagnetto fatto da noi deve essere fatto con estrema cautela, in quanto e' possibile, specialmente in creature debilitate, che possa determinare problemi all'apparato respiratorio - che per le tarte e' un bruttissimo problema.

Link to comment
Share on other sites

facci sapere come st e un consiglio cambia veterinario per i, rsto confermo ferita pulita e zanzariera.

ma mangia? la mia veterin quando le mie tarte sono debilitate e nn mangiano mi consiglia di dar loro la pera in quantità minime ovviamente, perchè contiene acqua e zuccheri ed in queste cond fa bene

fammi sap ti prego

Link to comment
Share on other sites

l'importante e' sapere che con i bagnetti fatti da noi bisogna fare molta attenzione.

 

Diversa cosa e' quando si bagnano di loro volonta'

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Ringrazio tutti per i vostri consigli, la tartarughina è sempre vivace e mangia bene, la ferita comincia a chiudersi ma lentamente. La tengo sempre separata in un terrario pulito e con zanzariera, continuo con Betadine e pomata cicatrizzante. Sarà sicuramente una cosa lunga ma spero proprio che riuscirà a guarire.
Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
Ciao, la mia è una tartaruga acquatica, poco fa è stata morsa da un maschio che gli ha staccato un unghio dalla zampetta posteriore; ha la ferita aperta si vede anche un pò di sangue... che devo fare??? Aiutatemi vi prego!!!
Link to comment
Share on other sites

Ciao, la mia è una tartaruga acquatica, poco fa è stata morsa da un maschio che gli ha staccato un unghio dalla zampetta posteriore; ha la ferita aperta si vede anche un pò di sangue... che devo fare??? Aiutatemi vi prego!!!

 

ti ho risposto qua'

 

http://www.tartaportal.it/51394-tartaruga-ferita.html

Link to comment
Share on other sites

Mio padre negli altri animali...cm cavalli...pecore...cani...nelle ferite x nn far deporre le mosche mette attorno con una piuma della creolina....che allontana le mosche...e funziona...nn so bene se va bene x le tarta
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.