Jump to content

Riscaldatore Si, Riscaldatore No


ciuffo

Recommended Posts

Ciao a tutti, mi chiamo Ciuffo.

Complimenti per il sito: grazie a questo sono riuscito a capire e a migliorare molte situazioni che si sono presentate nel tempo. Per cui è un bel po' che vi seguo, per così dire, "in sordina"...

Ora però... esco allo scoperto!

Volevo, come da titolo, porvi un quesito: se la temperatura dell' acqua del mio terracquario si aggira, senza riscaldatore, sui 22 gradi (poco più) tutto il giorno è proprio necessario metterlo?

Magari è una domanda stupida, però il dubbio mi ha fatto venir voglia di scrivere.

Fino ad ora l'ho sempre tenuto acceso, ma in questi giorni ho dovuto per forza toglierlo causa nuovo allestimento.

Sarebbe troppo in vista e le mie due trachemys SS (maschi di circa 3 anni il primo e due anni e mezzo il secondo) lo distruggerebbero in un secondo!!!

Sti due pazzi vivono SEPARATI in un terracquario di 150x50x50 diviso più o meno a metà... in un appartamento sempre caldo.

Ho quindi 2 filtri esterni (pratiko 200), 2 spot, 2 uvb, doppio bamboo... tutto, secondo quanto ho appreso nel sito.

Temperatura in zona emersa 29-30°.

Aspetto vostre risposte...

Grazie!

Link to comment
Share on other sites


Se hai sempre più di 22° non serve.

 

Considera che anche le lampade scaldano.

 

Se di notte la temperatura non scende più di tanto non ci sono problemi.

 

In fondo all'aperto non abbiamo mai temperature costanti durante la giornata.

 

Al massimo potrebbe darti la sicurezza che, in caso di freddo improvviso, eviterebbero colpi di freddo.

 

Se sono abituate senza però sono sicuramente più resistenti delle solite tarte d'acquario.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Minotti per il chiarimento!

 

Per risponderti:

No, non sono mai state senza riscaldatore, per cui non so...

C'è da dire che ho già acquistato due riscaldatori esterni della hydor (300 watt), che però con i tubi del pratiko 200 non si adatta. Infatti oggi, fidandomi del commesso che invece sosteneva il contrario, ho tagliato i tubi senza provare la misura e.... ciao ciao!

Ho salvato il filtro per un pelo cercando di ricongiungere i tubi con delle guaine in gomma...

Quasi quasi li riporto indietro.

Link to comment
Share on other sites

I rettili in genere hanno bisogno di sbalzi termici tra giorno e notte anche consistenti come avviene del resto in natura.

Le mie trachemys le ho abituate in estate a vivere all'esterno giorno e notte e quest'inverno ho potuto fare a meno del riscaldatore in quanto anche a 16° sono attivissime e mangiano come se nulla fosse.

In casa generalmente le temperature che abbiamo più o meno tutti sono tra i 22 e i 16/18° quindi secondo me a parte gli inizi dell'allevamento dopo si può fare a meno del riscaldatore.

In più spesso con i riscaldatori abbiamo tartarughe che al minimo sbalzo calano l'attività e si raffreddano molto più facilmente di tartarughe allevate in modo più naturale che appaiono praticamente inattaccabili da malattie respiratorie.

Link to comment
Share on other sites

si concordo pienamente con te...io l'inverno scorso appena presa era piccola l'ho tenuta nella mia stanza-studio..senza riscaldatore ed è stata benissimo,mangiava ed era attiva ; da aprile la mettevo al sole di giorno e di notte la riportavo dentro e da maggio son state fuori giorno e notte fino a fine ottobre; avevo intenzione di non prendere il riscaldatore solo ke mia madre nn ha permesso di temerla nella stanza-studio dove c'è il termosifone e una stufa accesa (in inverno nei gg rigidi) quindi son stata costretta a doverle mettere in corridoio ke porta al piano superiore altrimenti erano guai...e visto ke lì fa freddo c'erano 10°max ho dovuto x forza prenderne uno (ho un 100w newatt impostato a 24°ke xò arriva max a 22-23°) , le tarte stanno benissimo,ma ho pensato che se le temperature si portano così già verso metà febbraio potrei abbassare il riscaldatore gradualmente e nel lasso di tempo di 15-25gg toglierlo visto ke da me in periodo + freddo di solito è gennaio... mi regolerò di conseguenza in base al tempo ....ma l'inverno prossimo le metto in camera-studio così risparmo anche sulla bolletta(tanto ho notato ke già a 15°loro stanno benissimo).

p.s. la tarta + grande a metà febbraio è 1 anno ke è con me...appena presa nn superava una moneta da 2€

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.