Jump to content

Recuperata Caretta Caretta In Provincia Di Lecce


Recommended Posts

Porto Cesareo (Lecce) - Recuperata nelle acque di Porto Cesareo una tartaruga Caretta Caretta

[/url]Lo scorso fine settimana (in occasione del ponte lungo del primo maggio) a Porto Cesareo, comune baciato da ben due parchi (uno marino e l’altro terrestre), l’avvocato Eugenio Sambati tra l’altro presidente del consiglio comunale della città jonica, idurante una gita in barca ha recuperato, nelle cristalline acque dell’Area Marina Protetta, uno splendido esemplare di tartaruga specie “caretta caretta” in evidente stato di difficoltà.

Immediatamente è stato allertato il circolo locale di Legambiente presieduto dal dottor Luigi Acquaro, che ha provveduto a recuperare e ritirare la tartaruga, trasportarla presso la “Masseria Bellanova” per l’iniziale assistenza e successivamente consegnarla al centro di recupero del Bosco di Rauccio (Lecce) per i primi trattamenti sanitari.

“È stato provvidenziale – dichiara Luigi Massimiliano Aquaro presidente di Legambiente Porto Cesareo – il soccorso prestato da Eugenio Sambati che, sebbene molto sensibile ed attento alle problematiche ambientali e naturali del proprio territorio, si è reso comunque conto che si può e si deve sicuramente fare di più onde poter intervenire al meglio in casi come questo. Legambiente, infatti, da anni chiede l’istituzione di un centro di recupero tartarughe nel territorio di Porto Cesareo in quanto ogni anno è teatro di numerosi spiaggiamenti di decine di esemplari di tartaruga caretta caretta che vengono, grazie alla sensibilità degli ambientalisti, tratti in salvo e curati, e che potrebbe trovare una naturale collocazione in una delle torri costiere rientrate nella piena disponibilità del Comune stesso”.

“Ormai i tempi sono maturi per il raggiungimento di questo nuovo traguardo in questa parte del Salento che, dopo l’istituzione del Parco regionale nel 2006 e del CEA (Centro per l’Educazione Ambientale) nel 2007, è sicuramente pronta per accogliere un centro per il recupero di tartarughe ed altri animali marini in difficoltà. Occorre – conclude Aquaro – attivarsi nella maniera più veloce possibile coinvolgendo partners di eccezione quali, ad esempio, il Comune di Porto Cesareo ed il Consorzio dell’Area Marina Protetta, per far sì che il territorio si sviluppi ancor di più in modo sostenibile e sia di ulteriore esempio, specie per i più giovani, di quanto si possa fare per salvaguardare, custodire e difendere la Natura”.

In attesa, quindi, della nascita di questa nuova importante struttura Legambiente Porto Cesareo provvederà a reinserire nel suo proprio habitat la tartaruga, che per l’occasione è stata ribattezzata “Eugenia”, organizzando la giornata “speciale” per la sua liberazione che avverrà dalla “Baia delle Tartarughe” sull’Isola dei Conigli non appena sarà terminato il periodo di cura e riabilitazione.

Fonte: http://puglialive.net

Link to comment
Share on other sites


Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.