Jump to content

Cloro


Canepazzo

Recommended Posts

Ciao, è la prima volta che scrivo.

 

Sono appassionato di tartarughe da quando ero bambino ma purtroppo quando si è piccoli a volte si tende a trattare anche gli esseri viventi come un gioco, infatti le mie tartarughe non superavano mai l'anno di vita.

 

Oggi è un po diverso, conosco le abitudini alimentari fisiche ecc

 

Possiedo una scripta scripta da 7 anni.

 

Visto che vorrei acquistare un bel aquaterrario e grazie al vs forum sono riuscito a capire come configurarlo.

 

L'unica cosa che non mi è molto chiara è il cambio dell'acqua. Se non ho capito male per non far morire i batteri che si insidiano nei cannolicchi bisogna mettere acqua priva di cloro giusto?? Per fare è sufficiente far

"riposare" l'acqua per 24/48 ore oppure bisogna aggiungere nell acqua qualche prodotto? Un mio amico esperto di acquari mi ha riferito che il cloro da solo non evapora....

Potete per cortesia delucidarmi sulla situazione?

 

Grazie

Link to comment
Share on other sites


Per fare prima, negli acquari usano alcuni prodotti che dovrebbero eliminarlo, tipo l'Aquasafe della Rena.

 

Però normalmente contengono anche altre sostanze utili per i pesci ma ininfluenti per le tartarughe.

 

Il fattore costo incide parecchio. Considera che le nostre vasche sono molto più grandi della media degli acquari dei pesci.

 

Da perito merceologo ti confermo che il cloro torna alla forma gassosa a temperatura ambiente in 12-24 ore, a seconda della profondità dell'acqua e della superficie di scambio.

Link to comment
Share on other sites

Premesso che quando riempi la vasca la prima volta usi l'acqua non declorata, dopo ti serve solo il 30% del totale, dato che non la devi mai più cambiare tutta.

 

Di solito si rabbocca l'evaporazione e si cambia un 10%. (un innaffiatoio grande per una vasca da 100L)

 

Io ho un bidone di plastica da 100 L sul balcone. Lo usavo d'estate per irrigare le piante in automatico quando non ci sono.

 

Avevo pensato di mettere una cassa di decantazione nel controsoffitto, ma credo che lo farò nella prossima casa.

Link to comment
Share on other sites

Quella per i ferri da stiro non và e ti fà pure male se la bevi per i residui delle resine con cu la distillano.

 

Se è quella per uso sanitario è neutra.

 

Però costa.

 

Puoi usare quella di osmosi per acquari.

 

Però è inutile, va bene quella di rubinetto declorata.

 

Il problema più grosso è l'elevata durezza delle acqua di città, ma tanto poi mettiamo l'osso di seppia o diamo i pellets e siamo daccapo.

 

E poi alle tarte il calcio fà bene.

Link to comment
Share on other sites

Se non ho capito male per non far morire i batteri che si insidiano nei cannolicchi bisogna mettere acqua priva di cloro giusto?? Grazie

 

io dalla mia pochissima esperienza, so che mentre pulisci il filtro i cannolicchi li devi sempre tenere a bagno con l'acqua sporca e mai pulirli o sciacquarli con acqua pulita...quindi quando fai rifunzionare il filtro, a quanto ho capito giusto nel filtro rimetti un pò d'acqua sporca e poi in seguito cambi almeno il 40% di acqua...

...

giusto minotti?????? se no correggimi, perchè vorrei anche io essere abbastanza esperta sooto questo punto di vista :)

Link to comment
Share on other sites

io dalla mia pochissima esperienza, so che mentre pulisci il filtro i cannolicchi li devi sempre tenere a bagno con l'acqua sporca e mai pulirli o sciacquarli con acqua pulita...quindi quando fai rifunzionare il filtro, a quanto ho capito giusto nel filtro rimetti un pò d'acqua sporca e poi in seguito cambi almeno il 40% di acqua...

...

giusto minotti?????? se no correggimi, perchè vorrei anche io essere abbastanza esperta sooto questo punto di vista :)

 

No, nel senso che non si cambia l'acqua e si pulisce il filtro.

 

Si fà in due momenti differenti.

 

Se il filtro è sporco lo stacchi e pulisci le spugne, dai una sciacquata al barilotto e, se sporchi, anche ai cannolicchi e fai ripartire.

 

Tutta la procedura richiede forse un quarto d'ora.

 

Si riempie con l'acqua dell'acquario quando connetti i tubi e apri i rubinetti.

 

Al massimo rabbocchi.

 

I rabbocchi e i cambi parziali si fanno in altri momenti. In linea di massima una volta la settimana.

 

Non serve cambiare tanta acqua, ma se ci sono problemi è meglio fare due cambi del 10% in due giorni di fila che cambiare un 30% in un colpo.

Link to comment
Share on other sites

aaahhh ecco...quindi sono 2 momenti ben distinti...e quindi ogni settimana cambio l'acqua solo del 10% , se è molto sporca faccio 2 cambi di seguito sempre del 10% ...perfetto ...:)
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.