Jump to content

Cosa succede alle piante!


Recommended Posts

Piccolo esperimento

 

Ore 08,30

 

Prendo una delle due Cabomba Aquatica appena prese e la metto nella vasca con le due Graptemys e la piccola Trachemys.

 

Eccola qui prima del trasferimento

 

56.jpg

 

Ore 09,15, potata quasi alla radice

 

57.jpg

 

Notate come la disgraziata tagli i rami in basso invece di mangiare le foglie

 

58.jpg

 

59.jpg

 

E lo spezzettamento.

 

N.B. La responsabile unica del macello è la Trachemys.

 

Le due Graptemys la guardano incuriosite!

Link to comment
Share on other sites


:eek: :eek: :eek:

 

 

Rapidissima :)

Ditruttrice come quasi tutte le Trachemys :)

Io non ho ancora avuto il coraggio di mettere le due piante galleggianti nella vasca...

Per ora ho solo il lucky bamboo e, fino a questa mattina, c'era ancora tutto (tranne un pezzettino di foglia ma credo l'abbiano mangiata per sbaglio).

 

Ciao,

Danilo

Link to comment
Share on other sites

e pensare che quella pianta lì...è infestante nell'acquario!!...senza tarte è lei a fare casino:)

 

in che senso :eek: ?

Link to comment
Share on other sites

Nel senso che cresce a velocità spaventosa e, se sradicata, sporavvive galleggiando.

 

Negli acquari normali crea problemi perchè cresce fino in superfice e si allarga togliendo la luce alle altre.

 

Nell'altra vasca è crescuta di 8 cm in un mese.

Link to comment
Share on other sites

perche' non piante di plastiche? sono belline e personalizzabili e evitano un sacco di batteri.
Link to comment
Share on other sites

Francamente non amo molto le piante di plastica e uso quelle vere per completare il ciclo biologico.

 

Di solito con le Trachemys uso solo la Dracena Sanderiana, che non mangiano.

 

Però, con specie più tranquille, si può fare dell'altro

 

 

6.jpg

 

 

 

9.jpg

 

 

 

Ciao Ciao:)

Edited by pminotti
Link to comment
Share on other sites

le mei 2 tss hanno fatto fuori una canna di bamboo e alle altre 2 hanno mozzato tutte le radici, delle pesti!!!!
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
  • 2 months later...

Io amo molto le piante vere, oltre ad essere belle sono molto utili,

però ho sempre avuto problemi in acquario, non mi crescono per niente e anzi, si ricoprono di alghe nere e muoiono.

In laghetto và un pò meglio, le pistie si sono seccate, forse troppo caldo, mentre sopravvivono i giacinti d'acqua e le ninfee anche se non mi hanno degnato di un solo fiore.

le mie emys non toccano le piante, anche se quando le avevo nella bacinella qualche morsetto ai germogli delle ninfee o ai bulbi dei giacinti glie li davano.

anche i pesci si sono moltiplicati, da 5 rossi che erano in aprile, adesso sono una decina: sono comparsi pesci grigi che sono cresciuti più dei genitori.

Link to comment
Share on other sites

La non crescita delle piante è spesso causata dalla luce insufficiente, dal poco concime e dalla poca co2 in acqua.

Le alghe, che sono unicellulari, resistono meglio a queste carenze.

perciò, per contrastare le alghe, bisogna stimolare bene la crescita delle piante, che fanno antagonismo.

 

In un terracquario con le tarte(apparte le trachemys vandale..:) )

spesso la luce è poca, non si concima e non si mette co2, perciò è davvero difficile che le piante resistano.

 

Però, con specie meno vandale, io direi che mettendo due neon, anzichè uno, e concimando con prodotti liquidi per acquario, diverse piante acquatiche e robuste possano vivere bene:

Vallisneria, anubias, cryptocorine e microsorium, per esempio.

 

la cabomba non è una pianta facile.

Ha bisogno di luce molto forte, e co2 con diffusore.

 

Io ce l'ho, e stenta parecchio, perchè ancora non mi sono comprata un diffusore per la C02...

Link to comment
Share on other sites

Nei miei acquari non ho mai usato diffusori di CO2 ma ho sempre avuto piante in abbondanza.

la cabomba ho dovuto toglierla perche' finiva per soffocare tutte le altre ed intasava i bocchettoni del filtro

nell'acquaterrario invece sono alla disperazione:anubias, microsorium e vescicularia, che ho provato a mettere quando ancora le ocadie erano piccine, sono durate 2 giorni, i giacinti d'acqua, pistia, trapa natans, salvinia natans arrivano al massimo a una settimana, le ninfee 2 ore le foglie e un giorno il bulbo.

la dracaena era l'unica a non venire mangiata ma la usavano come rampa per saltare fuori dalla vasca:growl5cj: :growl5cj: :growl5cj:

faccio un ultimo tentativo con le mangrovie (appena riesco a trovarle) altrimenti mi do' per vinta:butto le tarte e faccio un "paludario olandese":laugh8kb:

Link to comment
Share on other sites

Veramente con le tarte quanto a concime non si scherza per niente.:laugh8kb:

 

Ci vuole quasi il badile.

 

E per la luce 2 UVB da 18W e lo spot da 60W non sono poco.

 

Il guaio è lo sradicamento.

 

Persino le Sternotherus Minor scavano come matte, con la conseguenza che non è possibile fare un fondo multistrato fertile.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.