Jump to content

temperatura incubatrice


Recommended Posts

ma una temperatura di circa 27 gradi e un'umidità del 80 per cento va bene in un'incubatrice, oppure è troppo bassa?:confused:
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 36
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ciao...

 

Per avere femmine,la temperatura e bassa...

 

80% di umidità e perfetta.

 

ricorda che la condensa non deve ricadere sulle uova...rischio rottura

Link to comment
Share on other sites

Con 27° ottieni tutti maschi.

 

Tra i 26 ed i 29,5°C tutti maschi

Tra i 30 ed i 31,5°C di sesso misto

Tra i 32 ed i 34°C tutte femmine (meglio non superare i 32 per evitare danni alle uova).

Link to comment
Share on other sites

Con 27° ottieni tutti maschi.

 

Tra i 26 ed i 29,5°C tutti maschi

Tra i 30 ed i 31,5°C di sesso misto

Tra i 32 ed i 34°C tutte femmine (meglio non superare i 32 per evitare danni alle uova).

 

ciao lara, grazie per la risposta, ma ti scoccio ancora una volta

 

e se per qualche sbalzo di temperatura va per qualche minuto sotto i 26 gradi .. sarebbe un problema? E' questa la mia preoccupazione

Link to comment
Share on other sites

ti ringrazio lo stesso...magari anna vede la mia discussione e mi dà qualche consiglio.
Link to comment
Share on other sites

e' impossibile che "per qualche minuto" abbiano grossi sbalzi termici. Nelle incubatrici a bagno maria esiste una grossa massa di acqua. Nelle altre incubatrici c'e' meno acqua, pero' per creare l'umidita' una certa massa di acqua c'e' lo stesso. E l'acqua conserva e rilascia il calore immagazzinato.

Se ci sono degli sbalzi di temp in genere durano piu' a lungo (un numero plurimo di ore).

Se avvengono molto raramente non danno problemi.

Bisogna pero' cercare di avere una temp di incubazione stabile altrimenti si diventa scemi a starci appresso.

Link to comment
Share on other sites

e' impossibile che "per qualche minuto" abbiano grossi sbalzi termici. Nelle incubatrici a bagno maria esiste una grossa massa di acqua. Nelle altre incubatrici c'e' meno acqua, pero' per creare l'umidita' una certa massa di acqua c'e' lo stesso. E l'acqua conserva e rilascia il calore immagazzinato.

Se ci sono degli sbalzi di temp in genere durano piu' a lungo (un numero plurimo di ore).

Se avvengono molto raramente non danno problemi.

Bisogna pero' cercare di avere una temp di incubazione stabile altrimenti si diventa scemi a starci appresso.

 

solo volevo capire..se comunque a circa 26 gradi ci sia possibilità di schiusa..io ho creato l'incubatrice e ora la sto collaudando, la temperatura è fissa sui 27 e l'umidità è del 80%. Vorrei fare in modo da alzare un pò la temperatura, ho usato un termoriscaldatore di 50 w, adesso ho diminuito un pò l'acqua e sto provando. Se calassi tutta l'incubatrice in una scatola di polistirolo? Si può eventualmente chiudere il coperchio di questa scatola di polistirolo e fare solo un buco per lo scambio dell'ossigeno? Voglio sottolineare che la vasca dove poi dentro c'è la vaschetta più piccola che conterrà le uova ha a sua volta un coperchio che ho messo inclinato per evitare che la condensa cada sulle uova,,

ciao,,:)

Link to comment
Share on other sites

io uso un riscaldatore da acquario da 50 w e se non sto attenta supero di gran lunga i 35 gradi nelle giornate calde!

Bisogna isolare bene la vasca e mettere un coperchio isolato anch'esso. Il coperchio lo lasci spiragliato di una decina di cm.

Dipende anche dai riscaldatori. In effetti anche quelli di marca (io ne ho un paio di.... non mi ricordo piu' - bisogna che me lo guardi) sono mal tarati. In pratica pur impostandoli a 32 gradi (che e' il massimo - sarebbe una limitazione per non far cuocere i pesci) in genere vanno piu' su come gradi. (qualcuno invece non ce la fa ad arrivarci). Nonostante siano costosi sono delle mezze trappole.

L'ideale sarebbe prendere un riscaldatore in un negozio che consenta di provarli e che lo prenda indietro se non raggiungono i gradi "starati" che servono a noi. Per avere una temp. in aria di 32 gradi l'acqua deve essere piu' calda di 32 gradi.

Con 26 gradi dovresti essere al limite inferiore della temperatura. Pero' non ho mai verificato personalmente se effettivamente schiudono a quella temp. Se ti nascono tutti maschi non e' affatto positivo.

 

Una volta che ti si assesta la temp. alle temp che desideri cerca di non staccare il riscaldatore. Rischi di trovarti con temp. strane quando lo riaccendi.

 

Maggiore e' la quantita' di acqua e piu' stabile e' la temp.

Usa acqua distillata altrimenti, specialmente se hai acqua calcarea, ti si forma uno zoccolo di calcare attorno al corpo del riscaldatore

Link to comment
Share on other sites

ricordarsi di mettere una reticella intorno alla vasca delle uova quando ci si avvicina al periodo delle schiusa. Se le tartine cadono in acqua affogano. ed e' gia' successo.

La reticella deve essere a maglie fitte e FISSE. Cioe' la maglia non si deve spostare altrimenti se le tartine ci infilano la testa possono strozzarsi.

Link to comment
Share on other sites

ricordarsi di mettere una reticella intorno alla vasca delle uova quando ci si avvicina al periodo delle schiusa. Se le tartine cadono in acqua affogano. ed e' gia' successo.

La reticella deve essere a maglie fitte e FISSE. Cioe' la maglia non si deve spostare altrimenti se le tartine ci infilano la testa possono strozzarsi.

 

io non riesco a superare questi 27 gradi,se prendessi un termoriscaldatore con una resistenza più grande avrebbe un senso?Domani,prendo una scatola di polistirolo e magari uso un contenitore un pò più piccolo come incubatrice, anche i sostegni per la vaschetta delle uova mi mettono in crisi, ho usato due tazzine da caffè rovesciati, perchè non oso incollare con l'attak per paura poi delle esalazioni velenose. Tu poggi le uova sulla sabbia? Va bene? temo però che rispetto alla terra non trattenga tanto l'umidità, ma è poi cosi importante questo tasso d'umidità? su tartarughe.org dicono che per come è fatto il guscio d'uovo di tartaruga, non è cosi fondamentale.

scusami, mi rendo conto che ti sto tartassando di domande, ma le mie tarte sono alla loro prima deposizione,,e non sono preparata, non me lo aspettavo.

ciao,,grazie!

Link to comment
Share on other sites

come e' impostata la mia lo puoi vedere alla pagina:

http://www.tartarughe.org/file_FAQ/incubatrici/index.html

Da anni uso non piu' la vaschetta che e' fotografata li', ma un "cestone" di plastica 40x60.

Se isoli termicamente il contenitore (+ coperchio) dovresti vedere un netto miglioramento. Altrimenti potrebbe essere che e' il riscaldatore che e' troppo serio!

Io uso due vasetti di plastica per piante messi capovolti. E tengo la vaschetta delle uova NON a contatto con l'acqua. C'e' chi preferisce che sia a contatto per aumentare il calore.

Come substrato uso sabbia di cantiere e la lavo prima. Le uova solo appoggiate e non sepolte. La sonda del termometro appoggiata a fianco delle uova.

Se si usa un substrato troppo bagnato le uova fertili possono scoppiare

Link to comment
Share on other sites

> per sostenere la vaschetta delle uova

 

 

ok,,,domani provo a rimodulare la mia incubatrice,il tempo è fortuantamente buono e non penso sia un problema il fatto che le uova siano ancora sotto terra..

a presto!

Link to comment
Share on other sites

ciao, io per la mia incubatrice ho preso un vecchio frigo portatile che risulta essere isolato bene, poi ho fatto quello che in genere fate voi, ho messo dei contenitori capovolti a filo d'acqua e sopra ho poggiato un contenitore con della torba bollita e raffreddata e ho poggiato le uova, sotto questo contenitore ho messo il termoriscaldatore a una temperatura che vicino alle uova era circa 31/32 poi ho coperto il frigo con il suo coperchio però a un angolo ho messo uno spessore in modo che l'acqua della condensa non scendeva sopra le uova e in più c'era il ricambio di ossigeno, quest'anno volevo fare delle modifiche che dite se sul coperchio ci applico una piccola ventolina per far girare meglio il calore?
Link to comment
Share on other sites

ciao, a tutte, con la temperatura sembra che ci siamo adesso, ho anche usato lo stesso metodo di anna (cioè ho avvolto metà dell'incubatrice con la pellicola) ma l'umidità si mantiene sotto l'80%, come posso fare per aumentarla un pò, non vorrei aggiungere altra acqua, altrimenti mi si presenta di nuovo il problema della dispersione del calore,,

rispondetemi,,presto!! grazie

Link to comment
Share on other sites

sarebbe utile mischiare un pò di torba alla sabbia? Forse la torba trattiene un pò d'umidità?
Link to comment
Share on other sites

ciao, a tutte, con la temperatura sembra che ci siamo adesso, ho anche usato lo stesso metodo di anna (cioè ho avvolto metà dell'incubatrice con la pellicola) ma l'umidità si mantiene sotto l'80%, come posso fare per aumentarla un pò, non vorrei aggiungere altra acqua, altrimenti mi si presenta di nuovo il problema della dispersione del calore,,

rispondetemi,,presto!! grazie

 

l'80% di umidita' e' un'ottima percentuale. Perche' aumentarla ancora?

p.s. io di igrometri ne ho 5, 3 a capello e 2 digitali, e con alte percentuali di umidita' danno di matto tutti. Tanto che non li uso piu' nell'incubatrice.

 

Se aumenti la massa di acqua il primo riscaldamento impiega piu' tempo, pero' la temperatura, se l'isolamento della vasca e' buono, rimane piu' costante.

 

Non ho mai provato la torba.

L'importante e' che il substrato non sia bagnato. La sabbia rimane umida e ha un buon drenaggio

La volta che ho aggiunto acqua alla sabbia (stavo facendo una verifica di alcune cose) e' successo questo:

http://www.tartaportal.it/index.php?ind=articoli&op=entry_view&iden=20

da non augurare a nessuno!

Link to comment
Share on other sites

ciao anna, cosa ne pensi delle incubatrici covatutto che si comprano sui siti per la vendita di articoli per rettili? Si possono tarare?
Link to comment
Share on other sites

ciao anna, cosa ne pensi delle incubatrici covatutto che si comprano sui siti per la vendita di articoli per rettili? Si possono tarare?

 

non lo so. Non le ho provate. Sono sempre rimasta attaccata alla mia incubatrice fai da te costruita prima di entrare in web e modificata piano piano e con circospezione. :)

Nelle incubatrici non fai da te bisogna controllare la scheda tecnica e verificare che i parametri che ci servono siano rispettati.

 

L'importante e' che le cose essenziali siano rispettate o registrabili.

Link to comment
Share on other sites

Scusate se mi intrometo nella discussione, ma anch'io ho provato a costruire un incubatrice e leggendo i vostri mex mi sono venuti 2 dubbi: per prima cosa la temp che riesco a raggiungere è di 32-33°,ma non si tratta della temp dell'aria, ma della terra che controllo con una sondina inserita proprio dove dovrei mettere le uova. In secondo non ho considerato il fatto che nelle giornate calde la temperatura potrebbe alzarsi perchè l'ho provata verso marzo e la temp rimaneva costante. A questo punto mi conviene mettere l'incubatrice in un posto fresco tipo in cantina e vedere se raggiungo i gradi giusti!!!!!???
Link to comment
Share on other sites

Scusami Irene, non ho capito bene i tuoi dubbi... Provo comunque a rispondere.

La sondina deve essere posta nel luogo in cui andranno le uova e appoggiata sul terreno. Quando ci saranno le uova sara' posta in mezzo alle uova appoggiate sul terreno. Le uova saranno a loro volta appoggiate sul terreno, messe giusto dentro un po' di incavo per evitare che rotolino.

I riscaldatori per acquario sono dotati di un termostato che, in teoria dovrebbe mantenere stabile la temperatura qualunque sia la temp. esterna.

In realta' (e non ho mai capito perche') nella pratica non funziona cosi'. In genere man mano che la temperatura esterna sale aumentano anche i gradi che si raggiungono in incubatrice.

Il primo intervento in corsa (quando si hanno le ovette dentro) e' di aumentare la spiragliatura del coperchio secondo le necessita' (in pratica aumentare la dispersione del calore).

Quando si raggiunge un punto non piu' gestibile si agisce (moooolto obtorto collo) sulla regolazione del riscaldatore di acquario (sono apparecchi che possono dar di matto appena toccati).

Una terza soluzione e' proprio di spostare l'incubatrice in luoghi piu' idonei a mantenere le temp. uguali alla situazione precedente.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per aver cercato di interpretare le mie domande e avere in parte azzeccato le risposte!!!!. Per meglio chiarire mi chiedevo se i gradi, 32 circa, dovevano essere raggiunti sulla terra dove poggiano le uova o nell'aria. Per quanto riguarda il mantenimento della temperatura se devo regolare il termostato dopo aver posizionato le uova è davvero un casino quindi opto per trovare un luogo fresco.
Link to comment
Share on other sites

Grazie per aver cercato di interpretare le mie domande e avere in parte azzeccato le risposte!!!!. Per meglio chiarire mi chiedevo se i gradi, 32 circa, dovevano essere raggiunti sulla terra dove poggiano le uova o nell'aria. Per quanto riguarda il mantenimento della temperatura se devo regolare il termostato dopo aver posizionato le uova è davvero un casino quindi opto per trovare un luogo fresco.

 

irene capisco i tuoi dubbi,,io ho rinunciato a costruire l'incubatrice,,,perchè l'igrometro posto in piedi nella vaschetta segnava sempre 70..e nell'aria si che era 80, ma non è un lavoro fatto bene.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.