Jump to content

Emys trinacris


neweus

Recommended Posts

http://ilmattino.caltanet.it/mattino/20060427/foto/HE10_224.jpg

Roma. Diversa dalle sue parenti che vivono nel continente, lo confermano gli studiosi. L’hanno battezzata «Emys trinacris» ed è la testuggine che abita in Sicilia. Verde, con delle macchie di colore giallo, non è una nuova arrivata nell’isola, ma è sempre stata identificata come una comune «testuggine palustre europea». Fino a quando, alla fine del 2005, una squadra di ricercatori guidati dal professor Uwe Fritz dell’Università di Dresda non ha analizzato il suo dna mitocondriale e l’ha trovata geneticamente diversa rispetto alle popolazioni originarie della penisola, Una «specie nuova», su cui gli studi diretti da Stefania D’Angelo del Wwf sono ancora in corso, di dimensioni più piccole rispetto a quelle della penisola.. Le testuggini europee possono vivere molto a lungo. «Una tenuta in cattività - racconta D'Angelo - ha vissuto per 120 anni».

Link to comment
Share on other sites


ma è sempre stata identificata come una comune «testuggine palustre europea».

 

 

 

:rolleyes:

 

 

ho capito...scusate...!!!

 

 

 

 

AAA comprasi 1/2 neurone da accoppiare al mio 1/2...anche usato :D

Link to comment
Share on other sites

A vederla così non si può dire, ed effettivamente assomiglia molto, ma se hanno fatto analisi sul DNA sicuramente c'è poco da discutere.

 

La Emys Orbicularis è una delle prime creature censite da Linneo, quindi ci troviamo ad avere in tutta europa una sola Specie con varie sottospecie:

 

Emys orbicularis capolongoi

Emys orbicularis galloitalica

Emys orbicularis lanzai

Emys orbicularis hellenica

Emys orbicularis iberica

Emys orbicularis persica

Emys orbicularis colchica

Emys orbicularis eiselti

Emys orbicularis orbicularis

Emys orbicularis fritzjuergenobsti

Emys orbicularis hispanica

Emys orbicularis occidentalis

Emys orbicularis luteofusca

 

Quella italiana è la galloitalica, ma su tutti i testi precisavano che quelle della pianura padana sono grosse e scure mentre in sicilia sono sempre state più piccole e sul marrone.

 

Se pensate a quante sono le specie in America, e le relative scarse differenze, viene forse il dubbio che con questa prima specie ci si sia limitati un po' nella classificazione.

 

D'altra parte, pensando alle differenze tra le ben note Trachemys, che in pratica differiscono solo per i colori, mi viene il dubbio che un naturalista potrebbe classificare me e i miei fratelli in sottospecie diverse, visto che siamo uno riccio, l'altro biondo e il terzo nero liscio (N.B. L'origine è garantita):eyebrows:

 

D'altra parte è quello il motivo per cui le Kohnii ora sono una sottospecie delle Graptemys Pseudogeographica e non una specie autonoma.

 

Resta un ultimo inquietante interrogativo:

 

Quanto Marsala hanno bevuto prima di arrivare alla classificazione?

Link to comment
Share on other sites

  • 11 months later...

Ho trovato questo vecchio post, è stata respinta l'elevazione a specie della sottopsecie Trinacris voluta dall'amico Fritz.

Hanno fatto delle comparazioni filogenetiche e l'hanno bollato!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.