Jump to content

Pelodiscus problema piastrone


Jcdenton

Recommended Posts

E prima o poi doveva succedere che Maxtor si beccasse qualcosa, saranno stati i troppi complimenti per la sua pelle perfetta oppure cosa più probabile ho commesso qualche errore che gli ha portato stress.

Ha un piccolo bozzo, non è un graffio, assomiglia molto ad un brufolo, e nella parte sommitale c'è proprio una puntina che pare puss o una sorta di crosta.

Ieri mi sembra non ci fosse.

Adesso il guaio è che fargli una foto è praticamente impossibile, è troppo irrequieto, fa moltissima forza e morde come un assatanato peggio di prima. Questa sua grande reattività mi fa pensare che non sia nulla di troppo grave da riprendere comunque subito, purtroppo la sfiga vuole che oggi il veterinario non è a Cosenza.

Gli da comunque fastidio perché mi sono accorto della cosa osservandolo stamattina, cercava di mordersi il piastrone. Più tardi provo a fargli una foto se riesco, non vorrei dargli ancora il piacere di affondare le fauci nelle mie dita.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Con sprezzo del pericolo sono riuscito a fare le foto, senza è praticamente impossibile capire di cosa si tratta e mene rendo conto benissimo.

Mi sono accorto anche di un altro problemino :(.

Intanto ecco il piastrone:

 

http://img117.imageshack.us/img117/954/dscn7489zt8.jpg

 

http://img153.imageshack.us/img153/1354/dscn7493so8.jpg

 

Problemino sul collo, non è micosi o almeno non sembrerebbe, credo si tratti più di una grattata con le sue unghione comunque da non sottovalutare....

http://img149.imageshack.us/img149/8341/dscn7490lh5.jpg

 

Secondo voi di che cosa può trattarsi?

Agiamo come al solito? Betadine e asciutto? Maledetto veterinario che sta sempre in mezzo e quando serve sparisce..........

Link to comment
Share on other sites

Non saprei Jcdenton... non mi convince niente di tutto ciò...

 

Il "brufolo" sul piastrone mi ricorda una cosa simile che aveva una piccola Carinatus (sempre sul piastrone) e che il mio veterinario ha curato col Sera Baktowert.

 

Sul collo... non mi sembra proprio un'unghiata... interessa una zona bella ampia, sembra un'infezione...

 

Ma dovute a cosa mi chiedo!?!?!?

 

Fai un test all'acqua, controlla i valori del pH e di tutto il resto... e vedi di rintracciare subito il veterinario.

 

In bocca al lupo e facci sapere!!! ;) :) :)

Link to comment
Share on other sites

Il guaio è quello, i valori sono perfetti, ma non si tratta di valori, tempo di aver fatto qualche sciocchezza e si è stressato, abbassamento delle difese immunitarie e zac.

Comunque lo ho beccato, viene a casa mia pomeriggio.....

Link to comment
Share on other sites

Si una spina o un brufolo....

il vet per telefono ha detto che potrebbe esser una semplice eruzione cutanea, ma comunque vedremo appena verrà da me.

Adesso il vero guaio... come si mette la pomata cicatrizzante ad una pelodiscus?

Con il cotton fiock lo morde e lo spezza a metà (cosa già provata quando quel pazzo di veterinario voleva fargli un tampone della saliva)....

Link to comment
Share on other sites

Ahia gli mostrato le foto..... si tratta di ascesso......................

 

E mo sono davvero uccelli per diabetici (c***i amari)

Link to comment
Share on other sites

per il collo vai di betadine;) per l ascesso mi dispiace moltissimo ma è certo il vet?? sembrerebbe veramente cm se una spina o (lisca di pesce) gli sia entrata nella carne...
Link to comment
Share on other sites

Abbastanza sicuro, comunque è da vedere da vicino......

Dovrò rivedere l'acquario e capire cosa lo ha stressato, possono esser state le carpe koi che ho levato perché lo infastidivano ed erano più grandi di lui quindi possono averlo intimorito oppure il livello dell'acqua, ma non credo. Non posso sottovalutare nulla a sto punto ed ogni bestiola reagisce in modo diverso.

Link to comment
Share on other sites

lo stress provoca un abbassamento delle difese immunitarie.

Gli ascessi sono favoriti o da carenze vitaminiche in questo caso impossibili, o da abbassamenti del sistema immunitario quindi credo sia la seconda cosa. Comunque prima della visita sono tutte ipotesi che faccio.

Link to comment
Share on other sites

Si, ma ci andrei cauto ugualmente... lo stress c'entra relativamente.

 

Sarà successo qualcosa e l'esperto può chiarire questa faccenda.

 

Non mettere niente, ovviamente, per adesso.

Link to comment
Share on other sites

Perchè vallo ad operare anzi non tanto l'operazione, ma la medicazione successiva tipo mettere disinfettante, metter la pomata cicatrizzante.

Per quanto riguarda l'ascesso ho dovuto già trattarne uno su una trachemys e avevo il problema che non tirava fuori la testa, con lui sarà il contrario cioè la tira troppo fuori.

Altro problema è che comunque vanno affrontati subito per non incorrere in setticemie.

Link to comment
Share on other sites

ma l'ascesso è quello sul piastrone o sul collo????povera tarta ...speriamo bene ke nn sia nulla di grava ne di tanto impegnativo e difficile da curare
Link to comment
Share on other sites

a volte anche alla mia capita di avere delle ulcerazioni sul collo. il veterinario mi ha detto che sicuramente si ferisce da sola. per l'ascesso, forza maxtor! e forza jc, pregheremo tutti per la tua incolumità :-)
Link to comment
Share on other sites

Eccomi di ritorno.

E' stato stranamente calmo.

Sul collo è una semplice ferita da zampata probabilmente nell'impeto della caccia, quella che si vede è solo la vecchia crosta, sotto c'è la nuova pelle, la crosta è stata analizzata al microscopio per vedere se ci fossero betteri o micosi, ma nulla di tutto ciò. Veniamo al problema serio, sul piastrone non si tratta di ascesso,è proprio un buchino che potrebbe esser causato da un battere oppure una neoformazione, oppure ancora una semplice escoriazione.

Consigli del dottore aumentare leggermente la salinità e controllare che non si formino altri buchi simili, c'è la remota possibilità di avere una SCUD portata da batteriemia, ecco perché sperare non se ne formino altre, la zona è però poco vascolarizzata, quando ha levato la puntina che c'era in cima non è uscito sangue ed è questa la cosa che preoccupa perché se non arriva il sangue potrebbe esserci del materiale setticemico tutto intorno. L'attività della belva che si è fatta fuori tutti tamponi lascerebbe escludere un problema del genere però dal momento che non ci sono sintomi per are una diagnosi si prefererisce non escludere nulla.

Altro pensiero che mi ha messo in testa che potrebbe esser una formazione tumorale che lui si è poi sfregato da qualche parte ferendosi; altra ipotesi remota, ma da tenere in considerazione.

L'unica cosa consigliata è 5g di sale a litro e tenerlo sotto controllo per una settimana massimo e poi tornare in ambulatorio e vedere come evolve.

Non mi ha consigliato cure per evitarle di stressarla dal momento che ancora non si sa dove andare a parare potremmo fare una cura che può risultare del tutto inutile.

Intanto la belvaccia è tornata in acquario dove i pesci stavano gironzolando felici e per far capire chi è il padrone di casa ne ha ingoiati due di netto.... alla faccia dello stress.

Link to comment
Share on other sites

No è un'altra cosa, qui c'è la pelle sopra.

Comunque non è SCUD, ma al limite batteriemia, l'attività della tartaruga porta ad escludere che ci sia del materiale in setticemia, ma non se n'è del tutto certi.

Altro guaio che vista la posizione in cui si trova e vista la tartaruga non posso nemmeno dar dentro di disinfettanti o pomate perché sarebbe inutile e perché agendo con pomate la stresserei troppo.

Ora dopo la ripulita e l'inserimento del sale sembra meno arrossata la zona e comunque è nell'acquario che nuota.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.